”Mi issshcrivo ai terroristi!”

Forse i più giovani non conosceranno il personaggio di questa foto.
Si tratta del compianto Mario Magnotta, storico bidello dell’Aquila, vittima di scherzi telefonici durante gli anni ’80 perpretati da studenti della scuola in cui lavorava.

Le musicassette (altro termine ai più piccoli ormai sconosciuto) su cui erano registrate queste bastardate fecero il giro d’Italia, facendo diventare famosissimi i turpiloqui e la simpatia del povero Mario.

Una volta giunto all’esasperazione contro la ditta “Bondembo” che a forza voleva fargli comprare una nuova lavatrice, Mario esordì in toni estremamente minacciosi con la mitica frase “Mi issshcrivo ai terroristi!”

Ebbene, da oggi siamo potremmo diventare tutti dei potenziali terroristi.
Perchè?

Perchè secondo The Sun, alcuni estremisti islamici utilizzerebbero i vari CoD, Medal of Honor e Battlefield come strumento di pianificazione di attacchi terroristici. Queste le parole:

Gli estremisti islamici sanno che i poliziotti monitorano le chiamate telefoniche, le email ed i messaggi online.

Quindi sono passati sui giochi PlayStation ed Xbox per mantenere i loro piani di morte segreti.

I giocatori possono connettersi a gruppi per giocare gli uni contro gli altri e, di conseguenza, per chattare in privato. Una volta entrati in una ‘lobby’ usando una password, gli attentatori indossano l’headset Bluetooth e parlano con sicurezza di non essere intercettati con cospiratori sullo stesso sito.

Una fonte del giornale aggiunge:

Loro si uniscono in gruppi di gioco su Internet e discutono di piani del terrore. Le persone che si occupano della sicurezza ne sono già a conoscenza, Ma per milioni di persone che amano questi giochi sarà uno shock enorme.

Dunque: partiamo da un presupposto.
Non ne ho le prove fisiche, ma credo che questa notizia sia una stronzata. Per assurdo però, ipotizziamo che ciò sia vero.

Le domande che mi pongo successivamente sono 2:

1. Se uno o più terroristi utilizzano davvero questi giochi come “allenamento” e se il Sun pubblica un articolo al riguardo, significa che qualcuno ne è a conoscenza… stampa, forze dell’ordine, eccetera. Dunque, perchè non intervenire?

2. Ma soprattutto… se anche ciò fosse vero…. a che scopo dare questa notizia?
Dovrei interrompere le sessioni di gioco di mio figlio per paura che venga reclutato da Al Qaeda?
O siamo di fronte all’ennesima (e vana) bordata contro i videogiochi violenti?

Oppure, molto più semplicement,e ci tocca sorbire un ridicolo escamotàge per poter “riempire i buchi” di un giornale che evidentemente non aveva altre notizie più interessanti da commentare?

Se poi pensate che tra l’elenco dei giochi utilizzati dai terroristi è presente anche Halo, annuncio che da oggi non uscirò più di casa per la paura di un attacco a base di carabine Covenant e lame energetiche.

 

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

100 Più commentati

  1. Povero Magnotta : ( Lo incontravo sempre al bar dove pochi anni fa si è spento :'(

  2. farenz mi sa che hai frainteso quello che hanno scritto sul Sun! Quello che, a mio avviso, cercano di dire e che i terroristi utilizzerebbero le chat delle console e basta per non essere intercettati, non credo che Al Qaeda addestri i suoi uomini con call of duty o che recluti ragazzini di 12 anni che fanno 30 kill a partita…

  3. figa, e se arrivassero su di una portaerei covenant da 3 Km di lunghezza per vetrificarci dall’orbita? D:
    io mi rifugio in un mondo scudo, voi fate come volete.

  4. Beh oddio, può anche essere vero, anch’io una volta mi sono messo in Party con Katto e intanto che parlavamo mi sono visto un film, il meccanismo è verosimile.

    Volendo dei malintenzionati si creano una lobby pre partita privata e se la cantano come gli pare, non sottovaluterei la possibilità!

    Come su un film che ho visto, dove invece di scriversi le email i terrorishti si lasciavano i messaggi nelle bozze di gmail, che non si potevano tracciare come la posta inviata/ricevuta. È che, cosa fai, chiudi tutti i provider di posta del mondo?

  5. allora io non me ne intendo ma avrei un dubbio..se l’FBI chiede una cortesia a sony o microsoft secondo voi loro non gli fanno controllare le conversazioni private degli utenti? cioè siamo proprio sicuri che siano private come pensiamo noi?
    che poi se usano cod o battlefield come allenamento figa son messi proprio male

  6. Guarda che il The Sun ha la reputazione di giornale più raccontapalle dell’Inghilterra, ammesso che sia vero, non vedo come potrebbe essere ricollegato ai videogiochi, dato che esistono moltissimi sistemi simili per contattarsi, e questo è solo uno dei tanti, perciò non credo che ci sarà il solito idiota di turno che tenterà di diffamare i videogiochi perchè aiutano il terrorismo (anche se, quando si parla di videogiochi, spesso la razionalità della gente va a farsi benedire, basta vedere l’associazione “GIOCA AI GIOCHI VIOLENTI=E’ UN PAZZO MANIACO OMICIDA”)

  7. Secondo me hanno confuso il linguaggio dei BM per una scrittura in codice indecifrabile usata dai terroristi

  8. Farenz, tempo fa ti inviai una mail con allegato un articolo in cui Anonymous confermava che connessioni e conversazioni fatte tramite 360 e PS3 vengono costantemente intercettate dai servizi segreti quindi se ciò fosse vero anche questo canale diverrebbe poco sicuro per i terroristi che non sono così stupidi da fare un passo falso così eclatante (SE ciò fosse vero i vari servizi segreti saprebbero tutto dei loro piani)ergo è una delle tante panzane inventate per screditare i videogiochi.

  9. Dai ragazzi si sono sbagliati…. Hanno tradotto male l articolo, i terroristi usano il wii.
    Troppo scontato usare i giochi di guerra, loro usano giochi di merda da bimbominkia cn la grafica del 20 ;), in realta tutti sanno che usano supermario

  10. Farenz, vogliamo la flop!!

  11. “Oppure, molto più semplicemente, ci tocca sorbire un ridicolo escamotàge per poter “riempire i buchi” di un giornale che evidentemente non aveva altre notizie più interessanti da commentare?”

    Senza dubbio alcuno.

    Mi ha fatto piacere sentire di nuovo parlare del mitico Magnotta però.

  12. La reale notizia non è che i terroristi si allenino o creino tattiche sfruttando i giochi bensì che sfruttino la chat vocale per comunicare visto che ormai tra intercettazioni e controllo globale, le chat dei giochi sono uno dei pochi mezzi non controllati e quindi vengono utilizzate (forse) anche per questo… letta così la notizia ha senso

  13. semplice, non avevano un cazzo da scrivere.

  14. Se posso permettermi… che gran puttanata! Anche se quei giochi di guerra sono molto realistici, sono sempre dei giochi! io non ho avuto modo di giocare a tutti i giochi menzionati, anche perchè sono una vera schiappa in quel genere, ma ricordo che se vieni colpito da un proiettile, a meno che non sia un head shoot o il colpo di qualche arma mooolto potente, difficilmente muori sul colpo e ti basta metterti al sicuro per qualche secondo per… riprenderti! Anche se fosse possibile creare delle strategie militari tramite questi videogame, poi nella realtà non sarebbe facile metterli in atto, troppe variabili da considerare che il gioco non può fornirti!
    Questa è l’ennesima angheria mediatica nei confronti dei videogames

  15. Auricolari bluetooth? Ma cazzo, proprio su PS3 dovevano giocare?!? XD

  16. Il Cigno Scarlatto

    Il Sun è famoso per il suo sensazionalismo portato a livelli ancestrali, quando la fonte è il Sun non credete ad una sola parola dell’articolo

  17. Non so se è stato notato, eh, ma è stato scritto dal The Sun! Murdock non faceva forse lo stesso? Per me ha trovato un nuovo metodo di spiare le persone, e lo ha diffuso per sviare le indagini. Effettivamente l’altra volta mi pare di aver ammazzato un tipo con un nick che ricorda quello del principe William…. uhm… che sia nerd anche lui e Murdock a sua volta l’abbia imitato?

  18. grande Magnotta un mito per tutti un mito per il mondo…la lavatrice è la storia. Per quanto riguarda i terroristi penso come chi dice sopra tra i post che forse useranno forse delle chat esterne tipo giochi per parlarsi ma comunque è una tristezza questa notizia a prescindere da tutto

  19. scusa farenz, so che non c’entra un cazzo con l’articolo…. ma forse questa notizia ti piacerà: http://www.spaziogames.it/notizie_videogiochi/console_multi_piattaforma/156727/ac-iii-nuovo-sistema-di-battaglia.aspx

  20. eskaldo97@live.it

    No, sul serio… Ma stiamo scherzando? E poi, sinceramente, vorrei chiedere a tutti se qualcuno abbia mai sentito, durante una partita a cod un qualche accenno al terrorismo…
    che idiozie…

  21. I veri terroristi usano i simulatori di volo, lo sanno tutti

  22. Spero vivamente non ci sia gente che ci crede…

  23. Ehm… scusa, ma che c’entra?
    Non sta dicendo che SI ALLENANO USANDO COD, ma che USANO LA CHAT DI COD PER NON FARSI INTERCETTARE.
    Sta spiegando un metodo, non accenna minimamente ai disturbi sociopatici da videogiochi!

    Che poi magari sia comunque una balla clamorosa è possibile, visto chi è a dare la notizia, ma non vedo cosa c’entrino le mille e una balla dette per mettere in cattiva luce i videogiochi!
    Non capisco neanche perché chiedersi a che pro pubblicare una notizia del genere:
    Se ho una notizia succosa che mi può far vendere la pubblico, perché il fatto che non abbia effetti immediati sul comportamento di chi legge mi dovrebbe cambiare la vita, scusa?

  24. Il Sun? Il giornale che per aumentare le sue vendite mette in terza pagina foto di donne con le poppe all’aria e che parla principalemnte di ladri di garofani al cimitero e criceti che risorgono dopo tre giorni?
    Bella roba, mi fido CIECAMENTE del Sun. ._.

    Basti pensare che la Rowling si è ispirata a questo pezzo di carta igienica stampata per come modello per “il Cavillo”.

  25. secondo me siamo di fronte all’ennesima,vana bordata dei videogiochi violenti cit.farenz

  26. Bella quella su halo.

    Sarà sicuro per rompere le balle ai videogiocatori in quanto le conv sono monitorate di sicuro e quindi è una notizzia tanto per rompere e riempire i quotidiani, nella speranza di vendere.

    Accidenti il sole si è oscurato THE SUN IS DARK

Lascia un commento