Perchè Forza Horizon SI e Most Wanted NO

Mentre sembra che quest’anno, nella guerra degli FPS, visto il passo falso di Medal Of Honor, ci sarà poco di che dibattere, nella disputa tra i giochi di corse si potrebbe pensare che due titoli, come Forza Horizon e Need For Speed Most Wanted, possano fare a sportellate sino all’ultima curva per accaparrarsi lo scettro di “Must Have” a quattro ruote di questo fine 2012.

Ma come avrete intuito già dal titolo dell’articolo, così non è.
Per colpa di chi? Della polizia!

Cosa c’è che in Forza funziona ed in Most Wanted no?
In primis, ovviamente, il sistema di guida.
L’altro giorno ad un aperitivo mi ritrovo circondato da amici che criticano Forza Horizon: “non vale la metà di Forza 4, la guida è banale“.

Trangugio i salatini dalla rabbia, escrescesco sbuffi toreadori dal naso, e parto alla carica a testa bassa, pronto ad incornare quei pezzi di lamer, uno ad uno.

Dico io: “ma come si fa ad avere aspettative simulative su Forza Horizon, simili a quelle di un FM 4, quando è dal primo momento in cui è stato annunciato che gli stessi sviluppatori ribadiscono il concetto di prodotto più arcade e godibile dal vasto pubblico?”.
E’ chiaro che un gioco Open World, con giorno, notte, sterrato e quant’altro, non potrà certo essere alla stregua di un simulatore su pista delimitata, senza condizioni atmosferiche e via dicendo.

Quello che c’è in comune, tra Horizon e Motorsport, è semplicemente il modo in cui la serie Forza sa cullare gli appassionati di auto, con una scelta molto variegata dei bolidi, con un allure attorno alle amate Ferrari, Lamborghini, BMW…(ebbene si, per il momento le Porsche sono state lasciate fuori un’altra volta) che pochi altri giochi sanno restituire così bene.

 

Il progetto Horizon si è prefisso di unire a questo contesto da car-faggots, una dinamica più arcade, nello stile in cui va di moda recentemente, ovvero tramite il free-roaming.

Ed è qui che i due giochi, Horizon e Most Wanted, vengono a contatto.
Ad una prima occhiata la stessa mappa di Forza ricorda quella dei vecchi Need For Speed: strade larghe e curvoni, persino in città. Insomma, più di un occhio alla giocabilità, e qualche prosciutto sul realismo, come ad esempio la mappatura di luoghi reali come quella attuata da Test Drive Unlimited 1 e 2.
Ma mentre Forza esalta i punti a favore di questa formula (libertà, crescendo di categorie, esplorazione, varietà), Most Wanted li annichilisce, rendendo umiliante la sfida, basata su un discreto effetto elastico, e facendola persino diventare marrone pupù quando di mezzo ci mette la polizia.
Questa irrompe nei momenti più disparati, semplicemente per cagare il cazzo.
Certo, è il suo mestiere, si potrà obiettare.
Peccato che qui non si limita a renderti la vita difficile, ma prosegue con il renderti la fuga un evento puramente fortuito: ci sono eventi che tu puoi provare e riprovare decine di volte, attuando le tattiche di fuga più disparate, raggiungendo risultati da stuntman professionista, e non riuscire a togliertela di dosso, ed al contrario riuscire a scappare in altre circostanze in cui si sbaglia tutto.

Questa sensazione di aleatorietà rende i boss di Dark Souls una sfida quasi intrigante.

Insomma, posso capire il rendere fortuito qualche passaggio, posso digerire un pò di effetto elastico in un arcade, ma non si può scassare il cazzo così allo Stig!!
Di certo, la mancanza di punti distruttibili, come esistevano nei capitoli del passato non aiuta: qui continui ad agitarti da tutte le parti della mappa, e quando dopo tanto scoramento sei riuscito a distanziarli, ecco che la pula fa alzare di livello il tuo grado di ricercato e ti fa comparire dal nulla due Rhino che ti si mettono alle calcagna.

Se il vecchio Most Wanted non l’ho mai finito, è proprio perchè le sfide con la madama mi mandavano in bestia già allora, figurarsi ora che hanno reso il gameplay ancora più fortuitamente frustrante.

Tuttavia se farsi rincorrere dalla divinità che tutto può e decide è il vostro feticismo preferito, non escludo che possiate pervertirvi…ehm, cioè…divertirvi anche con questo capitolo.

Va però precisato che oltre alla polizia Komodiana, che mai ti si stacca di dosso, ci sono anche altri aspetti meno eccitanti rispetto a questo Most Wanted ed alle aspettative che ha generato. In primis, le auto: una quarantina, un pò pochine.
Quel che è peggio però è che non solo non sono tamarrabili (vabbè, non che la cosa mi dispiaccia questo granchè) ma sono tutte disponibili sin dall’inizio.
Basta mettersi a gironzolare un pò e si può cambiare istantaneamente auto a seconda di quello che si trova. Ecco quindi che passare da una Aston Martin ad una Mitsubishi e poi ad una Porsche è facile come tagliare il tonno Riomare.
Certo, nei primi 10 minuti la cosa eccita anche: che figata provare tutte queste meraviglia di automobili!
Poi però in 10 minuti hai perso tutto l’interesse e lo stimolo che invece ti dà vincere le gare per poi poterti permettere i bolidi via via sempre più potenti con cui finalmente poter vincere la tal gara.
La progressione qui è data semplicemente da una serie di 5 eventi per ogni auto, ovviamente crescenti in difficoltà, con in mezzo la possibilità di sbloccare potenziamenti se si vincono le sfide precedenti.
Deludente.

Fino ad ora abbiamo detto solo perchè Most Wanted NO…è ora di dire invece perchè Forza Horizon SI.

Oltre alla meraviglia di trovarsi circondato di tutti i nuovi bolidi che l’industria automobilistica ha sfornato di recente, di perle come la Agera, o di rarità come la Lamborghini Sesto Elemento o la Bugatti EB110, si può godere di una realizzazione grafica sublime come sempre, di interni delle vetture perfettamente ricreati.
Il tutto, questa volta, in un ambiente open world, che è si “curvoso” e poco realistico a livello di mappa, ma che offre degli scorci panoramici emozionanti.
Provare ad arrampicarsi su per il passo che conduce alla Diga per credere: era dai tempi del primo Need For Speed per Playstation 1 che non provavo un’emozione simile. Corro in mezzo al traffico tra abeti e tornanti, e mi sembra di essere davvero lì. Quello scenario, quella gola che si apre di fronte a me sembrano appartenere allo scenario reale impresso nella mia retina.

Se qualche tempo fa mi avessero chiesto un possibile gioco dei miei sogni, la cosa più vicina che potevo citare per rendere l’idea era senz’altro “Un Forza Motorsport con le auto che possono uscire dai circuiti e guidare nelle strade di tutti i giorni“.

Beh, direi che, pur con tutti i disclaimer del caso, ci siamo andati vicino.
La fisica non è così realistica, ma la guida è comunque godibile e richiede impegno per domare bolidi da centinaia e centinaia di cavalli, rimanendo al contempo COERENTE. Cosa che non avveniva in Test Drive Unlimited, dove non si riusciva a guidare le auto con la stessa naturalezza.

Le gare sono varie, e come al solito istigano alla ricerca del proprio bolide preferito da utilizzare a seconda delle restrizioni, magari da potenziare il giusto per renderlo competitivo.
La difficoltà e la sfida sono regolabili in qualsiasi momento, non manca il replay mode.

L’unico aspetto in cui Most Wanted riesce ad essere un passo avanti rispetto a questo Forza Horizon, è la colonna sonora. Si parte con l’intro dei Muse, e già si capisce che per queste cose il portafogli di EA è un pò più largo.

Dunque direi che non ci sono dubbi in merito al gioco di guida a cui dico SI.

Per chi suona la marmitta? Decisamente per Turn 10.

Prova a cercare ancora!

nNsmaEp

Goodbye, Master Race

Il tempo è giunto. Era da anni che non parlavo delle mie scelte videoludiche, ed ...

45 Più commentati

  1. Cavoli, ero piuttosto convinto di prendere nfs in quanto dai video mostrati è identico a burnout paradise, ma se mi dici che le auto sono sbloccate tutte subito e che l’effetto elastico è così fastidioso penso proprio che prima di prenderlo lo “proverò” per bene… forza mi intrigava, peccato che per giocarlo dovrei andare a casa della morosa essendo lei la posseditrice di 360, il che è abbastanza scomodo…

    • Voglio precisare questo: per me l’ELASTICO è sempre fastidioso.
      In questo caso nelle gare non si fa sentire in modo pesante come in altri giochi (qualcuno ha detto Motorstorm?), ma diventa insopportabile con la polizia.

      Il gioco per il resto è l’esatto trait d’union tra Burnout Paradise e il vecchio Most Wanted. Con meno sportellate e più polizia.

      • sisi, ho capito ciò che vuoi dire, anche se io un minimo di effetto elastico riesco a sopportarlo… in burnout non era minimamente presente, infatti ricordo che quelle gare che iniziavo con 2 frontaloni erano pressocchè impossibili da recuperare dato che gli avversari prendevano per forza un bel po di vantaggio… comunque, proprio perchè ho adorato burnout paradise ero fiducioso in questo most wanted…

  2. Posso dirti che questo capito di Forza, mi ha veramente appassionato, trattandosi di uno spin off ha dato tutto quello che in questi anni NFS non ci ha dato. Corse in mezzo al traffico, corse clandestine (fuori dagli eventi) ogni volta che batti un campione vinci la sua auto…che dire…fantastico.
    La colonna sonora mi piace molto.
    Onestamente non ho trovato tutta questa differenza nello stile di guida rispetto a FM4.
    Non posso fare un paragone con il nuovo NFS (perchè non l’ho ancora comprato), ma già solo per il fatto che non puoi personalizzare l’auto esteticamente, Forza Horizon vince di gran lunga.

  3. Senza contare la longevità di MW… circa 10h

  4. la guerra delle fps non esiste siccome HALO4 distrugge ogni cosa xD
    detto questo ho fatto una partitina a NFS Mw a me ha divertito ammetto che non ho provato forza e che i giochi di guida esclusi i primi Nfs non mi sono mai piaciuti pero secondo me è tra i 2 è meglio Nfs Mw xD

  5. Sapevo già da mesi che non avrei comprato questo Most Wanted 2012. Mi è bastato vedere l’auto scelta per la copertina.

    Prima impressione assolutamente riconfermato quando poi ho visto la lista auto. Non aggiungo altro.

    Io mi rintano a giocare a qualche vero NfS. Per favore, svegliatemi quando fanno Underground 3…

  6. io ho comprato nfs most wanted 2012 dopo due giorni l’ho riportato al gamestop e ho preso Forza Horizon che al contrario mi stà piacendo. mi sa che questa è l’ultima volta che la EA mi frega soldi perchè questo nfs (che non è un need for speed ma è un burnout travestito da nfs) non m’è piaciuto per niente e a stò punto inizio a pensare che questa serie ormai sarà sempre peggio, è meglio che non ne fanno più o cambiano il nome. sono state 70 euro buttate.

  7. Per me Horizon è SI perchè si discosta leggermente da quello che è il quarto capitolo, magari un po’ più arcade, ma bisogna comunque padroneggiare i mezzi, mentre Need For Speed NO, perchè è un Burnout camuffato. Niente modifiche, i veicoli si sbloccano alla stessa maniera di Burnout e la resa della velocità non è quella di Need For Speed. Io penso che non comprerò nessuno dei due, se non quando scenderanno di prezzo, ma penso che Forza meriti molto di più di quella porcheria di Most Wanted.

  8. Io purtroppo gioco su Vita, e lì c’è solo Most Wanted. Però devo dire che Eletronic Arts ha fatto un porting meraviglioso. Se altre SH si decidessere a fare porting così, la ps vita andrebbe a gonfie vele.

  9. In 2 parole questo NFS merita il primo posto nella mia FLOP TEN con netto distacco. Uno schifo per chi intende giocare offline… Peccato perché colonna sonora grafica e AI non erano nemmeno male ma il gioco è stato concepito con il culo

  10. Ero propenso per Most Wanted, ma mi stai facendo cambiare idea…vorrei solo chiederti due cose.

    1) Io sono una pippa nei giochi di guida, mi sono divertito molto con Burnout Paradise, il sistema di guida di Horizon è arcade fino a quel livello o è più tecnico e simulativo?

    2) Nei due giochi è possibile inserire la musica che vuoi tu caricandola dalla console?

    • 1) Se ti sei divertito molto con Burnout Paradise, e se non vuoi un gioco in cui il guidare bene l’auto sia una componente importante, allora non è detto che tu non possa comunque apprezzare maggiormente Most Wanted.
      Horizon non è Forza Motorsport, ma non è nemmeno un arcade destra/sinistra.
      Le differenze tra le auto sono nette, e non far sbandare una muscle car ai 200 orari può non essere uno scherzo.

      2) Suppongo di no, perchè in Horizon ci sono 3 stazioni radio tra cui scegliere, mentre in Most Wanted hanno messo una tracklist importante…però non so dirti con certezza perchè non è una cosa che ho provato. Nei menù però non l’ho scorta.

  11. devo ancora giocare ai 2 giochi (mw lo installo stasera se ho tempo…ho provato sul laptop da cui sto scrivendo ma….)

    devo dire che i nfs li ho giocati tutti…e la ea ha fatto quello che volevo: rimettere gli inseguimenti della polizia (se nn hai finito il vecchio mw xkè trovavi frustrante sta cosa potevi evitare di prendere il 2012 :D ricordo che avevo certi inseguimenti, quelli dove si chiedeva di distruggere tot auto che duravano eoni)

    Certo che se le macchine sono già sbloccate tutte da subito si perde lo stimolo :-\

    Tutto sommato sono ottimista x il titolo…stasera lo provo…tempo e borderlands 2 permettendo :D:D:D

  12. Io continuo a non capire perchè in NFS non abbiano inserito le auto tamarrabili.
    Penso che sia accettato da tutti il fatto che la casa in passato era diventata un’icona da questo punto di vista, dato il successo che avevano ottenuto introducendo questa meccanica.
    Perchè toglierla?
    Non è il primo anno che non la implementano, ma la cosa va avanti già da parecchi capitoli della saga e mi pare che la gente si sia lamentata anche abbastanza di questa cosa. Perchè ogni anno devono fare lo stesso errore? A questo punto mi viene da pensare che non sappiano come implementare la cosa, che non riescano in qualche modo a programmare il gioco.
    Davvero che qualcuno mi illumini perchè proprio non ci arrivo!

    • Ai tempi di Underground 2 e Midnight Club (+ Juiced ed altri ancora), la moda dei giochi con gare clandestine ed auto tamarrate si era parecchio inflazionata.
      Allora la gente vendicava l’esatto contrario: “ma basta auto tamarrate, rivogliamo le supercar di Hot Pursuit”.

      Secondo me va un pò a periodi.
      Inoltre, un motivo in più che ha EA di puntare a certe auto (oltre comunque all’innegabile fascino che hanno certi marchi) è che paga già i diritti per altri giochi (Shift…).

      Avendo l’esclusiva per la Porsche preferisce evidentemente continuare a farla fruttare.

      Il fatto che però qui le modifiche di tuning manchino quasi totalmente, fa pensare che abbiano voluto risparmiare e puntare più risorse sul fattore Burnout Paradise/spettacolarità dell’azione.

      • Ok Viper, però mi pare che la rete sia piena di messaggi, petizioni, reclami, cazzi&mazzi in questo senso.

        Non ci vuole un genio a capire che se dai alla gente ciò che vuole, fai un pacco di soldi. E allora perché?

        Non dico di cambiare radicalmente rotta, so bene che questo è impossibile. Basterebbe fare uno spin-off, come per i due Shift.

    • Quoto, cazzo, straquoto. Parole sante.

  13. Io ho avuto, ahimè, modo di provare solo la demo di FH, e l’impatto iniziale è stato allucinante, quando sono partiti quei pezzi Dubstep/House non volevo crederci, due dei miei generi musicali preferiti in un gioco, che cazzo posso volere di più?! Poi sono arrivato in un punto della mappa dove si trovava il fiume e l’acqua di questo rifletteva la luce del tramonto… tramonto-fiume-genere musicale preferito-macchinone… ho pensato, datemi del pazzo, “vorrei essere lì con la mia ragazza o con un amico, sarebbe un sogno”… comunque, dopo questa cosa molto gaya, è un gran bel gioco FH, avrei preferito solo ci fosse la libertà d’azione di TDU2 o di un GTA, ed era il gioco perfetto, veramente.

  14. io con forza ho fatto un overdose di 360 preso la prima auto che ti danno la classica auto giapponese subaru e mi sono cercato tutti gli sconti per i pezzi facendo derapte e acrobazie a tutto spiano poi comprato la classia lancia delta s4, e mi sono fatto tutte le gare, invece anzi per fortuna provato la demo di nfs e ho detto EA games che divolo stai facendo e come gli altri capito the run e hot pursuit ho lasciato sullo scaffale

  15. Cazzo qua nell’ angolo mi sa che sono il più nabbo per quanto riguarda i giochi di macchine … che cosa è l’ effetto elastico ?

    • Cerco di spiegarlo in modo semplice XD

      Se sei primo (o tra i primi), i nemici comandati dall’IA sono mostruosamente forti, e per restare in testa devi fare una fatica boia.

      Se però fai un errore e finisci in fondo, gli avversari diventano improvvisamente più imbranati di un diciottenni col foglio rosa e riesci a tornare in fretta nel gruppo di testa… finché poi non ridiventano dei cloni di Ken Block.

      L’effetto elastico, se ben dosato, può anche essere un bene; quando diventa troppo marcato però, è frustrante e basta.

      Chiaro? :)

    • In poche parole, se tu sei ultimo gli avversari rallentano all’inverosimile e li recuperi, se sei primo agli avversari viene il pepe al culo e ti raggiungono in due istanti. La domanda è: preferisci un gioco dove viene premiata l’abilità di guida (quindi niente EFFETTO ELASTICO) o un gioco all’insegna del casino (EFFETTO ELASTICO)?

      • Secondo me l’equazione “elastico = casino” è sbagliata. SE (e solo se) viene ben dosato, l’effetto elastico è positivo.

        Diciamo che hai fatto una gara lunghissima all’insegna della perfezione, ma al penultimo giro fai un errore del cavolo che ti costa due posizioni, ma ti fa comunque restare nel gruppo di testa.

        Diciamo che vincere in condizioni normali sarebbe praticamente impossibile anche per il giocatore più bravo, il che significa un mare di bestemmie e riavvio.

        Ora, non so voi ma a me sta cosa non stimola a rifare la gara. Mi stimola piuttosto a buttar fuori il disco dalla console (o premere alt+f4) e passare ad altro finché non mi passa l’incazzatura.

        Qui dovrebbe intervenire l’effetto elastico, rendendo LEGGERMENTE meno ostici gli avversari. Cosa che peraltro nella vita vera succede: dopo molti giri sei stanco e la concentrazione può venir meno.

        L’importante però è che tale effetto sia ben dosato, non che di colpo gli avversari dimenticano come si usa il cambio e fanno le curve alla cazzo.

        • Tommy, la tua posizione parte da un assunto sbagliato: se hai fatto una gara lunghissima all’insegna della perfezione, vuol dire che al penultimo giro puoi fare anche l’errore, che tanto gli avversari li avevi distanziati.

          E’ proprio questa la sfida nei racing, come nelle gare reali: non vuol dire che se durante una gara sei primo la storia è finita.
          E’ anzi proprio quando sei primo che hai la scelta: continuare a spingere, rischiando ad ogni giro, in modo da accumulare un vantaggio che mi permetta di commettere qualche errore, o di girare meno al limite negli ultimi giri in cui sarò meno lucido? oppure abbassare il regime, prendendo meno rischi, ma sapendo di avere sempre gli avversari incollati dietro, che al minimo errore cercheranno di sorpassarmi?

          Ovviamente questo non avviene se c’è l’effetto elastico, dove fare una gara perfetta, prendendo sempre enormi rischi non conviene, dato che il vantaggio accumulato viene costantemente annulllato quando vuole l’IA.

          • Praticamente, in certi giochi è giusto che non esista l’effetto elastico, mentre in altri a me è piaciuta l’idea di inserirlo, anche pesantemente. Infatti a me Motorstorm Apocalypse è piaciuto molto, non riesco proprio a immaginarmelo senza il casino. Motorstorm è nato per confrontare diversi tipi di mezzi, secondo me senza effetto elastico sarebbe venuto fuori un gioco troppo noioso.
            Lo stesso discorso vale per Flatout Ultimate Carnage, se avessero inserito un po’ di effetto elastico sarebbe stato il gioco perfetto: va bene all’inizio, ma quando ci fai su la mano diventa un po’ semplice e perde mordente. Se devo comprare un racing in cui più di tutto conta saper tenere in pista il mezzo, allora guardo altrove. Scommetto che non siete d’accordo, vero? :)

          • Comunque, il meglio di Motorstorm è Pacific Rift, a confronto Apocalypse è una porcata.

          • Mica vero Viper, a me è successo spesso di avere gli avversari attaccati al culo tutta la gara, pur avendoci messo il 110% fin dall’inizio.

            Altrettanto spesso invece mi è successo quello che dici tu, cioé che se mi impegno li stacco e posso prendermela (relativamente) comoda.

            Dipende tutto dalla tipologia di gioco, la difficoltà a cui lo setti…

          • Certo che dipende dalla difficoltà che scelgo, ovvio.

            Ma preferisco decisamente abbassare la difficoltà ma sapere che sono io con la mia bravura ad incidere sul risultato, e non l’IA che fa come gli pare.

            Porre rimedio alla “cazzata dell’ultima curva,”, all’errore da deconcentrazione c’ha pensato Forza motorsport a dimostrare come si supera: basta mettere il replay.
            Riavvolgo e tolgo l’errore.

            Naturalmente potendo scegliere di includere o escludere questa possibilità.

            Almeno so che il resto della gara me lo sono guadagnato con le mie mani e non a “seconda di come gli gira all’IA”.

          • Infatti, il Replay per me è una genialata, perché permette di rimediare proprio a quegli errori di cui parlavo. Ma nei giochi in cui non c’è come si fa?

            Occhio comunque, ho messo bene in chiaro “BEN dosato”, quindi “come gli gira all’IA” non deve esistere: l’IA deve adattarsi solo quando c’è DAVVERO bisogno e in maniera molto poco evidente.

            Il problema è che finora in nessun gioco (imho) l’effetto elastico è stato implementato così bene. Però, per questo non me la sento di definirlo come negativo a priori…

            È tutta una questione di punti di vista: c’è gente come me che metterebbe il replay in ogni gioco perché “se non vuoi usarlo non lo usi”, e chi lo toglierebbe perchè “sennò sono tentato”…

    • Mi ricordo il buon vecchio nfs underground 2 dove all’ultimo rettilineo quello in ultima posizione ti scaricava tanto NO2 da riempire una petroliera e non solo superava te che eri primo,ma ti mandava anche contro un palo giusto per farti perdere.

      • Sono d’accordo con l’ultima affermazione di Tommy, dovrebbero implementare il replay in ogni racing con la possibilità di attivarlo/disattivarlo, e in più dovrebbero dosare a dovere l’effetto elastico per permettere un’esperienza ottimale ( con in aggiunta la selezione della difficoltà).

  16. Bho, non sò. La cosa di cui sono certo è che NFSMW per ps2 è uno dei pochissimi giochi di auto dove mi ci sono chiuso, perciò penso proprio di prendere anche questo nuovo.

  17. Ok ci tengo a precisare che moh sarà anche un flop, ma non un fail come mw3 o anche bf3, purtroppo ci si basa troppo sul giudizio altrui, ho approfondito mohw e vi assicuro che è meglio di tutta la saga mw e di bf3, ovviamente, nel campo degli fps mainstream e tattici, non eguaglia quei capolavori che sono bo e bc2, però forse bc sì, quindi non lo trovo tanto pessimo anzi al contrario il miglior fps multiplayer based dal 2012 ad oggi.

    • Premetto che non sono un amante degli fps (anzi), e che tre quarti delle abbreviazioni non le ho capite…

      …ma dire “è il miglior XYZ dal 2012 ad oggi”, dato che SIAMO nel 2012, non è un po’ ridicolo? XD

    • Ma sopratutto non ho capito per quali motivi sarebbe meglio di BF3 e MW3, non li sto difendendo, solo che ho BF3 ed è un’ottimo gioco, ho provato MOH a Lucca la settimana scorsa, vabbè che l’avrò usato si e no un quarto d’ora, ma non mi è parso nulla di particolare, sicuramente inferiore all’hype di cui l’avevano caricato, quindi vorrei capire

  18. Io ho provato la demo di Forza Horizon, e, pur non digerendo la simulazione di Forza Motorsport (da qui si vede che è molto influenzato), l’ho amato… Vorrei poterlo prendere subito, ma a causa di mancanza di piccioli, mi toccherà aspettare (magari una versione con più auto disponibili)… Invece questo nuovo MW non l’ho potuto provare, ma dalle recensioni ho letto che come single player non è questo gran che (sono un giocatore incallito di sp, il multi lo calcolo poco e niente), ma è comunque un buon gioco… Ma sapete per caso se c’è la demo per Xbox360? Grazie in anticipo

    • no non c’è demo ne su ps3 e ne su 360 (almeno io ho cercato su entrambe prima di comprare il gioco e non ho trovato niente). comunque il gioco non è un granchè perchè è molto ripetitivo, sono sempre le stesse gare fatte con auto diverse. lo dicono anche nelle videorecensioni (spaziogames e multiplayer). io l’ho comprato nuovo su ps3 e ho buttato 70 euro a cazzo perchè dopo due giorni l’ho portato al gamestop perchè non mi piaceva assolutamente (sono un appassionato di need for speed ma questo non mi è proprio andato giù) e ho preso forza horizon che al contario di most wanted mi stà piacendo.

  19. Sono daccordissimo con le tue affermazioni. Penso si sia perso il concetto nato con la saga di Need for Speed. Questo gioco è un buon Bournout(chiariamo, non eccelso) e un pessimo NFS. Se in copertina ci fosse stato scritto Bournout: Most Wanted probabilmente le opinioni sarebbero state diverse.

  20. Forza Horizon non l’ho manco visto, Most Wanted 2012 l’ho solo provato, quindi in teoria non dovrei neanche commentare.
    Per Most Wanted quello vero l’ho finito parecchie volte (ho perso il conto, sinceramente), ed era un gioco davvero straordinario, con infiniti lati positivi.
    A fargli avere tutto quel successo però erano due cose: personalizzazioni e stragi di poliziotti.
    Se non posso personalizzare la mia macchina, non posso far cadere una ciambella gigante sopra alle 50 auto della polizia che mi seguono, e per di più non devo vincere l’auto di chi mi precede nella Black List per poter andare avanti…. perché chiamarlo Most Wanted?
    Ora, allo stupro del brand NFS ci eravamo abituati, vero…. ma Most Wanted NO!

Lascia un commento