Pelato non farmi questo…

Hitman-1024x576
… Anzi no, me l’hai già fatto.
Perché qua bisogna partire da una premessa, forse poco chiara ai più.

Il popolo angolare è composto anche da gente con un fiuto da detective impareggiabile.
Questi futuri Sherlock Holmes mi fanno notare che ho meno capelli rispetto a quando avevo 26 anni.
Perfetto, ragazzi, non me n’ero mai accorto.
Ma è proprio quello che volevo.
Non è infatti a causa dell’età  o al fatto che questo corpo stupendo si stia preparando alla dipartita.
E’ tutto frutto di un piano ben congeniato dal sottoscritto, che nel corso del tempo mi vedrà interpretare il cosplay perfetto dell’Agente 47.

Non vi ho mai celato il mio interesse quasi omosessuale per lo stealth, in particolar modo per la saga di Hitman, in particolar modo per i primi due episodi, ma anche per il duemiladodicesco Absolution. Nell’aria si sapeva che avremmo avuto a breve un nuovo episodio di questo brand ormai targato Square Enix, e alla fine all’E3 abbiamo avuto conferma di ciò.

8 dicembre 2015.
Il mio 34°esimo compleanno.
Dayone one di Hitman, il nuovo episodio di Hitman.

A distanza di poche ore dall’annuncio di Hitman, il nuovo episodio di Hitman, in parte (in una minimerrima parte) un po’ del mio fuoco si spense, perché venimmo a sapere che la situazione di questa nuova uscita sarebbe stata similare a ciò che qualcuno fra voi “subì” con Dying light, se non ricordo male.
In poche parole, il dayone del gioco sarebbe corrisposto all’uscita solamente della versione digitale.
Per lo scatolato si deve aspettare.

E’ questa la maniera giusta di pompare le vendite del digitale?
E’ proprio necessaria una carognata di questo tipo per cercare di instradare noi pecore videogiocatrici all’abitudine dell’acquisto virtuale?

Forse sì, forse no. Sarà il tempo a decretarlo.
Ma non è solo di questo di cui vorrei parlarvi e di cui vorrei sentire una vostra opinione.

Ingoiato l’amaro boccone generato dal rendermi conto che per Hitman, il nuovo episodio di Hitman, non sarei stato in grado di resistere ed avrei comprato al dayone la versione digitale, da brava pecora videogiocatrice, come si suol dire… the dicks came later. I cazzi arrivarovo più tardi.

Perché è notizia di qualche giorno fa che IO Interactive ha annunciato che intraprenderà un diverso modo di commercializzare Hitman, il nuovo capitolo di Hitman.

Stiamo facendo le cose un po’ diversamente. Hitman sarà lanciato l’8 dicembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One come download digitale. Questo è quando l’esperienza avrà inizio. Per noi è davvero importante considerare questo come il principio. Ciò che rilasceremo l’8 dicembre non sarà il gioco completo. Si tratta di una fetta consistente. In tutto il 2016 rilasceremo nuove location e missioni fino a quando tutto l’arco della storia non sarà completato.” (fonte spaziogames).

Mi state quindi dicendo che comprerò Hitman (indipendentemente dal prezzo) per avere un gioco “monco”? Bravih.
Se la cosa era accettabile in Splatoon, gioco formato da un single player completo e da continue aggiunte (gratuite) di mappe, armi e modalità di gioco per la parte online, con Hitman non lo posso accettare.

Cristo. Io sarò sicuramente un giocatore vecchia scuola e con una mentalità antiquata, ma porca puttana, se compro un gioco l’8 dicembre 2015, è perché lo voglio giocare in quel periodo. Non voglio comprarlo e giocarlo per tutto il 2016 ed aspettare che la casa rilasci periodicamente nuove parti di storia in single player, nuovi livelli, ecc. E che cazzo.

Qualcuno ha già accusato IO Interactive di aver mascherato con questa “rivoluzionaria” strategia di marketing un normalissimo processo di early access, in cui il videogiocatore compra il gioco in uno stato ancora primitivo, non rifinito. La risposta del team è stata.

Early Access spesso può indicare qualcosa di incompiuto o grezzo. Questo semplicemente non è il nostro approccio. Tutti i contenuti che rilasceremo saranno completi.”

Saranno completi ma ve li venderemo  in pezzi, quindi succhiatemelo.
Se domani mi si rompe l’auto e devo comprarne una nuova, vi posso giurare che preferirei comprarne una intera.

Non il volante, i fanali e lo specchietto retrovisore.
Certo, i vari contenuti saranno autoconclusivi, ma non vi sembra che questa nuova politica riguardo Hitman, il nuovo episodio di Hitman, sia sostanzialmente… come dire… un’idea del cazzo?

Anche perché vorrei giocare al nuovo episodio Hitman.
Non al nuovo Hitman di Telltale.

farenz

 

 

Prova a cercare ancora!

thegamefatherslive59

The GameFathers Live #59 – Lune e Fiori d’Arancio

Nintendo… si sa… sa far felici grandi, piccini, mezzosangue, invertiti. Ancor più nello specifico, Super ...

66 Più commentati

  1. No caro Farenz, il gioco non sarà Monco semplicemente saranno rilasciate nuove location nel corso del tempo (da ciò che ho capito ovviamente).

    Il prezzo del gioco non cambierà e sarà quello per cui l’hai comprato al dayone l’hanno detto esplicitamente, quindi queste nuove locaion non avranno costo aggiuntivo ma saranno man mano rilasciate in quanto fanno parte integrale del gioco e aplieranno ulteriormente il gioco con nuovi contenuti.

    La frase “Ciò che rilasceremo l’8 dicembre non sarà il gioco completo.” è da intendere come “aspettatevi molto altro e non solo tutto quello che avrete in mano l’8 dicembre”.

    Spero di essere stato chiaro.

    • attenzione.
      Cosa significa “saranno rilasciate nuove location nel corso del tempo”.
      Nuove location… per cosa?

      • Ok, la mia impressione (in buona fede) è che il gioco sarà completo, ossia avrai le tue missioni conclusive e il gioco finito, poi rilascieranno nuove mappe e location con altri “contratti” per poter continuare a giocare come “DLC” però senza costo aggiuntivo (cosa che a IO non fà a quanto pare piacere).

        La parte in cui si dice “… nuove location e missioni fino a quando tutto l’arco della storia non sarà completato” credo che si riferisca al fatto che queste missioni saranno comunque legate in qualche modo alla storia ma non saranno essenziali per “capire” e giocare a pieno il titolo ma saranno qualcosa di extra dato quello che hanno appena detto nella precedente dichiarazione “Tutti i contenuti che rilasceremo saranno completi.” (quindi voglio ben sperare anche il gioco…)

        Ovviamente potrei sbagliarmi, io spero che facciano il gioco completo e con tante espansioni (già comprese nel prezzo del gioco che tu hai comprato, senza season pass vari).

        Mi rendo conto che questo pensiero è un pò “Utopico”, per togliersi ogni dubbi dato che stiamo spulciando le virgole sarabbe il caso di vedersi le dichiarazioni in lingua inglese (non si sa mia che i giornalista di turno non abbia tradotto male qualche termine ribaltando il senso della dichiarazione).

  2. In questo articolo che ho trovato il direttore creativo di IO interactive spiega come funziona il nuovo Hitman:
    http://www.gamemag.it/news/come-funzionera-la-struttura-a-episodi-di-hitman_58012.html

  3. Mi sembra strano un annuncio per dire che “rilasceremo DLC gratis per tutto il 2016 yeeee”. Condivido più le paure di Farenz che il gioco al dayone NON sia il prodotto finito, almeno per la storia principale.

    Ampliando il discorso, in pratica cercano di adattare un rilascio episodico stile TellTale a un action e vedere come vanno le cose. Per quanto mi riguarda i giochi TellTale escono il giorno dell’uscita dell’ultimo episodio, odio farmi trascinare nel giochetto dell’hype da cliffhanger, giocare 4 ore e poi “ok le prossime 4 ore puoi giocarle fra 6 mesi”.

    No grazie.

    Hitman per me esce a fine 2016, al prezzo incredibile di circa 19 euro.

  4. Conoscendomi se comprassi un gioco cosi al D1 giocherei tutto quello che c’è disponibile subito poi mi romperei il cazzo di riprenderlo continuamente durante l’anno per fare delle mezze missioni e lo lascerei li. Di solito con questi giochi rilasciati a pezzi (vedi telltale, life is strange ecc) aspetto sempre che prima “eschino” tutti, poi prendo il titolo che nel frattempo magari ha già subito un ribasso di prezzo. Secondo me tra l’altro i giocatori che ragionano come me non sono pochi e dal lato economico non so quanto convenga allo sviluppatore.

  5. Sinceramente sono molto stanco di tutti questi giochetti da parte dell’industria videoludica.
    Avrei voluto pure acquistare la Collector’s Edition per questo Hitman, sempre che il sondaggio Square-Enix abbia portato a risultati decenti, ma con queste premesse potrei tranquillamente acquistarlo una volta completo.

    Quest’anno sono stato saturato da tutte queste cavolate di Early Access, Alpha, Beta, sticazzi, episodi, DLC, ecc.
    Voglio giochi completi, finiti e testati.

    Anche fossero DLC secondari come per The Witcher 3, un gioco che avrebbe solo bisogno di patch per correggere un combat system rovinato dall’input lag, perché nessuno dice basta a queste cavolate? Dove è la sostanza?

  6. Se leggete l’articolo linkato da max3774, la situazione sembra delinearsi esattamente come temevo.
    Nel senso che seppure sia stato annunciato che chi comprerà tutte le espansioni andrà a spendere solo 60 euro, ciò che mi spaventa è il dover riprendere in mano nel corso dell’anno lo stesso gioco, solo perché non è stato rilasciato in maniera completa.

    La battuta con cui ho concluso l’articolo sembra delineare invece una situazione più che veritiera. Sembra che Hitman, il nuovo capitolo di Hitman, venga rilasciato ad episodi simil-gioco Telltale.
    Ed esattamente come i giochi telltale, a ‘sto punto lo giocherò una volta completo.

  7. La soluzione è comprarlo quando è completo, mi pare molto semplice.

  8. “Saranno completi ma ve li venderemo in pezzi” ma questa non è la definizione di DLC ??? No? E allora cosa saranno questi componenti aggiuntivi venduti nel corso del 2016 ?? Dio mio… Questa è l’ennesima conferma di come la politica dei DLC stia dilagando oltremodo. Se ancora si possono accettare contenuti aggiuntivi (gratis o a pagamento che siano) legati all’ online, quelli relativi all’esperienza singleplayer non hanno senso di esistere. In realtà ce l’hanno un senso: spillare più soldi possibili agli appassionati del brand chiamato in causa.
    E fare ciò con Hitman sicuramente sarà redditizio per i capoccia di SQUARE ENIX. Se poi si pensa che sicuramente rilasceranno in seguito un’edizione completa del gioco… Beh, l’ Agente 47 vi darà ciò che meritate prima o poi.

  9. Hanno fatto outing e detto chiaramente che il gioco verrà venduto a pezzi, con il primo che lo paghi come un gioco intero. Chissà se gli altri pezzi saranno davvero gratis alla loro uscita o se la loro produzione non verrà interrotta, ma questo è solo pensar male.

  10. Questa politica avrebbe il duplice scopo di anticipare la pubblicazione del gioco e di prolungare l’interesse per il titolo oltre i normali tempi caratteristici di prodotti di questo tipo, ma a leggere i commenti sembra che proprio nessuno l’approvi :PP
    Speriamo che anche altrove la gente si rifiuti di supportare questa pratica, se così non sarà sarà l’ennesima conferma che i tempi sono cambiati, il pubblico è cambiato e chi non si adatta è solo un vecchio rompi che dovrebbe darsi alle bocce :P

    • Ringrazio Capitan Ovvio per avermi dato l’ispirazione, volevo evidenziare il fatto che la poca (se non nulla) disposizione di gran parte del pubblico (almeno gli utenti dell’angolo) a mantenere l’interesse per il titolo per lungo tempo va contro la previsione degli sviluppatori/ publisher, totalmente opposta.

  11. che dire, semplice, esattamente come faccio con i giochi Telltale lo prenderò solamente a gioco finito, non ho nessuna intenzione di aspettare i comodi di una SH per finire una storia in single player.

    • Aggiungerei inoltre che almeno, volendo giocare i titoli Telltale a episodi, si possono comprare singolarmente. Hitman invece devi pagarlo tutto subito e aspettare che lo completino man mano.

      Mi immagino come deve essere andata la riunione tra i producer:
      “Signori dobbiamo inventarci un modo di vendere un gioco 1 anno prima che sia pronto, possibilmente scontentando tutti e bruciando un metodo di vendita per i prossimi 10 anni”
      “Capo! Ho un’idea fantastica…”

  12. che cosa vi aspettavate da un gioco che ha come protagonista un tizio che ha un codice a barre sul collo ?nella migliore delle ipotesi vi daranno i punti da raccogliere per regalarvi un set di pentole XD
    seriamente , qualcuno ha ancora fiducia in Square Enix? se non ricordo male avevano fatto una porcata simile con ff13 2 vendendo un finale del gioco tramite dlc …

  13. io per problemi con l’adsl aspetterò la versione scatolata magari comprensiva di tutte le patch e dlc hahah, adesso oltre a fare i beta paganti sta prendendo la moda dei giochi a puntate, ma che si sono fumati? E’ una mossa di marketing per far comprare i dlc nell’attesa dell’episodio sucessivo e per spartirsi la torta con meno persone possibili e quindi guadagnare più soldi..

  14. Dunque, io amo i giochi stealth e la saga di hitman. Sono tutti grandi giochi (forse contracts cala qualitativamente) e ho amato l’ultimo capitolo per old gen. All’e3 hanno annunciato il nuovo capitolo e ciò ha provocato in me diversi orgasmi. Si è notato, però, che la trama non aveva nulla a che fare con absolution (titolo che prevederebbe un seguito) e un po’ questa cosa mi ha fatto pensare. Infatti qualcosa non va, eccoci qui a parlare della mossa di square enix: distribuire in digitale un gioco non completo, probabilmente un reboot, aggiungendo nel corso dei mesi location e probabilmente nuove missioni, il tutto condito da mondo di gioco che renderà il titolo un sandbox . Ora, va bene che è un reboot, va benissimo che è un sandbox, ma non va bene distribuire un gioco a metà. L’annuncio di questo titolo all’e3 mi ha reso felicissimo, ma ora col cazzo che lo compro al day one. Potreste pure comprarlo al day one, ognuno é libero di fare ciò che vuole, ma è da stronzi perché si sa a cosa si va incontro.

    • Sinceramente io non ho mai sentito parlare di reboot, anche se il titolo potrebbe farlo pensare.

      • Errore mio, è probabilmente un prequel di absolution, ho scritto reboot perché mi sembrava così dal primo trailer che ho visto e dal fatto che effettivamente il titolo si chiama, credo provvisoriamente, “Hitman (2015)”, senza sottotitoli. Avrò pensato anche al reboot di tomb raider e ho sparato la minchiata. In ogni caso basta sostituire prequel (ammesso che non si collochi ipoteticamente dopo absolution, cosa improbabile) a reboot e rileggere il commento.

        • Perchè prequel? Io credo sia un sequel normalissimo. Cioè, Absolution è un capitolo “a sè stante”, visto che le trame degli Hitman sono in pratica tutti contratti slegati o scarsamente collegati, in teoria potresti infilare Absolution in ogni momento della cronologia temporale e non cambierebbe un cazzo. Io la successione la vedo così: Blood Money –> carriera standard da assassino, Absolution –> momento di crisi, all’Agenzia si lavano i panni sporchi in casa e poi tutto come prima, H 2015–> si ricomincia ad esercitare la professione. Punto.

          • Non sono d’accordo. Senza fare troppi spoiler, diciamo che absolution è una storia a metà… non so se ti ricordi il finale, si vede che, date le situazioni dei personaggi, il titolo prevede un seguito, e ciò si nota chiaramente se hai fatto attenzione al finale. In più in un capitolo di absolution si notano dei riferimenti agli hitman precedenti, tipo giornali, vestiti e vari oggetti del passato, cosa che fa supporre che absolution si collochi dopo blood money e quindi dopo tutti i capitoli della serie. In conclusione, non c’è dato sapere se dopo absolution hitman continuerà a servire l’agenzia, dopo il tradimento e la “dipartita” del capo.

          • Per quanto riguarda la storia della linea temporale, dicevo in generale. Concorderai infatti che a parte qualche riferimento del cazzo al limite del”easter egg, il discorso è comunque applicabile. Per il discorso del finale aperto, mah, no, non l’ho trovato aperto manco un po’. Mi è sembrato un “bene, repulisti fatto, adesso si torna a come prima”. Però boh, ci sta…

          • Saranno easter eggs del cazzo ma sono comunque prove valide, tra le tante. Secondariamente, circa il finale, il detective e birdie non ti dicono nulla? Pensaci… è vero che probabilmente 47 riprenderà l’agenzia per mano di diana (come si evince dal bentornato di diana a fine gioco), ma, a giudicare dal trailer del nuovo H, sembra che ci siano bersagli abbastanza a cazzo e sembra essere assente una sorta di trama, per questo escludo il suo essere sequel. Poi, ancora, Absolution ha una trama e una successione di eventi paurosa in confronto ai precedenti capitoli e sembra che, con quest’ultimo, la saga sia stata in procinto di prendere una direzione molto “forte”, basta guardare le sue decine di cutscenes e il fatto che vediamo tutta l’evoluzione di 47 passo per passo, una cosa fino ad ora inedita, e mi sembra strano che si voglia abbandonare questa via, quindi, anche per questo penso a un prequel. Poi boh… magari mi sbaglio e hai ragione tu, vedremo…

          • Sì, mi ricordavo di Birdie e del commissario di Chicago, ma mi aspetto diventino un generico nemico X. Così come in Blood Money c’era il tizio dell’FBI che ti seguiva tacca tacca, magari ora c’è un manipolo d’èlite assemblato da ‘sto tizio di Chicago che ti dà la caccia, ma cambia poco. Magari Birdie potrebbe essere l’obbiettivo di un contratto, questo sì, ma sarebbe l’unico collegamento di trama con Absolution… e dipende da come lo sfruttano. Potrebbe anche essere una missione sola e dopo quella tabula rasa. E comunque sia, non mi sembrava una cosa talmente diciamo “sconvolgente” da aprire le porte a un sequel in stile Absolution. Magari appunto faranno una via di mezzo, contratti random con sottotrama di fondo alla Blood Money e giusto qualche missione tutta storia come in Absolution. Comunque, non ci resta che aspettare e vedere…

          • In ogni caso ti ringrazio perché sei stato l’unico che mi ha fatto sorgere dei dubbi su una questione che mai mi aveva messo in difficoltà. Ahahaha… comunque davvero, la questione è interessante proprio perché è effettivamente complicato ordinare la trama di sta cazzo di saga.

  15. Hitman verrà rilasciato l’8 dicembre con un tot di missioni, il resto verranno aggiunte nel corso del tempo come DLC gratuiti, in modo da formare il gioco completo, che poi verrà rilasciato alla fine anche in retail allo stesso prezzo. Questo per fare chiarezza, cosa che comunque era già stata spiegata all’E3.
    In pratica, al D1 non si compra un gioco, ma il season pass, potremmo dire.

    Comprendo che molti non condividano questa politica, ma a me invece piace, per due motivi.
    Primo, credo sia uno stratagemma per invogliare alla rigiocabilità, aspetto per me importantissimo.
    Ho meno missioni, quindi mi concentro su quelle e esploro le varie opzioni a disposizione (per come io affronto gli Hitman), considerando che si parla di mappe molto più grandi dei precedenti capitoli.
    Secondo… è realistico. Voglio dire, è più realistico ricevere missioni nell’arco di un anno, con un distacco l’una dall’altra. Secondo me è un modo intelligente per far immedesimare il giocatore in 47, “sentendosi” un killer che ad intervalli regolari si vedrà recapitare missioni.

    • “Ho meno missioni, quindi mi concentro su quelle a disposizione”.
      Brainwashing completed.

      • C’è gente che non ha idea di cosa sia la rigiocabilità. Ma proprio zero. Un sacco di persone è affetta da un morbo che le costringe a smettere di giocare ad un titolo appena raggiunti i titoli di coda (sono noioso, l’ho detto tante volte, ma Ground Zeroes è l’esempio per eccellenza). Quindi come dico sopra secondo me è un buon modo da parte degli sviluppatori per incoraggiare a rigiocare ogni missione, per evitare che loro si impegnino ad escogitare 10 modi per uccidere silenziosamente un obiettivo, mentre il giocatore iniorante si fa largo a colpi di mitra e dice di aver finito il gioco in una manciata di ore (ricordo che dicevi qualcosa di simile riguardo a Dishonored anni fa nella tua top ten).

        Conosco esperti di Hitman che hanno speso 400 (non è un typo) ore su Absolution. Non perché duri 400 ore. Ma è il tempo che ci hanno messo a studiare e completare ogni missione senza allerte, cambi di travestimenti o contatti con i nemici.
        Questo rivela la profondità di un gioco e di come sia possibile approcciarlo in modo “hardcore” e trarre divertimento anche dopo averlo finito “un po’ come capita” al primo giro.
        Sta tutto lì, decidere se videogiocare per finire il gioco o per diveritrsi con tutto quello che ha da offrire. Posto che ognuno ha i propri gusti etc etc.

        • Eh no caro.
          Perché non puoi parlarmi di rigiocabilità e prendere ad esempio Ground Zeroes, titolo che si presta ad essere rigiocato ad libitum (anche) a causa della sua breve durata.
          Così come non mi puoi nemmeno citare gli “esperti di hitman” che giocano per 400 ore su absolution.
          Vuoi farmi credere che il nuovo hitman sia destinato a loro?
          Anzi, mi correggo.
          Vuoi farmi credere che con la nuova formula di rilascio del nuovo Hitman, Square enix speri di farci diventare tutti esperti da 400 ore sul nuovo hitman?
          Non credo proprio.

          La rigiocabilità, per alcuni, è cosa buona e giusta. Ma sono io a decidere quando, come e soprattutto SE giocare un gioco 1, 2 o 1000 volte. Non che debba seguire passo per passo l’uscita di ogni singolo capitolo, come avviene per le avventure di telltale. Soprattutto se parliamo di un hitman, di un gioco cioè che non si presta alla suddivisione in capitoli.

          Ma il fatto è, di base, che io non voglio diventare un esperto di hitman. Nè da 400 ore, né da 100.
          Voglio solamente giocare al gioco (completo, possibilmente) senza doverci “star dietro” per un anno. Cosa significa ciò? Che grazie a questa scelta, hanno perso sicuramente un cliente da dayone come sono sempre stato io.
          E non solo non glielo comprerò al D1, ma lo acquisterò quando tutti i capitoli saranno stati rilasciati, pagandolo quindi (molto probabilmente) ancora meno.

          • Non concordo su GZ, visto che da quello che si è visto mi sembra che lo stesso tipo di rigiocabilità la avremo anche in TPP, che è tutto tranne un gioco corto. Potrei citare anche Deus Ex, o Dishonored, tutti giochi pensati per incoraggiare la rigiocabilità a prescindere da quanto sono lunghi. In GZ è lo stesso, solo in scala minore (ok, diciamo pure microscopica, in confronto).
            Sono giochi che comunque possono soddisfare sia chi vuole investirci solo il tempo per completarli (con la consapevolezza però di perdere più di qualcosa per strada), sia chi vuole esplorare ogni anfratto, studiare ogni livello nei dettagli.
            Questo è ciò che li impreziosisce e li rende adatti ad ogni tipo di pubblico, fermo restando che viene premiato chi ci investe più tempo.

            Ma in ogni caso, per quanto possa accettare (e ci mancherebbe) che si voglia il gioco intero da subito, io vedo in questa scelta di spezzare i contenuti proprio questa volontà di invogliare il giocatore ad investire più tempo nelle missioni che ha a disposizione, a notare ed apprezzare il lavoro svolto nel level design, che andrebbe perso se uno affrontasse il gioco una sola volta, magari alla “brutto dio”. Alcuni sono soddisfatti nel completare una missione così, io invece ritengo che scoprire e mettere in atto i diversi omicidi nei modi suggeriti faccia parte del pacchetto, e regali ore di divertimento aggiuntivo.

            Poi, oh, non è che mi scocciava avere il gioco intero da subito, però qui sto cercando di intrpretare una manovra di mercato del tutto nuova per un gioco simile AAA al di là del “sono dei ladri !1”

    • “è più realistico ricevere missioni nell’arco di un anno, con un distacco l’una dall’altra. Secondo me è un modo intelligente per far immedesimare il giocatore in 47, “sentendosi” un killer che ad intervalli regolari si vedrà recapitare missioni.”

      Minchia, allora speriamo che in GTA VI non diano una missione ogni tot giorni, o che in NBA non mi facciano scaricare solo 3 partite a settimana.
      Se mi mandano un porcona a casa ogni bombata di The Witcher 3 per immedesimarmi meglio nei panni di Geralt invece accetterò felice.

    • non ho mai letto una tale fila di stronzate in un unico commento, se li avessimo avresti vinto uno speciale achievement

      • Mi spiace che la pensi così. Mi piacerebbe sapere allora come interpreti tu questa modalità di distribuzione di Hitman. Mi devo aspettare un generico commento del tipo “per fottere soldi ai giocatori”?

        • come la interpreto? come una pagliacciata

          Il gioco non lo hanno ancora finito percio’ usano questo “trucco” per vendertelo a spezzoni chiedendoti pero’ i soldi un anno prima della sua fine… e con fine non intendo fine del gioco ma fine del suo sviluppo.

          Almeno case come Telltale ti vendono giochi ancora da finire ma che puoi decidere di pagare volta per volta, qui invece ti fan pagare tutte e subito con la speranza che esca tutto entro la fine dell’anno prossimo.

          ah be’, pero’ in realta’ lo fanno per noi, per permetterci di immedesimarci meglio e per permetterci di giocare a questo titolo per un anno intero… grazie SquareEnix

          • ah, e giusto per finire il discorso, e’ anche probabile che sono cosi in ritardo con l’uscita al day1 della prima parte che non hanno tempo di stampare i dischi e distribuirli worldwide percio’ si sono bellamente parati dietro la sola copia digitale, facile da distribuire visto che puoi farlo anche il giorno stesso

          • Se fosse un problema di gioco incompleto, come tu sostieni, in quei termini, non solo l’avebbero rinviato, non l’avrebbero neanche annunciato. Il rinvio è capitato per moltissimi titoli AAA di questa gen, anche troppi forse. Invece l’hanno annunciato per la fine dello stesso anno dal nulla, senza che nessuno ne sapesse qualcosa, senza pressioni, proponendo questa modalità di distribuzione, che può piacere o meno. Probabilmente avranno messo in conto un certo malumore, ma come sempre, i giudizi sono da rimandare al gioco completo, per quanto mi riguarda la forma in cui verrà reso disponibile non andrà ad inficiare la mia valutazione.

          • Non si tratta di rinviare un gioco incompleto. Qui hanno programmato sin dall’inizio il lancio “scaglionato” per sperimentare il mercato, forse proprio sull’onda dei successi Telltale.
            Non stanno improvvisando nulla.

          • Non sono d’accordo Jury.
            Non si tratta, almeno a parer mio, di un ritardo nella produzione del gioco.
            Il rilascio a singhiozzo dei capitoli è stato pianificato a tavolino per testare questa nuova formula di vendita, ma lo sviluppo non c’entra nulla.
            Se non fossero pronti, se il prodotto finale fosse bucato, i problemi emergerebbero sia a gioco completo che a gioco monco di alcuni capitoli rilasciati poi in seguito.

    • Eh no cazzo, scusa ma sembra veramente lavaggio del cervello questo.. Ognuno decide se e quando rigiocarsi i titoli, la rigiocabilità non è che molti non la capiscono, è che a qualcuno non frega un cazzo come a qualcuno non frega della grafica, a qualcuno non frega della trama, a qualcuno non frega dei difetti nel gameplay, oppure semplicemente uno non ha tempo perché vuole provare più giochi e non studiarsi minuziosamente un gioco soltanto. Io so a memoria il secondo film di Ace Ventura ma mica ti dico che hai un morbo se anche tu non lo guardi 200 volte. A volte mi piace rigiocare alcuni titoli, a volte no, alcuni lavorano quasi esclusivamente sulla rigiocabilità (invisibile Inc. in cui però usi personaggi diversi e abilità diverse e il gioco è procedurale e randomico, quella è rigiocabilità vera a mio parere), ma dirmi che sono uno sfigato (lo so, non l’hai detto) se non rifaccio un gioco per 400 ore è da pazzi.. Se il loro intento è renderci tutti degli studiosi enciclopedici di hitman sono scemi perché falliranno. Secondo me è una manovra di marketing valida perché ti stanno quasi dicendo che ti daranno dlc gratis, ma mi sta in culo e penso che perderanno diversi acquisti al d1… Sorvolo poi sul realismo del vedersi recapitati contratti volta per volta, perché anche se fosse vero che il loro intento è quello, sticazzi del realismo ogni tanto, sono sempre videogiochi, non voglio Assassino Simulator 2015. Ci si dimentica della completezza di un gioco in nome del realismo? Tanto ormai ci stiamo dimenticando già del divertimento nei giochi in nome del realismo!

      • Come detto, sto cercando di interpretare la scelta degli sviluppatori. È chiaro che avere il gioco intero da subito ti dà la libertà di scelgiere come vuoi gestirlo, non c’è dubbio. Posto che questo non avverrà, il mio commento era volto a cercare un lato positivo in tutta questa situazione, ed essendo la rigiocabilità una caratteristica intrinseca della tipologia stealth, e che io apprezzo, ho pensato che gli sviluppatori volessero incoraggiare questo aspetto.
        Poi, come sempre, ognuno deciderà in libertà se esplorare ogni missione nei dettagli (come so che farò, come faccio sempre) o limitarsi (e qui casca l’asino) a portare a casa il risultato come capita. Dico “limitarsi” perché spesso il minuzioso lavoro di level design di questo genere non viene apprezzato come, mettiamo, in un platform, vista l’ormai onnipresente libertà d’azione che connota tutti gli stealth odierni, per la quale ci sono tanti modi per finire una missione senza mai prendere in considerazione altre vie (che, però, sono parte integrante del contenuto che il gioco offre!). Ribadisco, ognuno affronta il gioco come meglio crede, ma ritengo che quelli di IO Interactive vogliano cercare di portare questa mentalità anche presso chi in genere non considera la rigiocabilità. Magari è una forzatura, magari falliranno, magari no. Sarebbe interessante che un giornalista chiedesse semplicemente: “Perché distribuire così un gioco?” così potremmo toglierci qualche dubbio.
        Staremo a vedere.

    • Scusa volevo aggiungere una cosa, magari ne salta pure fuori un pensiero per un articolo dell’angolo :-P
      In certi casi la rigiocabilità mina l’esperienza di gioco, a mio parere.. Hai mai provato a rigiocare i giochi telltale? Cambiando scelte? Non cambia quasi un cazzo, sul lungo termine, almeno in quelli che ho giocato io, se qualcuno non lo uccidi, se ne andrà più avanti per conto suo. Arrivi sempre dal punto A al punto B ma è il percorso che cambia. Allora perché rigiocare? Rimango molto più colpito e immedesimato se gioco una volta sola soffrendo per le scelte che faccio e accettandone le conseguenze come se davvero avessi influenzato pesantemente la storia. Rigiocando si possono interpretare diversi ruoli, cosa che ha un suo pregio, soprattutto per me che amo i giochi di ruolo, ma alla fine non mi lascerà mai colpito come la prima volta, anzi rischia di rovinarmi quella prima volta. Se decido ad esempio in dishonored di agire in un certo modo per gli omicidi e per la trama, ho i miei motivi, ed è bello immedesimarmi in quel singolo personaggio piuttosto che provare tutte le sfaccettature.. E in fondo anche quello è roleplay, interpretare un ruolo ma uno soltanto e vivere con quelle conseguenze, senza chiedersi “e se avessi…” e verificare i risultati… No?

      • Sono d’accordo… ma solo in alcuni casi. Nei giochi che porti ad esempio la penso come te: Dishonored o un gioco TellTale li vedo più da giocare una volta vivendo una storia, andando poi magari a vedere qualche alternativa per curiosità su internet a gioco concluso. Ma per altri giochi RPG… tipo, non so, un Fallout o un Mass Effect, più giocate secondo me hanno senso, perchè lì fare scelte diverse ti porta a percorrere percorsi del tutto inesplorati. Credo dunque che il tuo discorso sia solo applicabile a quei giochi di ruolo che ti propongono delle scelte “illusorie” che alla fine non cambiano nulla nel lungo termine (tipo l’uccidere/non uccidre i bersagli in Dishonored, che spariscono comunque di scena, o il salvare/non salvare i personaggi in TWD TellTale, che tanto muoiono comunque prima o poi).

  16. Caro (mi piace lo stile alla Babbo NaSale!) Farenz.
    In linea di massima nutro tutti i tuoi stessi dubbi.

    Da un lato dicono appunto che il gioco verrà completato via via col tempo.
    Dall’altro c’è una confusione e una sfilza di rumors da non farci capire un cazzo.

    Ho letto che al day one saranno missioni di storia e sarà comprensibile. Le missioni aggiunte saranno comunque fuori trama. Da altre parti lessi che inserivano cose in continuo aggiornamento con anche modalità online o missioni di vario tipo dove l’obiettivo potrà anche scappare e una volta scappato ciao ciao bello.

    Cioè, è tutto un casino. O non sanno nemmeno loro bene come fare, o più semplicemente non vogliono dircelo per infilarci la suppostina nel culo a tradimento.

    Poi quante missioni saranno all’inizio? Se mi spari 8-10 missioni della durata di 1-2 ore almeno a missione per la prima run ci posso anche stare a darti 60 euro e poi nel tempo giocarmi le aggiunte senza pagare.
    Se invece mi spari fuori 2-3 missioni e devo pagarti 60 euro sull’unghia no, puoi anche andare a Remengo.

    Inoltre non sappiamo ancora quando uscirà la versione retail, non sappiamo nel caso se costerà sempre 60 o con la scusa che ci butteranno dentro tutto anche di più. Inoltre dovrebbe essere distribuita da Halifax che da noi fa sempre lievitare molto simpaticamente il prezzo..

    Non so, come formula può anche andare a patto che la parte del day one sia grande come un gioco normalmente intero. Altrimenti dito medio e aspetterò. Spero che chiariscano i vari dubbi, perchè così si stanno anche un po’ tirando la zappa sui piedi.

    Pur non essendomi piaciuto troppo Splinter Cell: Absolution, sto attendendo molto un capitolo che torni ai fasti di Blood Money, ma migliorando ancora di più il tutto. Speriamo bene.

  17. te l’avevo detto nella live del pipistrello che Hitman mi puzzava di bruciato con quel prezzo…
    e quello che si sbagliava ero io neee xD

    comunque si, idea del cazzo, marketing di sta minchia, Square Enix moneygrabber di merda.

    spero che l’utenza non lo compri in digitale al dayone
    e si unisca in un grandissimo dito medio a questa mossa di marketing.

  18. Nessuno ci obbliga a comprare niente.
    Il gioco non mi interessa ma se volessi acquistarlo aspetterei la goty, va bene l’hype ma dobbiamo mandare un segnale a questi avidissimi cialtroni : Avete rotto il crapvkso!!!

  19. Siamo carne da macello ormai per le software house…tra poco ci finire a comprare i giochi in edicola dalla serie,completa il tuo gioco…prima uscita a soli 1,99 € xD

  20. Senza contare che fare uscire un gioco digital only l’otto dicembre è un bel rischio e già l’ultimo Hitman non vendette granché. Me lo ricordo bene, visto che lo comprai dopo un mese dall’uscita e si trovava già a 25 euro nei “soliti” store inglesi.

  21. Faranno tipo le Spartan Ops di Halo 4. Con il gioco il primo capitolo e il resto della stagione a distanza di alcune settimante. Credo sia fatto per dare al gioco un feeling più da “serie tv” o qualcosa del genere.

  22. Ehhhh, Farenz, come tanti anch’io condivido i tuoi dubbi… e ci son rimasto abbastanza di sasso quando filtrato il casino che hanno fatto coi rumors sono arrivato alla triste verità…
    Cioè, intendiamoci, dal lato prettamente logistico/economico del marketing questa tattica è geniale. Ti legalizzano praticamente un Early Access che paghi come un gioco completo, ti obbligano a rimanere sul gioco per un anno quando in genere sono titoli da 1-2 mesi al massimo, hanno tutte le facilitazioni che derivano dalla scaglionatura del gioco e soprattutto ammazzano la maggior parte dei price drop finchè non esce il retail completo.
    Ma considerando tutti gli altri aspetti, è una stronzata galattica. Così facendo sgonfi l’attesa del titolo un casino, ti fotti i fans di vecchia data, fai perdere la voglia ai nuovi potenziali clienti, cerchi di forzare un genere di per sè non molto longevo a incastrarsi in un anno solare intero, fai una figura dellammerda come casa produttrice e distributrice e passi il messaggio “lo faccio per la scienza, vediamo come va”. Cioè, boh, probabilmente non si sono resi conto che nel mondo del gaming buona parte del marketing è data dall’hype, dalla fanbase che ti sei costruito e dalle sensazioni “a pelle”… Bah.
    Io spero solo che i numeri non gli diano ragione. Se prendiamo il contesto angolare sono sollevato perchè li stiamo mentalmente sfanculando tutti, ma se poi l’esperimento riuscisse… che il Divino Gaben ci salvi.

  23. Mi ricordo l all e3 l erezione per questo titolo e la grande delusione quando ho scoperto che il titolo sarà rilasciato in digitale con una modalità alquanto strana,io non ho ancora capito il perche…da da fan della serie spero ancora in una versione fisica :(

  24. ovviamente il gioco l’8 dicembre uscirà incompleto: che siano dlc a pagamento o gratuiti (come hanno confermato) il gioco non uscirà completo.

    è la stessa formula dei giochi ad episodi di telltale come dici te, vista in maniera diversa. per “obbligare” il giocatore ad acquistare il gioco che non è ancora completo gli offrono una fetta. è ovvio che dopo aspetta il resto

    il vero problema è che uscirà prima in digitale. scelta assurda e incomprensibile per quanto mi riguarda

  25. Questo è proprio il caso di dire: “ve lo avevo detto”.
    In ogni caso, pur giudicando Absolution uno dei migliori giochi della scorsa gen, questo se lo possono tenere ben stretto fiino all’uscita del gioco fisico con TUTTI i contenuti, e aspetto pure che scenda di prezzo, giusto per mettere le cose in chiaro e fare la mia parte nel non alimentare queste formule di vendita che ti prendono per il culo. Ma basta, non ho scritto coglione sulla fronte.

  26. Solo da poco mi sono avvicinato alla saga di Hitman dopo aver giocato due anni fa Absolution e non più di un anno fa gli altri capitoli compresi nella trilogy, tranne purtroppo il primo che non era presente. Ora posso dire che la saga di Hitman è tra le mie preferite e leggere tutto ciò non mi fa piacere. La prima cosa a non piacermi è che il gioco uscirà prima in digitale, cosa ignobile a parer mio. Odio il digitale, preferisco la versione scatolata dato che mi piace avere i giochi belli ordinati sulla mio scaffale. Sorvolando su questo, ma come si fa a rilasciare un gioco incompleto giustificandosi con “Rilasceremo nuove missioni e location nel corso del 2016 finché la storia non sarà completa”, quindi io devo spendere 60 o 70€ per un gioco non completo? Bello schifo.

  27. Ma non ha senso una cosa del genere… posso capire un qualcosa che si presta ad essere consumato a spizzichi e bocconi, ma non un Hitman.

  28. Vorrei far notare un altra cosa,non so se qualcuno ricorda la questione ma un po di tempo fa le testate giornalistiche ci parlarono di una square enix intenzionata a sviluppare il nuovo Deus ex in questa maniera,parlavano di un gioco molto ambizioso ed enorme che per l’appunto necessitava di molteplici episodi,poi il nulla,viene annunciato il nuovo deus ex che sembra normale e addio….eppure ricordo la notizia in merito.Ora non so se evidentemente le testate giornalistiche magari avranno confuso il titolo del gioco ma è evidente a sua volta notare che tale tipo di lavoro è stato riservato ad Hitman…..alla luce di questa considerazione allora mi pongo tanti dubbi,perchè prima deus ex e ora hitman? A questo punto è evidente pensare che il progetto e la sua forma non sia genuina e non finalizzata alla natura del gioco in se, ma ben si era una strategia commerciale che volevano far a tutti i costi,indipendentemente dal titolo del gioco,ecco perchè io sento puzza di merda,per non parlare poi della poca chiarezza ,cosa che di norma riterrei normale ma essendo il gioco alle porte, ” voglio dire dicembre eh”, ritengo la cosa assurda ma vabbe……dal canto mio il D1 di questo gioco è praticamente quasi annullato ergo cara square enix…….come al solito voi ad attirare i fan siete secondi solo alla nintendo xD

  29. Gira voce che il publisher di questo hitman sia la DeAgostini

Lascia un commento