Bambini e animali sono contro i miei fanali

36112711Per una volta non “prendo in prestito” una news di spaziogames, bensì un argomento trattato nell’ultima puntata (la numero 164) del podcast di Multiplayer.it, che francamente mi sfuggì.
Un ragazzo ha scritto loro chiedendo le impressioni dello staff (in questa puntata Pierpaolo Greco, Tanzen Fucito e Umbertino Moioli) riguardo una news che a sua volta lesse in rete tempo addietro, riguardante il sempresullaboccaditutti Grand Theft Auto 5.

Il mittente narra di aver sentito un rumor riguardo la possibile introduzione all’interno del settembrino titolo di bambini e di animali (intesi come “da compagnia”) fra i passanti. Sarebbe una novità assoluta per la serie.
Ciò cosa comporterebbe?

Se venissero introdotti, secondo voi in quanti nanosecondi gusteremmo “marmellate di ragazzini” e polpette di Fox Terrier spiaccicate sul nostro parabrezza?

Pochissimi suppongo.

Ora, ciò che voglio sottoporre alla vostra attenzione è un quesito piuttosto banale.
Secondo voi l’inserimento di questi due elementi è cosa buona e giusta?
A che pro inserire bambini e animali tra la popolazione della città?

I PRO che mi vengono in mente:
– Maggiore realismo: una città popolata solamente da adulti è poco verosimile, su questo non c’è dubbio.
– I bimbiminkia e i malati mentali proveranno sicuramente erezioni fortissime al solo pensiero di poterli investire/uccidere
– introducendo bambini e animali si scatenerebbe un casino tale da far tantissima pubblicità, quindi incrementando notevolmente il volume di vendite del gioco stesso

I CONTRO
– A molti ciò potrebbe dar fastidio
– Che utilità avrebbero queste introduzioni al fine del gameplay? Nessuna
– I suddetti casini rischierebbero possibili censure/blocco sulle vendite in determinati paesi
– Problemi etici di qualsivoglia tipo.

Ecco, proprio su quest’ultimo “contro” credo che avremmo da parlare per ore ed ore.
Personalmente?
Credo che difficilmente verranno introdotti. Il rischio è davvero troppo alto.
Ma poi, per cosa?
Per quanto Rockstar sia sicuramente una fra le più importanti SH produttrice di giochi per un pubblico decisamente 18+, credo che a tutto ci sia un limite. Vogliamo davvero tutto questo realismo? Pretendiamo davvero che in un videogioco già sufficientemente violento, vengano inseriti i bambini da poter annientare con i nostri bazooka? CHI vuole davvero questi elementi? Fatevi avanti, magari motivando.

Detto ciò, se la prima risposta che nasce in voi alla suddetta domanda è “sì”, fossi in voi un check up lo farei.

farenz

Prova a cercare ancora!

thegamefatherspills03

The GameFathers Pills #03 – Third Pill

E ci siamo ragazzi. È il momento della terza pillolina di The GameFathers. Vi avevo ...

145 Più commentati

  1. O letto commenti (moltiisimi) da inorridire.
    Con la scusa che tanto è un videogame sti valori morali finiscono nel cesso….
    Intanto penso a qualla bambina di quattro anni investita da un suv…

  2. Sinceramente, se li mettono o meno non me ne frega niente. Io a GTA gioco in due modi, o faccio le missioni seriamente, o semplicemente mi metto li e distruggo tutto ciò che trovo. Nel primo caso, comunque non gli farei niente a animali e bambini, esattamente come non faccio niente agli adulti, per non mettermi nei casini, nel secondo caso li ucciderei come qualsiasi altro essere vivente che abbia la pessima idea di avvicinarmi a me. Scusate, ma va bene uccidere passanti, poliziotti, medici, prostitute, vigili del fuoco ecc. ecc. e non va bene uccidere i cani ?

    • Certo che no che non va bene uccidere cani già ne fanno di tutti i colori a queste povere creature indifese, che non c’è bisogno di insegnarlo ad altri.

      E comunque per quanto tù possa sforzarti di cercare di non far fuori nessuno, è quasi impossibile in quel casino che è GTA, sicuramente rischierai di far fuori qualche pampino.

      • Così come rischierai sicuramente di uccidere qualche passante, ma non vedo perchè queste due morti debbano avere un peso diverso

        • Difatti io ho detto che non va bene é comunque un reato.

          Detto questo io ho anche detto che sembra prorpio una mossa commerciale e non un maggior realismo.

          • Sinceramente non credo ne abbia bisogno, le previsioni di vendita sono assurdamente alte (qualcosa come 20 milioni di copie se non sbaglio) e persino mio padre, che è uno di quelli che chiama PS1, PS2, PS3, PSP, DS, GB, XBOX, XBOX360 e Wii con il termine Playstation, quindi non proprio informato sui videogiochi, sa che sta per uscire

    • Ma poi a prescindere se avrà o meno ste features, Gta 5 non è ne il primo ne sarà l’ultimo gioco incui si possono uccidere dei cani…
      Riguardo i bambini… resto del parere che li renderanno immortali, ma tolto questo… sarebbe effettivamente darsi la zappa sui piedi.
      Già immagino i media come spalerebbero merda sul gioco.

  3. Se in futuro viene aperto un articolo sulla discriminazione sessuale delle donne nei videogiochi (vedi polygon che da un 6 e mezzo marcio dragon’s crown perché le protagoniste sono estremizzate nelle loro generosità ; che ha creato una shitstorm immane come sul voto di the last of us) io mi chiamo fuori!!! Ma il gioco lo compro!!!

  4. io non avrei nulla in contrario se queste aggiunte portassero ad una maggiore profondità del gameplay.in un gta,dove il peso morale di uccidere un passante è uguale a quello di non schiacciare il tubo del dentifricio dal fondo,la cosa può essere superflua.ma prova a pensare ad un assassin’s creed,dove se uccidi un innocente vieni desincronizzato.oppure ad un gioco steatlh in cui l’uccisione di un innocente può causare il gameover istantaneo.

    poi sta molto nella chiave di lettura del gioco.in un gioco di south park,kenny ,che è un bambino,morirebbe tutte le volte :P

    • Quoto Marty McFly per quanto riguarda la battuta del dentifricio.

      Ma non sono assolutamente d’accordo per quanto riguarda la desincronizzazione o il game over, sarebbe più difficile di tutte le guerre puniche e le guerre sante, non si riuscirebbe a finire un gioco neanche essendo il creatore.

      Cazzo in Assasin’s creed uno ci prova a non uccidere i passanti, ma sono sempre in mezzo ai coglioni quando stai CErcando di togliere dalle palle la gente marcia e ti fanno cadere.

      Comunque si, un pò di etica sono d’accordo che aggiungerebbe qualcosa di interessante e utile, ma non dovrebbe dire la parola fine., ma dare il via a qualche conseguenza giusta ed equa.

      Come in certi giochi c’è già (mass effect e fable).

  5. Questione controversa questa.

    Da un lato io cerco sempre la massima libertà di espressione.
    Dall’altro, quando questa è gratuita, anzi, peggio, viene utilizzata per fare notizia e, di conseguenza cassa, ovvio che la trovo deprecabile.

    Riverso questa ambivalenza sul discorso inpennato dal Farenzio.
    Al di fuori di come la utilizerebbero i Rockstar Game, non mi trovo del tutto d’accordo sul puntare il dito nello specifico contro cani e bambini.
    Ok, sono fascie deboli, ok magari in quanto a gameplay non aggiungerebbero chissàchè, come non aggiungerebbero chissà quale realismo.
    Ma diciamoci la verità, questo discorso può essere fatto ed esteso a piacimento verso qualsiasi cosa.

    Ad esempio le donne, o la figura della donna.
    In GTA III le donne erano o ciccione che ti riversavano addosso le peggio volgarità una volta che cercavi di investirle, oppure delle put*ane che si aggiravano nei bassifondi e con cui potevi andare in camporella a fare gnik gnik con l’auto.
    Questo aumentava il gameplay in maniera esponenziale? Beh, direi marginale quanto bambini e animali (forse persino meno).
    Aiutava al realismo? Si, ma quanto potrebbero farlo le altre categorie.
    Oltre al fatto che in qualche GTA, magari in qualche scena scriptata o altro qualche bambino ha fatto la sua comparsa.

    Questo per dire che il puntare il dito su particolari categorie “normalissime” come cani e bambini non mi sembra fare la differenza. Dipende sempre dal contesto ed il modo in cui vengono inseriti.
    Non vorrei vedere una Los Angeles piena di punkabbestia e cani tanti quanti sono i semafori per strada, logico.
    Ma se capita, qui o là, anche solo in 2-3 missioni a gameplay specifico, o semplicemente come incontro casuale per strada…amen…

    Tanto la gente già prima se voleva investiva ed uccideva di ogni.
    Aggiungere cani e bambini incentiva? Per me incentiva solo in quanto fattore curiosità.
    Una volta che qualsiasi giocatore avrà gambizzato 4-5 quadrupedi, e 6-7 pupi…si stuferà come si è stufato di farlo con gli adulti in GTA III.

    Ribadisco: il fattore primario è il contesto.
    In questo senso un Saints Raw mi avrebbe preoccupato molto di più: immagino già la missione dove il padre criminale manda il bambino a gambizzare 10 gatti della famiglia dei rivali entro il tempo limite con un modellino radiocomandato. Ecco, questo è un politicamente scorretto che difficilmente sarebbe difendibile (oddio…la satira di prodotti come South Park sembra voler dimostrare che tutto è dissacrabile).

    Ma creare un mondo virtuale normale, dove sì, ci sono anche cani e bambini, e dove ci sono auto, e tu puoi interagire con tutte queste componenti…beh, lo trovo un prodotto normale.
    Che poi un ragazzino lo usi al 50% per prender su auto e girare alla cazzo solo per investire i cani e sentirsi gagliardo con quest’azione…beh…è l’utilizzo scorretto del mezzo, non il mezzo in sé per come è costruito ad incentivare all’azione.
    A meno che tu non rendi l’azione particolarmente “goduriosa” apposta.
    Con questo intendo che: mettendo un suono realistico di un guaito di cane, c’è chi con una certa sensibilità gli prenderebbe il raccapriccio, e quasi sarebbe capace persino di dispiacersi di aver investito per sbaglio quella che altri non è che una rappresentazione virtuale di un cane, tanto si è immedesimato nel contesto.
    E c’è chi invece più è realistico il sound, e più proverebbe gaudio e fragorosa eccitazione splatter nel provocare quadrupicidi seriali.

    Estremizzando il concetto, ci sono giochi che non sono affatto +18, ma che ti permettono di condurre un boeing e schiantarlo sui grattacieli.
    Se seguissimo il ragionamento svolto su implementazione di cani e bambini, la cosa rischierebbe di poter dilagare a macchia d’olio cercando di attecchire a futili appigli, giusto per creare la polemica che fa notizia.
    Perché come c’è lo sviluppatore furbetto che sa di poter far notizia con i contenuti, altrettanto c’è il giornalista svogliato che può trovare appigli comunque e dovunque, a prescindere dall’oggetto in questione.

    Chi crea questi contenuti multimediali, dovrebbe allora porsi limiti tali da non dover RISCHIARE di far insorgere alcuna polemica?
    Sarebbe pura mutilazione della creatività (oddio!!! ho guardato troppa Santanchè in questi giorni!! *_*).

    Posso capire che si discuta quando il gioco ti fa impersonare ruoli ed azioni malvage di proposito.
    Mettiamoci la questione dell’interazione e quindi non spingiamoci troppo oltre come può fare il cinema.
    Ma avere di queste preoccupazioni mi manda già in allarme, che la libertà di cui dovrebbe godere il media sia in seria minaccia.

    • Tra l’altro i cani non sono nemmeno una novità in casa Rockstar: in Red Dead Redemption è possibile uccidere e scuoiare i cani (sì, fa perdere onore.. perchè conigli, polli, aquile, cervi, opossum e chi più ne ha più ne metta, vanno bene, mentre i cani sono sacri… ma poco importa).

    • si effettivamente sembra una mossa per creare hype e far leggere la news.

      Ma io aggiungo che sono ben altre le aggiunte che potrebbero fare per far piacere la serie, voglio dire GTA ha venduto bene anche senza, perchè per forza si devono fare simili aggiunte, che poi sono inutiliai fini del gioco.

      L’unico motivo di aggiungere un cane è perchè ho letto che il protagonista ne avra uno e che quest’ultimo andra in giro e lo si dovra cercare se si allontana troppo (mi sa tanto che farà perdere tempo, o forse servira per la storia).

    • aspetta aspetta aspetta…donne rappresentate come prostitute o ciccione sboccate aumenterebbero il realismo!?
      io adesso sarei curioso di conoscere la tua visione del mondo femminile lol xD scherzi a parte, credo di essere in linea di massima d’accordo con il tuo commento…

    • Sono più o meno D’accordo, il problema è che va a finire che sti giochi finiscono sempre anche nelle mani di giovani, troppo giovani, cosa che non dovrebbe succedere…ma è un altro discorso

    • Sono completamente d’accordo Viper.

      Per dire ieri ho sparato ad un bambino in un gioco (non dico quale per non fare spoiler) questo era politicamente scorretto? No, era ben inserito nella storia, ci stava, eppure è moralmente pesante. Ciò non fa di me un pazzo psicolabile, fa di me un lettore!

  6. puoi spacciare, uccidere persone con fucili, infilzarne con katane, far esplodere ambulanze, picchiare prostitute, dare fuoco alle vecchie, picchiare a morte con un dildo e dite “no i cani e i bambini non si toccano perchè sono sacri”?ma fatevi due domande su chi riesce a distinguere la realtà dalla finzione e su chi è talmente suggestionabile da indignarsi per un cane di bit.

    • Si ma cazzo le prime cose sono fatte da adulti su altri adulti e non su esseri che sono più deboli e indifesi, e non è una questione di suggestionabilità.

      E comunque se hai letto i commenti la prima accusa che si è fatta è stata quella di voler sfuttare la cosa in maniera commerciale e non per dare un maggior realismo, allora forse chi non riesce a distinguere sei tù che pur di giocare all’ennesimo GTA magari va bene tutto.

      E in passato si sono censurate cose sia in Giochi che in ANIME ben più all’acqua di rose di questa e secondo tè non verra bloccata (anzi spero di si e non perchè io sono a favore della censura, anzi il contrario cosa che o espresso ampiamente anche in altri post, ma perchè se no sarebbe ancora di più una presa in giro).

      E comunque se a me non và una cosa perchè devo accettarla senza dare il mio commento, (sai cosa vuol dire democrazia?)

      • che comunque non è che dato che fatte su adulti siano più giustificabili, ma dato che si tratta di GTA è ovvio che tali cose siano integrate, anche perchè è prorpio la liberta stessa che a mio avviso fa si che molti ne siano atratti.

        Insomma GTA è sempre stato scorretto politicamente, ma come ho già detto è un inutile aggiunta solo per questioni di hype e vendite.

        Non è che con quell’aggiunta chi non lo giocava di punto in biaco lo gioca, continuera a non giocarlo. (e lo spero perchè se no vuol dire che ha seri problemi).

      • non ho mai detto che non puoi dare il tuo commento (sai cosa vuol dire accusare a caso?) e so benissimo che la cosa farà solo un gran baccano per la pubblicità..però intanto guardo la tv e vedo gente che tratta i cani come se fossero bambini, proprio per il loro desidero di avere un figlio ma non le responsabilità, leggo di chi prova più compassione per la morte dei cani che per quella delle persone, sento di gente che tratta i bambini come trofei da esporre nelle sfilate e che li condiziona come se li dovesse addestrare e penso che se in GTA vogliono criticare alla loro maniera queste cose sono liberissimi di farlo. poi non ci ho giocato, se tu mi dici che l’hai provato ed è un’inutile aggiunta ti credo.
        La censura su queste cose non la capisco e non la comprendo, dire che uno farebbe una strage perchè si diverte a tirare sotto i passanti in gta è come dire che dopo un prestigio di COD sei un marines super addestrato, GTA non è mai stato un simulatore di vita. penso mi faccia più impressione vedere un gioco realistico in cui un uomo si fa esplodere in un ospedale o in cui devi fare strage di musulmani che uno iperbolico dove possono morire cani e bambini, però la censura c’è solo in questi ultimi. ovvio cani e bambini sono teneri e cuccicù i poveracci che muoiono in guerra invece sono sporchi e puzzolenti e sono un ottimo spunto per le trame. KONDIVIDI SE HAI UN KUORE

        • poi è 18+, a sto punto vietiamo pure i porno perchè non si sa mai..magari a un quindicenne viene voglia di prenderselo nell’ano

        • Io non lo dicevo per censura, lungi da me come ho già ampiamente spiegato, e non è che quello che succede nel golfo non mi interessa.

          A me non piace nemmeno COD e mettere a paragone un esplosione con un auto che stira qualcuno, per quanto entrambe le cose siano deprecabili e scioccanti,è fuori luogo è ovvio che una situazione sia più scioccante dell’altra.

          E si sono d’accordo le persone fabnno le cose più assurde, tipo far fare ai figli quello che i genitori non sono riusciti a fare.

          Per quanto riguarda dispiacersi per la morte di una persona rispetto a quella di un animale, se la persona avesse fatto male o sfruttato il suddetto animale sarei ben contento della prematura fine della persona così lodevole.

          <anche se mi sa che il problema che ti preme sta nel fatto che a tuo dire GTA sia meno censurato di COD e questo è quello che ti da più fastidio.

          • dico solo che dire che gta è realistico è come dire che nel wrestling si menano sul serio, al di là di quel che succede è un gioco e basta.

  7. Credo che, ad oggi, la questione non si ponga.

    In titoli come Heavy Rain assistiamo al trauma di un padre che perde il figlio, in Red dead Redemption è possibile uccidere e scuoiare cani e animali di ogni genere, in Call of Duty uccidiamo, vestendo i panni di un gruppo terrorista, ostaggi in un aereoporto.

    Ma l’attuale generazione di videogames non permette di andare oltre tutto questo. Gli schemi collaudati debitori delle precedenti generazioni videoludiche,secondo cui un gioco si sviluppa, non prevedono libero arbitrio così come non prevedono dogmi, regole, autentiche implicazioni morali. Perciò NO, non vorrei vedere bambini in un gioco come GTA.

    Questo è quello che mi dice la testa.

    Mettiamo poi il caso: in un futuro, giocando a GTA 9, durante una rapina in banca un bambino viene ferito e la missione si conclude. Game over, devi ricominciare il gioco da capo.

    Guida spericolata di fronte ad una scuola, e un cane viene investito. Idem.

    Quello che voglio dire, è che i presupposti per adottare scelte del genere esisteranno solo quando creativi e sviluppatori rivoluzioneranno il mondo dei videogiochi ad un punto tale che, per noi giocatori, rischiare di travolgere un bambino per sbaglio costituirà DAVVERO un’implicazione morale terribile.

    Questo vuol dire anni per perfezionare l’IA nei giochi, scrivere sceneggiature abili e profonde, restituire visivamente un realismo del tutto tangibile, elaborare strutture di gioco all’interno delle quali TUTTO ciò che facciamo porta a delle conseguenze che inficiano lo svolgersi dell’avventura.

    Ecco, in un contesto del genere, la possibilità di uccidere inavvertitamente un bambino o un cane potrebbe avere un senso.

    Ora come ora, credo che sarebbe solo di cattivo gusto e non servirebbe ad arricchire l’esperienza di gioco.

    Indipendentemente da tutto questo mi viene anche da pensare che, viste le atrocità commesse nella stragrande maggioranza dei videogiochi, parlare di quanto potrebbe essere sbagliato applicare le stesse atrocità su un bambino piuttosto che su un uomo, una donna o un cane, mi sembra un tantinello ipocrita.

    • …Ecco, in un contesto del genere, la possibilità di uccidere inavvertitamente un bambino o un cane potrebbe avere un senso.

      Tu parli di inavvertitamente, ok.
      E fin qui puoi aver ragione, ma il problema è per coloro che lo faranno intenzionalmente.
      Lo ripeto, i valori morali stanno andando sempre più nel cesso in nome della libertà di fare tutto quello che ci pare, con la scusa che sono solo una manciata di bit.
      Poi magari metteranno anche il video su Youtube e i media avranno sponda (giustamente in quel caso) a massacrare il nostro hobby preferito.
      Uccidere un bambino NON è la stessa cosa (in un videogame) di un’altra azione criminosa.
      Non si deve fare neanche virtualmente.

  8. premessa: credo che in un gioco dove la morale è quella che è, non credo che aggiungere alle vittime cani e bambini sia una cosa così deprecabile. Intendo dire che non è certo questo unico elemento che rende il gioco “immorale”.

    Potrebbe essere interessante introdurre l’elemento bambino come parte del gioco. Per esempio uccidere un bambino potrebbe essere più grave che uccidere un normale passante, potrebbe allarmare le forze dell’ordine di più (nella realtà in fondo se viene rapito un bambino fa molto più notizia di uno dei tanti altri reati che accadono ogni giorno). Introdurrebbe una complicazione nel gioco che potrebbe avere senso (occhio a chi investi se sei in missione perchè rischi di mandare a puttane tutto).

    Cani e altri animali li ammazzi ormai in mille altri videogiochi, era strano che non si potesse ancora fare in GTA…

    • …Per esempio uccidere un bambino potrebbe essere più grave che uccidere un normale passante, potrebbe allarmare le forze dell’ordine di più

      Vorresti inserire quindi l’uccisione di bambini nel gameplay?
      Così ci sarebbe chi si diverte a vedere per quanto tempo riesce a sfuggire alla polizia dopo aver ucciso un bambino, ma bene!
      Mah…

      • Non capisco la gravità della cosa. Tuttora è piano di gente che usa i videogiochi per sfogare la propria sadicità, o semplicemente la propria immaturità. E’ comunque un videogioco, non è la realtà. E soprattutto è un gioco che i bambini non DOVREBBERO (condizionale) giocare. Tutto il gioco è diseducativo e non adatto a certe fasce d’età, l’elemento bambino è solo un piccolo di più.
        E poi non si parla di moralità o di esempio, ma solamente di gameplay, perchè, ripeto, andare a discutere di scelte morali su un gioco come questo mi sembra veramente ridicolo. Il bambino assolutamente no, pestare a sangue una vecchietta per strada invece è assolutamente ok…

        • Mi intrometto rispondendo con un’altra domanda.Quanto è necessario mettere bambini e cani in un gioco dove il 60% della gente va in giro a sparare alla gente o va a prostitute?

          • Comunque il gioco verrà sempre giocato da ragazzini,anche giovanissimi;pensa l’impatto che potrebbe avere su essi..

          • Infatti è quello che dicevo prima, se vengono diversificati a livello di gioco un minimo di senso ce l’ha altrimenti no, ma alla fine cambia il giusto…

            Verrà sempre giocato dai ragazzini, è vero, ma fino ad adesso era adatto ai bambini?
            alla fine è mirato ad un pubblico adulto. Bisogna essere coerenti e valutare le scelte per il pubblico a cui sono mirate. I ragazzini non dovrebbero giocarci e basta, non solo perchè adesso puoi tirare sotto i cani.

            Sarebbe come censurare tutti i porno perchè sono vietati ai minori, ma alla fine li guardano anche i ragazzini…

    • HEM sono d’accordo con la questione del fatto di allertare meglio la pula.

      Ma dato che animali e altre cose li hanno messi in tanti titoli, mica per forza vuol dire che si debba metterli anche in altri, e dato che sono andati avanti per 16 e tra poco 17 anni senza queste aggiunte, possono benissimo andare avanti senza doverle per forza metterle, il gioco è quello.

      Se ne avessero parlato un pò alla volta provando ad aggiungere ora una cosa ora l’altra sarebbe come dici tù, ma se per 16 anni sono andati avanti senza non vedo cosa possa portare in più al gameplay.

  9. Il solo fatto che questo articolo esista indica il basso QI della popolazione. Uccidere cani e bambini causerebbe casini? Certo, perchè invece uccidere adulti è una cosa normalissima. Smettiamola di fare distinzioni di questo genere, o ci lamentiamo della violenza su TUTTI oppure non ci lamentiamo di nessuno. Posso capire che magari io mi romperei lo scroto ad avere cani e bambini che mi ostacolano la guida ancora di più, ma questo è un puro problema di gameplay, se uccido non faccio distinzioni tra cani, bambini e adulti

    • Sarebbe stato meglio se avessi scritto: se uccido virtualmente…. oppure: se uccido in un videogame… anche se è ovvio che intendevi questo.
      Non è una questione di gameplay, è una questione di etica, termine ed atteggianeto in estinzione.
      Ma oramai si è assuefatti a tutto, quindi, who cares?

      • E la cara è vecchia ETICA, a si ormai è stat cancellata dai vocabolari.

        • La cara ETICA di cui parlate, serve a stabilire se un qualunque comportamento è giusto o sbagliato. A me pare che uccidere sia una cosa sbagliata, indipendentemente da chi è la vittima. E’ vero che un bambino ha più anni da vivere di un adulto, ma questo non significa che se uccido un adulto faccio un’azione meno grave di se uccido un bambino.

          Quello che voglio dire è: se in tutti i GTA sono sempre stato libero di sfracellare crani umani e nessuno si è mai lamentato, perché se vengono introdotti bambini e animali si scatena l’inferno? (Che poi, anche se non c’entra nulla, vorrei dire che se in GTA vediamo un bambino nessuno ci obbliga a sparargli a vista)

    • a parte la bellisima enclosure del tuo commento, (ovviamente scherzo), io ho detto chedato che la censura ha taggliato cose ben più meritevoli di questa di esistere, allora mi sono detto figurati a questa cosa dovrebbero dire.

  10. io un filotto di yorkshire me lo farei volentieri

  11. sinceramente non capisco perchè non dovrebbero esserci cani e bambini che passeggiano.
    è pure un gioco +18.
    Non c’è manco bisogno di argomentare.

  12. è soltanto un gioco!!!!
    e di giochi dove si uccidono bambini (lo stesso bioshock) o si scuoianao animali (far cry 3) ce ne sono a bizzeffe!!!
    premettendo che non prenderò di sicuro il nuovo gta (solo x gusti personali non certo xkè si possono uccidere cani e bambini) credo che la mossa sia + che azzeccata: infatti ecco già un blog che ne fa pubblicità gratis!!!

    in attesa di gta Hanoi dove ci saranno cani e gatti per pranzo e le prostitute sono 13enni!!!

  13. I bambini è praticamente sicuro che non ci saranno, gli animali sono stati invece confermati e ce ne saranno oltre 15 specie (anche il protagonista, Franklin, possiede un cane, Chop); comunque sia gli animali erano già presenti in RDR e non hanno fatto scalpore, inoltre in GTA VCS era presente un neonato anche se in una scena scriptata.

  14. Perchè no? Secondo me ci potrebbero stare, anche se non è una cosa fondamentale. Di certo, sia che ci siano, sia che non ci siano, non mi cambierebbe nè la vita, nè l’esperienza di gioco.
    Vi ricordo che nel GLORIOSO “Mafia – the city of Lost Heaven”, erano presenti anche delle docili vecchiette tra i passanti.
    Ma poi, perchè molti non riescono a capire il confine tutt’altro che sottile tra realtà e finzione? Se investissi un bambino in GTA o una vecchietta nel suddetto Mafia, nessuna persona sana di mente si sognerebbe che io facessi lo stesso anche nella vita reale….idem per la guida pericolosa, le sparatorie senza frontiere, l’adescamento di “donnine” per il mio piacere personale…(A-hem..)

  15. Io sinceramente non vedo il problema per un gioco col 18+; non che mi cambi se c’è un bambino o no in un gioco da poter prendere a sberle o un animale da investire. Credo che un gioco dedicato a maggiorenni possa avere tutto senza bisogno di lezioni di etica o fregnacciate simili.

  16. Io non sono un sociologo ma credo che i bambini hanno un’importanza enorme (in senso affettivo e di protezione) e costituiscono un vero e proprio tabù.
    Come dice wikipedia “Infrangere un tabù è solitamente considerata cosa ripugnante e degna di biasimo da parte della comunità”.
    Non penso sia una buona idea inserire bambini per tutta una serie di motivi.
    Non mi ritengo un bacchettone ma questa è una di quelle cose fattibili in teoria ma che forse è meglio lasciar perdere (tipo le vignette su maometto di qualche anno fa).
    Sugli animali non mi pronuncio.

  17. Sparo l’ultimo commento e chiudo .
    Premetto che questo articolo parlando di un argomento fottutamente mooooolto controverso e non scientificamente dimostrato porterà solo a pungnette intellettuali senza una vera risposta su cosa è giusto o cosa no , bisognerebbe fare uno studio su un campione di persone di differenti età per tot anni…
    Sono convintissimo che la scelta di Rockstar sia commerciale punto.
    Tuttavia mentre andavo al lavoro ho riflettuto su questo argomento e mi sono detto : figa! quando giocavo da piccolo la grafica era ridotta a un ammasso di giga pixel e le cose e persone non erano manco l’ombra di quelle reali , era facile capire già da piccoletto che mi trovavo a giocare con cose palesemente finte.
    Ora guardando qualche video di giochi di questa ma soprattutto della prossima generazione la grafica è vicina se non al pari del fotorealsmo e mi pone qualche dubbio etico morale : se vedessi un gioco maturo con un protagonista con delle fattezze o con una fisionomia simile o uguale alla mia e dovessi ammazzarlo come mi comporterei?premerei il grilletto senza esitazione?se avessi un figlio e nel gameplay casualmente dovessi fare fuori il suo sosia ?o peggio che peggio: ho una grave perdita in famiglia o tra i miei amici e mi ritrovo in una missione il dover ammazzare il suo clone ludico , anche se è finto io ci resterei parecchio di merda…sono tutte situazioni che potrebbero capitare , ma per quanto siano virtuali non tutte le persone le percepiscono alla stessa maniera soprattutto in periodi di forte stress che capiteranno a tutti nella vita.
    non siamo dei freddi automi , per carità stiamo parlando di cose virtuali ma abbiamo anche dei sentimenti e per quanto sia giusto difendere la libertà di parola e di espressione alcuni limiti preferisco non superarli , preferisco che vengano fatti degli studi che mi dimostrino che non causeranno problemi.

  18. OK, letto un po’ di commenti, rimangio quel che ho detto e dico: è un gioco.

    Se vedo un bimbo, lo spalmo.

  19. non credo che in gta 5 ci saranno i bambini sono secondo me sono delle dicerie senza fondamenta e poi non avrebbe senso la possibilità di uccidere dei bambini

  20. Sinceramente bambini e cani non mi rappresenterebbero un problema, anzi, renderebbero il tutto molto più realistico… Ora anche se penso che a giro per le strade ne metteranno molto pochi (secondo me i bambini non saranno più di un 15% degli adulti e i cani anche meno), sarà quasi inevitabile che qualcuno venga spalmato durante una giocata, ma io lo ritengo accettabile perlomeno per la mia persona, perchè so di non essere uno che in un GTA si diverte ad andare a giro e fare sottilette di marmocchi, se per caso ne metterò sotto uno amen….Se però mettessero un trofeo, una sfida, una missione o altro che riguarda proprio l’uccisione/gambizzazione/sadomasodistruzione di queste nuove aggiunte, beh, eticamente il tutto sarebbe molto sbagliato…

  21. Comunque sia, non vedo l’ora che arriivii il 17 settembre per vedere (e provare) com’è!

  22. premetto che in AC3 i bambini mi facevano arrabbiare e non poco, sempre in mezzo alle balle e mi prendevano in giro…volevo gambizzarli, ma non potendo allora gambizzavo le madri al loro fianco xD quindi o si possono picchiare oppure non metteteli proprio, e se li mettete fateli camminare x strada e basta senza che mi rompano, per quanto riguarda i cani ci sono in millemila giochi (GTA è l’unico a non averli) quindi no problem, così come tutta la fauna restante…però gli animali fanno sembrare più realistico un ambiente e sono indispensabili in gta 5 dato le montagne e boschi, altrimenti sembrerebbe tutto morto, mente i bimbiminkia non sono indispesabili.

  23. images and words

    anche io ho ascoltato il podcast a cui ti riferisci, e devo dire che come te Farenz sono rimasto colpito da questa discussione perché onestamente non ci avevo mai fatto caso a questa “mancanza”…sarebbe necessario introdurre questa “cosa” per favorire il realismo? no perché per favorire il realismo ci sono milioni di cose che potrebbero essere inserite prima di questa che aiuterebbero la sospensione dell’incredulità maggiormente ferita da altre mancanze…come muri/finestre/alberi/aiuole indistruttibili, effetto elastico con le auto, fucili lunghi due metri che spariscono nelle t-shirt e molti, molti altri aspetti…

  24. Se li mettono o no non me ne frega basta che ci sia l opzione abilita disabilita cani e abilita disabilita bambini ma per me darebbe fastidio solo avere il solito bimbo minchia che piange mentre sono per strada e che mi tocca sentire mentre passeggio….

Lascia un commento