Alle ragazze piace il joystick

Un ragazzo mi ha scritto per pormi la propria esperienza di fronte ad un argomento che anche noi abbiamo trattato poche volte finora: femmine e videogiochi.

Nella mail mi ha linkato un video che gira su youtube da qualche tempo e che ci mostra una specie di video-propaganda per riconoscere l’identità delle giocatrici all’interno di un ambiente composto prevalentemente da maschi assetati di sesso virtuale.

Questo è il video.


L’avete visto? bene
Ora vi copierò la mail del ragazzo che me l’ha linkata.

Mi sembra un filmato parecchio interessante,al di là del fatto che si tratti di una specie di protesta contro il sessismo,che delle ragazze giochino ai videogiochi e che non siano sprovvedute completamente!
Insomma,non sto parlando di una che quando la vedi ti dice “Oh,ieri su COD ho killato uno,con un Quick,mamma mia; così ho completato la killstreak e ho chiamato l’airstrike,poi quando ha fatto il respawn gli ho fatto un headshot da distanza siderale..”,mi sembra esagerato (anche nel video c’è un linguaggio del genere,tipo “ownato/pownato” e compagnia)!
Piuttosto mi soffermerei sul fatto che molte persone di sesso femminile si vergognano di dire “Mi piacciono i videogiochi”,forse per paura di risultare un po’ maschiacce,ma secondo me è un qualcosa di infondato,perché sinceramente fare una partita con la mia ragazza sarebbe un orgasmo allo stesso livello di quello provato sotto le coperte,e non vedo motivo di vergognarsi!
Tralasciando il fatto che le ragazze a cui piacciono i videogiochi sono davvero poche (perchè direi che le ragazze che giocano a Cooking Mama non si possono dire appassionate,e loro sono veramente parecchie,vanno escluse a parer mio) mi chiedo: ma perché sono poche? Sempre per paura di risultare maschiacci,oppure perchè proprio i videogiochi sono per la maggior parte delle ragazze peggio della peste? Magari avrai avuto l’occasione di instaurare una conversazione con una ragazza su questo argomento,perchè io proprio non me ne capacito di questa scelta di massa di bandire i videogiochi! Forse i più la considerano come il male,come una droga,e quindi cercano in ogni modo di evitarne il contatto,ma se tanto ci sono anche ragazze con un po’ di giudizio che PROVANO a fare una partita,ecco che si apre un mondo! Perchè se si prova una partita e poi per qualche oscena ragione si decide di odiare tutto il mondo videoludico,almeno hai provato ad avvicinartici; magari qualcun’altra invece s’innamorerà e comincerà a giocare anche lei; sottolineando il fatto che mi sembra difficile odiare TUTTO QUANTO il contesto dei videogiochi perchè ogni gioco fa storia a sé (a meno che non sia considerato come il peggior male esistente,ripeto),mi chiedo,ma cosa spinge le ragazze ad odiare appunto questo mondo,e noi addetti ai lavori che lo popoliamo?

Ora invece dico la mia.
Trovo questo filmato non solo abbastanza patetico, ma anche controproducente.
Mi chiedo… a che pro girare questo spot?

Penso alle mie amiche che videogiocano.
Mi piacerebbe sentire il loro parere.
Vi sentite rappresentate da queste 4 mezze fighe che devono esasperare il loro essere videogiocatore – pardon videogiocatrice- moderna solo tramite l’utilizzo di parole come “pwned, n00b”, ecc.?

Ma cazzo le ragazze che conosco io non solo non nascondono la loro passione, ma sono sicuro che non vorrebbero mostrarsi come “sesso debole”, come parte di un mondo costretto a soffrire per colpa dei maschi.
Non si ritengono sesso debole e se anche lo facessero, scommetto che nessuna di loro vorrebbe risolvere il problema tramite uno spot che istiga maggiormente alla presa per il culo.

Non ho mai visto uno spot in cui dei videogiocatori di colore implorassero di essere trattati alla stessa maniera di quelli non abbronzati.

C’era davvero bisogno di farne uno con protagonisti videogiocatori dotati di utero?

 

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

134 Più commentati

  1. però devo ammettere che… E’ una gran PUTTANATA che non serve a un emerito CAZZO!!!!!!!!!
    CHE MERDA

  2. Beh riguardo al video avrei due cose da dire:
    1) Su alcuni giochi (es. metal gear online) capita SPESSISSIMO di vedere un player femminile stalkerata in chat o comunque trattata differentemente che un maschio.
    2) Io la mia attuale ragazza (no non abita in un altro stato e non abita lontano da me) l’ho conosciuta tramite warhawk secoli fa e quindi non avendo avuto un approccio con lei diverso sicuramente non ci saremmo poi messi in sieme.
    Secondo me le giocatrici essendo diverse dai giocatori vannotrattate in modo diverso ma ovviamente senza eccedere, io mi comporto con le ragazze in maniera diversa che con gli amici, classico esempio:
    Serata tra maschi? Birra, scorregge e rutto libero.
    Serata con femmine? … chi si comporterebbe nello stesso modo di prima non credo avrebbe vita facile con le stesse ma comunque…
    Trattate in modo diverso si, ma senza esagerare, anche se credo che la maggior parte delle persone che disturbano giocatori di sesso femminile possibilmente sono i classici BiMbIMiNkIa, in quanto mi capita di sentire di qualche messaggio di dubbio gusto inviato all’account della mia ragazza e chissà perchè casualmente nel nick del mandante c’è sempre un “96” o un “97” ma comunque, io ho in lista amici delle giocatrici ma ovviamente ho la maturità di pensare che dietro all’account dall’altra parte c’è una ragazza, non una modella di intimo sudata e arrapata, non una spogliarellista porca e nemmeno una completa decerebrata, onestamente non credo che il video abbia centrato il bersaglio perchè così queste ragazze non fanno altro che dire “voglio solo giocare non cagatemi” tralasciando il fatto che a volte tra giocatori possono comiciare delle relazioni di amicizia ma bon, è solo la mia opinione :D .

  3. io mi sono pentito di aver comprato la wii alla mia ragazza…afferrate il concetto? si sta nerdizzando da matti! non so se è un pro o un contro XD

  4. Sono una videogiocatrice e questo spot è di una tristezza disarmante…

  5. “Non ho mai visto uno spot in cui dei videogiocatori di colore implorassero di essere trattati alla stessa maniera di quelli non abbronzati.”
    É per queste chicche che ti stimo.

  6. L’unica cosa che devo dire è:

    Ma dove si sono mai viste tante ragazze appassionate al mondo videoludico, a me sembra che si siano riunite e abbiano fatto un video tipo il joystick è mio e lo gestico io.

    Insomma c’è ne sono anche due niente male ma vi sembra possibile che sia realistica la cosa, a me piace pensare di si, anche perchè sarei ben lieto se delle ragazze potessero divertirsi per una volta tanto con qualcosa che non sia un trucco o un vestito, che siano felici di divertirsi e magari un giorno essere HARDCORE GAMER

    P.S.

    Io ho amesso che sarei contento ma non ci credo molto anche perchè in ITALIA non è possibile fare ciò, finche le ragazze penseranno che sia da sfigati giocare con le consolle non riusciranno mai a superare la cosa e saranno loro le maggiori nemiche di loro stesse.

  7. Nel video chissa la provenienza delle ragazze, e con questo intendo sottolineare che magari provengono da paesi diversi o anche no, ma la cosa da evidenziare sta nel fatto che l’apertura mentale è dovuta al mondo che le ha formate.

Lascia un commento