Oltre la fine

a
Man mano che la tecnologia si é evoluta, anche i videogiochi , oltre a diventare più belli esteticamente, hanno iniziato a crescere e ad avere trame sempre più articolate.

C’era un tempo in cui la trama per un videogioco non era così importante; la storia (quando c’era) era banalmente descritta da due righe di testo. L’importante era giocare, bastava semplicemente  che il gioco mostrasse un gameplay il più valido possibile.

b

Per carità , anche venti o trenta anni fa, di giochi che raccontavano storie ce n’erano, basti vedere un qualsiasi Zelda o Final Fantasy, ma ad ogni generazione i titoli aventi trame articolate come i giochi di ruolo o di avventura hanno dato il via a vere e proprie telenovele destinate a non avere mai fine, o perlomeno tendenti al procrastinare il finale il piu’ possibile.

Da un certo punto di vista, una delle cause principali é stata la fanbase dei suddetti giochi. Io per primo ammetto che quando avevo 17 anni e arrivai ai titoli di coda di Final Fantasy 7 , rimasi con un groppo alla gola ad osservare le “stelle” (chi l’ha finito sa cosa intendo) per diversi minuti, nella speranza di vedere “qualcos’altro”. Non volevo che la storia finisse.

a

Quando un gioco ci coinvolge, automaticamente ci si affeziona ai personaggi e alla loro storia; e questo perché grazie anche all’abilità degli sceneggiatori, essi hanno saputo trasmetterci qualcosa.

Variano da giocatore a giocatore i sentimenti e le emozioni percepite, ma non si può negare che tutti prima o poi siamo incappati in una storia che non volevamo giungesse a termine.

E anche nel caso avessimo accettato il finale di questa storia, ci sarebbe piaciuto , prima o poi , sapere cosa era successo negli anni a quei personaggi; detto molto banalmente, sapere “come stavano”.

 

Se avete provato questo tipo di emozioni, non pensiate di essere stati gli unici al mondo. Il desiderio di vedere la prosecuzione di una storia tanto amata è stato più  comune di quanto possiate immaginare, ed è anche per questo che , seppur con risultati alquanto discutibili , il numero dei seguiti di giochi aventi trame cosi’ coinvolgenti è andato ad aumentare sempre più negli anni, a volte anche a tal punto da nauseare i fan, divenuti poi ex fan.

A voi e’ mai successo di soffrire per la fine di un titolo e di volere che la storia continuasse? Con quali giochi?

Oppure avete sempre accettato i finali e siete passati ad altro?

E vi e’ mai successo di odiare un seguito al punto da quasi rinnegarlo e fissare nella vostra mente l’epilogo dell’episodio precedente come “vero finale” ?

 

omegashin

 

 

 

 

 

Prova a cercare ancora!

14

Spensieratezza andata

In un momento di semi-follia ho comprato Dragon’s Dogma per Switch. L’avevo già giocato nel ...

41 Più commentati

  1. Ovviamente si…con il finale di ffx ed il seguito se così si può chiamare di ffX-2.
    Che orrore

  2. Per la parte: “soffrire per la fine di un titolo e di volere che la storia continuasse?” si, mi è capitato con un gioco simil-FF, cioè The Legend Of Dragoon. Per finirlo (intendo solo per vedere il filmato finale, senza contare boss secondari etc…) ho necessitato di 2 anni (parliamo di circa 8/10 anni fa) e, una volta finito, mi sono sentito “abbandonato”. Quelle persone con cui avevo passato ore ed ore insieme erano sparite nel nulla. Avrei voluto molto un secondo capitolo per sapere, appunto “come se la passavano”, ma forse è stato meglio così: il ricordo di un gioco stupendo e non rovinato da un 2ndo capitolo, magari, non all’altezza.

    Invece per la parte: “odiare un seguito al punto da quasi rinnegarlo”, andiamo un po’ più sul recente: Assassin’s Creed. Li ho giocati tutti, dalle versioni per le console, a quelle portatili, ai porting per idevices (insomma proprio tutti) eppure per me la saga si è chiusa con Revelation. I successivi sono, nel bene o nel male, belli, ma manca la base di quei AC che mi hanno fatto impazzire. Parlo anche dell’ultimo Sequel, Unity, bel gioco, ma….non è AC e questo mi ha portato ad odiare la storia (occhio, ho detto storia, non i giochi) ed a rinnegare i finali.

    Ecco questi sono i due esempi

    • Ha ragione Anthony: dal 3 in poi è mancato qualcosa più che altro non si nota quasi mai il ruolo da assassino del protagonista. E le vicende storiche (altro punto cardine della saga ) sono sfumature nella trama e difficilmente precepibili. Non lasciano il segno che dovrebbero.

  3. a me è capitato con il finale di Brothers. Proprio quando l’avventura sembrava essersi conclusa nel migliore dei modi, subito dopo aver recuperato la cura per il padre malato, è arrivato quel colpo di scena finale che mi ha fatto piangere. Io a quel punto non volevo neanche concluderlo, ero troppo preso male per finire il gioco. Che tristezza: avevo tra le mani una cura e non potevo neanche sfruttarla

    spero che si capisca, ho evitato di mettere i dettagli per evitare spoiler

  4. Mass Effect 3.
    Non ho più dormito bene dopo quel giorno.

    P.S. Per chi commenta dopo, se dovete parlare di finali è meglio scrivere SPOILER a inizio post

    • Ah, se non si fosse capito con Mass Effect 3 ho vissuto tutte e tre le situazioni descritte nell’articolo:
      – Ero triste perchè la saga era giunta alla fine
      – Ho odiato il finale senza senso
      – Ho rinunciato a comprendere quella “cosa” e me la sono lasciato alle spalle (non ho ancora capito il finale)

  5. ora che ci penso i giochi che mi hanno “abbandonato” alla fine sono ff 7 e la saga di mass effect, sono i titoli in cui mi sono maggiormente immerso nell’universo narrativo purtroppo non riesco a trovare la stessa immersione in altri giochi “recenti”

  6. Per prima cosa ti volevo fare i complimenti omega, da quando hai iniziato a scrivere qui sull’angolo sto trovando i tuoi articoli particolarmente interessanti. Tornando a quello che è il topic della domanda ti rispondo con un si, e l’esempio per me più lampante è stato The Last Of Us, per me è stata una botta allo stomaco. L’ho giocato solo recentemente sfruttando il calo di prezzo dei giochi ps3/xbox360, l’ho divorato e giunto al finale non accettavo il fatto che finisse in quel modo; sembrerò esagerato, ma una volta finito il gioco sono uscito di casa da solo per un’oretta a pensare al finale mentre passeggiavo , rendendomi poi conto della bellezza di un finale cosi. Un finale amaro è stato mass effect 3 che non ho gradito per nulla .

  7. A me è successo con The Last Of Us ( ma mi sono messo l’anima in pace e preferisco questo finale con l’alone di mistero finale piuttosto che vedere un sequel che magari, come succede di solito, storpia quello che uno si aspettava), Ocarina Of Time 3D e, recentemente, To The Moon. Quest’ultimo mi ha tenuto incollato allo schermo per tutta la durata tanto da finirlo tutto in una sola run senza interruzioni. Ero preso troppo dal sapere cosa succedeva dopo…e quando sono arrivato al finale…beh, tutti quelli che l’hanno giocato sanno cosa si prova xD è entrato in cima alle crassifiche dei miei giochi che mi hanno emozionato tantissimo e sinceramente. Dopo aver giocato quel titolo, ho una motivazione in più da dare a quei poveri “sfigati” che stanno sempre lì a criticarti perchè videogiochi,videogiocare è stupido ecc. ma una volta che riesci a giocare titoli che ti trasmettono un mare di emozioni, non puoi dire che anche i videogiochi sono capaci di arrivare allo stesso livello di un filmone da oscar, una canzone che ti trasmette un sacco di emozioni o di un libro come si deve

  8. “E vi e’ mai successo di odiare un seguito al punto da quasi rinnegarlo e fissare nella vostra mente l’epilogo dell’episodio precedente come “vero finale” ?”
    Ahahahahahah capita a fagiolo perche mentre leggevo stavo proprio pensando ai tanto odiati Final Fantasy XIII 2 e lightning returns, che hanno rovinato appunto il mio andare oltre il finale del primo capitolo, che amo tuttora alla follia. Ora non ho piu speculazioni da fare, continui da immaginare, è tutto per colpa di quei due scialbi seguiti -.-
    Cmq ce ne sono parecchi di giochi che mi hanno spinto ad andare oltre la fine. Ff8, metal gear solid 2, ico, e tanti altri.

  9. Solitamente rimango un po’ male ad abbandonare giochi con una trama forte. Farsi una ragione che sono finiti e salutare i protagonisti in questi casi è davvero dura… ed ecco quindi che con giochi come RDR o TLOU sono rimasto un po’ così, estasiato ma desideroso di avere di più, di più, di più… Ma comunque ragazzi, nella maggior parte dei casi è bene accettare i finali così come sono. Continuare a forza le storie dei personaggi fa sfociare il tutto o nel sequel merdoso o nel fanservice schifido più assoluto (tipo il finale di Naruto, per intenderci con chi l’ha letto). Se fosse uscito, non so, un DLC sulla vita di Joel ed Ellie dopo TLOU probabilmente il suo finale sarebbe stato sciupato non poco. Ci sono storie che devono finire quando è sensato che finiscano, o che al massimo ti facciano vedere giusto un paio di immagini dell’ “after-story”, e solitamente queste sono le storie che lasciano di più il segno e che più fanno dispiacere quando vengono allungate all’infinito.
    Se si parla di sequel rinnegati, eh, a’voglia… ma sequel rinnegati per un finale che sciupava il titolo precedente? Non me ne viene in mente nessuno, a essere onesto… Forse direi gli AC successivi al 3, che non ho manco giocato perchè ormai quello che secondo me era il vero collante di quell’universo, ossia la storia di Desmond, si è conclusa con trilogia/pentalogia… Però boh…

  10. Il finale di Red Dead Redemption. Mi ha rovinato un gioco che avevo adorato fino agli ultimi 10 minuti!

  11. Tra i giochi che ho giocato recentemente mi viene in mente il finale di The Last of Us. Inizialmente avrei voluto che la storia continuasse dopo il finale (anche per il gameplay solidissimo che mi aveva preso molto), ma con il tempo ho capito che probabilmente una continuazione avrebbe un po’ snaturato ciò che volevano trasmettere gli sceneggiatori.

  12. La storia ed i personaggi che più mi hanno coinvolto recentemente sono stati quelli di Mass Effect,
    ho adorato tutti e tre i capitoli e sono riuscito ad accettare anche i finali (ovviamente ho il
    mio preferito).
    Ammetto che ho passato qualche giorno pensando a come è stato congegnata l’intera storia e purtroppo
    anche i colpi bassi della bioware li ho dovuti mandare giù come se fosse una cosa reale che ti è capitata e
    che sai che volente o nolente la devi accettare.
    Ho amato tutti i compagni di Shepard e so già che mi mancheranno tanto che dovrò rigiocarmi
    il tutto in futuro. Per gli scriteriati che non lo avessero fatto consiglio di giocare il dlc Citadel.
    Magone, tristezza ma anche felicità per avere vissuto una splendida avventura…non potevo chiedere
    di più ad una software house.

  13. a me sono rimasti impressi nella memoria e nel dispiacere che erano finiti : metal gear ovviamente il primo,suikoden (ps1) e final fantasy 7 e 9…credo di essermi appassionato a queste storie/trame per via (all epoca) della mia giovane etá,nella quale non avevo un cavolo a cui pensare

  14. Se un finale è un finale con i controcazzi allora lo accetto volentieri perchè preferisco un finale piuttosto che la saga vada avanti in modo osceno rovinandola e facendo perdere tutte le emozioni che avevo provato! Un esempio che mi viene in mente è Transformers: Rise of the Dark Spark che era stato acclamato come punto di collegamento tra i due giochi precedenti e il quarto film, ma alla fine dei giochi aveva solo il gameplay e del film solo i personaggi, quindi l’ho considerato gioco a se, senza accostarlo ai primi due

  15. Journey, anche se breve, è stato un gioco che mi è dispiaciuto finire.
    Come vero finale della saga di FF XIII intendo quello del primo. La trama di quelli successivi non era allo stesso livello.

  16. Sì. Metal Gear Solid 4. Lacrime.

  17. Anch’io ho provato lo stesso con Final Fantasy VII, tanto che quando poi è uscito il film Advent Children ho spruzzato ovunque dalla gioia!

  18. Mi associo ai complimenti rivolti ad Alvise.
    Bravo!

  19. Devil may cry, il primo, e Okami.
    In particolare nel secondo facevo DI TUTTO pur di non avanzare nella storia, quando avevo capito che stava per finire…
    Ma più che per la trama in sè mi dispiace perchè finisce il gioco…la trama la metto sempre in secondo piano

  20. beh devo dire che sono diversi i giochi che mi hanno suscitato emozioni simili…ma ho una memoria inesistente e me ne dimentico dopo poco. In ogni caso i più recenti sono stati The Last Of Us l’anno scorso e Read Dead Redemption un mese fa!

  21. “A voi e’ mai successo di soffrire per la fine di un titolo e di volere che la storia continuasse?”
    L’ultimo caso è stato Gravity Rush, aspetto speranzoso di vedere un seguito per l’esclusiva portatile sony, ma ho il terrore che l’intero progetto sia stato dirottato su ps4 e quindi dovrò attendere parecchio :(

    “E vi e’ mai successo di odiare un seguito al punto da quasi rinnegarlo e fissare nella vostra mente l’epilogo dell’episodio precedente come “vero finale” ?”

    Halo 3, ho amato quel gioco alla follia, e ho odiato il filmato dopo i crediti della modalità leggendaria perchè appunto faceva presagire una nuova serie di giochi…tutto quello che è uscito dopo halo 3, non lo considero appartenente allo stesso franchise (parla uno che al tempo peferì comprare una xbox invece di una ps2 solo per giocare ad halo)

  22. Metal Gear e Sly Racoon su tutti, vorrei veder sfornati tanti capitoli della stessa qualità

  23. La fine di HALO 3 quando inquadra il monumento con scritto 117 dove si pensa che il Chief sia morto mia ha pietrificato per qualche instante fancedomi venire in groppo in gola, poi meno male dopo lo scorrimento di tutti i titoli si scopre che non e’ cosi’ mi ha evitato lo sconforto piu totale.

  24. subito shitstorm su ffx-2…anche io l ho odiato..peró quando comprai il remake HD lo rigiocai e pensai..ok questo non puó essere un finale degno per un gioco tanto bello come il X..ma infatti tutto il X-2 é una cosa in piú.. ad esempio a me sapere cosa é successo a wakka in mia assenza é piaciuto..era esattamente una di quelle cose che volevo sapere dopo la fine del X..stessa storia per kimari(manca qualche h?…ve ne metto un paio qui —> h h)..quindi diciamo che gioco sapendo che non dovró aspettarmi molto..poi per caritá sempre lieto di venire smentito

  25. un gioco che mi ha preso male è stato the last of us e l’ultimo tomb raider , poi mordor watchdogs li ho trovati noiosi con una trama che inizia bene ma si vuol concludere in fretta in modo veloce con finali banali
    un’altro gioco davvero bello a livello di trama è metro redux
    il primo assasin greed fu davvero originale come storia non ho capito perché dopo hanno solo peggiorato lmah
    il gioco che mi ha lasciato di merda come finale fu Mafia ci sono rimasto davvero da schifo
    adesso sto giocando a far cry 4 ma non riesco a trovare nessun coinvolgimento come watchdogs mi dà più la sensazione di fare delle cose a lista della spesa e la trama mi sembra banale ma non l’ho finito ancora
    gta v scoprirò la trama

  26. sicuramente si Dragon age origins, mass effect i primi due episodi mi sono cosi piaciuti che non vedevo l’ora che arrivasse il tre per poi rimanerci di merda… son cose che non si fanno per me rovinare un titolo cosi
    metal gear i miei preferiti sono sempre stati il primo e il terzo capitolo per poi odiare il quarto con filmati di ore a volte inutili e stancanti
    batman ancora adesso non vedo l’ora che escono i seguiti bioshock 1 e il 3 capitolo mi hanno lasciato sempre a bocca aperta e non volevo che finissero mai,i primi due infamous con la responsabilita’ di avere i poteri e decidere le scelte da fare completamente rovinato con l’ultimo capitolo dove tutto questo e’ sparito. the darkness il primo capitolo
    alan wake anche se aveva un gameplay ripetitivo la storia fatta tipo serie tv mi aveva preso tantissimo con finali toccanti.

  27. FFVII è stato IL gioco di ruolo per eccellenza, per me: ore ed ore attaccato alla ps1 senza mai averne abbastanza. Più che il finale ho mal digerito alcuni eventi in-game, non dico cosa ma solo “Aeris”. Ho davvero digerito male quella vicenda.
    Però lo avessi tra le mani, lo rigiocherei più che volentieri… Peccato che l’ho dato in prestito e mai più rivisto nonostante abbia chiesto almeno 30 volte che me lo restituissero…

    Finali invece che non mi sono piaciuti: Mass Effect 3 in primis, mi trovo d’accordo con chi lo ha già nominato, lascia davvero l’amaro in bocca.

    Invece sono rimasto deluso davvero molto dalla storia di un gioco che io aspettavo come una manna dal cielo: Kingdoms of Amalur: Reckoning. Non tanto per quello che riguarda la realizzazione tecnica, quanto semplicemente per aver letto il nome di colui che ne ha scritto la storia: Robert Anthony Salvatore. Da amante dei suoi libri, in particolare delle vicende di Drizzt Do’Urden (a dire il vero mi mancano diversi libri della sua saga, ma ne ho letti 7), mi aspettavo qualcosa di davvero FORTE. Ed invece, forse per le aspettative elevate, ho trovato una trama banale, piatta, senza colpi di scena che tenessero incollati allo schermo.

  28. È inevitabile affezionarsi ai nostri alter ego virtuali… Appassionarsi alle loro vicende, provare un senso di euforia di fronte ai loro successi, oppure cadere in depressione di fronte all’inesorabile morte ultima di uno dei personaggi (sempre ricordando FF7, senza far nomi sul poverino/poverina di turno, che poi puntualmente qualcuno si incazza dicendo che l’avrebbe presto giocato dopo appena 20 anni di ritardo).
    Mi capitava di dispiacermi di fronte alla morte dei miei ometti in cannon fodder, pensa te…

    Sono però dell’opinione che non si debba volere un “bis” a tutti i costi, non solo per evitare scialbi seguiti, ma anche per evitare delusioni date da un sequel forzato magari da interessi economici più che dall’esigenza di poter dire qualcosa di più.
    Anche perché la mia (ma spero non solo la mia) immaginazione lavora già bene per i fatto suoi, elaborando la mancanza di quei personaggi immaginandoli in un breve sequel mentale.

    Però… Ammetto che – per una lunga serie di ragioni puramente sentimentali – mi piacerebbe giocare un ipotetico dark earth 2. Oltre a mancarmi i personaggi (il voler sapere come se la sono cavata dopo gli eventi catastrofici del primo DE) mi manca quel post-apocalittico misto a fantasy e quella struttura ad avventura grafica mista esplorazione/azione.

  29. A me è successo qualche volta di essere tanto rapito da un gioco da sentirmi vuoto, dopo la fine. Naturalmente con quel capolavoro di The Last Of Us, ma anche con Heavy Rain, e giusto ieri ho finito GTA V con il finale “meno buono” e ancora mi sento un idiota e mi sento ancora scosso, è un gioco che mi è piaciuto moltissimo e la caratterizzazione dei personaggi è davvero mitica.
    Insomma, la trama ha una prevalenza sul gameplay nella mia visione delle cose, soprattutto essendo in grado di scrivere storie molto lunghe e personaggi così simili alla realtà da rendere impossibile non sentirsi coinvolti.

Lascia un commento