Caro vecchio medikit…

Ieri sera, di fronte ad un’ubriacante serata a base di “coca cola-con-limone-e-senza-ghiaccio-grazie”, parlavo con Avo di un aspetto che sta dilagando nei videogiochi moderni e che mi lascia in certi casi un po’ perplesso.

La questione degli sparatutto e dei relativi metodi di ricarica della propria energia.

Ormai l’idea comune è che il protagonista del videogioco che state giocando abbia un’energia potenzialmente infinita.

Se veniamo colpiti ormai basta nascondersi per qualche secondo che …. fup! torniamo sani e baldanzosi, pronti a ricevere un’altra sventagliata di proiettili nel muso.

La domanda che mi pongo io è: fino a che punto ciò è giustificabile?

So benissimo che questo procedimento di autoricarica altro non serve che a non spezzare il ritmo di un gioco, specie se adrenalinico come un gears of war o un recentissimo modern warfare 2.

Ma a livello di contenuti come la mettiamo?

Diamo un’occhiata a vari esempi.
1) Master Chief si autoricarica perchè, non vorrei dire un’eresia (ma come sapete non sbavo di fronte ad Halo), mi sembra che essendo uno Spartan abbia una sorta di rigenerazione eseguita da nanomacchine

2) L’energia di Nathan Hale di Resistance si autoricarica in quanto è metà umano e metà chimera.

Perfetto. Diciamo che questi sono 2 esempi in cui l’energia autoricaricante è giustificata.

Ma ci sono altri casi in cui ciò mi pare veramente impossibile da concepire.
Gears of War… UNCHARTED!!! Ma cazzo sono umani!
Come viene giustificata l’autoricarica?

E se ancora ancora concepisco Gears (visto che parliamo di fantascienza e soldati che lottano contro mostri extraterrestri), non riesco a capire come mai la saga di COD, contraddistinta da giochi che puntano molto sull’adesione alla realtà, non dia una minima spiegazione su questo aspetto.

Qual è la vostra idea?
Io non so cosa sia meglio. Ripeto, l’auto-ricarica non spezza i ritmi di gioco e conferisce al videogiocatore un senso di continuità altrimenti difficile da gestire, ma devo ammettere che giocare ad Halo ODST, con i suoi bei punti di ricarica, mi ha dato quel “che” di retrò di cui sentivo parecchio la mancanza.

farenz2

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento