Ma PERCHE’? (Parte 2)

Proseguiamo il nostro cammino nei giochi più incazzosi che ho avuto sottomano in questi primi mesi del 2010.

Abbiamo visto ieri l’amaro Aliens Versus Predator di Rebellion, gioco mediocre di cui molto probabilmente a breve non si parlerà più, oggi invece abbiamo un notevole pezzo grosso da esaminare, in cui i pochi rompiballe difetti fortunatamente non intaccano la bontà del prodotto finale come nell’altro caso.

Indovinello! E’ bianco, col gonnellino, sempre incazzato nero, violento e perennemente sporco di sangue.. e no, non è Avo.

Sto parlando di Kratos, porca puttana!

Chi di noi non attendeva questo titolo come l’oracolo? Anche da parte degli utenti meno affezionati alla saga dello sterminatore di Olimpici c’è sempre stata una grande curiosità, quasi un timore reverenziale nei confronti di questo gioco.

Kratos è a tutto diritto uno dei simboli della Playstation, e i quattro God of War rappresentano lo stato dell’arte dei giochi action monotasto.

Tuttavia anche il capitolo finale della trilogia non mi ha risparmiato crudeli incazzature.

Qualcuno, perfavore, mi può spiegare PERCHE’ un gioco così deve PUNIRTI per ogni minima distrazione? Non mi riferisco (ma potrei, volendo) alle varie lotte con i boss, in cui riuscire a schivare un cazzotto ad inizio scontro può fare la differenza fra la sconfitta e la vittoria..

Voglio citare un esempio: a molti di voi si sarà fissato nella memoria un particolare momento del secondo livello, che ha a che vedere con il fuoco e con un certo arco..

Bene, E’ MAI POSSIBILE che ci abbia messo più tempo a saltare il fiumiciattolo per tornare indietro che a risolvere l’enigma di quella stanza? Per colpa della telecamera fissa sarò caduto in quel rigagnolo maledetto almeno una mezza dozzina di volte, e ogni volta è morte istantanea, rincuorante schermata “Sei morto, sfigato!”, caricamento e nuovo giretto della sala per pigliare le sfere che mi mancavano prima che scattasse il Checkpoint.. tempo totale dell’operazione?

Circa tre minuti, che moltiplicati per le 6 volte che sono caduto dal ponte del cazzo fa DICIOTTO MINUTI per superare il fiumiciattolo maledetto. Serve aggiungere altro? No. E purtroppo il caso è tutt’altro che isolato, infatti sta cosa si presenta ogni volta che c’è da superare un fottuto buco.

Intanto PERCHE’ Kratos deve sempre usare il doppio salto Jedi visto che con una singola pressione di X non arriva nemmeno alla tazza del cesso? Ma fatelo saltare più alto e basta, cribbio! Se avessi stilato una percentuale delle mie morti nel corso del gioco, vedremmo che almeno metà delle volte sono caduto in qualche sfesa, buco, cratere, burrone, crepaccio, a volte soltanto per essermi sporto troppo dal bordo per prendere le misure per saltare! MA CHE PALLE!

Oltre al fatto che, onestamente, un finale come quello di God of War 3 davvero non l’avevo mai visto.. e stavo così bene fino ad allora.. oddio, mi è venuta voglia di leggere qualcosa di Foscolo.. mi sa che è grave..

EDIT: Ingenuamente, non pensavo che fosse necessario, ma chi spoilera verrà istantaneamente decapitato sul posto, e il suo corpo gettato nel girone infernale del ban.. non fatelo, perfavore.

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

Lascia un commento