Perplessità

Comincio l’articolo con una domanda che, almeno per me, non è molto semplice: quanto conta per voi il “retaggio” di un gioco, il suo nome, rispetto alla qualità oggettiva del titolo?

Per chiarire meglio il concetto vi spiego perchè sono arrivato a pormi questo quesito.

Ieri sera ho finito Dragon Age 2, dopo poco più di 43 ore di gioco, e devo dire che l’ho giocato con grande piacere, è stato uno di quei classici giochi che mi han messo la “voglia di andare avanti ancora un po’ ” e da cui non riuscivo a staccarmi. L’ho trovato un buon gioco, con pecche, anche grandi, di cui parlerò più avanti, ma sicuramente buono.

Il problema nasce dal suo nome: Dragon Age.

Non so quanti di voi abbiano giocato Origins, il primo capitolo, ma per chi non sapesse di cosa si tratta era “l’erede spirituale” del vecchio e caro Baldur’s Gate e uno degli ultimi “veri” gdr occidentali tattici con gestione del party che ci era rimasto. DA:O era un vero gdr nel senso più classico del termine, ciò che mi era veramente mancato in questa gen, visto che ormai la componente action in questi giochi è sempre più pesante.

Ed ecco che arriviamo a Dragon Age 2.

Sinceramente faccio fatica a definirlo gdr. DA:O lo era di sicuro, questo è, minimo, un action-gdr. Il brand ha subito semplificazioni su semplificazioni su semplificazioni per bambini cerebrolesi che non hanno voglia di pensare un attimo a quello che fanno e non hanno voglia di incontrare intoppi, vogliono solo menare le mani. Esempi rapidi? L’armatura dei compagni non può essere cambiata, su console è diventato praticamente un hack’n’slash (bisogna continuare a premere il tasto per l’attacco base, su pc invece dai l’ordine e il pg continua ad attaccare da solo, deo gratia), i dialoghi spesso danno una “finta” scelta visto che poi vieni condotto comunque nella stessa situazione o altre amenità simili.

Come riassumerei il tutto? Se mi arrivasse a casa un pacco con dentro un gioco anonimo, lo mettessi nel pc, lo giocassi e mi trovassi Dragon Age 2 sarei soddisfatto, probabilmente gli darei un 7.5-8. Dal momento che invece SO che è Dragon Age ho il diritto di aspettarmi un gdr e delle caratteristiche che son state massacrate dalla semplificazione (un po’ come da Mass Effect 1 al 2 ma con molta più violenza perchè DA:O è sicuramente più gdr di ME1) e quindi non posso dare a questo gioco più di un 6.5.

Sono combattuto su come giudicare questo titolo perchè il punto cruciale sta, come chiedevo all’inizio dell’articolo, in quanto peso si deve dare al nome del gioco. Forse non c’è una risposta univoca alla domanda: ognuno in base alle proprie attitudini darà peso al “brand” in modo diverso, magari giudicando indipendentemente serie diverse a seconda dell’attaccamento che si prova verso di loro.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Prova a cercare ancora!

1

Spiderman, prime riflessioni

Ecco a voi la prima parte di una mia personale e particolare recensione dell’ultima fatica ...

76 Più commentati

  1. Drom i tuoi articoli mi piacciono molto ma secondo me dovresti fare più spesso articol;)

  2. Considerando che devo ancora comprare il primo, prendo atto delle tue perplessità e ne terrò conto quando andrò a comprare il secondo(subito dopo aver finito il primo che prenderò sicuramente domani con l’offerta dell’opengames).
    Che dire: spero che il fatto dell’accentuarsi della componente action del titolo, non mi turbi.

  3. Ciao drom bell’articolo io come molti altri ho trovato le semplificazioni di dragon age una cosa molto positiva il titolo è molto piu godibile soprattutto per me che mi sono avvicinato al genere con dragon age il primo origins tuttora è molto bello ma il 2 mi ha soddisfatto di piu, forse tu che sei un giocatore un po piu smaliziato lo hai trovato piu facile ma io con dragon age origins facevo piu fatica ad andare avanti per questo ho apprezzato molto le semplificazioni di dragon age 2, che sto ancora finendo gioco 2 ore al giorno quindi credo che ci vorra un bel po se è lungo come origins.

  4. Baldur’s Gate! Che bei ricordi è stato uno dei giochi che più ho giocato per ps2 il primo e il secondo, bellissimi! Ho provato la demo di Dragon Age II e mi ha a dir poco nauseato, non so se si discosti molto dal gioco originale..

  5. È lo stesso identico ragionamento che ha fatto un mio amico quando ha scaricato la demo di DA2. Credo che più o meno tutti gli amanti di Origins abbiano avuto i tuoi stessi dubbi.

  6. Allora io e Bonsh non siamo completamente idioti: al Mantova Comics, girando tra le postazioni del GS, vedo di sfuggita un ragazzo e una ragazza davanti a una tv, lui sta giocando ad un gioco dove il protagonista, con una mossa, fa esplodere la gente. Esplodere. In un lago di sangue.

    Al che mi giro verso Bonsh e gli dico “Oh Bonsh, ma quant’è figo il gioco di Ken?”, lui si gira e guarda la postazione di gioco, poi mi fa “Ma che dici Giubba, quello secondo me è Dinasty Warriors!”.

    Era Dragon Age 2. >_>

  7. Purtroppo Drom questo è il più grande problema di questa gen, la semplificazione dei giochi per far si che siano adatti anche ai bambini spastici celebrolesi… ormai l’andazzo è questo..

  8. Per rispondere alla tua domanda Drom, direi che conta parecchio.
    E questo “parecchio” aumenta con l’importanza del brand in questione (che è comunque soggettiva, ovviamente).
    Mi viene in mente l’esempio più banale che questa generazione ci offre: Final Fantasy XIII.
    Gioco che si discosta prepotentemente dalle sue consuete dinamiche, e per questo ha letteralmente spaccato la critica dei videogiocatori. Ho giocato al gioco in questione e ho letto tantissimi commenti disparati, da chi ha amato quest’ultimo capitolo a chi l’ha ripudiato.
    Una frase che si leggeva in quasi ogni commento era (ed è): “Se sulla copertina non ci fosse scritto Final Fantasy sarebbe un gran gioco”.
    Quindi si evince che (parlando in generale) la valutazione di un prodotto da parte della critica e dell’utenza è direttamente, giustamente e per forza di cosa influenzato dal brand o, più in generale, al titolo del gioco in questione.
    Ovviamente il tutto IMHO.

  9. Per me la ea continua a far pressioni alle sh per rendere i giochi commerciali, come è successo per DA2 e ME2 e come succederà probabilmente con Crysis 2
    Detto questo anche se il gameplay è stato reso piu semplice io ho adorato DA2 come ho adorato ME2 perchè per me in questi giochi il cuore nn è rappresentato dagli elementi gdr ma dalla trama e dal’universo in cui si trovano, anche se il voler sempre rendere tutto a portata di 12enne mi rende un filo triste

  10. Non conosco bene il brand, ma la sensazione che il mondo dei videogiochi stia precipitando verso una semplificazione estrema e la convergenza di tutti i generi in un unico ibrido indistinto è un po’ che mi accompagna.

  11. non mi piaceva il 1 e non mi piace il 2

  12. beh da quello che hai scritto si direbbe che il passaggio da DA:O a DG2 sia stato lo stesso che è stato da Mass effect a MS2, semplificato a livelli inverosimili

  13. Ho finito DAO e l’ho apprezzato molto. Bella l’ambientazione e la storia (seppur un classicone) si lasciava seguire volentieri. Purtroppo ai tempi avevo un pc veramente ridicolo e fui costretto ad acquistare la versione 360 che faceva oggettivamente cagare. Solo recentemente grazie ad una offerta di steam l’ho ricomprato (questa volta l’ultimate edition) e con un po’ di pazienza lo finisco anche per li. Piccola premessa per dire che conosco bene il primo capitolo ma non ho giocato al secondo, quindi non posso giudicarlo. Mi fido delle tue parole e rimango un po’ deluso (anzi leviamo quel “un po’”). Da vecchio fan degli orpg (Baldur’s Gate, Planescape: Torment, Icewind Dale, Fallout, etc…) rimango amareggiato dal fatto che le vecchie glorie non vengono più prese in considerazione per la creazione di nuovi brand. La cosa è un peccato perché DAO, per quanto semplificato aveva una bella costruzione di fondo ed è stato un piacere leggere tutto il codex. Mi dispiace perché a quanto pare titoli come Torment (sui quali da ragazzino ci passavo mesi!) se uscissero ora probabilmente verrebbero marchiati come produzioni di serie B, in quanto troppo lenti e complessi. Per quadrare il bilancio devono renderlo appetibile al grande pubblico anche a costo di sacrificare qualcosa, anche se quel qualcosa è il cuore del gioco. Per carità, io non ho giocato a DA2 e non lo giudico, sarà sicuramente un bel prodotto, solo che da quello che ho letto in questo articolo non è il titolo che speravo diventasse.

  14. Ho provato dragon age 2 un bel po tra demo e postazioni di prova a cartoomics e devo dire che mi ha intrigato un sacco, ed il motivo principale credo sia proprio perchè non avevo mai provato origins, infatti dopo aver provato quest’ultimo mi sono accorto che non c’entrava praticamente nulla col suo successore… infatti credo mi appresterò al più presto a prendere origins, magari la ultimate edition… per rispondere alla tua domanda credo che ormai le origini del titolo (avete capito la battuta? XD) non vengano più prese molto in considerazione… l’esempio più calzante secondo me è ff13… pensa a tutti quegli stronzi che l’hanno preso credendo di trovarsi tra le mani un gdr e poi si son ritrovati quel… non so come definirlo… nonostante ciò ha venduto un botto…

  15. Credo che il problema non sia il nome del gioco in relazione alla sua qualità. Il problema, a mio parere, è questo: il gioco in relazione ai soldi. I soldi muovono l’industria, questo è risaputo, quindi l’obiettivo di un gioco, oltre a divertire i giocatori, è far guadagnare a chi lo ha sviluppato e distribuito. Non so quanto abbia venduto DAO, però potenzialmente questo DA2 potrebbe vendere di più, perchè è stato allargato il bacino di utenza. In sintesi, hanno cambiato il gioco solo per vendere di più!

    • Molto probabilmente il motivo principale è quello che dici tu! Mah io personalmente sto giocando da poco a Dragon Age Origins, e devo dire che per quanto il gioco mi stia piacendo vuoi per la trama, vuoi per altri motivi personalmente lo trovo a livello di Gameplay poco adatto ad una console, ma lo vedo molto bene per Pc. Quindi provando la demo di Dragon Age II e i suoi rispettivi cambiamenti, non posso non far a meno di vedere che il tutto ora sembra essere più consono ad una console rispetto al primo capitolo! Poi logicamente è una mia umilissima oppinione ;)

  16. io ho finito dragon age origins diverse volte, credo di essere anche abbastanza esperto, amazzare l’alto drago in incubo o quel fottuto non vincolato alla medesima difficolta on e da tutti! poi ho comprato al lancio la bellissima signature edition di dragon age 2 e l’ho finito da pochi giorni… io possiedo una pagina di facebook sui videogiochi, quindi ho gia parlato di questo argomento: dragon age orgins era un gioco stupendo, il mio primo gdr puro, non ho mai avuto la possibilita di giocare baldur gate x’D; Dragon age 2, dopo che ci si e abituati alle differenze del gioco rispetto al predecessore e un gran gioco anche quello, con i combattimenti secondo me resi piu facili, ma anche migliori rispetto al primo, in cui secondo me erano un po troppo lenti, a volte rompevano :D Pero sono completamente d’accordo con Drom riguardo alla componente GDR del gioco, infatti a fatto incazzare molto anche a me l’impossibilita di vestire i miei compagni come voglio io! ho notato anche una semplificazione generale che mi ha fatto rincrescere origins, e anche senza spoilerare troppo posso dire che il finale mi ha deluso non poco, prevedo espansioni alla awakening al piu presto… in conlusione direi: Dragon age: origins 9 e mezzo, Dragon age 2 7 e mezzo ;) naturalmente sono opinioni personali e tutta questione di gusti!

  17. ottimo articolo, sono d’accordo con te su tutto

  18. Se dovessi sintetizzare il mio pensiero aggiungerei poco a quello che hai detto, perchè alla fine il problema è quello: hanno preso un Gdr e l’hanno semplificato fino a che non si può andare avanti senza pause, senza riflessioni e senza intoppi pigiando un tasto, votando quasi tutti i cambiamenti alla truzzaggine.
    Che poteva anche andarmi bene in un gioco a se, ma questo ha un 2 scritto dietro. Io ho giocato il primo su Pc, senza mai patcharlo per mantenere l’ottima difficoltà (a differenza delle console) visto che la prima patch accontentava i bimbi nutellosi… abbassando la difficoltà. Ma si può? Esistono i livelli di difficoltà per chi non è capace, perchè abbassare la difficoltà a tutti? Per permettere di dire ai nutellosi “l’ho finito anche io a livello normale, sono figo!” ? Questo era già poco rassicurante, ed ora il gioco è veramente ridicolo in questo senso.
    I nemici vengono a frotte ansiosi di immolarsi sulla nostra possente spada per appagare il nostro desiderio di onnipotenza, morendo a sciami e RESPAWNANDO durante gli scontri!! E Bioware ha avuto anche il coraggio di affermare che questo sarebbe stato più tecnico del primo, per infinocchiare quelli come me preoccupati per la piega che stavano prendendo le news sul gioco. Che strategia ci può essere quando non hai idea di quanti nemici ancora arriveranno, da dove arriveranno e quali saranno se respawnano random, anche sotto la gonna della tua maga?
    Allora, provata la demo, ho ben pensato di non sfiorare nemmeno il livello normale e giocare direttamente a difficile, e devo dire… che nemmeno questo è propriamente al livello della difficoltà normale di prima, ma meglio che nulla… Salvo poi diventare frustrante quando i suddetti respawn random ti materializzano 10 nemici intorno ad un mago che TEORICAMENTE avevi piazzato in posizione defilata e che si vede violentato in 3 secondi, o alcuni boss che diventano tediosi perchè al cambio di livello di difficoltà non diventano più impegnativi, ma prendono semplicemente 40.000.0000 di Hp >_> A questo si aggiunge che è comunque abbastanza raro dovere pianificare seriamente qualcosa anche a difficile, e che per avere un esempio di come si sia intruzzito, basta guardare il mago. Quello non è un mago, ma un immortale supereroe che miete strage, resistente come terminator e rigenerante come Wolverine, dotato di Mp infiniti; non mi pare possibile trovare difficoltà a morire giocando un gdr a livello difficile usando un mago u.u
    In generale aggiungiamo poi molte altre cose, come restyling truzzi scarsamente giustificati di razze e personaggi, riduzione a farsa di meccaniche di gioco come ad esempio l’alchimia, riduzione della possibilità di personalizzare le abilità dei compagni e quasi assenza della gestione del loro equip…
    E come non parlare dei dialoghi? Ricicliamo la ruota di Mass Effect, ma si dai! Che è semplice da usare (con il pad)! Ancorata alle opzioni “Risposta buona\neutra\cattiva + approfondimento”, e come se non bastasse, accompagnata da simpatici DISEGNINI che ci fanno capire il tono della frase! Aggiungere che le 2 parole in croce che trovano posto nella descrizione della ruota spesso sono ingannevoli e ci ritroviamo a dare risposte che non avremmo voluto dare (cosa che non succedeva con i vecchi, classici dialoghi listati per intero) e che speso i dialoghi pongono falsce scelte, tanto si va comunque a parare dove vogliono loro… Per me sul retro della confezione potevano anche scrivere “In questo gioco i dialoghi andranno in onda in forma ridotta per venire incontro alle vostre capacità mentali” =_=
    E la storia… segue il nuovo trend inaugurato con mass effect 2, ovvero storia CORTISSIMA, ma inzeppata di missioncine secondarie in mezzo, per farla apparire più lunga e massiccia, quando in realtà si sono sbattutti poco per farla, perché è più difficile creare 20 ore di gameplay in più di unica trama principale mantenendo qualità ed attenzione, che farne 20 ammucchiando piccole missioni presto finite.
    E vorrei specificare che a me Mass Effect piace, ma riflettendoci a mente fredda dopo, le missioni di trama sono 5! solo 5. Infarcite in mezzo di reclutamenti e missioni fiducia spacciati per liberi ma in realtà obbligati, perchè tanto sempre tutti li dobbiamo prendere, e le missioni di fedeltà si fanno se no alla fine si schiatta.
    Qui la struttura è la stessa, ovvero: Prologo —-> Salto un anno —-> 100 missioncine —> trama —-> Salto 3 anni —-> 100 missioncine —> Trama —> ripetere fino ala fine dei 10 anni.
    Anche la storia in se, non è brutta come concetto, mi andrebbe bene seguire la storia di un singolo uomo nella sua scalata al potere (viene a noia salvare in continuazione il mondo in fondo), ma fatta bene però, non incatenata ad eventi inevitabili! Se vuoi realizzarmi una storia “politica” allora mi aspetto un sistema si scelte e conseguenze simile a The Witcher, non la ruota di mass effect con la stessa tendenza a “fai quello che vuoi tanto succede sempre la stessa cosa, cambia il modo in cui lo fai”.
    Aggiungiamo anche il risparmi di dati di gioco fatto per tagliare sui tempi e sullo spazio su disco vitale per la 360 al giorno d’oggi? Perchè si campa a Kirkwall senza che ci si schiodi mai dalla zona, le locazioni delle missioni sono tornate ai bei (brutti) tempi del primo mass effect, ovvero un pugno di ambientazioni in croce che si ripetono fino alla nausea, sia in esterni che interni alla città, con le zone di collegamento che sono lineari ed a corridoio.. (guarda caso DA:O mi occupa 16 Gb su Hd, mentre questo 5,5. Aggiungere che lo spazio sul Dvd era di 6,6, aggiungere che il sistema anticopia su 360 si mangia spesso un Gb circa, avremo quasi 8 Gb. Un Dual Layer. Precisamente lo spazio disponibile su 360, tristezza)
    Va bè, mi fermo che altrimenti non finisco più di trovargli difetti; il brutto in fondo è sempre il discorso di cui sopra, overo che se non fosse stato il seguito di Origins, non avrei trovato troppo da lamentarmi.
    EA, ma se eri affamata di Action\Gdr perchè si piazzano meglio sul mercato generale, portare avanti Jade Empire, che era anche un ottimo Action\Gdr, ti faceva schifo?
    Comunque quel 3,6 di valutazione degli utenti su metacritic fa capire cosa ne hanno pensato molti dei fan. Ed anche le recensioni, che solitamente su questi grossi giochi tendono comunque ad essere di manica larga, sono crollate di 10 punti da Origins.
    Un motivo ci sarà!

  19. sonofsparda non sono riuscito a leggere il tuo commento è piu lungo di un romanzo xD!

  20. x me è molto meglio così, non mi sono mai piaciuti i giochi gdr troppo prolissi con un sistema di gioco complicato e questo nuovo stile molto action di DA2 me l’ha fatto piacere immensamente di più, e penso come anche ad un pubblico maggiore (non solo bimbiminkia)

  21. Ho finito il primo su ps3 e preso il secondo al day-one per la medesima console, secondo me dire che è diventato un hack’n slash è esagerato, perchè comunque il sistema di battaglia l’ho trovato cambiato di poco, il menu radiale e le 6 abilità sono rimaste quelle, ciò che ha fatto bioware è stato dare più scelta d’azione, se si vuole affrontare il gioco con la pausa tattica come nel primo si è liberi di farlo anche se a difficoltà basse non è necessario, cosa che comunque secondo me è vera solo per il guerriero, io gioco col ladro e a difficoltà normale se non sto attento mi affettano senza problemi. Mi trovo d’accordo sul fatto che la complessità generale del gioco sia stata abbassata ma secondo me non va visto come un male assoluto, sono convinto che tutte queste opinioni negative arrivino dal semplice fatto che non è identico in tutto e per tutto al primo, cosa che se lo fosse stato avrebbe comunque ricevuto un sacco di critiche comunque, perchè bisogna sempre dire qualcosa di male su un gioco sennò non si è contenti, per quanto mi riguarda io sto amando questo secondo capitolo quanto ho amato il primo e non mi vergogno a dire che lo ritengo un degno seguito di origins. Poi i gusti son gusti, ma guardare solo il lato brutto di qualcosa che è molto bello e parlarne male solo perchè porta il nome di qualcosa che non è identico in modo assoluto non mi sembra giusto.

  22. Concordo su tutto è un bel gioco lo sto giocando con piacere ma non è più un vero e proprio gdr come lo era origins vi basti pensare che riesce a giocarci mia sorella al 2 xD

  23. si forse DAO è un po diverso dal suo successore,ma non nego che entrambi mi hanno fatto impazzire….

  24. Non sono un fan sfegatato dei gdr, ho giocato i baldur’s gate e posso dire che questo secondo dragon age sicuramente non ricalca quello stile.
    Tuttavia non lo definirei neanche un action-rpg, a me sembra molto più simile a quella merda di WOW.

    Un action-rpg è Mount & Blade che ha tutti gli elementi di un rpg (compreso il controllo delle truppe e del loro equipaggiamento) ma si controlla direttamente un solo personaggio avendo il controllo totale sulle azioni potendo direzionare persino i colpi (ma non come quella cagata del sistema di oblivion fondato sullo spam di combo).

  25. Mah, è prodotto dagli stessi santi che hanno fatto Mass Effect. Per me è oro colato, fine del discorso.

    • Questo è il tipo di convinzione che genera scottanti delusioni.
      E la pensavo così anch’io T_T

      • Bah ho giocato alla demo e ho visto come sono le maccaniche e il gameplay. C’è tutto ciò che mi piace: la ruota del dialogo come Mass Effect, i personaggi che cono gli “stessi” di mass effect ( se uno li guarda bene sono loro, solo un pò di secoli nel passato) e qualche elemento GDR come l’acquisto dell’equipaggiamento etc…

        • guarda, ben pochi possono dire di amare Mass Effect quanto me ma Dragon Age non è Mass Effect.
          Mass Effect non è mai stato un puro gdr, se mi levano qualche elemento gdr dall’1 al 2 posso starci. Dragon Age aveva come punto cardine essere uno degli ultimi baluardi del VERO gdr, se lo si semplifica a questo modo allora qualcosa non va, anche se amo l’ambientazione che è rimasta la stessa, ovviamente.

          peccato invece che praticamente non puoi chiacchierare coi compagni perchè i dialoghi scattano solo in dati momenti per le loro quest personali, non quando vuoi come in Mass Effect per dire.

          • Beh in realtà in Mass Effect puoi parlare con i tuoi amici solo dopo le missioni altrimenti di solito ti rifilano un bel: “Puoi aspettare un minuto Shepard? Solo nel bel mezzo di alcune calibrature”

  26. Io ho giocato a origins ed comprerò anche il 2 pero il mondo dei videogiochi sta un po calando perché spesso sono troppo corti o troppo facili

  27. Sto aspettando che DA2 mi arrivi dall’inghilterra… dopo aver giocato a quel gran bel gioco di Dragon Age Origins avevo proprio voglia di andare avanti e scoprire quello che il primo DA aveva lasciato in sospeso.
    Ho ordinato il gioco nonostante avessi già letto in giro queste “semplificazioni” che mi han fatto storcere il naso. sempre sperando che non siano troppo drastiche, ma adesso leggere che non puoi neanche cambiare le armature ai pg ma al massimo fare un upgrade mi fa cadere le palle.

    Ma tornando alla domanda di drom:
    SI, il nome del gioco deve pesare sulla qualità!
    Ho sentito gente dire “Final Fantasy XIII è un bel gioco, se non ci fosse scritto final fantasy sulla copertina lo esaltereste!”
    sono convinto che sia un ragionamento idiota, insomma io compro un brand, un sequel, perchè sono rimasto soddisfatto da ciò che c’era prima, se invece viene completamente stravolto mi incazzo! insomma non è quello che mi aspettavo. I cambiamenti devono essere solo dei potenziamenti/miglioramenti del gioco. Ma non stravolgere la natura del gioco stesso.

    Se fosse una nuova SH che propone un gioco nuovo e fa un bel gioco, sarei contento perchè vedo un nuovo gioco con delle potenzialità sul mercato, e posso solo sperare che si vada a migliorare.
    Il discorso è invece contrario per i giochi già sul mercato, che vanno in declino in questo modo…

    Insomma da un brand grande mi aspetto giochi grandi, DA non è un altro gioco, è DA …se floppa così tanto rispetto al primo non ci sono scuse.

    • Quanta verità.
      Teoricamente, una SH dovrebbe produrre nuovi titoli dei suoi brand famosi, senza discostarsi dalla formula iniziale, e creare NUOVI brand in cui implementare idee completamente nuove.
      Praticamente invece, piuttosto che rischiare lanciando un nuovo brand che può anche rivelarsi un flop, fanno leva sugli appassionati di questa o quella saga, propinandogli una roba che, con la serie originale, non c’entra una beneamata.

      Ma d’altronde, poi senti i soliti spaccamaroni lamentarsi perchè Pokèmon è “uguale a se stesso” (menzogna dettata dall’ ignoranza) da quindici anni, quindi immagino che certa gente le inculate se le meriti proprio, quando finisce per vedere snaturate le proprie saghe preferite.
      E se cambiano è lammerda perchè cambiano, se non cambiano è lammerda perchè non cambiano…

  28. sto giocando anche io, e arrivato a metà gioco e dopo essermi informato posso dire:

    PRO:
    – gli stili di combattimento più dinamici non mi dispiacciono, anche se fanno un po jappo RPG invece che occidentale.

    – hanno aggiuinto una suddivisione delle missione più chiara e usufruibile rispetto al precedente, così come la raccolta delle notizie

    – hanno specializzato molto le classi, anche se comunque non hanno tolto niente, rendendo tutto più comprensibile e usufruibile. non ci sono più abilità alla fine inutili o mai utilizzate che creavano confusione. c’è che si è lamentato che ci perde di spessore, ma io non direi. hai comunque molte opzioni per specializzarlo, solamente adesso il suo ruolo è più chiaro invece di essere “qualsiasi cosa anche andando contro la natura del personaggio”. io ho apprezzato.

    – storia e personaggi sono bioware, non ho altro da dire. a differenza di origins, questo è meno epico (nella storia principale) ma più politico. io ho apprezzato

    – le opzioni di dialogo sono più chiare nell’indicare gli stati d’animo, ma vedi il relativo contro come contraltare

    CONTRO:
    – dopo due mass effect, mi aspettavo che lo doppiassero tutto in italiano, tenendo conto che è anche più corto. che coglioni…. la voce masdchile del portagonista, al contrario della sua contropoarte femminile, è poco espressiva

    – il combattimento truzzo è palesemente una mano tesa ai bimbiminkia. stona con un’ambientazione dark fantasy

    – hanno ridotto al minimo le mappe in cui puoi muoverti e spesso si ripetono, come in mass effect 1

    – hanno riunito tutti gli slot delle armature dei compagni in un unico slot, quindi customizzazione pari a zero

    – non ci puoi più parlare liberamente ne quando te li porti dietro ne quando vi trovate riuniti, visto che ognuno ha una sua casa nella città e devi farti dei caricamenti ogni volta. in più, al contrario di origins e di mass effect quando ci parli non vai più in modalità dialogo, anche se magari se non era successo niente non sentivi niente di nuovo. ora compare una frasetta voltnte come l’ultimo degno NPC

    – menù e ritratti dei personaggi sullo shcermo sono minimali

    – hanno tolto la scelta delle razze e le origini. tsk, e io che volevo fare il qunari (con le corna)!

    – i dialoghi sono mutuati da mass effect: buono/neutrale/cattivo/eventuale approfondimento. non mi è mai piaciuto molto in mass efect, figurarsi come posso essere felice

    – il comparto grafico è lo stesso di origins, almeno per i personaggi. gli ambienti, soprattutto quelli esterni, sono addirittura peggio. dalla stessa casa che mi ha fatto mass effect 2, che è graficamente superiore, questo non me lo aspettavo proprio

    – il livello di difficoltà è inesistente a livello normale, che corrisponde allo standard “semplice”, e rende il gioco noioso. il livello difficile è particolare. a questo livello puoi morire, le tattiche hanno senso. ma c’è il rischio di schiattare anche negli scontri normali. per questo dico che è una via di mezzo fra “normale” e “difficile” standard

    – le musiche non sono brutte, ma non rimangono in memoria, almeno fino ad ora. non possono essere paragonate a quelle di origins
    – hanno aggiunto le missioni inutili. trovi un oggetto, che magicamente ti dice che qualcuno lo cerca, glielo riconsegni, ti paga e se neva. non servono a niente ai fini dell’apprezzamento del gioco, anzi un po danno fastidio.

    in definitiva: se hanno migliorato con una mano hanno tolto molto con l’altra. se avessero mantenute alcune caratteristiche del predecessore sarebbe stato superiore al primo. l’impressione che si ha è palese: a bioware è stato messo fretta per l’uscita di questo gioco, che a mio parere per essere come si deve doveva aspettare ancora sei mesi almeno. le concessioni fatte a microsoft si notano eccome. io avevo deciso di comprarlo per ps3 per evitarmi 2 ore di caricamenti, ma visto il prodotto ritengo che da questo punto di vista non ci sia differenza fra le due versioni. il gioco non è affatto brutto intendiamoci. anzi, se fosse un “primigenio”, senza predecessori, sarebbe piuttosto notevole. ma deve confrontarsi con origins. i pro e i contro li avete visti, quello che hanno migliorato nel gameplay è stato tolto da tutto il resto. è un po come è successo con mass efffect. mi spiego: il secondo è nettamente superiore al primo, grazie ai miglioramenti fatti. qui invece è il contrario, e i difetti di dragon age 2 sono quasi gli stessi di mass effect 1. legge del contrappasso?

    Per concludere una piccola curiosità:
    un utente è stato bannato per 3 giorni dal forum dibioware soloper aver detto la seguente frase: “avete venduto l’anima al demone EA?”. Visto come si sono comportati, direi che la risposta sia “si”

    • per dire che la grafica è peggio di DAO dove l’hai giocato?
      perchè su pc con le dx11 e tutti i dettagli al massimo è a livelli di grafica altissimi o.o

      • ce l’ho per ps3. e gli abienti, soprttuto gli esterni, non sono fatti affatto bene.
        comunque, conoscevo già l’esistenza della “patch salva grafica” per pc. che posso dire, buon per loro

        • la patch per pc è solo per abilitare le dx11 e le texture in alta risoluzione, messa a parte perchè è pesante e cosi se la installa solo chi ce la fa.

          comunque sì, se il gioco completo su ps3 è come la demo fa discretamente pena. è letteralmente una generazione indietro rispetto alla versione pc per quanto riguarda la grafica

          • Perdonami Drom, ma se fosse stato solo per la pesantezza, l’avrebbero comunque messa dentro perchè esistono le opzioni grafiche proprio per questo.
            L’hanno messa a parte o perchè finita dopo il gold del gioco, o per non dover impacchettare il gioco diversamente dalle console, non so.
            Solo solo che uno che ha il gioco e vuole avere il pacchetto completo deve masterizzarsi un Dvd con una patch da un Gb e metterlo nella scatola >_>

    • io ce l’ho su xbox 360, e per quanto me ne importi in un gdr la grafica e migliorata rispetto a origins, non so com’era nella versione pc…cmq sono d’accordo per gli altri commenti, mi ha deluso anche me l’impossibilita di personalizzare i compagni come in origins, e la piccola mappa che possiamo esplorare, molto piu piccola rispetto all’intero ferelden del primo!

  29. Io l’ho comprato al lancio e non posso ancora giocarci per colpa di quel fottuto bug dello scudo! Speriamo che a fine mese uscirà sta patch. Ormai noi poveri sfigati siamo a tutti gli effetti dei Beta Tester non retribuiti!

  30. Io il primo devo prenderlo tra un pò dopo mesi d’indecisione e provando la demo del II subito mi ero anche incazzato perchè era difficile…fin che non ho scoperto da solo tutte le varie funzioni come gli ordini a mò di Gambit di FF XII. Minchia è una demo dirmelo no? Cmq del primo sono convinto e anche del secondo dopo aver finito la dmeo e aver discusso con gente che lo sta giocando. Tutti mi hanno detto che è meglio l’1 ma anche DA II fa benissimo il suo lavoro. Ora però mi calano molti dubbi con l’alrticolo di Drom e i relativi commenti che ho letto. Sempre parlando della demo non mi è sembrato così cattivo anzi, il combattimento è vero che non si fa altro che picchiare sulla X ma però è anche vero che ci sono tutta una serie di magie, abilità, ordini da dare che lo rendono sicuramente meno action RPG e più GDR. Non si può andare contro il primo boss così alla cazzo come si farebbe in tipo KH (il primo action RPG che mi è passato per la mente). Anche il dialogo mi è piaciuto so che Bioware è famosa per questo tipo di libertà che lascia, anche se in effetti ci sono rimasto un pò male sul fatto che alla fine succede sempre lo stesso. Proprio la scelta non ha nessun peso? Bho sarà che non ho giocato ancora Origins, ma per ora mi trovo d’accordo con coloro che dicono che è buono anche DA II pur avendo provato solo la demo. E’ che il dubbio me l’avete fatto salire tutti, maledetti xD

Lascia un commento