Fate l’Amore Non la Guerra

 geordie-shore

Ieri sera guardavo la tv, uno di quei canali giovani, quelle cose che guardano i teen, le teens e pure i Teen Titans. Il canale in questione è  MTv, il programma Shore qualcheccosa Giordi, georgi, Georgie che corre felice sul prato, non l’ho afferrato. “mbèh? Arriva al punto Gatto!” Giusto, trombano, dicono stronzate, ritrombano, dovrebbe essere un reality da quel che ho capito, ma io mi domando, ok il reality ma c’è la troupe di MTv che guarda questi che ciulano?

Dopo aver pensato svariate ore a realizzare il mio sogno di diventare regista di films hard passando prima per MTv, ho avuto un’illuminazione pazzesca.

Ma com’è che se si vede una mezza scena di sesso in un videogioco si urla allo scandalo? Cose che partono denunce per difendere i bimbi, non si possono vedere tette che il bimbo s’impressiona, vietato ai minori, via silenzio, cose che Lodoss si sogna la notte poverino.

Eppure nei film e sopratutto in tivvù si vedono le peggio pornerie più o meno censurate.

Ormai il sesso nei videogiochi è la nuova violenza.

Ovviamente questo articolo non è una critica nei confronti della tivvù spazzatura che mostra fighe, culi e tette ad ogni ora del giorno, per carità ognuno guadagna come vuole, però a questo punto voglio anche la figa digitale, le tette texturizzate hanno gli stessi diritti di quelle vere, ora datemi subito un foglio che si parte con la petizione.

A che serve questo articolo? Fondamentalmente a poco, son cose che si sanno già, ma è giusto penalizzare il videogiocatore e bollarlo come “maniaco” se in un gioco ci son due tette, mentre è normale, anzi da fighi vedere i teens che trombano su emtivvì? Ditemelo voi. Non lo so.

Un minuto di silenzio per tutta l’Australia che pagherebbe per avere certi problemi.Firma_gatto_3

Prova a cercare ancora!

thegamefatherslive59

The GameFathers Live #59 – Lune e Fiori d’Arancio

Nintendo… si sa… sa far felici grandi, piccini, mezzosangue, invertiti. Ancor più nello specifico, Super ...

58 Più commentati

  1. Dai che infondo c’è li meritiamo !!
    Se no le mail che vi mandano come ve le spiegate ?
    Qui abbiamo Uomini e donne (Old and Young people), the Big Brothers poi ci hanno propinato solo una sola serie di Tammarri ( il punto più alto della Tv italiana dopo la puntata di mistero dedicata a Assassin Creed……. ) tra poco faranno anche in servizio su NSA e hai probabili San Fisher di turno.
    Comunque è tutta Tv spazzatura ( il vocabolo a mio avviso rednde la cosa un po’ più marcia), è un ottimo imprinting per le
    generazioni avvenire.

  2. Spesso in tv veniva utilizzato il sesso per fini narrativi,poi quando è diventato un qualcosa che è stato accettato da tutti è diventato un qualcosa da mettere ovunque per rendere il film/serie tv “serio e da adulti” e così ormai nessuno si scandalizza se vede una tetta.Nei videogiochi viene utilizzato raramente e quando viene utilizzato la gente si scandalizza perchè la maggior parte della gente quando vede un videogioco non pensa che il gioco abbia una storia ma che sia solo un passatempo dove premi i tasti a caso per divertirti.

  3. Ma la gente che si lamenta lo fa perché non ha niente di meglio da fare, ormai ho imparato ad ignorarli.
    Si lamentano perché i videogame sono sessualmente espliciti o violenti e poi comprano al pargolo di 7 anni il God of War o il GTA di turno, se almeno prima si informassero.
    Poi le lamentele dei videogame come male assoluto per la società come i fumetti vengono sempre da programmi come porta a porta, la vita in diretta, mattino 5 ecc. ecc. ecc. che chiamano di “approfondimento culturale” e i genitori ci credono, ma in realtà sono programmi demenziali come Adveture Time ma almeno questo non finge niente!
    Comunque per difendersi dalle censure i programmatori possono sparare un bel pegi 18 e passa la paura! anchese nonostante questo nella versione francese di fallout 32 non puoi smembrare gli arti, la censura serve a poco non c’è niente da dire

  4. beh, sul fatto che sia da fighi guardare programmi come il jersey shore avrei qualcosa da ridire, ma effettivamente viene considerato “più normale” rispetto a giocare a videogiochi con contenuti sessuali più o meno espliciti. probabilmente ciò deriva dal fatto che i videogiochi dall’opinione pubblica sono ancora considerati qualcosa di oscuro e non vengono visti completamente di buon occhio.

  5. La TV ha la scusa che è per tutti. Se il bambino si sofferma sul canale sbagliato, col bollino, è colpa del genitore.

    I videogiochi sono giochi, quindi roba da bambini, mica da grandi. La censura è più troia, il gioco rischia sul mercato appena metti il pelo.

    Qualche anno fa bastavano 2 tette ed eri bollato. Oggi 2 tette le lasciano passare, il pelo no.

    • Beh, il bollino rosso nei videogiochi corrisponde all’incirca con il Pegi (entrambi sono un consiglio). Però se un bambino vede un programma col bollino rosso, è colpa del genitore; se un bambino gioca ad un 18+ (che sia riservato ai maggiorenni per violenza, droga, sesso o altro è indifferente..) è colpa direttamente del gioco o dello sviluppatore. Secondo me è qualcosa di incoerente, dato che il videogioco è un prodotto che deve essere comprato e quindi per forza (si fa per dire, visti i tipi di genitori di adesso..) deve passare sotto le mani del genitore che, come tale, “dovrebbe” informarsi e decidere cosa è meglio per il figlio. In Tv non è così, dato che il reality show è un programma pubblico e gratuito, quindi soggetto alla possibile visione fanciullesca di nascosto dalla visione genitoriale. E poi, caro Viper, ti prego, smettiamola di dire che il videogioco è per bambini, perché sappiamo tutti che da un po’ non è più così.. altrimenti perché esistono giochi come GTA (primo esempio che mi viene in mente) che dai bambini non dovrebbero essere giocati?

      • Un altra cosa, la televisione e MTV in particolare, non si è battuta il petto per anni perchè loro facevano televisione pulita senza contenuti sconci dove le immagini crude le avrebbero usate se e solo se fossero state necessarie specialmente nella cosidetta “fascia protetta”?

        E il Shit Shore quando lo fanno? più o meno 3 volte al giorno spiecialmente all’una (per lo meno qualche tempo fa).

        Coerenza a mille….

    • Caro Viper, hai ragione nel dire i videogiochi sono giochi ma, quanto costa a una SH mettere certi contenuti online e scaricabili tramite inserimento carta d’identità? (per verificare la maggiore età)
      PS: Contenuti gratuiti creati da utenti tipo: Mod, texture ecc. per il gioco…vedi Steam Workshop.

    • Ma se c’è scritto PEGI 18, evidentementi non è per bambini.
      Il problema dell’Italia è che si vendono sigarette ai minorenni, si vendono alcolici ai minorenni, ragazzini non tutelati in discoteche dove girano superalcolici e puoi comprare tutto quello che vuoi etc. Io sono stato una volta a Londra in gita: il benzinaio aveva PAURA di vendere un pacchetto di tabacco al mio compagno maggiorenne perchè c’ero io con lui che avevo 17 anni, e alla fine non l’ha venduto.
      In Italia ci sono commercianti che venderebbero tranquillamente anche armi cariche ai bambini se non fosse che devono registrarle.

      • hanno inasprito le pene per la vendita di alcolici ai minori in Itlia (e mi pare anche per le sigarette) se non sbaglio se vendi alcolici agli under 18 ti fanno sanzione amministrativa, se sono di sotto ai 16 (o 14 non mi ricordo) ti cucchi sanzione amministrativa + una bella denuncia penale e la chiusura del locale per un tot giorni , se si arriva a beccare 3 denunce in un anno ti revocano la licenza e il locale viene chiuso in maniera definitiva. per le cicche avevo letto che a giugno avevano introdotto una cosa simile…
        se c’è una cosa che all’ Italia non mancano sono le leggi ce ne sono anche troppe , il vero problema è che non esiste la certezza della pena , le pene sono severe ma vengono applicate alla cazzo di cane . a volte si chiude un occhio , a volte tutti e due.
        in gran bretagna sono particolarmente severi coi minori perchè ci sono sono stati gravi problemi di ordine sociale

  6. Boh. Secondo me se non trombassero molti più smanettoni di accorgerebbero che quel programma è per persone diversamente intelligenti o per quelli che si divertono a guardare quanto la gente possa essere stupida, un po come guardare i gatti che rincorrono le lucine ( senza offesa per il sig. Gatto ).
    Speriamo solo che non venga usato per riempire giochi poveri di contenuti in futuro

  7. I teen titans non guardano quella roba li xD….cmq sono d’accordo con te su tutto

  8. il sesso serve solo a vendere prodotti di bassa qualità in tv o al cinema.
    rallegriamoci,per adesso i videogames non hanno bisogno di questi mezzucci per fare il botto…
    sembra che il buon lavoro premi di piu’ nel “nostro campo”.

  9. Capisco che i ragazzini delle medie, governati da tempeste ormonali, rivendichino il diritto naturale di vedere cazzoculofigatette anche nei videogiochi. Ma per gli altri é proprio indispensabile vedere Mario che la lecca alla principessa Peach, Kratos in una threesome, Asura che scarica la wrath su un paio di prostitute oiled, Marcus Phoenix che limona duro con Carmine, oppure Shepard che si incula con cattiveria un Krogan!?
    Prima o poi il pelo sará sdoganato anche nei videogames e non oso immaginare il mix bimbiminkia/sesso/SH/nutella…

  10. io ho smesso di vedere la Tv da quasi un anno, troppi programmi che fanno il lavaggio del cervello dei giovanni d’oggi, un tempo c’era Happy Days ed insegnava di come essere figo significava fare il culo dalla mattina alla sera, oggi in Tv il modello è tamarri super uber pompatii, fighe gratuite, gente con i soldi, vedi Uomini e Donne e compagnia briscola, sopratutto il problema sono le giovanni menti, che vedono queste stronzate e si fanno influenzare pensando”cazzo voglio essere quel tipo la” perché se sei un tamarro allora vali se sei uno normale con delle idee e con un tuo modo di pensare non vali nulla

  11. Semplicemente è cambiato il capro espiatorio dei media: prima la tv era il male, e allora se c’era violenza e sesso via ad attaccarla, ora lo sono i videogiochi…
    Se poi questi vengono ancora visti come roba “per bambini”, apriti cielo.
    Sono sicuro che quando verrà alla luce una nuova forma di intrattenimento nuova, sarà quest’ultima ad essere attaccata per la violenza ed il sesso, mentre nei videogiochi potrà esserci di tutto senza generare scandali vari.

  12. Solo a vedere la foto mi viene un ribrezzo incredibile.
    Quattro tamarri e quattro truzzette insignificanti.
    Sono solo modelli televisivi per indottrinare le menti deboli di ragazzini angosciati,
    pronti a tutto per essere accettati dal branco di coetanei che pascolano nei centri commerciali.
    Tanto nel gruppo dei pischelli ricchi non entreranno mai, tanto vale fregarsene ed adottare uno
    stile proprio e vivere come si vuole.
    Per quanto riguarda l’argomento sesso non ho grande interesse per portarlo nei videogiochi,
    forse solo se è funzionale alla trama ma per me è ridondante per come intendo il videogioco.

  13. La cosa più bella è sapere che aprire in 2 i nemici con una motosega va bene, vedere donnine nude è un “extra” che possono avere solo gli “adulti”..

  14. Quoto. Concordo con Gatto non ho niente da ahhiungere.

    OT: Approposito di pornerie guardate Studio Aperto a mezzogiorno poi altro che Geordi Shore, come dice mio babbo quando guarda Studio Aperto e iniziano le notizie su vacanze e gossip: è L’ORA DEI CULIII

    • non capirò mai perchè i media della tv e della stampa non si attaccano tra di loro ma quando c’è da fare comunella sul settore dei videogiochi fanno interventi da cartellino rosso … non sono coerenti! sono giornalisti cazzo !fanno parte di un ordine professionale non lo trovo deontologicamente corretto! è assurdo che che possano dire buuu i videogiochi sono pieni di sesso e violenza dopo aver dato una notizia con espressioni del tipo : donna barbaramente seviziata e fatta a pezzi da marito che dopo da fuoco ai figli mentre dormono … a che ci serve sapere come sono stati ammazzati?è la maniera giusta di esprimere una fatto del genere? ci fa sentire meglio?!
      la cosa che più non sopporto sono gli speciali su eventi di cronaca di portata nazionale, quelli per intenderci di quando c’è un caso di morte violenta e per MESI non si parla di altro , accendi la tv e c’è questa notizia , vai al bar e parlano di quella notizia , vai al cesso a cagare e mentre leggi il giornale c’è ancora quella fottuta notizia ma figa! ho capito ma ora basta, passate ad altro!
      poi parlano del problema del sessimo nei vg e fino a poco tempo fa in estate su mediaset facevano Lucignolo che serviva principalmente per capire quale spiaggia era meglio fornita di tette e culi in Italia.
      you’re doing it wrong -.-

  15. Gatto una curiosità, perchè REGISTA di films hard e non attore?

  16. L’unico problema Gatto è che le tette virtuali non sono un granché…
    A meno che non stiamo parlando di cutscene in CG, allora si potrebbe anche ragionare lol

  17. Vogliamo scollature più ampie nei videogiochi!!!!!!!!

  18. Sono d’accordo col Gatto, la censura sotto questo aspetto è veramente ottusa.
    E fra l’altro mi stupisce molto che la componente erotica in un videogioco non se la fili nessuno di striscio, visto che a quanto dicono ora tutte le SH puntano a giochi “più coinvolgenti e reali”…Magari una decina d’anni fa avrebbero potuto trovare la scusante della grafica poco sviluppata, ma oramai siamo a livelli grafici talmente sviluppati che quando un NPC ti parla puoi addirittura vedergli le tonsille…Bah, forse in futuro la malefica presa dei tabù si allenterà…

  19. il Pegi esiste per un motivo (anche se ammettiamolo, chi di noi lo ha mai guardato il Pegi?), ma proprio per questo motivo dovrebbe essere il genitore/genitrice a controllare cosa fanno i propri pargoli, se guardano i pornazzi in prima serata su italia 1 o se si fanno rasponi a due mani su un paio di tette 3D.
    Stessa cosa parlando di violenza, è un discorso universale…

    Nessuno si è lamentato della farfalla della Belen in prima serata, anzi è stata pure sbattuta per mesi su tutti i giornali.

  20. Problema/non-problema che di fatto l’industria del videogames ha risolto da tempo, gli acquirenti a quanto pare no. Come? Col PEGI. Solo che pare sia più facile scrivere al MOIGE di aver visto due tette in “Cock in Mama” o una raccolta di firme per far chiudere qualche software house giapponese che produce giochi di stupro che leggere il retro di quello che si compra.

  21. I genitori nn sanno neanche cosa sia pegi.

  22. Ci pensavo anche io. Ma non è che si grida allo scandalo è che le SH cercano di tenere il PEGI il più basso possibile per vendere e ancora oggi si pensa “Videogioco = bambino”, invece i videogiochi sono appunto al pari di libri, film e fumetti: sono da adulti!

    Comunque in realtà sto notando sempre più scene di sesso esplicito: The Witcher, Far Cry 3, Metro Last Light. Il che mi rende felice, sia come adulto che come segaiolo XD

    Mi domando quando vedremo il primo pene in un videogioco XD

  23. Si lamentano eccome di quella merda che sta su MTV ( ed delle altre merde di reality spazzatura ), purtroppo a meno che un bambino dopo la visione non spari a qualcuno, le lamentele non fanno notizia…

  24. perchè per la gente comune videogioco=roba per bambini, a prescindere dai vari pegi/esrb/rating vari. Se si vedono certe zozzerie in un videogioco quindi è una schifezza inaudita e dovrebbero essere castrati gli autori, mentre la tv è per “tutti” quindi ci deve stare tutto.

  25. “Un minuto di silenzio per tutta l’Australia che pagherebbe per avere certi problemi.” grazie Gatto per avermi fatto svegliare mamma X,D

  26. il fatto è semplice, se un prodotto è fatto per adulti allora ci stanno tutte le scene di sesso e violenza, ma l’andazzo per il mondo dei videogiochi è quello di vendere a più non posso e quindi allargare il range di acquirenti riducendo le scene hard e mitigando quelle di violenza ( gta 5 ho sentito che non ci saranno le prostitute o saranno non interattive…), io proporrei 2 versioni dello stesso gioco una per adulti e una per menomati o bambini, ma è troppo costoso per le SH che sono già impegnate a sfornare dlc a pagamento già dal day one.

  27. io adoro Geordie Shore e alcune delle tipe le ho anche su Facebook … LOL.

    E’ una serie televisiva che fa ridere e sì è trash di brutto…. Mi piace? Sì

    Me ne vanto? No….. ma allo stesso tempo non vedo il motivo per il quale non debba avere delle foto di troie su fb ogni tanto.

  28. avete mica visto la CYRUS (EX ANNA MONTANTA) agli mtv music AWARDS??? noooo??? tubate e capite di cosa parla il gatto!!!

Lascia un commento