E io che pensavo che gli americani…

031413-music-reality-tv-fights-evelyn-lozada-royce-basketball-wivesMi è capitato un fatto singolare, quasi grottesco.
Avete presente quei programmi televisivi americani, se di programmi televisivi si può parlare, in cui vengono chiamati come ospiti moglie e marito ed immancabilmente spunta l’amante di lei, il marito si incazza e partono i cazzotti?

Posto che ovviamente si parla di finzione e posto anche che la maggior parte degli spettatori è cerebrolesa al punto tale da non comprendere che si tratta di attori che si prestano a queste squallide sceneggiate, sono sempre stato affascinato da questo tipo di intrattenimento, ma non tanto per il programma in sé, quanto per l’idiozia del genere umano.
Se i palinsesti televisivi americani (ma tranquilli, ci arriveremo anche noi) annoverano programmi di questo tipo, molto semplicemente ssignifica che la gente li segue. Forse è questa la cosa più triste.
Non tanto cioè l’esistenza stessa del programma, quanto la gente che viene intrattenuta da spettacoli di questo tipo.

Erroneamente, e un po’ in maniera razzista, pensavo che ciò fosse prerogativa del popolo dalla mascella larga e dall’hamburger facile.
Da noi, almeno per ora, non è ancora arrivato questo tipo di rifiuto tossico e spero ingenuamente che mai arriverà.
Tuttavia mi sono ricreduto su ciò, perché sono capitato in una situazione in cui la gente ha dimostrato davvero non solo di avere poco cervello in certi casi, ma soprattutto di saper godere di queste – finte – lotte.

Vi spiego molto rapidamente cosa è accaduto.
Domenica 2 novembre al Lucca Comics partecipo con Nebo e il Rinoceronte alla presentazione dei nostri rispettivi libri.
La conferenza vola, le domande dal pubblico sono interessantissime (peccato non avere registrato un video, mea culpa) e i 45 minuti che ci vengono concessi nel concitato turnover di appuntamenti lucchesi vengono brasati in un lampo.

Esco dalla sala Ingellis dove si è tenuta la manifestazione, scatto alcune foto con voi (o chi fra voi c’è stato).
Tra i ragazzi spunta Giorgio Cappello di Paglia, “collega YouTuber” quasi mio coetaneo.
Lo becco per la seconda volta in vita mia (la prima fu alla GamesWeek 2013), facciamo una foto insieme e soprattutto scambiamo due chiacchiere rigorosamente videoludiche/fieristiche. Tutto molto piacevole.

Il giorno dopo Giorgio pubblica sul suo account facebook la foto di noi due assieme.
Mi arrivano nel giro di pochi minuti decine e decine di richieste di amicizia.
Io l’ho sempre detto: ho creato la pagina fb dell’Angolo proprio per evitare che la gente rimanga male per il mio rifiuto alla richiesta di amicizia al mio account personale. Perdonatemi, ma non ci conosciamo direttamente e non capisco che senso abbia avere fra i miei amici 5000 persone di cui non ne conosco 4900. Senza contare che ciò significherebbe avere la mia bacheca inondata da notizie di 4900 sconosciuti. No grazie. Ecco perché ho creato la pagina dedicata all’Angolo.

C’è chi invece non ragiona come me e accetta le amicizie. Benissimo, sono scelte assolutamente personali.
Decido quindi di pubblicare proprio sulla pagina ufficiale dell’Angolo una battuta, copio e incollo:

“Gli YouTuber sono una brutta razza. Ancora peggio quelli che danno l’amicizia a chiunque. Giorgio Cappello di Paglia, che il cagone ti colga. Ora.”

Ora, analizziamola.
“Gli Youtuber sono una brutta razza”. Essendo anche io una persona che sta su youtube, automaticamente già da queste parole SI DOVREBBE capire l’ironia di tutto il post.
“Ancora peggio quelli che danno l’amicizia a chiunque”. Va beh, c’è poco da spiegare
“Giorgio CdP. Che il cagone ti colga. Ora”. Ma io mi chiedo… ma non si capisce che scherzo?
Se la gravissima storia della richieste dell’amicizia al sottoscritto mi avesse davvero dato fastidio, o avrei comunicato in privato direttamente con l’interessato, oppure se fossi stato un uomo di merda avrei scritto qualcosa in rete tipo “Sei un figlio di puttana, muori testa di cazzo”.

Gli ho semplicemente augurato il cagone, una cagata spray, un qualcosa che reputo carino e che auguro spesso anche a chi voglio bene.

E invece no.
La gente ha inteso questo mio post come un affronto, come un guanto di sfida, nei confronti di Giorgio.
E via, sono partiti insulti a lui da parte di gente che segue me, mail minatorie al sottoscritto da parte di gente che segue lui. Ma come cazzo si è ridotta certa utenza di oggi?

Non posso parlare direttamente per conto di Giorgio perché effettivamente lo conosco poco, ma quando il gossipparo di YouTube, cioè il Gatto, mi viene a raccontare i retroscena di alcuni YouTuber (che spesso non conosco nemmeno) non mi è mai capitato di sentirgli parlare proprio di Cappello di Paglia. Questo per dire cosa? Che se ci sono due persone che sono su youtube da anni ma che si sono sempre fatti i cazzi loro, probabilmente siamo io e lui.

E da qui dovremmo litigare?
Ma per quale motivo poi, cazzo?
Per un trasferimento indiretto di richieste di amicizia su facebook?

Ma come cazzo si fa a pensare anche solo lontanamente ad una situazione di questo tipo?

Cosa c’è di così divertente nel vedere due persone che litigano, indipendentemente dal fatto che possano essere più o meno in vista rispetto a qualsiasi altra persona?
Francamente non lo concepisco, così come non trovo edificante il “gettar benzina sul fuoco” nella speranza che due si prendano a brutte parole davero.

Sukate, flamer.
Sukate.

farenz2

 

Prova a cercare ancora!

thegamefatherspills03

The GameFathers Pills #03 – Third Pill

E ci siamo ragazzi. È il momento della terza pillolina di The GameFathers. Vi avevo ...

82 Più commentati

  1. Non mi stupisce quanto accaduto purtroppo e come te non capisco però come mai la gente sia così “cerebrolesa” da infilarsi in certe risse virtuali.
    Comunque farenz, ahimè, la trasmissione “forum” si basa sullo stesso format che citavi tu più o meno.

    • confermo: Forum è recitato da attori (le cause sono vere di base) ed il tutto viene ovviamente drammatizzato (non è invece chiaro, nemmeno agli attori, se i fedelissimi opinionisti del pubblico siano a loro volta attori con un copione preciso, spesso impostato per scaldare gli animi, o se siano davvero degli idioti)

      In america il signore delle risse è Jerry Springer, si è arrivati persino all’omicidio dopo un suo show. In un altro è finito accoltellato il conduttore… e la gente guarda, vive delle risse verbali o digitali fra Vieri e la signora Cassano, fra Belen ed non so chi… si accende, si scatena scaricando schiumante rabbia sulla tastiera pronta ad attaccare il blogger, lo youtuber, il calciatore, la starlette, il conduttore radiofonico di turno… la situazione è grottesca, il deficit cerebrale altissimo!

      Ora mi congedo, devo andare a postare su FB che a Marco Farenz Farina venga il cagotto perchè la mia edizione angolare non è autografata! XD

  2. Era così’ evidente che la tua fosse una battuta ironica che probabilmente chi dice che ti segue e ha offeso Cdp probabilmente in realtà o non ti ha mai seguito oppure gli consiglio di essere ospedalizzato in fretta!ma davvero!

  3. farenz sinceramente parlando capisco cosa itendi, ma purtroppo le persone si attaccano a tutto, comunque e’ anche vero che molte volte le cose scritte, a differenza di quelle dette a voce si fraintendano quasi sempre…
    mi e’ capitato perfino con delle persone a me conosciute dover spiegare un mio msg che ho mandato tramite cellulare, certe battute che erano amichevoli e scherzose, fraintese piu’ volte tanto da arrivare a telefonare e spiegare (GUARDA CHE ERA UNA BATTUTA IRONICA E DETTA AMICHEVOLMENTE, NON LE PENSO VERAMENTE CAZZO) questo perche’ un conto e scrivere una battuta tipo (ciao brutto gay come stai?) e un conto e dirle a voce… fidati che le cose scritte si fraintendono la maggior parte delle volte e non sara l’ultima volta che ti capitera’ una cosa del genere,
    il problema principale e comunque che la gente non facendosi i cazzi suoi(e non avendo un cazzo da fare) alimenta una cosa che era tra te e lui e certe persone che non centrano un cazzo dovrebbero farsi i cazzi suoi o magari cercare di capire perche’ hai fatto quella battuta chiedendolo direttamente a te.

  4. Hai presente il detto “per ogni cosa che fai, ci saranno cento asiatici che la fanno meglio di te”?
    Ecco, nell’internet si potrebbe dire che “quando esprimi qualcosa in qualche modo per ogni persona che capisce ci saranno cento cretini che non capiranno un cazzo e che forse abuseranno di ciò che hai espresso per tirare su cagate varie in varie forme (tipo i flame)”. E se magari fino a poco tempo fa questi cento cretini erano presi lì e lasciati fare, ora sono anche più di cento e più importanti, visti i mass media che enfatizzano quanto questo status da gnurranti sia un epic win…
    …che tte devo dì, una volta che ti sei chiarito se vedi che la cagnara continua prendi i pop corn e goditi lo spettacolo degli idioti…

  5. Purtroppo la gente si diverte e ci sguazza con queste cose. Ma questa è la mentalità umana, sperare nelle sfortune altrui e sparlare degli altri di nascosto.

    Su Facebook specialmente, sarebbe effettivamente meglio aggiungere solo le persone conosciute di persona o comunque a te vicine e care, al posto di agigungere dei fan che oltre all’ ambito Youtubico e videoludico non ti conoscono.
    Anche perchè esiste la pagina fan apposta per queste distinzioni.

    Detto questo spero comunque che prima o poi accetterai la mia richiesta di amicizia sul PSN. Non tanto per averti in lista e romperti le balle ma perchè mi piace comunque l’ idea di vedere per curiosità a quali titoli stai giocando nel corso del tempo.

  6. In realtà sono concorde sul fatto che è tutta una questione di percezione, per alcune persone è impensabile quello che per altre persone è normale. In toscana dire “il tegame di tu ma’” o vari insulti del genere come saluto è una cosa comune, come in veneto le bestemmie sono un intercalare. In altre parti d’italia cè chi ti potrebbe sparare per cose del genere.
    Ovviamente chi deve far polemica a prescindere è solo felice di situazioni “equivocabili”.

  7. “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” dice sempre mia Nonna (con ovvia ragione). E in franchezza la frase di farenz a me è parsa ironica anche senza specificare.

  8. Onestamente… avrei evitato di usare singole parole. Il destinatario, se ti conosce, avrà sicuramente capito che scherzavi, il BM di turno (ma più banalmente, chi non ti conosce) no.

  9. Da noi, almeno per ora, non è ancora arrivato questo tipo di rifiuto tossico e spero ingenuamente che mai arriverà.
    Tuttavia mi sono ricreduto su ciò,
    scoprendo l’esistenza di Uomini e Donne o simili produzioni atte a rincoglionire persone che non ne avrebbero bisogno perchè “ci sono cadute dentro da piccole” cit.

    Per il resto, youtube è intrattenimento, il drama è intrattenimento (ci sono youtuber mediocri, ma un minimo seguiti, che basano sulla ricerca del dramma con altri youtuber – seguiti – fondano su questo la loro carriera, ad uno hai risposto manco troppo fa) i bimbimerda agognano intrattenimento, per cui se riuscissero a tirar su un Celebrity Deathmatch tipo Farenz vs Lez89 con un unica bottiglia rotta al centro dell’arena, lo farebbero.
    Quindi ci provano anche nei modi più ridicoli, come quello che hai sperimentato.

  10. Questa gente è l’emblema dell’anzianità di paese ove tutti sanno i cazzi di tutti,ne parlano al bar e poi fan sorrisi quando passa la persona in questione.Ciononostante,questi programmi si possono comunque trovare nelle nostre tv domestiche…uomini e donne ne è un esempio,senza contare la passione per il macabro di pomeriggio 5,forum e quarto grado(certo non volano sberle ma la base è quella).Detto ciò chi non capisce l’ironia non dovrebbe nemmeno aver acceso a qualsiasi sorta di social network

  11. il fatto è solo che Farenz ha sto modo di fare testuale da persona scazzata incazzosa,ma appunto è il modo di fare suo e perlopiù solo testuale che riflette le cose che direbbe a voce,solo che a voce si capisce al 120% che scherza mentre per scritto no,perlomeno non lo capiscono tutte quelle persone che misurano al millimetro quello che dicono perchè non possa mai suonare come un malinteso e si aspettano uguale

  12. Una delle mail minatorie devi metterla in “Caro farenz ti scrivo”!!!Con tanto di recitazione bimbominkiosa!!! :D

  13. ma di che ti meravigli ? critichiamo gli americani ( che rimangono uno dei popoli piu stupidi sulla faccia della terra ) quando poi da noi abbiamo 7/7 giorni barbara d’urso che fa record di ascolti . Povera italia

  14. Idiocracy è una previsione del futuro, se non ci si dà una svegliata.
    Non aggiungo altro.

  15. il bello di yt é che eravamo al sicuro dal gossip..ma nn se ne esce…infatti a me di quello che fanno gli youtuber che seguo nella loro vita privata nn interessa poi molto…pero x via del fatto che i commenti con maggiore visibilitá sono quelli bellicosi…ecco li che ti becchi una ventina di fan di un altro youtuber che accusa quello di avergli copiato il format…madonna avrei vissuto benissimo senza saperlo…

  16. Purtroppo, Marco, sei caduto vittima della cosiddetta “Legge di Poe”: http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_Poe

    Soluzione: metti più smiley :)

  17. sono allibito…… Farenz e CdP coetanei O_o

    però, farenz…..se la tua frase ha offeso qualcuno non pensi che sia corretto chiedere scusa per il fraintendimento?
    non dico di prostrarsi a 90 gradi ma eri a “casa sua”

  18. È come i rapper che fanno i dissing, e automaticamente la gente si schiera con l’uno o l’altro contendente, ma lo stesso vale anche per le squadre di calcio, e oggi ovviamente anche per gli YouTuber. Alla gente piace usare svaghi di ogni genere, dallo sport al divertimento, per fare guerra con gli altri e sfogare i propri più bassi istinti.

Lascia un commento