Amici miei, cominciamo a tremare.

Chi non sta attendendo da tempo Final Fantasy 13? Praticamente tutti.

Scommetto dunque che la gran parte, compreso me, stia anche drizzando le orecchie su eventuali recensioni/opinioni provenienti dal Giappone, paese in cui FF13 è già in commercio da settimane.

Io lo sto facendo… e pian piano le palle cominciano a rotolarmi giù nei pantaloni.

Le opinioni che sto leggendo sono principalmente di due tipi: c’è chi lo ritiene fantastico e chi lo ritiene il peggiore della serie.

Ma com’è possibile?

Io in genere non bado molto alle opinioni esterne, ma rimango colpito principalmente da 2 cose:

1) La netta discrepanza tra i due pareri: o merda o oro. Non ho letto vie di mezzo.
2) il problema principale: il numero di persone che ne hanno parlato come se fosse una merda sono numericamente  maggiori rispetto a chi lo decanta.

Anche spaziogames ne ha parlato, riportando i giudizi di una nota rivista di Hong Kong che gli ha affibbiato un pessimo 4/10 e le cui impressioni dei vari recensori sono state:
Il gioco è completamente lineare fino a che non si raggiungono le aree aperte verso la fine. Non è nemmeno possibile tornare indietro.

Di tutti i giochi di ruolo che ho recensito negli ultimi anni, questo è il primo che è stato così lineare. E’ poco più di una corsa a cavallo in un parco di divertimenti.”

Avevo sentito il parere che ‘Il gioco è fantastico una volta arrivati al capitolo 11’, ma perché dovrei spendere 20 o 30 ore per raggiungere l’unica parte divertente? Come pensano che io voglia giocarci? Pensano che io sia una specie di masochista?

La più grande truffa nella storia dei videogiochi.

Scherzo più grande del 2009.

Tutte ‘ste badilate di merda lanciate contro questo attesissimo capitolo mi han fatto pensare e sono arrivato al punto di pormi questa domanda:
“Indipendentemente dal fatto che tutto ciò sia veritiero, come mai Square non risponde a tali accuse? Se sono giunte agli occhi di Marco Farina, possibile che nessuno di quell’azienda le abbia lette e si senta in grado di controbattere?”

Calcolando poi che il gioco deve uscire ancora in gran parte del globo, di sicuro tutto ciò non è un’ottima pubblicità…

Ed ecco che proprio stamattina vengo a conoscenza di un’intervista recentissima rilasciata a Famitsu da Isamu Kamikokuryou (art director) nel quale afferma che nella versione finale di FF13 sono stati effettuati COSI’ TANTI TAGLI da poter ricreare con essi un nuovo videogioco.

Si parla di tagli principalmente su sottomissioni e location, motivati dal fatto di gestire al meglio la quantità enorme di dati del gioco e per bilanciare le fasi del gameplay.

Molto strano.

Uno fra i difetti principali che ho letto di questo FF13 pare essere proprio l’evidente linearità di gioco, al punto tale da non sembrare nemmeno un RPG. Allora mi chiedo, non era forse meglio lasciare quelle parti in più? In genere le sottomissioni altro non fanno che aumentare la profondità in un videogioco, specie in un gioco di ruolo.

Perchè Square?
Perchè non ti difendi?
Perchè hai effettuato questi tagli?…

Eh? cosa?
Ma cos’è questa puzza? Non sentite anche voi quest’odore…

Ah sì… è la fragranza tipica dei DLC…

farenz2

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

Lascia un commento