La difficoltà dei videogiochi.

Alcuni iscritti al mio canale di youtube mi hanno suggerito un interessante dibattito che vorrei estendere anche a voi.

I ragazzi mi proponevano di fare un video riguardo una top ten dei giochi più difficili a cui abbia mai giocato. Io ho declinato subito l’invito perchè purtroppo, esattamente come dico nell’ultimo video riguardo le colonne musicali nei VG, stilare una top ten di quel genere sarebbe un lavoro lunghissimo e piuttosto difficile.

Dopo un po’ però, giusto per curiosità personale, ho pensato davvero ai giochi più difficili della mia vita e la cosa strana è che credo che il più recente sia di inizi anni ’90.

Con il passare degli anni i videogiochi sono cambiati, è innegabile.
Nuove generazioni di giochi, di console, di videogiocatori, nuove esigenze dei videogiocatori stessi.

La cosa interessante sarebbe studiare come i videogiochi siano cambiati nel corso degli anni e come i videogiochi si siano “adattandosi” a chi ne usufruisce.

Per come la vedo io, uno degli aspetti dei videogiochi che è cambiato veramente tanto è, come dicevo in apertura, la difficoltà.
E penso che qualunque giocatore over 25 non possa far altro che essere d’accordo.

In passato c’erano “le vite”. Ora non più.
Avevi 2/3 vite. Ora ne hai infinite.
Finite quelle, game over. Ora morto una volta, ricominci.
Non esistevano salvataggi. Ora ci sono salvataggi, checkpoint,ecc..
Al massimo c’erano delle password, che però non sempre semplificavano di molto la vita.

Io credo che tutte queste semplificazioni derivino dal fatto che il bacino d’utenza di chi gioca si sia di molto ingrandito, ma il tempo in cui la gente “sta attaccata” al videogioco sia molto meno.

Quindi per forza di cose chi crea il gioco deve fare in modo che il giocatore abbia una soddisfazione del bisogno di divertimento molto più immediata rispetto a prima.

Ergo, si creano giochi più semplici.

Personalmente non so se ciò sia un bene o sia un male.
Per questo lo chiedo a voi.

So di sicuro che finire in un’unica sessione di 4-5 ore un Super Mario Bros. o un Megaman dava molta più soddisfazione di finire un gioco odierno. Almeno per me.

farenz

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento