Perdersi

1

E’ già qualche settimana che sono immerso nell’avventura di Fallout 4.

Ebbene sì, il gioco mi sta piacendo. Non mi sta facendo gridare al miracolo per il semplice fatto che Bethesda non mi è mai andata particolarmente a genio a causa del suo rilasciare quasi sempre lavori incompleti  che necessitano fix su fix; ma vabbè, avendoci fatto il callo ho deciso di soprassedere e di acquistare al day one.

La trama per ora non è nulla di trascendentale, ma di certo non si può dire che sia banale o noiosa. Ci si sente comunque curiosi di vedere come prosegue step by step.

Il punto su cui però vorrei focalizzare la vostra attenzione è quasi in antitesi con l’elemento trama: mi riferisco alla possibilità di lasciare la storia principale da parte dedicandosi a subquest o alla semplice esplorazione.

3

Questo quarto capitolo ha, tra le varie frecce al proprio arco, una grafica ed una scelta cromatica molto gradevoli, delle ambientazioni evocative ed una azzeccatissima soundtrack. L’immersione nel mondo di gioco è perciò molto forte.

Ecco quindi la mia situazione attuale: mi sono completamente perso. Sono uscito involontariamente dai binari della trama principale e sto vivendo ogni singolo centimetro quadrato della mappa per le diecimila cosa che si possono fare in esso.

Ogni quartiere, vicolo, città nasconde una subquest, dei nemici da sconfiggere, degli item da trovare, dei segreti da scoprire.

Sono a 30 ore di gioco e praticamente non ho fatto nulla.

E a voi ragazzi? È mai capitato di “perdervi” in un videogioco?

alvi

 

 

 

 

Prova a cercare ancora!

crash1-750x422

Crash Bandicoot Trilogy N Sane Buy

Non capisco perché abbiate comprato N’ Sane Trilogy. Non ci arrivo proprio. Nemmeno all’epoca ho ...

17 Più commentati

  1. Mi è capitato.. guarda caso mi sono perso proprio con Fallout 3 e con Fallout New Vegas, facendo tutto per tante ore fuorchè seguire la trama principale! Sarà che questa saga è particolarmente predisposta ain tal senso e riesce a non annoiarti nel fare tutte le attività secondarie / esplorare più di altre.. Altri open world hanno provato a distogliermi dalla trama principale e ci sono riusciti per lunghi tratti, ma mai ai livelli di Fallout

  2. Ciao Alvise!

    A me sta succedendo la stessa cosa.
    Le nostre prime impressioni le potere sentire nella puntata 4 di Una Settimana Da NERD, in cui evidenziò qualche difetto dal mio punto di vista, ma giocandoci (ora sono a circa 20 ore), me li sto dimenticando tutti!

    Ci sono talmente tante cose da fare che ci si perde, si esplora e ci si diverte un sacco!

    Spero di sentirti finito il gioco per le impressioni finali, magari vuoi ti chiamiamo al telefono in diretta che dici?
    A presto. Lorenzo

  3. Mi sembra abbastanza normale perdersi in un gdr (specialmente se ben articolato e ben realizzato nelle subquest), stessa cosa accaduta ad esempio in Oblivion, Skyrim e via dicendo

  4. Mi è capitato 1 sola volta in vita mia, in Oblivion.
    Riguardo Fallout 4, avevo letto pareri discordanti il rete, chi diceva che era un capolavoro, chi invece che era un gioco assolutamente mediocre.
    Premetto che ho gran fiducia in Bethesda (wolfestain the new order e the evil within mi sono piaciuti un sacco), sapere che tu omegashin e voi membri dell’angolo lo state apprezzando mi rende molto più sicuro nell’acquisto, acquisto che cmq farò più in là dato che ho ancora roba arretrata da giocare.
    Anche il gatto e viper ci stanno giocando, magari gli mando una email chiedendo maggiori “delucidazioni”.

    • Anche io ho una gran fiducia in Bethesda, anche se mi è rimasto il dente avvelenato per The Evil Within: un gran gioco, grandissima trama e il tocco di Mikami ha reso magico il tutto… Solo che l’ondulare continuo della telecamera quando si muove il personaggio la telecamera troppo ravvicinata quando si punta, e dei controlli eccessivamente legnosi rispetto a nemici mi fanno venire la nausea, tipo mal di mare! Non sarebbe un problema se, come nella maggior parte dei survival horror, affrontare i nemici fosse opzionale o eventualità rara, ma siccome ci son frangenti in cui sei costretto ad affrontare orde di nemici a viso aperto, il gioco per me diventa ingiocabile! Passi la fluidità non eccelsa, passino anche le bande nere (ora rimovibili) ma figa come si fa a progettare un gioco senza tener conto di dettagli simili? Leggendo in rete a quanto pare non son l’unico con questo problema con tew… Son stato costretto ad abbandonarlo a metà.

  5. l’ultimo gioco con cui mi sono perso di brutto è stato Divinity , dopo averne sentito parlare cosi bene dai pcisti l’ho acquistato per console e che dire… è un esperienza talmente ruolistica che ho avuto un attacco epilettico da godimento :3
    purtroppo credo che vista la sua natura terribilmente di nicchia e hardcore venderà poco e un cazzo sul pubblico nutelloso e codeggiante delle console.
    fallout 4 ce l’ho nel mirino ma conoscendo bethesda preferisco aspettare che sistemino i bug maggiori.
    gli altri due giochi recenti in cui mi sono perso di brutto sono the witcher 3 e anche phantom pain mi ha stregato per un bel mucchio di ore cazzeggiando in giro

  6. Ciao Omega! Mi capita di rado di perdermi in qualche videogioco, a causa della mia avversione agli open world che trovo eccessivamente dispersivi e quindi poco immersivi. Con Phantom Pain effettivamente però c’è stato un momento in cui prima di abbandonarlo a causa di una trama non gradita mi son gettato in sub quest e missioni alternative, ma dopo un totale di 60 ore di gioco circa a causa della ripetitività mi son deciso ad abbandonare l’ultimo capitolo della mia saga preferita a metà. Considero quest’ultimo un gioco validissimo ma un pessimo episodio di metal gear, speravo in qualcosa di meglio. Ho acquistato fallout 4 (su one perchè conteneva anche il terzo capitolo che mi son perso) ma ancora non ho avuto il tempo di giocarci, appena finito vi darò le mie impressioni. Prima volevo dedicarmi a Mad Max o a Rise of The tomb raider che richiedono meno ore, sfruttando questo tempo per far uscire qualche patch per fallout. PS: il mio PSN è giustiziere13 e il mio id Microsoft è lambethekidd, aggiungetemi!

  7. È proprio questo il motivo per cui Fallout 4 non mi attira per nulla. Giochi poco rifiniti, dove la quantità è più importante della qualità, dove il rischio di perdere ore senza un vero scopo è sempre dietro l’angolo non fanno per me. Mi sono sforzato per MGSV, non voglio saperne più di open world fino a FFXV mi sa.

  8. Idem, ma come mi era accaduto con skyrim o fallout 3 me lo aspettavo. Sono andato a concord, ho aiutato i 5 disperati siamo tornati a Sanctuary e poi da li non ho più fatto mezza parte della missione principale per 35 ore di gioco, praticamente puntavo a un insediamento da aiutare e se trovavo qualcosa nel mezzo mi fermavo ed esploravo. L’ho sempre fatto. Poi vabbe torna all’insediamento, costruisci, prendi un altro insediamento, acquisisci più coloni, costruisci i letti, e l’acqua, e le mitragliette automatiche, vieni trucidato dai fottuti scorpioni radioattivi, torna in vita trova una roccia dalla quale poter sparare agli scorpioni radioattivi non cosi bassa che ti possano prendere, ma non cosi alta che smettano di mirarti e se ne vadano, perdi 12 minuti a farli fuori con una pistola forata .308 da 10 tappi… è un gioco semplicemente immenso ( ho ripreso giusto ora a fare la missione principale perchè i nemici che incontro nelle secondarie sono troppo forti. Ho ripulito intere zone da nemici 5 livelli o piu sopra di me a cecchinate in testa da stealt 2x danno, ma adesso non basta piu neanche quello).
    Su questo qualsiasi critica in rete è una stronzata; nel creare mondi che ti facciano immergere in una maniera così allucinante tra paesaggi magistrali e colonna sonora magnifica, pochi hanno il tocco di bethesda non cè niente da fare. E incredibilmente, e per bethesda questo è un record, non ho ancora incontrato un singolo, solitario, minuscolo bug, neanche mezzo, neanche il piu piccolo. Ci sono tanti piccoli aspetti che sono sicuro verrano cambiati con patch future (dall’ia che ti accompagna alla gestione degli insediamenti), ma si parla più di ottimizzazione che di vera e propria correzione.

    Il problema, il fottuto maledetto problema che si ripresenta come al solito dal 2006, come con oblivion, skyrim e con fallout 3 (new vegas si salva perchè fatto dalla obsidian che è uno dei mostri sacri degli anni d’oro degli rpg old school), è che la trama ti riporta coi piedi per terra e rompe completamente la magia. La solita trametta insulsa, insipida, che sa di visto e rivisto, i soliti dialoghi di una banalità disarmante (leggerissamente migliorati da skyrim e fallout 3, ma veramente di poco) in cui cè sempre il solito trittico di scelte, fai il buono, fai il cattivo, fregatene altamente, senza un minimo spessore.
    (per chiarire la trama poi non è che sia cosi orrenda alla fin fine, è solo gia vista e molto lineare, ma stona davvero con la perfezione dell’ambientazione)

    Se bethesda avesse la capacità di scrivere trame e personaggi all’altezza delle ambientazioni che crea, probabilmente ogni suo titolo sarebbe una pietra miliare del genere. Così invece, ti ritrovi ogni volta con la cocente delusione di un gioco molto divertente, che riesce a farti immergere come pochi altri titoli sanno fare, ma che ti da quel fastidioso sentore a pelle del gioco, che con uno sforzo minimo poteva essere di più, molto di più.

    Non so forse non gli interessa neanche cosi tanto, vendono tantissimo e a livello di immersività come ho gia detto sopra, poche, pochissime altre case sanno fare il lavoro di bethesda.
    Non so mi da l’idea di una casa rimasta a 9 anni fa, quando il solo fatto di avere un gioco esteso e gigantico come oblivion, era una giustificazione più che ampia a una trama approssimativa e a dei personaggi non così rifiniti con cui interagire.
    Ora però siamo nel 2015, e sebbene non molti in questa maniera eccelsa, tutti hanno fatto (o hanno provato a fare) giochi dalle mappe immense in cui puoi fare free roaming selvaggio, e perderti nella grandiosità del mondo… peccato che questi altri (larian, obsidian, cd projekt) a cio associno delle storie, dei personaggi e delle interazioni che per ora, e lo dico davvero con dispiacere, bethesda non vede neanche col telescopio

    • Quoto abbestia, questa banalità è un gran peccato. Forse ci spendono poco tempo puntando tutto sull’ambientazione perchè alla fine è questo che il giocatore generico di RPG si aspetta (e come dargli torto), o magari semplicemente non riescono a tirare su robe di spessore proprio perchè non c’è un personaggio preimpostato con le spalle abbastanza larghe da sostenere un certo plot come boh, un Geralt di Rivia (ammetto di ipotizzare, visto che non ho giocato a TW). Come dire, creare una storia coinvolgente in cui il protagonista è un personaggio scritto da zero da te è una cosa che mi vedo funzionare ad esempio in contesto Mass Effect, ma in Fallout ‘nsomma…
      Personalmente, dove è possibile (e per esempio in Skyrim secondo me non lo era), mi piacerebbe che seguissero un po’ la falsa riga di Fallout NV, in cui sì, la trama in sè era un po’ scialba (anche se sono totalmente in disaccordo con chi lo bolla come merda per questo), ma si contestualizzava nel sistema politico/a fazioni che invece era davvero degno di nota. Ecco, se non riescono a fare trame decenti, mi piacerebbe che enfatizzassero questo sistema politico aggiungendo anche qualche sfumatura di grigio (se già l’abbiano fatto in F4 non lo so, non so niente e non voglio spoiler).

  9. Anche io mi sono perso in Fallout 4, però quando mi sono messo a fare le missioni mi sono reso conto che ne avevo veramente poche (intendo le secondarie che trovi lungo la strada della main quest, che è anche breve) e ho capito che dovevo continuare a perdermi se volevo continuare a giocare (di eventi che devi trovare da solo è strapieno, quindi alla fine dei esplorare per forza tutta la mappa)

    Peccato davvero che sto gioco ha così tanti difettucci tecnici e stronzate varie, se fosse stato un pelo più curato per me poteva essere GOTY

  10. A me era capitato proprio con Fallout 3, che però mi aveva portato all’esasperazione anche perché era troppo lento e macchinoso per i miei gusti, quindi lo lasciai da parte…ovviamente, gusti personali, soprattutto nei videogiochi è tutto opinabile…ad esempio ho adorato alla follia MGS, soprattutto 1 e 4, mentre nel 5 ancora devo finire Ground Zeroes e già faccio fatica…una volta mi sforzavo perché “il gioco figo” era assolutamente da avere e da finire, ora dall’alto di 35 primavere posso permettermi di sbattermene e considerare i Fallout “una palla”…

  11. Mi aggrego a chi condivide questo feeling perchè mi è capitato esattamente lo stesso in Skyrim, Fallout 3 e NV. I colossi Bethesda non sono gli unici giochi in cui mi viene voglia di fare tutto, ma nel genere solo loro sanno darmi quella particolare voglia di “avventura” ed esplorazione giusto per il gusto di farla. E comunque, io credo che sia attorno a questa dispersione e immedesimazione nel mondo di gioco che questi giochi ruotino. Anche perchè se uno dovesse giudicare uno Skyrim o un Fallout 3 dalla trama…. Meh….

  12. Successo con Oblivion, Skyrim, Fallout 3 e Fallout New Vegas, anche col vecchissimo Sacred mi capitò.
    Nei KOTOR o nei The Witcher 3 compreso molto meno, perchè quasi niente è così totalmente sconfinato nei limiti di esplorazione come i titoli Bhetesda (anche se il NV è sviluppato da Obsidian).

  13. A me è successo con skyrim e fallout3.
    Skyrim tra subquest e raccolta di item mi ha occupato per così tanto tempo che alla fine non ho avuto la forza di completare la storia è l’ho mollato (questa mia macchia nel curriculum,mi pesa).
    Al contrario il perdermi su fallout3 mi ha estasiato,uno dei giochi più belli a cui abbia mai giocato.
    Spero di prendere presto il 4

  14. Mi è capitato con Fallout 3 e NV, Skyrim e in parte minore anche con Mass Effect dove saltavo di sistema in sistema per vedere cosa c’era. In Skyrim finite le quest mi domandavo se ci fosse qualcosa di nascosto che magari mi ero perso e giravo così, tanto per farmi 4 passi.

Lascia un commento