Hardcore chiama Hardcore

Qual è la fascia di utenti che spesso più di tutte le altre subisce le angherie di Grande Madre Nintendo? Semplicissimo: i fan più accaniti, gli hardcore gamers. È infatti risaputo che la Grande Enne è golosa di carte da 50,00 €, palesando a più riprese il suo apprezzamento nei confronti dei più appetitosi casual gamers, immettendo sul mercato un flusso pressocché imbarazzante di giochini mediocri e poco adatti ad un pubblico più raffinato.

Fortunatamente ogni tanto capita che dalla terra del Sol Levante partano alcuni annuci e comunicati che riescono nel difficile tentativo di risollevare il morale degli utenti Wii, é il caso dei giochi di alta caratura che solo Nintendo riesce a sfornare.

Chi di voi non si è sentito totalmente arrapato all’annuncio di Mario Galaxy 2, perdutamente eccitato di fronte agli screenshot di Pokémon Gold, immancabilmente folgorato dalla presentazione di Red Steel II?

Ecco, per noi immancabili nostalgici cultori e custodi del tesoro delle saghe classiche Nintendo è in arrivo un nuovo siluro fotonico formato trailer! Ecco a voi infatti, METROID OTHER M!

Del gameplay, non saprei dire più di ciò che si intravede nel video. Azione in terza persona a telecamera fissa, presumibile difficoltà disumana con annessa azione tachicardica, possibilità di passare alla prima persona orientando il Wii Mote verso il Tivo per superare enigmi e nemici più complessi. La data d’uscita è prevista per il 27 Giugno in USA e per il 24 settembre in Europa. Perché cavolo tutto sto tempo in mezzo!?

Ammetto che mi fa un certo effetto notare questo “downgrade” dello stile di gioco: dai pregevolissimi Metroid Prime in prima -incasinatissima- persona, Tecmo ha optato per  impostare questo titolo in questo stile saporitamente retrò, probabilmente puntando soprattutto a soddisfare i cari vecchi veterani dei primi Metroid per NES e SNES. Che sia la mossa vincente per riconquistare il cuore dei Nintendari storici?

A voi i commenti!

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

Lascia un commento