Chiediamo scusa a Ubisoft?

Lo dico: nonostante abbia diversi giochi loro, a me non piace mica tanto la Ubisoft. Intanto perché sono francesi, poi perché negli ultimi tempi si sono resi protagonisti di diversi eventi decisamente impopolari. Il finto finale di quel giocaccio orripilante dell’ultimo capitolo di Prince of Persia, la realizzazione in pompa magna di uno squallido gioco DS concepito “esclusivamente” per ragazzine da 9 a 12 anni e dulcis in fundo, l’annuncio di non voler pubblicare una demo del recentissimo Assassin’s Creed 2.Con questo ultimo annuncio si sono scatenate le ire dei fan di tutto il mondo. Vista l’amara sorpresa di molti con il gameplay abbastanza monotono del primo episodio della serie, era naturale un po’ di diffidenza nei confronti di questo nuovo capitolo, e la mancata pubblicazione di una versione di prova è stata considerata come un vero e proprio atto di terrorismo videoludico.

Pensiero assolutamente condivisibile, comunque. Visti i precedenti, siamo tutti d’accordo che ci vuole ben altro che qualche video pompato per farci comprare un gioco ad occhi chiusi, e la decisione della casa di Montruil di non voler farci provare il loro ultimo lavoro prima dell’uscita ha puzzato mooolto di bruciato.

Ubisoft sembra proprio versare in condizioni economiche terrificanti, il bilancio del 2009 riporta un pietoso -51% di utile rispetto all’anno precedente, il che significa che l’uscita di Assassin’s Creed 2 rappresentava un evento finanziariamente molto importante per la compagnia.

E poi, dal nulla, l’annuncio che non ci sarebbe stata una demo del gioco. Perché poi, dover dare un annuncio ufficiale? Non sarebbe stato meglio fare “no comment” fino al lancio, come succede per tanti altri giochi? Eh ma se nell’annuncio ci metti un bel “..perché non vogliamo rovinare l’esperienza di gioco.”, allora si porta più attenzione al titolo, incuriosisci gli utenti, porti ulteriore pubblicità con la notizia in se.

Naturalmente ai più, la cosa non è piaciuta, poiché il primo pensiero di molti è stato che si trattasse di un insabbiamento bello e buono: bug? Gameplay caccoso come il primo? Guardie vistosamente ritardate? COSA CI STANNO NASCONDENDO!?

E invece no. Niente di questo. Alla fine, il gioco è una figata incredibile, e sembra che effettivamente il gioco si sarebbe prestato male ad una eventuale versione dimostrativa.

Io non ho preso il gioco (ancora),  tuttavia dopo quell’annuncio ammetto di avere pensato parecchio male di Ubisoft. Voi che l’avete comprato, cosa ne pensate? Dobbiamo le nostre scuse alla Software House mangia-baguette?

matyas

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento