Il periodo ideale

Qualche giorno fa mi è capitato di leggere una notizia, una dichiarazione più che altro, che mi ha dato spunto per scrivere questo articolo e su cui vorrei ragionare con voi.

Tutto nasce dalle scarse vendite del titolo “Enslaved – ODyssey to the West”, rilasciato (se non ricordo male) nei primi giorni d’ottobre dello scorso anno.

Carson Choi, vicepresidente del marketing di Namco Bandai, ha voluto spiegare molto umilmente che parte dell’insuccesso commerciale (si parla di sole 460.000 copie vendute) sia dovuta proprio ad una politica di marketing sostanzialmente errata.

L’aver voluto rilascare il gioco durante il periodo “pre-natalizio”, ovvero durante il periodo “d’oro” dei videogiochi, in cui ogni settimana esce un titolo coi controcazzi, ha fatto sì che molta gente preferisse non acquistare il titolo in questione, dirigendo le proprie scelte verso altri giochi di sicuro più commerciali, più famosi, più pubblicizzati e più “che fanno figo”.

Le due domande che mi pongo io sono:

1. Scusate, ma non l’avevano previsto?
Alla Namco non sanno che in quel periodo escono i vari Cod, Assassini, NFS, ecc. e che magari il loro titolo passa in secondo piano? Certo che lo sanno. Quindi perchè stupirsi di ciò?

2. La seconda domanda è più che altro una riflessione.
Partendo dal presupposto che chiunque lavori nel mondo dei videogames sa di per certo che settembre-ottobre-novembre significa “periodo natalizio” e di conseguenza “persone disposte a spendere”, secondo voi quale sarebbe il miglior comportamento da seguire per vendere più copie possibili del proprio prodotto, che di sicuro non ha una scritta altisonante tipo “Call of Duty” in copertina?

E’ meglio sfruttare il periodo natalizio nella speranza che qualcuno si dimentichi di cod e compri Enslaved, oppure è meglio piazzarlo sul mercato in un periodo dell’anno più tranquillo ma che magari sia più proficuo in termini di possibili acquirenti?

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

85 Più commentati

  1. Io potevo scegliere tra CoD Black Ops ed Enslaved… Mi sono affidato alla divina provvidenza prendendo Enslaved e ne sono rimasto SODDISFATISSIMO. Un capolavoro, imho.

  2. Ma il gioco in questione è figo o fa cagare?
    In linea di massima il mondo dei videogiochi è diventato tutto una merda.

    • Mah, va molto a gusti, in realtà… io lo considero un gioco discreto, senza lode e senza infamia, un buon passatempo, condito da una buona grafica, meccaniche migliorabili, una caratterizzazione dei personaggi da dimenticare e una storia poco meno che buona. Nulla, comunque, che possa giustificare un tale disastro in fatto di vendite.^^

  3. io penso che cmq una persona e portata a spendere i propri soldi per qualcosa che sa gia che piace (piu o meno) quindi e ovvio che andra a prendere un videogioco tipo cod se i cod precedenti sono piacciuti indipendentemente dal periodo .il gioco in questione da quello che ho potuto vedere(cideo su youtube e vari articoli) e stupendo riprende la storia di Viaggio in Occidente e personalmente mi ricorda molto Starzinger sara il prossimo gioco che prendero appena avro un po di tempo .

  4. non saprei rispondere alla domanda, so solo che enslaved è stata davvero una bella scoperta, peccato che finisce troppo presto

  5. 1) pensavano che il loro titolo avesse un peso quanto cod, assasin e altri, ma si sono sbagliati….
    2) credo che se si vuole pattere un brand famoso l’unica cosa sia quella di fare pubblicità a sfare, un po’ come la apple….
    in modo che la gente sia assuefatta a comprare quel gioco….
    ah una cosa: al comics dell’anno scorso sono andato allo stand del gs, un mio amico mi disse:” guarda il nuovo gioco enslaved!” e io da bravo coglione gli chiesi cosa era….
    mentre sapevo perfettamente dell’uscita di cod e di assasin creed (di cui non ne ho comprato nemmeno uno) non sapevo l’esistenza di questo enslaved….
    secondo me dovevano fare + pubblicità….
    io avrei un’idea: perchè non pubblicate un articolo su ogni gioco che sapete che sia sotto tono?
    per quanto ho letto abbiamo parlato tanto di cod, ma poco o nulla di enslaved….

  6. Peccato abbia venduto poco il gioco era davvero molto buono certo so stati un po pirla loro a farlo uscire in quel periodo bastava farlo uscire in estate e avrebbe venduto forse di +

  7. Hanno sopravvalutato l’impatto che Enslaved potesse avere col mercato. E’ inoltre interessante notare quanto COD abbia venduto( immeritatamente, ma da un pò a questa parte c’è sempre più gente che compra COD senza badare al fatto che è la solita minestrina riscaldata). Ciò comporta che chi abbia comprato COD difficilmente comprerà un altro gioco nel medesimo periodo, per vari motivi(dalla sostanziale infinità dell’online di COd, al fatto che 70 euro in un mese sono tanti!). Se si guardano questi aspetti si capisce subito che un gioco poco famoso come Enslaved non avrebbe ricevuto degna attenzione dai giocatori. Quindi, in conclusione, sarebbe stato davvero meglio per il gioco e per Namco se avessero posticipato l’uscita a Gennaio-Febbraio, periodi meno densi di titoli tripla A( che alla fine sono DS 2 e KZ3, ma che sicuramente hanno venduto meno di COD)

  8. Vedendo un po’ come gira, direi che il periodo natalizio serve a lanciare titoli forti come CoD, AC, NFS e compagnia bella, mentre il periodo che va da gennaio a giugno è per chi vuole lanciare nuove IP, vedi i day one dei prossimi mesi: L.A. Noire, Bulletstorm, Homefront e via dicendo.
    Solo così i nuovi arrivati possono farsi pubblicità e cercare di tirar su qualche centinaio di copie sotto Natale.
    Il primo esempio che mi balza in mente è Red Dead Redemption, lanciato a maggio 2010 e ancora richiestissimo, grazie al passaparola, a Natale. :)

  9. partiamo dal presupposto che per me un periodo ideale non esiste… se guardiamo bene tra rinvii e uscite normali oramai ogni mese dell’anno e’ coperto da un’uscita “imperdibile”… anche il mese natalizio (che considero da tardo novembre fino a fine dicembre) non e’ poi piu’ cosi affollato… se guardate e’ da un paio di anni che i titoli di quel periodo all’ultimo vengono rinviati nei 3 mesi successivi con la scusa “c’e troppa concorrenza” salvo poi alla fine trovarsi piu’ titoli nel post natale che nel natale stesso…
    L’unico periodo che si salva e’ quello di centro estate in cui i titoli di spessore non escono ma e’ anche vero che in quel periodo tra ferie e vacanze la gente preferisce fare altro e non compra videogiochi, percio’ alla fine il risultato e’ lo stesso!!

    parlando di enslaved chi mi conosce sa cosa ne penso… intanto non nascondiamoci sotto nomi di giochi illustri, la maggior parte delle persone che conosco qua sull’angolo (e non solo) in quel periodo non erano dubbiosi tra enslaved e chissa’ che titolo esplosivo, i rivali erano enslaved vs Castelvania… non dico che il secondo non sia un titolo importante ma sicuramente non creava hype come i CoD, Halo e compagnia bella… alla fine Castelvania ha venduto moltoooo di piu rispetto a enslaved non tanto per il nome, ma perche era definito da tutti (o quasi) un ottimo gioco sotto tutti i punti di vista e, al contrario, chi provava enslaved non rispecchiava le stesse senzazioni… nel dubbio di due giochi dal simile genere la gente comprava Castelvania e chi, al contrario, non aveva molti soldi li teneva in tasca per spenderli in un gioco di maggiore interesse oppure decideva di cercarlo usato perche’ quei soldi non li valeva!!!

    Poi ok, il periodo forse era quello particolarmente affollato ma come ho detto, giochi simili hanno venduto, se enslaved non l’ha fatto la colpa verosimilmente e’ di altri fattori… e che non si attacchino al marketing che con enslaved ne hanno fatto eccome…

  10. io sinceramente lo provato ed è lineare in una maniera assurda, longevità a l limite del ridicolo in 6 e dico 6 ore l’ho finito ed ho anche speso 70 euro per un gioco che non ne vale assolutamente… delusione.. lo ho rivenduto e mi sono preso donkey kong country returns (dalle stalle alle stelle)

  11. Sapevo che era buon gioco.

    Però non capisco come fanno ad accorgersi solo ora che in quel periodo se non fai pubblicità tutti si orientano sui soliti classici natalizi + i vari colpi di mercato del momento. Come l’anno scorso lo è stato DKCR. C’è però da precisare che anche l’ultimo titolo in questione viene pubblicizzato tutt’ora, per dire che Namco-Bandai magari ora ci penserà due volte. (ma chi ci crede…)

  12. secondo me dovevano farlo uscire in estate comunque ioho giocato a enslaved e carino

Lascia un commento