Ban + Reach = Halo Beach

Microsoft ne ha combinata un’altra.

Da quello che ho capito leggendo in giro per il web, ha inviato in formato digitale alcune copie di Halo Reach ad alcuni personaggi che lavorano per riviste/siti internet del mondo dei videogames.

Perfetto.

Cosa fa un professionista del genere, una volta ricevuto la propria copia?

Ma naturalmente la caccia in rete, no?

Qual è ora il problema?

Microsoft, per correre ai ripari ed evitare che il suo gioco finisca già nelle mani dei pirati di tutto il mondo, ha già cominciato a bannare molti utenti sparsi per il mondo.

E per ban si intende:
– Ban della console moddata
– Ban dell’account
– Ban della gamertag

Uomo avvisato, mezzo salvato.
Vi invito a non fare cagate.

Fossi stato in Microsoft avrei anche:
– ucciso i giornalisti che hanno sparso queste copie
– seviziato i loro animali domestici
– scuoiato i loro genitori
– bruciato le loro ps3 e wii

Ma forse mi sarei anche dato del coglione per aver diffuso queste copie in buona fede…

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

Lascia un commento