Electronic Arts: Usato come nuovo

Come tutti ben sappiamo, Electronic Arts è forse la prima superpotenza in ambito videoludico. Distribuisce, crea, compra, vende.. il tutto allegramente sin dai primi anni ’80.

E adesso, quasi 30 anni dopo, EA è seriamente incazzata.

Si perché negli ultimi tempi, ha preso sempre più piede un subdolo mercato “sotterraneo”, “alternativo”, che fino a poco tempo fa credevamo rendesse conveniente l’acquisto di giochi usati.. e EA poteva restare a guardare mentre quattro straccioni andavano a prendersi degli sporchi giocacci di seconda mano, alleggerendo le sue ampie tasche?

Come no..

Poche ore fa Andrew Wilson, capo del reparto di Sviluppo Globale per EA Sport, ha rilasciato un’intervista a proposito del nuovo programma di EA Sports, realizzato con l’intento di scoraggiare il mercato dei giochi di seconda mano, o per lo meno di trarvi una specie di profitto: l’Online Pass.

In parole povere, dentro ai nostri giochi EA Sports troveremo il solito cartoncino con codice, il quale servirà per sbloccare “Gioco di Squadra Online, Tornei Giornalieri, Settimanali e Live, Ulteriori feature Multiplayer e EA SPORTS GamerNet”. E senza codice? Sono 10,00 euro, grazie.

Questa nuova simpaticissima feature esordirà sulle nostre console con l’imminente Tiger Woods PGA Tour 11 e sarà presente in ogni software Ps3 o 360 rilasciato da EA Sports ora e sempre nei secoli dei secoli.

I codici saranno presenti in ogni nuova copia del gioco e ovviamente monouso, il che significa che per giocare online con una copia acquistata usata o presa a noleggio sarà necessario andare sullo store per acquistare un nuovo codice.

Tuttavia non bisogna pensare male! Infatti il suddetto codice servirà anche a sbloccare dei contenuti bonus esclusivi, ad esempio su Tiger Woods sbloccheremo una bellissima mazza nuova di zecca! Il signor Wilson si è premurato di rassicurare l’intervistatore: “Noi non facciamo pagare per giocare online, ma solo per sbloccare contenuti esclusivi!”

Insomma, a farla breve, qua c’è abbastanza poco da stare allegri. Attualmente il problema non mi tange minimamente, essendo EA Sports una software house alla quale mi rivolgo poco niente in quanto ad acquisti, però se la cosa prende piede può davvero rappresentare un duro colpo per il mercato dell’usato e le finanze di noi innocenti videogiocatori.

Cosa ne pensate?

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento