L’importanza della fine

the-end2

Questo è un articolo che definirei “anti-Viperfritz”.
Pensando a quanto raramente egli riesca a scorgere anche solo in lontananza i titoli di coda di un videogame (già mi stupisce che riesca a giungere alla fine di un film), non credo che sia quindi in grado di rispondere a questa inchiesta che sottopongo invece a tutti voi.

Ai sani di mente, quindi.

Il pretesto che ha fatto scattare in me la domanda che vi porrò a breve è stato il tanto discusso The Last of us, titolo già ampiamente trattato da tutti (tranne me) qua sull’Angolo e di cui io non ho intenzione di parlarvi nemmeno ora, se non appunto per darvi il LA riguardo il quesito.

Il gioco ovviamente mi è piaciuto moltissimo e le mie ultime due settimane di vita (ovvero l’arco temporale che mi è servito per portarlo a termine, maledetto Animal Crossing) sono state caratterizzate da ondate continue di mail e di commenti da amici che elogiavano sia il titolo, sia il finale a dir poco mozzafiato.

ATTENZIONE: NESSUNO SPOILER.

Il gioco l’ho finito ieri sera. Un crescendo di ritmo ed azione sempre più incalzante.
Tutavia sarà stato sicuramente a causa delle enormi aspettative che mi ero creato grazie a questi pareri esterni, ma se devo essere sincero il finale mi ha lasciato con una certa amarezza. Ottimo finale, molto coerente col resto del gioco, per carità. Ma mi ha dato l’idea che gli sviluppatori abbiano “tagliato corto” in maniera un po’ troppo marcata.

Da questa occasione quindi, mi viene naturale chiedervi: quanto date importanza al finale di un gioco?Il giudizio GLOBALE che in genere date ad un titolo, viene definito anche dal finale? Se sì, in che percentuale?

Per quanto riguarda me, la parte finale di un gioco, con il successivo filmato pre-credits (ed a volte post) è molto importante. Col cuore direi che il finale del gioco corrisponda ad un commiato, al saluto… ehm… finale all’esperienza che ci ha accompagnato negli ultimi giorni.

Con la mente però vi dico che in genere no, non credo che il finale vada ad intaccare il giudizio complessivo di un titolo. O quantomeno non mi vengono in mente esempi di giochi con un finale così disastroso da aver modificatol’opinione che avevo del gioco durante il precedente X numero di ore.

Ora tocca a voi.

Attenzione, cercate di dare risposte più generali possibili, nel senso che mi piacerebbe sentire da voi la vostra opinione  complessiva, non solamente quella relativa ad un singolo gioco. Non vorrei leggere ora sequele di “Mass Effect 3 è stato un gioco di merda perchè aveva un finale di merda”.

farenz2

Prova a cercare ancora!

2

Chi è il vero Re dei platform 2D?

Nella golden age dei videogiochi sono usciti in rapida successione Super Mario Bros 3 (anticipato ...

141 Più commentati

  1. anche il finale di portal 2 mi è stato la cigliegina sulla torta che seppur non aggiungendo niente alla storia ti da quella sferzata di … “whoa!”

    (PS: the cake is a lie)

  2. Dipende da che gioco. E’ chiaro che da un super mario non mi aspetto chissà che finale.
    Ciò che io voglio da un finale è rimanere soddisfatto, senza domande, a parte quelle che sono fatte per rimanere tali (metal *coff* gear *coff*).
    Metal gear è un gioco che da grande dimostrazione di come si fa un finale, deve essere un crescendo di emozione, un crescendo di epicità. DEVE essere percepita la fine, devi capire che sei alla resa dei conti. Devi sentirti pienamente soddisfatto e anche un poco stupito quando vedi il finale.
    Non dico che bisogna fare filmati che durano a ore intere (mgs4 pls), portal 2 per esempio è un finale breve, ma conciso, non ti lascia domande se non quelle fatte per non avere soluzione ed è gratificante e liberatorio.

    Un finale non mi piace se è tirato per i capelli, quando senti come se gli autori si fossero detti “siamo alla fine, buttiamo giù due codici e finiamola lì”.
    Tipo Sly 4. Senza fare spoiler la missione finale è fiacchissima. Ogni gioco di sly fino a quel momento aveva delle parti finali davvero intense, piene di rivelazioni e background coinvolgenti.

    Nel 4 queste cose sono ridotte a mezzo. Rivelazioni idiote che ti spiegano con due banalità colossali tutti i misteri che il gioco stava montando e background troppo simile al boss finale del 2 (ma con meno stile).
    Anche il boss finale era semplicemente un qte scriptato, senza vero impegno da parte del giocatore. Il cattivo non era cattivo abbastanza (insomma, devo volergli fare il culo per gustarmelo) e la lotta non era esaltante.

    Ecco, se devo essere sincero per me il finale è la parte più importante di un gioco, perché quando finisco un gioco voglio che sia un grande addio. Quando finisco un gioco molto bello (sly 4 lo è, comunque) devo sentirmi sì triste per non avere più un cattivo mega-stronzo da picchiare, ma devo anche sentirmi completamente appagato.
    Se rimango parecchio deluso finisco per rimanere con l’amaro in bocca e con un allarmante “tutto qui?”.
    Potrei discutere ore su come la parte finale di sly 4 mandi totalmente a puttane quello che poteva essere uno dei miei giochi preferiti su ps3.

    Si, per me un finale efficace è indispensabile. Perché il finale è l’ultima parte del gioco e quella che ti ricordi meglio quando lo finisci e inizi a ripensare alle ore che ci hai speso.

  3. Il finale è la chiusura della trama raccontata e si, secondo me è importante quanto l’inizio che lo svolgimento di esso; Come la costruzione di un profumo (per come viene descritto sia nel libro che nel film ” il profumo”) i vari componenti devono essere ben calibrati, se mi spiattellano il gioco con un finale forzato o raffazzonato per poterne fare altri o mancanza di tempo….be, mi casca la mascella.

  4. In effetti avete ragioni in quasi tutti i vostri commenti quindi chiarisco meglio il mio pensiero… io non amo i giochi in cui la storia è determinante, proprio perchè preferisco crearla e costruirla io giocando (es. Demon’s Souls) piuttosto di aspettare che qualcuno mi dica in che modo comportarmi.
    Faccio eccezione per le storie solo se sono di paura (es. Silent Hill e pochi altri, anche se non posso giudicare TLOU perchè non l’ho ancora preso in mano) negli altri casi, soprattutto in un gioco d’azione, proprio non le tollero.

  5. A me il finale di Mass Effect 3 è piaciuto :-)

    • beato te.. Il fatto è che non da le risposte che la storia meritava e ci sono molte incongruenze per chi ha l’occhio attento per i dettagli della trama.

    • Ma il problema di Mass effect, secondo me, non è il finale in se ma è lo spazio che gli hanno dato.
      A me è piaciuto il finale ma ci sono rimasto male perchè mi aspettavo un bell’addio epico, sopratutto se si parla della fine di una saga. Mi aspettavo delle sequenze che mostravano tutte le reazioni delle razze aliene, dei compagni di squadra, le situazioni sui vari pianeti ecc…

      • Credimi non sarebbe cambiato nulla , se su mass effect avessero messo un finale epico la gente non avrebbe cambiato idea lo stesso per un motivo molto semplice che è uno dei problemi di questa generazione : la massa non accetta di vedere la fine di una saga amata , il titolo del gioco gli si è ritorto contro xD
        Faccio alcuni esempi?cod , assasin ‘s creed , Halo .non li finiscano e non li faranno mai finire perché oltre a generare profitto se dovessero chiudere le saghe i fan li sommergerebbero di merda dalla mattina alla sera per anni forse decenni!e avrebbero un danno d’immagine infinito.
        un caso emblematico è il nuovo kh sbucato come un fungo dopo che da anni la community smartellava i maroni alla Square per un seguito.
        Ritornando su mass effect non me ne frega una sega se la coerenza della trama non è perfetta , è un gioco sci fi , sono tutte situazioni irrealistiche , la cosa che mi ha colpito del gioco più che la trama o il finale era il carattere dei personaggi che avevano un profilo psicologico delineato e incredibilmente sviluppato è questa la grandezza della saga della Bioware!il legame che si creava tra i personaggi dell’ equipaggio della Normandy è perfettamente coerente nella saga per fare un esempio:

        SPOILERONE Mass effect 3 (cmq se non avete ancora giocato a mass effect siete delle capreeee!)
        XxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxX
        Nel 3 la scena di Mordin mi ha commosso cazzo!e per una cazzo di lucertola salarian!Ero pietrificato dalla situazione che avevo creato e mi ero reso conto di essermi affezionato al vecchio salarian , non accettavo che andasse a finire così , ho ricaricato i salvataggi ma la fine doveva essere quella non potevo cambiarla o avrei falsato il carattere che avevo sviluppato del personaggio.
        XxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxX
        FINE SPOILERONE

        • non sono d’accordo. Il finale epico ed esauriente ci poteva stare e avrebbe fatto felici tutti. La cosa che lascia perplessi è che uno si aspetta che la storia sia stata scritta prima dell’inizio della saga, invece poi si ritrova con un qualcosa che contraddice le basi stesse dell’avventura di Shepard e compagni… Per supporto poi nomini due saghe (Halo e AC) che hanno dei finali orribili (più AC, il finale di Reach mi era anche piaciuto).

          • io non ho citato ac e halo come finali degni anzi li sto criticando perchè non hanno le palle per fare finire un brand allungando il brodo.il problema è che nessuno da atto a Bioware di aver avuto i controcoglioni di finire una saga che ha segnato questo generazione.
            se volevano il finale epico paradossalmente dovevano fare un sequel! era impossibile spiegare tutto e amalgamarlo nel gameplay a sto punto dovevano fare un fim interattivo da 2 ore di finale e probabilmente alla gente non sarebbe piaciuto lo stesso.
            le basi dell’avventura di Shepard sono rispettate :O
            SPOILER EFFECT
            doveva salvare la galassia con qualunque mezzo necessario compiendo scelte che potevano cambiare i rapporti tra le varie razze , o determinare l’estinzione di altre , ma ha sempre agito per il bene comune anche sacrificando persone a lui care o a discapito della sua stessa incolumità

        • “uno dei problemi di questa generazione : la massa non accetta di vedere la fine di una saga amata , il titolo del gioco gli si è ritorto contro xD”

          Quoto in pieno. Per ogni saga a cui ho giocato ho avuto sempre terrore del finale perchè sentivo decine di giocatori che si lamentavano. Mi viene in mente God of war, tutti dicevano che il finale era indecente ma a me è piaciuto davvero molto

  6. Il finale è un momento molto importante nel videogioco per i motivi che hai già elencato.
    Scusa Farenz, ma prendo in causa Mass effect 3, non per denigrarlo ma solo per fare una riflessione.
    Il gioco mi è piaciuto da impazzire e di certo il finale non compromette tutto quello che è venuto prima ma, quando durante un qualsiasi gioco si nota una cura certosina per ogni sequenza della storia, con filmati epici, esaustivi, curati , è davvero spiazzante trovarsi di fronte ad un finale che chiude in maniera frettolosa la storia, magari lasciando anche dei buchi narrativi (peggio se si tratta una trilogia).

    Io The last of us l’ho comprato al day one e non l’ho ancora finito (la dipendenza da animal crossing è una brutta cosa) e se il finale sarà troppo conciso ci rimarrò male, soprattutto se penso che il gioco dedica molto spazio ad altri momenti della storia meno importanti.

  7. Diciamo che in una trama, di qualsiasi cosa, il finale vale un terzo ed ha il compito di lasciare un “ricordo” di un’opera oltre a quello prettamente narrativo di svelare ciò che va svelato e di non svelare ciò su cui si vuole far riflettere le persone (ed ecco perché il finale di ME3 non è stato compreso da molte cap…. ehm persone, capisco che possa non piacere, ma dire fa schifo, ha rovinato il gioco è solo sintomo di ignoranza).
    Detto questo parlando di finali ben riusciti dividerei tra :
    1:Finali “ok” quelli che spiegano tutto, ti raccontano come finisce e “non potevano essere fatti altrimenti” nel senso che per come si era posta la storia doveva finire così (mi viene in mente Batman oppure Dead space)
    2- I finali scontati, mediamente sono quelli del figo che salva il mondo in maniera telefonatissima e spesso rocambolesca, molto usati negli fps bellici (i modern warfare o crysis etc) non è detto che non vadano bene ma di certo rendono il gioco un pò come i film “””””””””””drammatici”””””””””” che fioccano e hanno così tanto successo.
    3- I finali a “sorpresa”, che, quando fatti bene, portano il gioco ad un livello superiore (spec ops the line, il primo black ops), ma non lasciano dubbi irrisolti.
    4-I finali OMFG cosa ho appena visto (bioshock 1 e infinite, mass effect 3), si commentano da solì per la loro bellezza e per le riflessioni/discussioni con altri post gioco.
    5- I finali OMFG che emozione (heavy rain) finali che concludono la storia e che ne innalzano il valore, spesso già alto, per la loro capacità di emozionare e di far provare al giocatore/spettatore/lettore emozioni nuove e/o comunque forti.

  8. No, non tanto…sono un tipo a cui piace rigiocare i propri titoli, quindi quello che a me interessa e’ l’esperienza di gioco in se, e la gratificazione che sa darmi… I finali così come i filmanti nel corso del gioco li guardo una volta e poi li “skippo” al secondo giro senza riserve.

  9. Per me:
    1) è molto importante la storia (ultimamente mi sto riscoprendo single-player)
    2) è molto importante il finale (a me ME 3 con “quel” finale mi è piaciuto moltissimo lo stesso… è stato struggente)
    3) nell’apprezzamento di una storia e/o di un finale, dipende molto dalla cultura e sensibilità soggettiva
    3) ViperFritz pensavo fosse più “umano”, invece per come l’hai descritto tu sembra essere un “consumer” compulsivo :(

  10. Nello specifico, The Last of Us mi ha lasciato momentaneamente spiazziato, ma poi ho compreso e non posso che apprezzare la scelta fatta. In generale, il finale è la tappa ultima di ogni titolo, del genere “fammi vedere a che cacchio è servito tutto ‘sto macello”. Ci sono titoli che mi hanno lasciato impassibile, altri che mi hanno fatto sussultare dalle emozioni ecc. Dipende anche dal titolo (non gioco certo per il finale di GT5). In linea di massima il finale mi serve per sentirmi “importante”, per poter dire “ho contribuito a fare qualcosa di incredibile” e se il gioco riesce a farmi pensare questo… per me è un gioco che ha fatto centro.

  11. grazie al finale di bioshock infinite il gioco è passato da ottimo gioco a capolavoro

  12. il finale è importantissimo in tante situazioni (il sesso) e lo è anche nei videogiochi
    inconsciamente giochiamo ad un gioco perché ci soddisfa il gameplay ma fondamentalmente per finirlo, per “battere” il gioco

    pensate ad un gears of war 2 immaginario che ti crea livelli random e non finisce mai…..seppur bello dopo un po’ ti satura

    per me il “finale” rappresenta il frutto di tutta la fatica fatta per raggiungerlo (si, dovrei fare più sport)

  13. Personalmente la trama in un videogioco pesa come un macigno e il finale deve essere all’altezza proprio per esser il culmine della trama. Nel mio caso , dovendo dare un voto almeno il 40% di questo è la trama e perciò indirettamente anche il finale. Anche io ho finito last of us e anche io mi son trovato come te , non tanto deluso, ma non troppo propenso a giustificare un finale troppo semplicistico. Mentre per esempio potrei contrapporre un Bioshock infinite che magari come gameplay darei un voto minore di the last of us , ma come trama (e come finale) mi ha fatto smascellare. E’ il Keyser Soze dei videogiochi per me (nel senso di sorpresa finale).

    sarà una dura lotta quest’anno l’award dei vg

  14. Dal Mio modesto pensiero l’articolo ” L’importanza della fine” o meglio i COMMENTI in risposta, ti fanno capire che il finale conta, conta MOLTISSIMO… diciamo pure un 60% del gioco. Prendendo in esempio il commento di <> (non me ne voglia) di cui cito una frase:

    “il finale di TLOU bisogna interpretarlo liberamente solo così lo si apprezza di più è un pugno nello stomaco diretto e sicuro non faccio spoiler ma dico solamente per ME ellie SAPEVA TUTTO”

    Io, premettendo che non ho ancora giocato il titolo, questo mi fa partire già Prevenuto della fine della trama del gioco, perché di sicuro proseguendo nella storia io saprò già che ad un certo punto indefinito accadrà qualche cosa che mi farà pensare a quanto scritto… che poi magari mi SBAGLIERÒ, ma pur consapevole di questo avvenimento nella trama.
    E qui già è diminuito una piccolissima parte dell’ interesse a giocare il titolo che pur senza dettagli IO sò di sapere.
    Un altro esempio non tratto dai commenti, riguarda AC 3 che diciamo, dopo che sei “diventato grande e figo” sarà un po x l’ambientazione, un po x la storia, un po per quel fottuto cavallo che si incastrava ad ogni sassolino o tronco e dovevi aggirarlo (odio gli spostamenti veloci), a cominciato ad annoiarmi pesantemente, il mio obbiettivo principale era diventato di finire al più velocemente possibile la trama principale trascurando tutto il resto….Dulcis in fundu un fottuto amico BimboMinchioneNutellaro del caxxo (subito eliminato e inserito nell’elenco di blocco) del PNS mi spoilera il finale del gioco….Bum da lì avrò giocato si e no ancora 2/3 ore poi lo ho abbandonato in attesa di un non sò che, mi faccia tornare la voglia di inserirlo nuovamente nella consolle.
    In poche parole anche se un finale è Indecente oppure Bellissimo se non ci fosse che mondo sarebbe XD

  15. ah me il finale di uncharted 3 mi ha lasciato un ricordo negativo , se il gioco era da 9 , dopo aver visto il finale il gioco è passato a 7

  16. Per me il finale é sempre stato molto importante per giudicare un gioco…è se il finale é realizzato di merda é possibile che esso riesca a rovinarti gran parte del tuo giudizio su un titolo, anche se ci stava piacendo (vedi ac3) . Certo poi che se il finale é fatto bene allora é uno spettacolo (vedi rdr e twd)

  17. Il finale è parte integrante di una trama… rovinare il finale rovina un’intera trama perchè ovviamente ricolleghi tutti gli avvenimenti come in un libro o in un film… Ovviamente non rovina il giudizio globale di un gioco, ma sicuramente lo compromette se si tiene conto magari che un giudizio globale è composto dai singoli giudizi su gameplay, personaggi, colonna sonora, grafica [si, per me è rilevante :-)] ed appunto la trama.

  18. Dipende moltissimo dal gioco che si sta giocando: se giochi a super Mario di certo non ti incentri sulla trama, ma sul gameplay (anche se ora, con super Mario 3d world, sono curioso di vedere il pretesto narrativo del gioco, visto che Peach è giocabile nel titolo (forse questa volta super Mario deve salvare Bowser??), ma quando giocheremo al futuro Kingdom Hearts III e ci rovinano il finale, ci hanno rovinato un gioco, visto che noi stiamo aspettando moltissimo solo per vedere come finisce la trama di tutta la saga (si spera che si conclusa qua, perchè mi sono rotto del fatto che molti titoli siano su console portatili, e quindi uno, per giocare l’intera saga deve comprarsi quasi tutte le console).

  19. Un gioco senza un finale lascia un po’ l’amaro in bocca, cosi come quando sia inadeguato o non abbia alcun senso. Almeno un buon finale non ha necessariamente bisogno di una trama sofisticata o di un incredibile caratterizzazione dei personaggi.
    Possono essere gradevoli i finali di Mario così come Metal Gear, per non parlare del mio preferito, Shadow of the Colossus

  20. Secondo me la parola finale nei giochi d’oggi nn ha ragion d’esistere… Perchè chiamare finale qualcosa che nn è previsto dagli sviluppatori pagati x far proseguire brand di successo fino a rendere dei sequel o dei prequel delle ciofeche? Il finale ha importanza se conclude veramente un gioco dando senso a tt ciò che si è passato nella trama,ma se mi lascia delle domande in sospeso o finali multipli mi ritrovo a pensare che ho giocato ad uno dei tanti.. Il finale vero e proprio arriva quando una storia t ha letteralmente riempito la borsa o viene abbandonato dagli sviluppatori. Importanza finale? 50% coerenza?50%

  21. Per essere un capolavoro, un gioco deve avere anche un finale eccellente. Come Portal 2, mi viene da pensare. Anche spiazzante, ma che sia Bello con la B maiuscola. Un finale sotto le aspettative non intacca la qualità di un gioco, ma lascia un ricordo meno indelebile nella mente del videogiocatore. Poi ci sono anche i titoli in cui il finale non ha importanza perchè non si basano sulla storia, come Mario. Il finale è importante, è la Lode di un 110 che un gioco si può meritare.

    • Meh… sono d’accordo con te ma non del tutto… E’ vero, un finale non bello intacca poco la qualità del gioco… però TI ROVINA L’ESPERIENZA!!! teo80 qualche commento più sotto fa una bella metafora dicendo che nel viaggio non sia importante la destinazione ma il viaggio in se… per me non è così. Cioè, se la mia meta è un centro commerciale che sembra magnifico, ma quando arrivo è una delusione non è che penso “beh però ho trovato poco traffico arrivandoci”! In un videogioco con una trama il finale è una cosa fondamentale, cioè tu ti fai il culo sì per divertirti ma soprattutto per vedere come finirà! Altrimenti gioco Online! Esempi classici di finali di merda sono il primo Soul Reaver e Halo 2.

  22. Ho recuperato da poco bioshock (il primo e il secondo), e i giochi mi sono piaciuti un fottio, avevo sentito parlare benissimo del gioco e capisco il perché, ma il finale del primo specialmente mi ha lasciato con le tue stesse sensazioni, cioé ok inerente e si incastra bene ma mi é sembrato un po’ tagliato corto ( saranno tipo 30/40 secondi) e per quanto appunto si incastrava bene ci sono rimasto un po’ male speravo in qualcosa di più (nel finale si intende)

  23. OOOOhhhh bravissimo il Farenzo che finalmente ha toccato un punto che volevo venisse preso in considerazione da un casino di tempo. Vi faccio capire il mio punto di vista con una metafora: a voi piacciono le fragole? A me sì. Ogni tanto capita che proprio l’ultima che mangiate, magari quella che sembra la migliore si rilevi marcia dentro. Il risultato è non solo che vi resta un sapore di merda in bocca, ma vi rovina tutte quelle che avete mangiato fin prima. Il finale di un videogioco per me è la stessa cosa, se è brutto ti guasta tutta l’esperienza perché alla fine pensi: mi sono fatto un culo così per… questo? (frase che penso sarà stata pensata da tutti quelli che hanno finito ME3).
    Se dovessi esprimere il mio parere direi che il voto finale di un videogioco dovrebbe integrare anche la qualità del finale (esempio classico con Halo 2: bellissimo videogioco con grafica ottima ma finale pessimo: 5 su 10 tiè). Purtroppo questo non sarà mai possibile perché moltissimi videogiochi hanno finali multipli cosa che sinceramente non mi è MAI piaciuta!!!

  24. Dipende dal genere del videogioco. Non mi aspetto una grande trama dai platform o dai picchiaduro, ma piuttosto un semplice pretesto per andare avanti. Viceversa, nei titoli basati sulla trama, io valuto il finale come il 35-40% del giudizio complessivo di un gioco.
    Sostanzialmente è difficile trovare un finale del cazzo, della serie “adesso mi uccido per colpa della boiata che ho visto”, ma i casi esistono eccome: fino a poco prima del finale, Rage mi stava piacendo, ma dopo sono stato demolito senza pietà, facendo cadere il mio voto personale in un fottuto baratro profondo.

    • Sarà per quello che adesso Rage te lo danno di resto al bar? Veramente, tra poco costa quasi quanto la Settimana Enigmistica.

      • E’ probabile, anche gli idioti si renderebbero conto di quanto sia una bestemmia quel finale…considerando poi che viene dai creatori di Doom, a maggior ragione andrebbe cestinato senza pietà. E pensare che c’era gente nei forum che lo paragonava al mio amato Fallout (tra l’altro paragone un po’ insensato)…
        Ti consiglio di non toccarlo, è per il tuo bene…;)

  25. Il finale dì Rugue Warrior è il finale perfetto
    ,sintetico e coinciso

  26. finali vermanete belli a mio parere sono
    -enslaved odyssey to the west
    -bioshock infinite
    -portal 2

  27. Senza fare tanti spoiler potete scrivere i videogiochi con i migliori finali che avete giocato?

    • Red Dead Redemption, Kingdom Hearts 1 (purtroppo l’unico che ho completato), i Fallout di questa gen (finali a scelta multipla però, potrebbero non piacerti), Portal 1, Resident Evil 0, God of War 1 (unico che ho completato), Condemned 1, Final Fantasy XIII (molti non saranno d’accordo, purtroppo anche qui è l’unico che ho giocato), GTA IV TLAD…aggiungerò altro se dovessero venirmi in mente. Tieni conto, comunque, che ho ancora molto da fare e che il mio non è assolutamente un giudizio definitivo. :)

      • Nono, tranquillo era solo per sapere:-) poi abbiamo tutti i proprio gusti. Dei giochi che citi ho finito anch’io Resident Evil Zero e FFVIII (ho giocato quello e il IX e come finale meglio l’otto). Niente Metal Gear? Io al momento ho finito solo il primo (ho tanti giochi ma poco tempo) sia per PS1 che per il Gamecube “The Twin Snakes”… bellissimo!

        • Che cazzo, adesso mi linciano tutti…no, purtroppo non ho mai fatto Metal Gear Solid. Lo farei molto volentieri, ma ho visto su qualche sito che sta per uscire in Giappone e in America una raccolta comprendente tutti i Metal Gear usciti, quindi attendo un po’ nella speranza che esca anche qui in Europa…se non dovesse accadere, cercherò su Ebay e me la farò con calma. Nel frattempo mi divorerò la collection di Kingdom Hearts che uscirà a settembre, voglio dire, KH1 è stato IL gioco della mia adolescenza, DEVO assolutamente rifarlo.

          • UUUhhh grave ;-) Beh io ho finito solo quello (cioè sia per PS1 che il remake per Gamecube) gli altri sono in attesa… ho letto anch’io della collection di MGS (anzi ho visto il trailer su youtube). Bello… sempre se arriva anche da noi

    • Cazzo, Bioshock 1 e 2, sopratutto l’uno. Come ho fatto a dimenticarli?

    • Infinite ha il finale più aperto ed enigmatico della storia.Stupendo.

  28. ho aspettato che qualcuno lo dicesse al mio posto per nn fare lo SPOILERONE,ma il finale di the last of us(che poi è un “non finale”)ha lasciato un po’ di cacca pure me…ho sentito dire che a breve rilasceranno un finale alternativo tramite DLC,ma nn so quanto sia vero….in linea di massima per me il finale di un gioco nn è importantissimo,è molto più importante come ci arrivo al finale,le emozioni che ho provato per arrivarci e tutto il resto…un po’ come i film di woody allen,bellissimi,ma tutti col finale di merda…o per citare DE ANDRè:”per la stessa ragione del viaggio…viaggiare”.

    • Ti lascia di merda perchè è terribilmente conflittuale in quanto ci troviamo due ideali che siamo abituati a seguire completamente contrapposti l’uno con l’altro ma questo non significa che sia di bassa qualità, io davvero non capisco chi voglia un seguito/finale in dlc. Ma perchè? Cosa c’è da raccontare ancora? Ma abbiamo giocato tutti allo stesso gioco? Se volete tutti dei finali banali/scontati guardatevi Dora l’esploratrice xD

  29. Sinceramente io non riuscirei a prescindere dal finale, ma a differenza di molti, non sono il tipo che tenendoci molto poi spala merda quando le sue aspettative non vengono attese. Insomma faccio una distinzione tra i finali e i finali fatti male a prescindere se mi piacciano o meno.
    Penso che un bel finale debba esser fatto con criterio, buona regia, buona sceneggiatura, coerenza etc. , quando mancano queste caratteristiche posso dire che un finale è fatto male, non lo direi ad esempio se il “pg del mio cuoricino non si sposa con la pg del mio cuoricino così sono contento gne gne”. L’esempio di ME3 è lampante, perché mentre molti faticavano ad accettarne la trama, io mi sono trovato solo in disaccordo con la velocità o meglio la “sbrigatività” con cui è stato reso, per esempio io avrei preferito filmati un po’ più lunghetti e scenografici, magari scene messe in un riquadro durante i titoli di coda, chi non ricorda quelle di Final Fantasy 8? sono queste cose che ti soddisfano, soprattutto dopo un fottuta saga epica e lunga come ME. Quindi niente da ridire con la trama o le scelte o tutte le stronzate che leggevo sul web, ma solo aspettative sulla qualità tecnica.
    Poi sinceramente io non riesco a capire le persone come Viper, non dico di esser migliore ne che quest’ultime siano stupide, ma sinceramente proprio non concepisco il loro modo di videogiocare. Personalmente tendo sempre a metterci tempo per iniziare un VG, perché ho bisogno d’ispirazione e voglia, magari anche perché ci metto tempo a capire di quale tipologia ho voglia, ma una volta iniziato, se l’ispirazione/voglia/tipologia combaciano, non riesco a non divorarli fino alla fine, per capire come si concluderanno, se avranno un seguito, cos’hanno partorito le menti degli sviluppatori etc…

  30. Ci sono stati giochi in cui il finale HA FATTO il videogioco. Farenz ha chiesto di non fare nomi, ma mi ci vedo costretto… Tomb Raider. Gioco buono, in generale (trabocchetti basilari, fase action di media difficoltà, trama non eccezionale ma buona per cominciare, ambientazioni meravigliose, online accettabile), ma il finale è stato ottimo (non eccellente, ottimo): Una fine che è un inizio, un ottimo spunto per altri capitoli. To the Moon: capolavoro, con un finale magico (più che eccellente). LittleBigPlanet: dove la trama praticamente non c’era, eccola che nasce, con un boss molto interessante. Journey, idem: Dalla trama già vista, al finale empirico e travolgente. Ecco che il finale fa la differenza, in breve. Gli attribuirei un buon 30% del giudizio complessivo, anche di più.

Lascia un commento