Nintendo sbaraglia i pirati

Vittoria! Vittoria!

Nintendo ha finalmente ottenuto un’importante punto nell’eterna battaglia legale contro la famigerata R4, il celeberrimo mod chip per Nintendo DS.

E anche se l’entità del risarcimento è quasi simbolica, la casa giapponese porta a casa un risultato tutt’altro che da sottovalutare..

In pratica, la Corte Federale Australiana ha imposto ad una ditta locale di distribuzione di pagare $ 520,000 di danni per aver venduto il mod chip R4, contro cui l’anno scorso Nintendo, Capcom e altre 53 aziende coinvolte nello sviluppo di software per DS hanno aperto una sostanziosa azione legale.

Ha inoltre imposto di ritirare il gadget dalla vendita, affermando che l’utilizzo potenziale per oltrepassare le misure di sicurezza software di Nintendo è da considerarsi illegale.

E’ di poco tempo fa una notizia simile, in cui un cittadino australiano è stato multato per 1,5 milioni di dollari per essere stato il primo a caricare su internet la Rom di New Super Mario Bros. per Wii.

Com’è risaputo, il lato interessante in questo genere di vicende non è tanto i danni domandati da Nintendo agli imputati, quanto il “Precedente” legale che si va a creare.

Che quindi le due condanne inflitte in Australia siano le prime di un vero e proprio rastrellamento a livello globale?

Stiamo un po’ a vedere!

matyas

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento