Dopo il 5.1, dopo le cuffie… la TV?

w905_main_b_89611

 

Sembra quasi una telenovela….. Dopo le cuffie e il 5.1 un altro elemento fondamentale per una perfetta esperienza videoludica è appunto il televisore. Ma quale televisore??? Oggi in commercio ce ne sono di tutte le marche, di tutte le dimensioni, ma soprattutto di tutti i prezzi. Quindi la domanda è: quale scegliere? Quali caratteristiche occorre valutare?

Per prima cosa direi di valutare le dimensioni: qui c’è poco da dire, in quanto la scelta è forzata dallo spazio che uno ha in casa.

Altra grande scelta da compiere: Led o Plasma? I puristi del cinema dicono a gran voce plasma, in quanto riesce a rendere dei neri più profondi e meravigliosi e immagini più “reali”; i led dal canto loro riescono a proporre colori più brillanti. Molti poi utilizzano come discriminante la valutazione dell’input lag (il ritardo del comando dato con il pad ed eseguito sullo schermo). I plasma infatti dicono avere un input lag praticamente nullo, mentre nei led è più marcato: quindi un giocatore professionista dovrebbe puntare sui plasma. Io personalmente sono anni che gioco su un vecchio Samsung Hd ready e non ho mai notato ritardi “fastidiosi”; ho purtroppo notato tanti giochi di merda, ma questa non è colpa della televisione!!!

Altra scelta da compiere riguarda la presenza o meno del 3D. Quasi tutti i tv di una certa fascia di prezzo ne sono muniti; per complicarci la vita però adesso hanno inventato il 3D attivo e il 3D passivo. Quale scegliere? Io non ne ho la più pallida idea….

Le Tv adesso sono quasi tutte Smart (che cazzo mai vorrà poi significare); per me cosa estremamente inutile dal momento che ormai ognuno in casa ha un pc, mac, tablet, smartphone, console che sono praticamente tutti centri multimediali. Secondo me sono Tv ben attrezzate con mille applicazioni che si provano una volta appena acquistate e poi raramente verranno riutilizzate; sarei ben felice di essere smentito da utenti che utilizzano le Tv nella loro componente Smart. Quali applicazioni usate principalmente?

Di prese e connessioni ormai fortunatamente ne hanno di tutti i tipi: Hdmi, scart, ottiche e chi più ne ha più ne metta!

Non mi ci metto neppure a parlare di Hz; si va dai 100,200,400,800,1000…. e io non ci capisco una beneamata minchia (lascio a voi esperti il compito di illuminarci)

Una cosa che ho scoperto è che molti Tv hanno sia il decoder digitale terreste che il decoder SATELLITARE integrato: direi una discreta comodità.

Ed infine la marca: Samsung ormai è la sovrana indiscussa con mille modelli in esposizione in tantitissimi centri commerciali; ricorderei anche Sony, Sharp ed Lg come altre ottime marche. Sui plasma mi pare che il miglior produttore indiscusso sia Panasonic.

Ovviamente fino ad ora non ho parlato di prezzi. Probabilmente questo è il vincolo più grosso che ciascuno di noi deve affrontare. Tutti sarebbero capaci di prendere l’ultimo Tv uscito da 5.000 euro e dire che è più bello di un povero televisore da 500 euro!!

Quindi ora vi chiedo: quali sono secondo voi i criteri di scelta per avere un buon televisore sia per giocare che per guardare film? Ci sono altri parametri da valutare che non ho considerato? Quali sono secondo voi i migliori monitor oggi in commercio come rapporto qualità/prezzo?

avo

Prova a cercare ancora!

7742828446_27ef80ac99_o

Gameplay VS Filmati? Anche no.

Persone diverse vogliono cose diverse dai videogiochi, motivo per cui ci sono così tanti generi ...

50 Più commentati

  1. Io ti sconsiglio quelli schiacciatissimi 16:9 estremi e pure quelli 3d che sono cacca (tra un po’ di anni ci sarà la tecnologia per evitare di portare occhialini idioti). Le immagini su quelli schiacciati finiscono sempre coll’essere rovinate. Mentre andare sull’HD premia abbastanza. In camera ho un Samsung non troppo grande, decente, con HD e ci si potrebbe giocare senza problemi.

  2. Ci piaci Avo, perché con dei semplicissimi post riesci a scatenare le guerre all’ultimo commento di comparazione di peni che manco un andrologo.

    Come sempre, prima butta l’occhio al portafoglio, e in rarissimi casi, anche ai volantini di catene come MediaWord / Saturn / Expert, anche se gira e rigira, in un range di 4 – 5 mesi gli stessi prodotti popoleranno gli stessi volantini, anche se di catene differenti. Il trucco sta nel packaging! :)

    Per quanto riguarda i consigli tecnici, personalmente ti sconsiglio prodotti di ultimissima generazione, in quanto si svaluteranno ad una velocità maggiore, e ti ritroverai a Natale a vedere la tua stessa tv venduta ad un prezzo del 20% inferiore di quello che la pagheresti ora. Prova a buttare l’occhio sulle 1 – 2 generazioni (o serie) fa. Avranno un prezzo più “stabile” e un rapporto più vicino alle prestazioni davvero offerte. Io per principio non scucirei più di 800 – 900 €, ovviamente in relazione alla dimensione. Quella dipende molto dallo spazio libero a casa, e dallo spazio che tu riesci a mantenere dalla TV. La regola “Distanza dalla TV ideale = 3 volte l’altezza della TV” è abbastanza valida, per permetterti una visuale completa (checché ne vogliano dire i bimbi col 60 pollici a 1 metro di distanza, è come andare all’IMAX per stare in prima fila).
    Per quanto riguarda la tecnologia, i puristi dell’immagine è vero, continuano a far vincere il plasma, sebbene scaldi decisamente di più di un LED, consumi altrettanto, e sia poco più leggero di un LCD vecchia scuola. Il LED è più leggero “fisicamente” da trasportare, più brillante, consuma meno, ma anche un ultimissimo televisore a LED con i videogiochi (e non) ha il difetto purista di fare il percettibile effetto “scia” se si prende ad esempio un oggetto bianco che si muove su uno sfondo nero. Anche la durata di vita in ore di entrambi i pannelli è differente, e un plasma “dura” relativamente meno. Che poi ci sono i LED Edge, e i Full LED, e anche lì ce ne sarebbe da spiegare da riempire una Wiki. Chiaro, se non sei un purista dell’immagine, te ne puoi battere allegramente. Sicuramente gli Hz di refresh sono importanti, ma sempre con attenzione al compromesso, in quanto una frequenza di refresh troppo elevata darà alle immagini in movimento quel qualcosa di “irreale” in stile “sembra di essere a teatro” che l’occhio non apprezza (o per lo meno, il mio). Per quanto riguarda il 3D, è una feature ormai inserita, quasi obbligatoria, nelle TV di queste ultime generazioni. E a mio avviso “pushata” in modo prepotente dai produttori per farci amare una tecnologia di cui in realtà non si sentiva il bisogno.
    Ho visto pochi televisori con un decoder satellitare integrato, anche se il digitale terrestre ormai è requisito fondamentale (a meno che tu non scelga una TV SOLO per i videogiochi e al massimo per i film in DVD / BR).
    Sono pochi i televisori HD Ready, penso ormai tutti si siano orientati sul FullHD quindi almeno su questo andrai a botta sicura.
    Samsung sta decisamente dominando il mercato, Panasonic la segue e LG idem, e forse vince dal punto di vista dei prezzi.
    La presenza di app Smart TV è soggettiva, io giudico la presenza di app TV (meteo, radio, news, ma anche social network, condivisione foto e giochini vari) piuttosto superflua, anche perché qualsiasi sistema multimediale (console, o vari media player) già incorporano tutte (e forse troppe) app tuttofare.
    La cosa migliore è ovviamente testare il prodotto guardando quelli esposti in negozio, e cercare quello che “appaga” maggiormente i tuoi occhi. Molto spesso la scelta più costosa non è qualitativamente la migliore, quindi sta a te!
    Personalmente, la scelta qualitativa (ed economica) che ho fatto è stata un LG PA6500, un 50″ plasma FullHD, refresh 600Hz (diminuibile a scelta), al quale ho collegato la 360, la PS3 e un media player Western Digital Live (principalmente per i film in mkv) tramite cavo HDMI, e la vecchia Wii con il cavo component.
    Buona scelta!

    • Signore Del Vuoto

      Tornando serio per un attimo mi riallaccio all’ottimo discorso del collega.
      Ho una smart tv samsung e francamente le funzioni “smart” mi sono venute a noia dopo due settimane.
      Lascia proprio perdere le smart tv, anche perchè poi hai anche il cruccio di collegarle al cavo ethernet o l’ulteriore spesa di un adattatore wifi…Per delle funzioni che tutto sommato non ti servono ad una fava.

      • #Signore Del Vuoto
        Quotone megabionico, ho acquistato qualche mese fa una samsung smart tv 55″, la terzultima serie,
        nell’insieme sono soddisfatto, ma a parte che questi grandi polliciaggi richiedono solo ed esclusivamente ottime sorgenti, altrimenti si vedono da schifo, le funzioni smart, le apps, sono carine, ma dopo qualche giorno ti rendi conto che sono inutili, almenoche’ uno in casa non ha SOLO il tv, quindi niente pc, niente smartphone, noente tablet…..insomma impossibile :)

    • La cosa migliore è ovviamente testare il prodotto guardando quelli esposti in negozio, e cercare quello che “appaga” maggiormente i tuoi occhi. Molto spesso la scelta più costosa non è qualitativamente la migliore, quindi sta a te!

      Io invece sconsiglio di basarsi sulla prova in negozio in quanto se vi va bene le tv sono regolate alla pene di segugio.

      Se vi va male, sono regolate appositamente per far sembrar i fondi di magazzino migliori di qualsiasi altra tv,
      oltretutto l’ illuminazione in un centro commerciale non rispecchia mai l’ illuminazione di casa.

      Le tv “led” sono delle semplici lcd con una retroilluminazione a led, a seconda questo tipo può essere applicato bene, benino o in maniera altamente aleatoria.

      Fino a qualche tempo fa i pannelli led sharp erano migliori della concorrenza, non saprei dirti attualmente come si sono evolute le cose, sta di fatto che samsung produce ottime tv, ma anche mediocri e piuttosto deludenti, per cui non ti aspettare qualsiasi samsung = miracolo, di solito dipende da quanti soldini si spende.

      Sony di solito costa di più della norma ma hai una qualità su cui puoi andare abbastanza sul sicuro (comunque ti consiglio di guardare le recensioni di siti appositi tipo tomshw e avforums).

      Sicuramente se provi una tv, disabilita qualsiasi “potenziamento” delle immagini in quanto quando giocherai rovineranno solamente l’ esperienza introducendo artefatti e lag.

      I plasma sono migliori per dimensioni superiori ai 40″, consumano molto di piu’ di un lcd, hanno vari problemi tra cui burn in e ghosting, che io sappia quelli di nuova tecnologia soffrono molto di meno di queste problematiche.
      Non sono sicuro che su un plasma ci si possa godere un dvd o qualunque filmato in bassa risoluzione,

      Insomma, ci sono tantissime variabili da valutare, tra cui l’ eventuale introduzione di nuove tecnologie a breve termine (son anni che sto aspettando i pannelli oled), quanto si vuole spendere, lo spazio disponibile eccetera, consiglio, controlla su avforums prima di tutto, fatti un idea di cosa ti serve in base alle tue esigenze e poi passa in qualche negozio che ti fa vedere la tv di persona. (e controlla se online le trovi a parecchio meno :) )

    • Hai riassunto praticamente tutto ciò che si poteva/doveva dire sulle caratteristiche ed i consigli da seguire nell’acquisto di una tv di ultima generazione. Da appassionato di tecnologia, non posso che farti i complimenti.
      Come detto giù, preferisco la soluzione Sharp, anche se più costosa, perché a livello di resa visiva alcuni suoi modelli in certe fasce risultano i migliori imho.

  3. Signore Del Vuoto

    Mivar o radiomarelli catodico 15 pollici :D

  4. Avo, ti consiglio di leggere questi due articoli per fare un po di ordine.

    http://www.dday.it/redazione/9431/tv-4k-inutili-full-hd-distanza-di-visione.html

    http://www.dday.it/redazione/27/100-Hz-e-200-Hz-sui-TV-servono-davvero.html#pagina-1

    Il mio consiglio è … Tv Monitor FullHD 32” led a 60Hz con un valore di 450-600 dipende dal produttore.
    PS: il mio è un Samsung SM-P2770HD Monitor TV LCD 27” pagatio 300€ e mi ci trovo benissimo

  5. Se hai spazio potresti provare anche con un videoproiettore che abbinato a un buon impianto audio da un’ ottima esperienza di gioco secondo me…il costo non è eccessivo, per esempio un videoproiettore di fascia media come l’ EH-TW6000 della Epson costa intorno ai 1500 euro

  6. Non ho ben capito di quali dimensioni vuoi prenderla, ma ricordati di considerare la risoluzione che vuoi… ormai si sa che l’HD 1800p è capace di dare un’ottima qualità fino ai 35/40 pollici… poi pian piano con più pollici sarebbe meglio un 4K visto anche che la console casa MS la sfrutto nel gioco e multimedialmente (la PS4 la sfrutterà solo multimedialmente) e pian piano tutto tenderà verso quella risoluzione molto probabilmente

  7. Io ho preso un paio di anni fa un Philips non mi ricordo la serie, Led, non 3D. Mi sto trovando davvero bene, i colori sono spettacolari, full HD. Che dire, io ti consiglierei per esperienza personale questi parametri, però non sono assolutamente un espertone, quindi prendi questo mio consiglio non come giudizio divino :)

  8. A Londra, nel ” negozietto” di Harrod’s, ho trovato un televisore stupendo che consiglierei a tutti. La cosa migliore? Costava 36000 sterline. Lol

  9. Mi porto avanti per il prossimo articolo: io gioco seduto sul divano-letto; avevo una poltrona, ma non era così comoda.

  10. Ma le tv al plasma non andranno fuori produzione a breve??? dovrebbero rimanere solo quelle LCD e quelle a LED.
    Se cosi fosse lascia stare il plasma.

  11. Guarda Avo, se non sei un purista dell’immagine va bene un qualsiasi Full HD di buona qualità (sia Led che Plasma) della dimensione che puoi permetterti logisticamente: che sia Samsung, Sony, LG, Phillips.. vai su prodotti in offerta e dal prezzo conveniente, evita il 3D che ritengo abbastanza superfluo (quasi “fastidioso”) e sulla via del fallimento, almeno con la tecnologia attuale.
    Ma poi che hai scelto per 5.1 e cuffie ???

  12. se vuoi il top a led vai di sony, poi ti scegli il modello a seconda delle cose che ti servono

    se vuoi risparmiare dindi vai di samsung o philips o sharp

  13. Se non dei un appassionato un qualsiasi full hd che non sia una cinesata da 200 euro può andar bene.
    Altrimenti ti consiglio di prendere un plasma, panasonic è leader nel campo. Il problema dello stampaggio è ormai risolto e problemi di durata non ce ne sono, certo se vuoi fare il fighetto con il tv spesso 5 mmm appeso al muro allora lascia perdere.
    Se non hai fretta tieni d’occhio i volantini dei vari euronics ecc… che magari risparmi qualcosa, nella scelta non tenere in considerazione 3D, smart tv ecazzate varie, se ci sono sul tv che ti interessa bene, se no sticazzi.

  14. Avo, prendi un bel Virtual boy e lo pompi per bene così schermo e cuffie son assieme ha ha

  15. Ciao caro Dottore :)

    Io vendo appunto tv per una nota catena di elettronica.
    Posso darti uno spunto su quali sono i parametri sui quali ti puoi basare.
    Come hai giustamente detto tu il plasma potrebbe essere un ottimo candidato per il gaming appunto per il tempo di risposta quasi nullo però presenta pure alcuni difetti ad esempio il fatto che lasciando la stessa schermata fissa per un pò di tempo rischi che ti resti impressa sullo schermo e che poi non sia affatto facile da mandar via.. Questo fattore nel campo videoludico non è da sottovalutare dato che può capitare in più occasioni.
    Per quanto riguarda le tv in sè ti consiglio Panasonic e Sony ad esempio il DT60E della panasonic che arriva fino a 1600Hz ed è uno spettacolo di nitidezza e l’altrettanto splendido W905 della sony con 800Hz.
    Io in negozio ho il W805 che ha 400Hz ed è veramente molto bello e trasmette immagini realistiche con colori naturali. Non fin troppo sparati come certe altre case senza far nomi (Samsung).
    Per quanto riguarda il 3D te lo ritroverai in praticamente tutti i modelli a partire dai 200Hz in su a meno che non siano modelli particolarmente vecchi.. Che dire è semplicemente una funzione in più che puoi tranquillamente non utilizzare e mettere da parte e goderti dunque l’ottima qualità di un bel pannello in bidimensione standard che và più che bene…

    Ti faccio un piccolo ed importante appunto per te e per gli amici dell’angolo per quanto riguarda una funzione interessante del 3D che troviamo negli LG di alta gamma ossia la funzione DUAL PLAY.
    Praticamente la tv sfrutta il 3D quando si gioca in 2 anzichè vedere lo schermo diviso ognuno vedrà la sua parte di gioco a schermo pieno con dei particolari occhiali che sono in dotazione con la TV.

    Questa è una funzione che potrebbe essere utile a voi cari gamers!!

    Per il resto fate un pò voi basta che non prendiate un Haier, un Telefunken un Hitachi or something like that e credo che rimarrette abbastanza soddisfatti…

    Saluti
    :)

  16. Oh figa dottore, dopo tutte queste domande, un video sulla ‘nuova stanza’ ce lo meritiamo, giusto? ;)

  17. io anni fa mi son posto il problema (2010) e alla fine ho risolto con un bel plasma 42″ panasonic sugli 820€ circa.
    ammesso che la grandezza della tv conta abbastanza (sennò devi giocarci incollato per capire dov’è finito l’omino di lbp, per fare un esempio), tieni in considerazione un paio di cose:
    in primis il plasma scalda e consuma di più rispetto a un pari caratteristiche led-tv (l’ellecidì ormai è superato!).
    io tornassi indietro comprerei la stessa tv, magari con il pannello più nuovo e magari più grosso.
    ma la cosa più importante è: fai un giretto per i centri commerciali ma poi compralo online. il risparmio è garantito, si va dai 100€ minimo di risparmio. Se hai problemi col televisore, comunque devi passare per il centro assistenza e ci metti pure di meno!

  18. Dai basta AVO! Siamo mica su mediashopping! XD

  19. E dopo la Tv il proiettore.

  20. Io personalmente ti consiglio LG LM611S, l’ho preso a natale ~340€

  21. Se hai 1800 euro da spendere c’era un Televisore da mediaworld 37″ a 4k. Era una gioia per gli occhi indescrivibile…

  22. Allora Avo,per prima cosa devi decidere il polliciaggio,per fare questo devi sapere da che distanza guarderai la tv.
    una volta che sai la distanza di visione,secondo questa tabella: http://img404.imageshack.us/img404/7456/25tyvrcjpg.png scopri di quanti pollici devi prendere la tv.
    su plasma/led c’è una lotta che va avanti da sempre su quali siano i migliori….quindi non speriamo di risolverla qui…
    il consiglio che posso darti è che sui plasma vedi meglio i film ma se ci giochi tanto rischi di avere degli stampaggi (che si possono togliere con “cicli di lavaggio dell’immagine” ma rimangono pur sempre una menata…) in più (in teoria) dovresti farci un rodaggio di circa 200 ore senza toccare i vari settaggi etc….insomma un po più sbatti da manutenere….
    per il 3D (se ti interessa così tanto) sappi che quello passivo stanca meno gli occhi ma dimezza la risoluzione del video,mentre quello attivo è più definito ma ti ammazza gli occhi se non ci sei abituato….

    ora,se ti interessano veramente ste cose puoi girare per forum a chiedere consigli,valutare,andare a vedere nei centri commerciali,raffrontare etc….
    se non te ne frega niente,vai e prendi una tv qualsiasi che rientri nel tuo budget e punto.

  23. Ma quello li in foto è il nuovo Metrò?

  24. 1) l’input lag sui plasma e’ tutt’altro che nullo.
    2) sia plasma che lcd hanno problemi di varia natura, i led ad esempio hanno i famigerati coni luminosi, in pratica se hai sfiga ti becchi un tv anche costosissimo con un faro puntato su un angolo
    3) il led migliore per input lag ad oggi e’ il w905 della sony.
    l’input lag comunque serve a quanto dicono per quando si gioca online a fps, io che non sono un hard core gamer non lo prendo come discriminante.
    4) l’altro LED di quest’anno e’ l’f7000/f8000 ho letto recensioni che evidenziano come anche l’immagina sia molto buona, inoltre puoi installare l’evolution kit per altri 3 anni. chiaramente se ti interessa la parte smart.

    sinceramente io ogni anno penso a quale tv prendere, oramai aspetto gli oled ad un prezzo abbordabile tra 3 o 4 anni e mi tengo il mio philips hd ready

  25. ah, il proiettore lo lascerei proprio perdere: costa caro, la durata della lampada è decisamente inferiore a quella di una tv ed è più delicato.

  26. Avo io ti dico che le vere offerte le trovi all’ipercoop (o simili), io l’anno scorso ho trovato un sony bravia 32″ led full hd cazzi e mazzi a 320€ mentre dalle altre parti costava sui 500€, e l’unico motivo è stato perchè quello era il modello da esposizione, l’ho osservato attentamente per 5 minuti, ho chiesto pure se lo potevano spegnere per vedere eventuali graffi sullo schermo, altri 5 minuti di riflessione e poi ho detto alla commessa BOOM BABY smonta questo cazzo di tv e mettilo nella scatola come solo tu sai fare.

    (tratto da una storia vera)

    Poi arrivato a casa o piacevolmente scoperto che potevo pure controllare la ps3 con il telecomando della tv (comodo se sevo guardare blu ray,… spero che sia compatibile pure con ps4)

  27. ma prendi la prima HD ready che capita a 69 euro

  28. Avrei un piccolo appunto da fare: come dice il dottore i televisori al plasma sono i favoriti tra gli appassionati del cinema ed effettivamente presentano una qualità grafica migliore e il tempo di risposta dei pixel è notevolmente superiore rispetto i LED e gli LCD quindi le immagini che si muovono velocemente (tipo una partita di calcio o di tennis), si vedono meglio. I televisori al plasma hanno anche un più ampio angolo di visualizzazione di immagini quindi si vede bene anche se ci si mette laterlamente e diventano migliori degli altri quando si guarda la tv in gruppo.

    …ma c’è un ma. Purtroppo i televisori al plasma soffrono di un problema chiamato “burn-in” causato da immagini fisse persistenti sullo schermo.

    Per spiegarmi meglio, se si gioco spesso e per diverso tempo allo stesso gioco, i pixel possono assumere “l’ombra” dell’interfaccia fissa del gioco (la barra della vita, piuttosto che la minimappa, ecc..) e riprodurre poi quella forma anche durante la visione della televisione normale o di altri giochi, rovinando di fatto lo schermo.
    Senza contare che i consumi di corrente sono parecchio più alti.

    Un consiglio personale, i televisori della serie 8 della Samsung si trovano ora a poco e sono davvero ottimi, con un range di personalizzazione tra illuminazione, colori e contrasti davvero stupefacenti. Per farti un esempio io ho in camera un LCD 32″ pagato 299 euro e un LED in sala da 55″ pagato 1.200 e ti assicuro che la qualità non l’ho vista paragonabile neppure a modelli più recenti con prezzi decisamente più elevati.
    L’altro mio consiglio è altrimenti di aspettare un drastico abbbassamento dei prezzi dei TV 4k, a meno che tu non abbia 15-20mila euro d’avanzo e poter quindi essere uno dei pochissimi che già lo possiedono.

    Ultima nota, se si gioca al buio meglio un LCD o un plasma, l’illuminazione più elevata del LED può dare fastidio e, nel caso di periodi lunghi, provocare anche problemi alla vista.

    • E’ bene sapere che l’effetto “burn-in” è fisiologico sul tv plasma, ma i modelli medio recenti ne soffrono molto meno. E che poi l’immagine impressa si nota anche durante la visione di altre immagini non è vera, a meno che non lasci l’immagine fissa per due settimane 24 ore su 24 7 giorni su 7.
      Prima di tutto è un effetto non permanente se non in casi eccezionali o estremi tipo quello sopra esposto, secondo si elimina l’ombra impressa semplicemente lasciando il televisore una decina di minuti in modalità neve, praticamente su un canale tv non digitale senza antenna per creare quell’effetto nevischio. Tale segnale va ad eccitare nuovamente il gas all’interno del panello ripulendolo. Oppure si trovano in rete dei dvd appositi che vanno a risitemare il tutto, tipo il Merighi liberamente scaricabile. Diamo informazioni precise e non su sentito dire dal cugino ;)

      Vero il fattore consumo, però sono ottimi in inverno per mantenere una buona temperatura nella stanza ludica :D

      • Non parlo per sentito dire, ma quasi sopratutto per esperienza personale, l’effetto nevischio che tanti decantano come soluzione su 4 persone (me compresa) che l’hanno adottata non ha funzionato quindi per me è relegabile a leggenda metropolitana. Discorso diverso per i DvD, non li ho provati.

        concordo sul discorso temperatura xD

  29. Come ha già detto qualcuno, le variabili da valutare sono moltissime. Si può dire, secondo me, che ognuno ha il migliore televisore sulla piazza, a seconda delle sue esigenze. Chi è un appassionato di cinema, chi è interessato alle funzionalità SMART della tv, chi videogioca, chi è affascinato dal 3D e chi no.
    Volendo fare delle categorie, potrebbero essere queste:

    1) Amanti del cinema. Gli amanti del cinema esigono una qualità del nero eccelsa in pessime condizioni di luce, un’elevata frequenza di refresh, una resa cromatica fuori portata. Per questo, si rivolgono tendenzialmente ai plasma. Fanno riferimento a brand come Panasonic e, forse, Sharp. Probabilmente, al televisore, accoppiano un impianto 7.1 che, da solo, costa quanto un comò Luigi XVI.

    “La frequenza di refresh indica il numero di volte che l’immagine viene aggiornata (“rinfrescata”) ogni secondo. Per esempio, un monitor per computer ha un “refresh rate” di 72 Hertz (Hz) e quindi aggiorna tutti i pixel dell’immagine, dall’alto in basso, 72 volte ogni secondo.
    La frequenza di aggiornamento è importantissima perché determina la qualità dell’immagine del maxi schermo: se è troppo bassa, l’occhio umano percepisce uno sfarfallio che può causare mal di testa e danni agli occhi.”

    2) Gli sportivi incauti. Questa categoria sprovveduta viene automaticamente indirizzata verso pannelli led, perché più luminosi e contrastati. In realtà, i pannelli LED, pur se pieni di pregi, soffrono di moltissimi difetti che inficiano (spesso) la visione in situazioni di luce non proprio ottimale (come il clouding, i temuti coni di luce ai bordi del pannello, spesso molto visibili in situazioni di scarsa luminosità ambientale ).

    3) I videogamers. Spesso, i videogamers sono anche amanti del cinema “di bocca buona” e per questo motivo si rivolgono essenzialmente ai LCD-LED. Questo perché questi pannelli riescono, ormai, ad offrire una qualità video ottimale e colori vividi e saturi videogiocando. Chi invece vuol spendere meno, fa riferimento ancora una volta ai Plasma, ritrovandosi con un televisore che, pur essendo di fascia più bassa, regala immagine e colori più realistici ma che, nel peggiore dei casi, soffrirà di stampaggio.

    “Con schermi elettronici basati sul fosforo (inclusi quelli a raggi catodici ed al plasma), la visualizzazione prolungata nel tempo di una barra di menu od altri elementi grafici può creare immagini fantasma di questi oggetti. Questo a causa del fatto che i componenti al fosforo che emettono la luce perdono la loro luminosità con l’uso. Come risultato, quando alcune aree dello schermo vengono usate più di frequente di altre, nel tempo le aree che hanno perso luminosità diventano visibili ad occhio nudo, creando l’effetto chiamato burn-in (…)
    Gli schermi al plasma mostrano anche un altro tipo di alterazione dell’immagine, che viene a volte confuso con il danno da burn-in. Si tratta della cosiddetta ritenzione: quando un gruppo di pixel viene acceso ad alta luminosità (visualizzando il bianco, ad esempio) per un lungo periodo di tempo, una carica si costruisce nella struttura dei pixel e diventa visibile un’immagine fantasma.”

    Questo vuol dire che loghi e life-bar permanentemente presenti durante il corso di un viodeogioco (o un logo canale, perché no) rimarrà a sua volta permanentemente impresso su schermo. A vita. Anche se, mi dicono, la situazione è nettamente migliorata negli ultimi anni.

    4) Gli avventori. Esiste poi una categoria di persona che, semplicemente, non sa un cazzo. Vede un televisore più luminoso di un altro e ci si fionda. Nota colori più contrastati e neanche gli passa per la testa che possa dipendere da un setting del tv, forse errato. E ci si fionda. Non ha idea di che cosa voglia dire SMART, ma ci butta dei soldi, per ritrovarsi a gesticolare come un matto in salotto o a impartire comandi vocali al televisore che nel frattempo se la dorme. Questi sono gli avventori, che spendono fior di quattrini per avere un Samsung top gamma che non sanno usare, quando con la metà degli stessi soldi si sarebbero potuti rivolgere ad un modello più essenziale e dannatamente migliore, come un Panasonic.

    Per quanto riguarda il 3D, Passivo o attivo, bè…

    “Gli occhiali attivi sono così chiamati perché non recepiscono semplicemente le immagini, ma svolgono un ruolo attivo per mostrarci le immagini 3D. Questi occhiali sono dispositivi con un otturatore che si occupa di chiudere alternativamente la luce per ogni occhio a una velocità di 60 volte al secondo (60Hz) (o più, aggiungo io).

    Per poter svolgere questo lavoro c’è un meccanismo all’interno della montatura degli occhiali che deve contenere anche le necessarie batterie interne . Da qui il peso maggiore ed anche la necessità di dover ricaricare periodicamente le batterie per poterli utilizzare.

    La tecnologia 3D Passiva utilizza occhiali più leggeri, senza elettronica, solo con lenti polarizzate simile al tipo che si usa al cinema.

    Rispetto alle lenti attive, gli occhiali passivi sono economici, leggeri e confortevoli. Ma quando si tratta di qualità dell’immagine, affermano i sostenitori della 3D attivo, non si ha una vera e propria esperienza ad alta definizione in 3D, perché il passivo priva le immagini di mezza risoluzione.

    Infatti per il 3D passivo le lenti utilizzano un filtro polarizzato a linee alternate che permettono di vedere solo la luce con una certa inclinazione .

    L’ occhio sinistro vede le linee dispari, mentre l’occhio destro vede le linee pari, alternate ad una velocità di 120 volte al secondo (Hz). Per questo motivo si dice che la tecnologia passiva 3D è solo “a metà risoluzione”. Un display HD da 1080 linee di risoluzione verticale in un dato momento mostra solo 540 linee, la metà.

    I produttori che hanno puntato sulla tecnologia passiva come LG e Vizio dicono che se anche ogni occhio vede solo 540 linee di risoluzione, il cervello unisce l’immagine recepita da ogni occhio in una sola immagine da1080P e quindi riceve la risoluzione full HD.”

    Insomma, i parametri di giudizio sono davvero molti. Ogni categoria di TV porta con se pregi e difetti.
    Penso comunque che, prima di acquistare, uno possa (e in un certo senso “debba”) documentarsi.

  30. Nell’ambito gaming il TV migliore è quello che ha un lag minore e una minore persistenza.
    Un qualsiasi TV con con un ritardo inferiore ai 30 millisecondo (non ha nulla ha che vedere con gli Hz di aggiornamento) è perfetto al di sopra potrebbe inficiare sulla resa del gioco.

    Molti TV hanno il così detto “Game Mode” che per l’appunto regola il televisore in modo da ottenere la massima reattività fra il momento in cui la console invia il segnale e quello in cui viene visualizzata l’immagine (il lag di cui sopra).
    La persistenza è il tempo in cui il televisore riesce a far passare da completamente acceso a completamente spento un pixel, più è alto questo intervallo maggiore è la probabilità di verde il così detto effetto scia (motion blur).

    I televisori al plasma, soprattutto gli ultimi 600Hz, (anche se il refresh-rate non è rivelatore del valore di persistenza) hanno un valore di persistenza bassissimo (scusate la ripetizione) e un ottimo contrasto, il che li rende le migliori soluzioni per i giochi con frequenti passaggi da luce a ombra (e viceversa) o per giochi di guida, ma hanno il difetto di avere un lag minimo di 35 millisecondi nei modelli più performanti (controllate bene i datasheets).

    Gli LCD (sia TFT che LED) hanno, oltre ha un lag molto inferiore, soprattutto il vantaggio di una resa cromatica molto più brillante (in particolare i LED), ma molti hanno un alto tasso di persistenza, che porta allo spiacevole effetto del motion-blur.

    Se sposso permettermi di presentare qualche modello particolarmente adatto al gaming dire:

    Sony W905 (serie)
    Panasonic GT60 (serie)
    Philips 8008 (serie)
    Samsung F8500 – F8000
    Finlux 32F8030-T
    Panasonic VT65

    Un altro consiglio che posso dare è do NON usare mai il contrasto dinamico, ma di perdere un po’ di tempo a regolare correttamente i valori di contrasto, illuminazione, retro illuminazione e tinta, dirittamente dal menù e se il televisore lo prevede attivare i valori di gamma RGB completa o super-nero e super-bianco (il nome può cambiare a seconda della marca) dell’HDMI e del segnale Componet.

Lascia un commento