Console spente, grazie.

Sembra proprio a causa del recentissimo tentativo (fortunatamente sventato) di dirottaggio con conseguente attacco terroristico avvenuto in America, che le norme dei voli diretti verso gli Stati Uniti sono cambiate.

Ovviamente sono cambiate in maniera molto più restrittiva.

L’ente americano per la sicurezza dei trasporti ha infatti comunicato che i passeggeri dei voli internazionali verranno sottoposti appunto a maggiori controlli di sicurezza molto più rigidi e le misure adottate per prevenire questi “pericoli” varieranno da una compagnia aerea all’altra.

Tra le misure di sicurezza che (molto probabilmente) verranno adottate sarà presente il divieto assoluto di utilizzo di apparecchi elettronici come console portatili, laptop e ipod, non più solamente durante atterraggio/decollo, ma durante tutto il volo vero e proprio.

Argh!

Non sono uno che vola spesso e ancora meno sono un esperto in questa materia, ma mi chiedo… come mai?
Se fino ad oggi siamo stati invitati a tener spente tutte queste apparecchiature solamente durante le due fasi di atterraggio e decollo a causa di possibili interferenze, come mai ora diventano pericolose anche durante il volo?

E soprattutto non vedo il nesso tra terrorismo e console portatili.
Hanno paura che i prossimi dirottatori non saliranno più a bordo carichi di esplosivi, ma equipaggiati di 30 cartucce del DS?

Prego chiunque di voi sia più informato al riguardo, di rendere partecipe ognuno di noi su questo apparente mistero.

farenz2

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento