Certe Notti

Ligabue_Solo_Rock_'n'_Roll_-_Arena_19_settembre_2009_2
Wè ciao Regàs sono il Liga

Certe Notti la Ps3 è calda e a cosa giochi lo decide lei.
Certe notti il pad non conta e quello che conta è sentire che vibra.
Certe notti la radio di GTA sembra avere capito chi sei.
Certe notti somigliano a un vizio che tu non vuoi smettere…smettere mai.

Così cantava il Liga nel lontano ’95, io avevo 3 anni, buona parte di voi non era nemmeno nata e quindi significa che non conoscete per bene il testo. Come avrete intuito il mio argomento di oggi sono proprio le notti, quelle oscure, quelle in cui non hai sonno, quelle in cui te ne stai a letto con gli occhi sbarrati e ti chiedi “E se fossi nato anguilla?”.

Certe notti io spesso afferro il pad, su di cuffie e gioco all night long (o quantomeno finché non muoio lì), oppure accendo il 3DS e mi faccio venire lo strabismo grave grazie alla triade 3D+Stanza Buia+ Luminosità a Palla, perché le cose o si fanno bene o non si fanno.

Certe notti afferro la Vita e niente, rimango al buio che l’ultimo ciclo di carica l’ha avuto nel lontano ’99 e mai più accesa per paura del millennium bug. Insomma se non ho sonno gioco, gioco e mi diverto, ma mentre lo faccio so bene che me ne pentirò.

Perché si sono uno che la mattina non ha problemi ad alzarsi anche se ha dormito due ore, però è anche vero che video giocare non concilia per nulla il sonno (dipende dai giochi ovviamente) e regolarmente ogni mattina mi sveglio e vorrei morire, vorrei morire e dico “mai più”, esattamente come uno che la sera prima si è sbronzato e la mattina dopo si dichiara astemio ed è così. Le prime due ore.

Quindi ora lancio la palla a voi, in quanti per un motivo o per l’altro giocano la notte bruciandosi le preziosissime ore di sonno? Perché lo fate? Non avete altri orari disponibili? Vi piace giocare cinema style? O siete semplicemente stronzo come me? Ma sopratutto come la vivete la mattina dopo? Vi accettate come siete oppure vi rinnegate ad ogni notte in bianco?Firma_gatto_3

Prova a cercare ancora!

thegamefatherspills03

The GameFathers Pills #03 – Third Pill

E ci siamo ragazzi. È il momento della terza pillolina di The GameFathers. Vi avevo ...

55 Più commentati

  1. Io gioco il pomeriggio quando ho tempo,visto che mi alzo alle 5 del mattino per andare a lavorare!!
    La sera invece gioco quando non sono con la morosa o dopo allenamento dalle 10 e mezza fino verso la mezza di solito.

  2. Io crollo dopo le 22:00. una volta sono riuscito a fare una sessione notturna ma per poco non mi venne una crisi epilettica.

  3. Essendo un uomo che ha veramente molto bisogno fisico di dormire (specialmente la mattina) e un convinto non-bevitore di caffè, io non vado mai a letto dopo la mezzanotte in condizioni normali. Durante qualche weekend, nelle sere prima dei giorni liberi o d’estate la storia cambia, ma devo essere sincero, tendo comunque a giocare nelle ore “normali” e magari a fare le due/tre di notte cazzeggiando su internet o guardando un bel film. Poi vabbè, quelle poche volte che ho giocato a notte fonda mi è piaciuto perchè la linea va d’incanto e non ti rompe nessuno i coglioni, ma durante la routine quotidiana standard per me giocare la notte è un no-go.

    • Perche’ denigri il caffè?

      • All’80% per il gusto che trovo molto sgradevole, il 5% perchè in teoria fa male e il 15% per avere un effetto stupefacente in caso di necessità. Giustifico il 15%: la volta che mi devo svegliare presto o devo fare una stracanata di quelle mortali solitamente decido di farmi un bel caffeino, ma essendo uno che lo beve una volta ogni morte di papa quella volta che lo prendo mi fa tipo effetto metanfetamina. E quindi TAC! Superenergia attivata.
        Poi se si parla di altri induttori di caffeina rarissimamente se esco la sera non disdegno un Energy Drink, anche lì per il sapore più che per gli effetti collaterali. Che dire, sono uno che ama trarre piacere dalle papille gustative…

  4. nonostante viva all’estero ora, mia mamma continua a rompermi i coglioni al telefono chiedendomi se ho ancora passato la notte attaccato allo schermo.

  5. Ah, io alle console portatili gioco solamente di notte.
    Sia perchè è più comodo sotto il piumone, sia perchè di giorno sfrutto le fisse in salotto, sia perchè non c’è una sega da fare e sia perchè posso avere partite protratte più a lungo.
    Come quella volta che giocai ad Ocarina Of Time 3D per 5 ore e mezza di fila.
    Che figo, cazzo. Viva il 3D, la luminosità al massimo, le stanze buie.

  6. Io mi insulto al mattino proprio perché la notte devo giocare a qualcosa, é più forte di me… Sono stanco ma gioco xD il giorno seguebte mi insulto dicendo che sono stronzo e dovevo dormire xD

  7. Io con le portatili gioco quasi esclusivamente di notte, prima di addormentarmi, adesso non più perchè sono rimasto indietro a console (prima o poi ti avrò, dannato 3DS) ma tieni presente che ho usato il DS fino all’anno scorso e che tra i vari titoli di Pokèmon sono arrivato a circa cinquemila ore di gioco, capisci quindi che di notti in bianco ne ho fatte parecchie. Quando ero (più) piccolo la cosa non mi pesava minimamente, adesso ci riesco ancora ma alla mattina o si va di caffè o sono gran cazzi.

  8. Di solito nel periodo estivo riuscivo anche ad andare a dormire alle 4 del mattino, vergognandomi un po’ quando mi svegliavo poi alle 13…
    Però devo ammettere che aspetto l’estate solo per quello.

  9. Beh, dipende. Di solito gioco di pomeriggio, ma anche la sera non disdegno una partitella.

    Al momento non ho Console portatili, magari quando avrò acquistato il 3DS giocherò pure io la sera tardi, chi lo sa ;)

  10. Per tutto il periodo delle scuole superiori giocavo solo la notte per scelta. Mi piaceva l’atmosfera che si creava e il fatto che in quei momenti nessuno poteva interrompermi, eravamo solo io e il gioco ed era fantastico.
    Ora, però, complice il lavoro non riesco a giocare la notte e mi limito la sera o nei pomeriggi liberi, anche se non mi dispiacerebbe tornare ai vecchi fasti di un tempo

  11. Io ci provo, ma dopo le 00/01 di notte non riesco a rimanere inerme all’influenza del soffice materasso, e giocare da coricato mi viene impossibile.

    Ovviamente le mattina sono fatte di “aah” e lamenti vari che culminano con un “fanculo” mentre cerco la sveglia con le mani.

    Ps: chi non ha mai voluto essere un’anguilla?

  12. Non ci sono pere nell’immagine dell’articolo pur essendo del Gatto. Scaffale.
    (moh do un occhio alla prima pagina, non ci credo che non l’abbia scritto nessuno fin qua)

    Altro catetere “boy” here.

  13. travis89touchdown

    Io ieri ho giocato fino alle 4 passate. Stamattina sveglia alle 14.30, già metà della mia famiglia mi aveva dato per morto. Sono ggggiovane!

  14. Gatto quando io ero guovine passavo le mie serate intrafrasettimanali a giocare o programmare fino alle 3 di notte, il we era rigorosamente sabato centro e domenica discoteca, poi, una notte di settembre mi svegliai, il vento sulla pelle, e mi accorsi di aver finito la scuola, a quel punto qualcuno mi fece un discorso del tipo “trovati un lavoro o un ponte” per cui passavo le mie giornate a portare il mio CV ai ponti, essendo il periodo estivo ottimale per trovare lavoro feci tre o quattro colloqui in poco tempo e trovai lavoro, mai scelta fu più deleteria (inoltre sembra che tutti gli amici siano stati fottuti alla stessa maniera, spiegando l improvvisa carenza di ponti). Poi arrivarono le morosa, a quel punto anche semplicemente trovarsi per far una partita a iss evolution 2 diventava sempre più complicato (e calcola che all epoca aver una connessione internet flat non era possibile perché Telecom ci guadagnava molto di più col dial up, ancora oggi alcuni comuni son digital divisi, orcocan) . Da quel punto in poi non ebbi più la forza e la capacità di concentrazione per far un cappero, non che non ci abbia provato, ma le notti passate a giocare significavano esser rincoglioniti il giorno dopo, e pigliare merda sul posto di lavoro, o dalla morosa o entrambi e non è che uno può permettersi di farsi licenziare, altrimenti poi come li compravi i giuochi? Il ponte non presta mica soldi (credo). Ragazzo mio, promettimi che non lavorerai mai (intendo seriamente, non come iutubér) e che rimarrai eternamente mona così come sei. O comunque comincia già a farti il giro dei ponti, così riconoscendoti magari hai qualche speranza in più.

  15. Ho 26 anni suonati, lavoro dalle 9 alle 10 ore al giorno da 7 anni, e da 3 anni ho pure la ragazza, il mio tempo per giocare e’ solo la notte dalle 11.30 (appena finito uno di quei film romantici di merda) alle 02:00 con sveglia alle 7. Fortunatamente con 5/6 ore di sonno le mie facoltà’ mentali sono all’ 80% partendo dal lunedì, che scendono al 75-65% al venerdì, con un carico di lavoro normale questi valori sono più’ che accettabili per svolgere al meglio il mio dovere. il weekend mi massacro arrivando a giocare fino alle 3-4 del mattino e dormendo poi fino a mezzogiorno. i pomeriggi del weekend gli passo come schiavo della ragazza. Che dire quindi viva le notti video ludiche ^_^

Lascia un commento