E dopo l’online Pass…

…una nuova chicca!
Sono sicuro che in molti fra voi avranno già provato sulla propria pelle l’avvento sempre più incombente degli Online Pass.
Inizialmente ideati da EA, pian piano questi codici, che permettono di giocare online solo al primo possessore della copia nuova del disco, stanno via via spopolando anche tra le altre varie case di sviluppo/distribuzione.

Ora però siamo di fronte ad un passo avanti rispetto a questa politica.

Il gioco in questione è l’imminente Batman Arkham City.
Come fare a limitare il mercato dell’usato della nuova avventura del pipistrello? Con l’online pass naturalmente!

Solo che… ehm… ohm… Batman non ha l’online… e quindi come facciamo?

Ma naturalmente con un offline pass, che domande!
Come agisce questo pass? Molto semplicemente limitando l’esperienza in single player.

Il codice disponibile all’interno della copia del gioco ci consentirà di sbloccare il personaggio di Catwoman e di utilizzarlo in 4 livelli aggiuntivi della campagna in single player e nella modalità sfida.

Faccio a meno di dire che per coloro che non vorranno comprare al lancio il gioco e che preferiranno risparmiare indirizzandosi verso l’usato, verrà data la possibilità di scaricare questo pass ad un costo di circa 10 euro/800 Microsoft points.

Permettetemi un piccolo ma sincero ragionamento.
Non voglio star qui a discutere la diffusione di questi pass. Ne abbiamo già parlato tanto in passato e, come ho sempre detto, bisognerebbe cercare di osservare la scena sia dal punto di vista dei videogiocatori, sia da quello delle software house.

Ma torniamo all’esempio dei “vecchi” online pass… per esempio di Dead Space 2.
All’interno della custodia era presente un codice da grattare che, una volta inserito nel mio account di Xbox live o del psn, mi avrebbe consentito di accedere alla modalità online del gioco.

Perfetto.

Ma…. se non avessi avuto una connessione ad internet?
Beh, poco male. Non potendomi connettere alla rete, avrei dovuto rinunciare comunque alla possibilità di giocare il multiplayer.

Ma ora?
Se non avessi l’allaccio alla rete, perchè cazzo dovrei compromettermi anche la campagna in single?

 

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

128 Più commentati

  1. io sono uno di quelli che ha cercato piu’ e piu’ volte di vederla sotto l’ottica delle SH, cercando giustificazioni a questi pass… ma in questo caso, con tutta la buona volonta, e’ veramente impossibile e impensabile giustificare questa troiata…

    un conto e’ che mi togli una parte che magari non avrei giocato perche, appunto, non ho la connessione ad internet, un conto invece e’ eliminarmi una buona parte, importante per giunta, del single player solo perche’ non ho magari una connessione ad internet da sfruttare…
    Ma poi come la giustifichi come cosa? Mi sta bene pensare “i server accesi costano e percio’ ci prendiamo dei soldi dall’usato per mantenerli attivi”, ma ora? Dove sono le spese in piu’? Semplicemente non esistono e non esiste scusa plausibile…

    • Continuo a considerare la proliferazione degli online pass come un’istigazione alla pirateria.
      Non vogliono capire che tenere i prezzi così assurdamente e ingiustificatamente alti e contemporaneamente eliminare il mercato dell’usato non è possibile.
      Perché, magari indirettamente, ma l’usato porta soldi all’industria dei videogiochi.
      E così offrono non pochi argomenti ai pirati…

      • Puoi piratare quanto ti pare, tanto online senza il pass non ci vai a meno che non paghi loro i tuoi bravi dieci Euro.
        Si, non sara` una gran cifra, ma quanto meno non giochi completamente gratis e non puoi farci nulla.

        • esatto, loro cosi ci guadagnano da un mercato non dell’usato ma della pirateria, cosa che prima per ovvie ragioni non potevano fare… a loro interessa poco se il gioco te lo pirati o se lo compri dal gamestop usato, a loro in tasca non andava nulla in entrambi i casi…

      • silver quando c’era la Lira i giochi li compravi di tasca tua o te li facevi comprare? No perche’ i prezzi dei giochi non sono DIVENTATI alti, lo sono sempre stati, anzi, al cambio costano anche un po’ meno ora, soprattutto dopo la tendenza del convertire tutto 1:1 che fortunatamente non ha colpito il mercato videoludico…

  2. Credo che “l’offline pass” sblocchi un contenuto già presente nel disco (spero) quindi anche chi non è connesso potrà giocarci(forse).

    • No, per attivare i contenuti bloccati devi essere connesso a internet in modo da poter inviare, una tantum, il codice che ti e` stato fornito. Poi puoi anche tranciare i cavi della connessione, tanto il gioco e` sbloccato.

      Se pero` non hai una connessione ti attacchi e giochi con il prodotto menomato.

  3. Mi sa che nella prossima gen dovremo dare pure il culo ai programmatori dopo aver acquistato un gioco…
    Semplicemente vergognoso. Il mondo dell’online è una grande rivoluzione, però quando vedi queste cose ti rendi conto che ha rovinato di molto il caro mondo videoludico.
    Oggi il pass online e alcune parti di gioco. Domani?

  4. Io sapevo che non veniva tagliata una parte di storia, infatti avevo sentito che la parte in cui si usa Catwoman è un pezzo della campagna di Batman, giocato dal “punto di vista” di Catwoman, quindi come storyline non si perde nulla, si perdono alcune sfide, obiettivi e il fatto che con Catwoman si abbia un gameplay diverso (più veloce, meno potente, frusta…)
    Ciò non toglie che fare il pass pure per l’offline sia una bastardata, però più che pass lo definirei DLC

  5. Con il prossimo capitolo, se non compri il codice, potrai giocare solo nei panni di Robin, con un costume rosa. Lol.

  6. L’offline pass esisteva dai tempi di Resident Evil 5 con la famosissima modalità “The Mercenaries Online”

    4 euro circa per scaricarti una chiave da 60 kb…

    Certo che capcom ha fatto scuola :|

  7. secondo me l online pass è una giusta iniziativa nei confronti di gamestop o blockbuster che ci guadagnano tanto con i giochi usati e non guadagnano niente invece le aziende che producono il gioco, ma secondo me l offline pass mi sembra un pochino esagerato…

  8. Mi sembra una grandissima puttanata che scoraggia il mercato videoludico in uno dei momenti più brutti della nostra storia.
    Già non spendo soldi a caso, figurati se ne spenderò per un usato a metà.

  9. va bene l’online pass, ma il single no eeeehhhh…certo che se questo batman dovesse essere lungo, allora mi va anche bene prenderlo usato, ma se dovesse essere lungo come una campagna di cod, allora mi fa incazzare si ‘sta cosa…

  10. Tanto per la cronaca, questo offline pass è RAGE ad averlo tirato fuori, un paio di settimane prima di Arkham city.
    Solo che in RAGE è stato ben implementato, aggiunge piccole missioni secondarie, create tanto per divertire un 20 minuti in più ma senza rovinare assolutamente nulla a chi non ce l’ha.

  11. L’avevo detto. Tra poco non potremo più giocare ai giochi comprati usati senza l’online pass.

  12. chi non ha una connessione internet non potrà mai giocare il gioco come dovrebbe essere
    mettano pure un codice ma che non passi dal psn

  13. è un dlc che esce al day one bello e buono, chiamarlo offline pass è secondo me esagerato!

    • Non è così, già la prima missione del gioco comprende Catwoman e viene totalmente tagliata, durante il gioco ti vengono tagliate a random tutte le parti dove si sente la voce, dove si vede nelle scene, dove si usa e qualsiasi riferimento a Catwoman.

      Ma non è un DLC, perchè la stessa Warner Bros. ha detto che tutti i contenuti riguardanti Catwoman sono fondamentali alla storia principale (ottimo proprio si come no) e che sono già presenti sul disco.

      Non è un DLC perchè non devi pagare, se il gioco è usato paghi 10€ come gli online pass.

      Se uno compra un gioco usato, ti fanno pagare perchè non hai avuto i soldi di comprarlo al D1. Dimmi te se un ragionamento come questo ha senso.

      • Tra l’altro non so se hai letto, ma nelle copie originali del gioco molte persone (è stato rotto il dayone) non hanno ritrovato i codici, altri ne hanno addirittura trovati in più copie e altri ancora hanno il fogliettino ma senza il codice, e ovviamente si stanno incazzando non poco con rockstady….
        Ora dimmi tu che schifo, non solo tentano di combattere l’usato (e la pirateria) in un modo a mio parere disgustoso, ma oltretutto si sono incasinati e chi ha comprato (e comprerà) la copia originale pagata ben 60-70 euro potrebbe non ritrovarsi addirittura i codici!
        Mi hanno fatto passare altamente la voglia di comprarlo anche a basso prezzo (io di mio non compro usato)….

  14. ma scusa con una console di nuova generazione senza la connessione ad internet pretendi pure di giocarci ?
    Pretendi di “andare dall’amico” a scaricare i firmware per far “girare” le ultime novità ?
    bah tu lo chiami offline pass io lo chiamo dlc gratuito che viene dato a chi acquista il gioco nuovo …

  15. E questo non è giusto cazzo se te lo compro devo avere il diritto di giocarlo.

    E tra un pò inventeranno anche il pass per poterlo comprare e per poterlo scartare, stanno veramente rompendo i coglioni.

  16. sono contrario a questa politica che per ovvie ragioni si sta espandendo a macchia d’olio, ma vorrei anche far notare, e l’ho imparto proprio all’angolo, che esistono gli acquisti on-line, e quello è un’altro mondo… 36 sterline limited di dark souls (40 euro, e a me delle limited non chiava un cazzo, ma era solo così!) inoltre con alcuni pre-order risparmi pure su un prezzo già basso. l’unico limite (per alcuni) è che alcuni giochi sono monolingua ok, ma voglio dire, i rimedi ci sono, considerando anche che nel giro di qualche mese i prezzi on-line si abbassano ulteriormente… io ero diffidente sugli acquist on-line, e proprio qui ho imparato ad apprezzarli, e adesso compro esclusivamente così, e se fallisce blockbuster, come è giusto che sia, sono pure contento, ripensando a i 70 eurozzi a gioco che gli lasciavo ogni volta…

  17. Quantic Dream si è lamentata di tutte le entrate perse su Heavy Rain per colpa del mercato dell’usato. Vuoi vedere che questa cosa di Batman gli darà lo spunto di prendere provvedimenti anche da parte loro quando pubblicheranno un nuovo gioco?

Lascia un commento