It’s time to party!

Come tutti sappiamo, inevitabilmente molti utenti multipiattaforma si trovano di fronte ad un terribile quesito assetato di risposte. La percentuale di vittime è approssimabile alla quasi totalità..

Questi sventurati (me incluso) arrivano ad un punto della loro esistenza in cui non possono più sfuggire una fatidica domanda: “Ho la Play, la 360 e il Wii.. ma con quest’ultimo, a cosa cacchio gioco!?”. Fortunatamente miei cari, il giorno che tanto aspettavamo è giunto. È ora di afferrare lo Swiffer e togliere la polvere dal Nintendone, stringerci le cordicelle dei Wiimote fino ad avere le unghie viola e lanciare le pantofole dietro al divano: finalmente sui nostri teleschermi arriverà WII PARTY!

Proprio ieri, durante un meeting con alcuni investitori, il buon vecchio Satoru Iwata ha improvvisamente puntualizzato che era dal 2008 che Nintendo non pubblica un bel party game sostanzioso (l’ultimo è stato appunto Mario Party 8), e che quindi è ora passata di aggiungere un nuovo Wii qualcosa! Infatti, dopo Wii Sports, Wii Fit, Wii Music e Wii Sports Resort, i nostri amati Mii saranno protagonisti di nuove pazzesche avventure in salsa festaiola!

Ecco che dice Iwata a proposito:

Si chiama Wii Party.

“Come sapete, i “Wii qualcosa” sono i titoli che adottano software che Nintendo ha sviluppato esclusivamente per il Wii con l’obiettivo di farli titoli di punta per la console. Questo gioco lo stiamo sviluppando con l’obiettivo di renderlo un titolo di punta per il Wii.

Gli sviluppatori stanno spendendo un ammontare significativo di tempo per questo titolo, in modo da poter includere elementi che oggi sono all’ordine del giorno in ogni party game, così come potersi assicurare che un adeguato volume di gameplay sia disponibile. Lo stiamo sviluppando in modo tale che ogni utente Wii sia in grado di trovare un gioco che può divertirlo. In una modalità chiamata “Living Party” (apparentemente qualcosa a che vedere con “Party da salotto” Ndr), ci sono game play unici disponibili soltanto con il Wii Remote.”

Non ho capito un cazzo, ma andiamo avanti. (Chi ha trascritto sto discorso!?)

“In questo software, i Mii sono usati come i personaggi dei giocatori. Secondo un nostro sondaggio, sappiamo che ci sono più di 160 milioni di Mii creati soltanto in Giappone, Stati Uniti e sei nazioni in Europa. In Giappone, grazie alla popolarità del software Tomodachi Collection, un crescente numero di Giapponesi si sta creando il proprio Mii. In un certo senso, sorge spontaneo voler adoperare i tuoi Mii e quelli di amici e parenti in un party game per Wii.

Nintendo non ha lanciato un party game da quella volta con Mario Party 8 nell’estate 2007, tuttavia, essendo il Wii una console spesso giocata da più persone alla volta ed avendo Mario Party venduto 7.6 milioni di copie, un titolo del genere ha grande potenziale. Wii Party sarà uno dei titoli che speriamo, abbia maggiore importanza durante questo anno fiscale. “

Beh ragazzuoli, non so voi ma io sono parecchio ingrifato da questo titolo in arrivo! A pensare ad un gioco party da fare con amici e parenti senza dover per forza adoperare i personaggi di Super Mario (che per quanto simpatici, hanno anche un po’ rotto le balle) e con un numero impressionante di giochini da smascellarsi, davvero non sto nella pelle!

Voi? Non siete semplicemente supereccitati? Whopee!

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

Lascia un commento