Pietà di loro

Da non credere.

Dunque, nei ridenti Iunaited Steits c’è un certo canale televisivo simile al nostro SKY Tg 24 che si chiama Fox News.

Oltre alle solite faccende di ordinaria amministrazione informativa, di tanto in tanto vi appaiono dei sugosi approfondimenti riguardo alle notizie di cronaca e attualità, durante una delle quali, ultimamente ha fatto capolino il nome dell’ultimo lavoro di Epic Games, il controverso e sicuramente fichissimo Bulletstorm.

E ne hanno dette di tutti i colori.

Fox News, infatti, ha messo in allarme i genitori a proposito del gioco in questione (definendolo “il peggior videogioco del mondo), sostenendo che, assieme ad altri giochi simili, è ritenuto direttamente responsabile per l’incremento del numero di casi di stupro.

What.

The.

Fuck.

Come saprete, gli ‘Skill Shots’ – ovvero le ricompense ottenute sparando ai nemici in certe zone del corpo e/o in modi pittoreschi – hanno dei nomi sessualmente suggestivi come “gang bang” per l’uccidere numerosi avversari in una volta sola o “topless” per quando si squarta a metà uno sventurato ammasso di pixel. Ciò, mescolato alla violenza grafica sarà, a detta loro, molto dannosa per i giovani giocatori, che sempre secondo Fox News, sono il VERO target di mercato di un Bulletstorm, bollato in verità con l’equivalente di un bel PEGI 18 (ma come scusa?).

A dimostrazione delle proprie tesi, la redazione cita vari ‘espertonzi’ del settore, come l’esimio Dr. Jerry Weichman, medico psicologo al Hoag Neurosciences Institute della California del sud: “Se un giuovine sperimentasse il linguaggio esplicito e la violenza di Bulletstorm, il danno potrebbe essere significativo. Giochi violenti come questo hanno il potenziale di mandare il messaggio che la violenza e i richiami sessuali sono il modo giusto di risolvere dispute e problemi.”

Ciliegina sulla torta, una frase ripresa dalla psicologa/autrice Carol Lieberman: “L’incremento degli stupri può essere largamente attribuito alle scene sessuali nei videogiochi.”

BOOM! Ecco la shitbomb nella sua forma più pura!

Ma dottoressa Lieberman, che dati avete a conferma di una tale idiozia? Soprattutto visto che la rete nazionale sullo stupro, abuso e incesto statunitense (RAINN, la più importante organizzazione di prevenzione della violenza sessuale) dichiara che i casi di stupro sono calati di un vago 60% negli ultimi anni.. pur di ottenere visibilità si arriva a dire autentiche scempiaggini? Alquanto triste.

Ma attenzione, non è tutto, perché poi Fox va avanti a parlare dell’ESRB, sostenendo che ci vorrebbero più leggi simili a quelle messe in piedi in California, dove la multa per il rivenditore che sgancia un gioco valutato M ad un minorenne è di 1.000 dollarozzi alla volta. Successivamente, si è venuti a sapere che Epic Games ha mandato a cagare l’intervistatore che chiedeva un’opinione in merito, ma ci ha pensato l’esponente del glorioso Quinto Reich Electronic Arts a replicare: “Bulletstorm si è beccato il rating M dall’ESRB, e noi abbiamo semplicemente aderito alle loro linee guida nei confronti sia del marketing che della promozione del titolo.”

Se non altro, prima che l’editoriale scadesse nella totale tempesta di sterco, è apparso un certo Hal Halpin, presidente dell’Ascom dell’Entertainment americana, che ha detto a Fox News: “Tra un ottimo sistema di valutaizone (l’ESRB), i parental control su console e le grandi catene di vendita che rifiutano di commerciare certi titoli ai minori, la questione è semplicemente rivolta a genitori e adulti, senza tante paranoie. Io rispetto il diritto creativo degli sviluppatori di un gioco come Bulletstorm nello stesso modo in cui apprezzo il diritto creativo di Quentin Tarantino di realizzare un film sopra le righe come Kill Bill.”. Meno male.

Insomma, che dobbiamo fare, noi poveri giocatori? Possibile che ad intervalli periodici ci tocchi continuamente subire lo sfogo di giornalisti/politici/esponenti di minoranze/responsabili di uffici privi dei più elementari fondamenti in materia di software da intrattenimento, pronti a mitragliare cagate in ogni possibile sede?

Non ci vuole un genio per capire che se un bimbino di 7 anni giocasse ad un gioco profondamente radicato nella violenza gratuita come Bulletstorm (che reputo assolutamente geniale) potrebbe rimanerne disturbato e a lungo andare sviluppare comportamenti da deviato, ma è possibile che a nessuno della redazione del glorioso giornale televisivo ultraconservatore/ultracristiano sia passato per l’anticamera del cervello che in verità, a un gioco del genere i pimpini rompicoglioni non dovrebbero semplicemente giocare?

No perché allora c’è il porno, c’è la droga, c’è l’alcool.. ih, tutte vecchie, vuoi mettere che stile dire qualche cagata sui videogiochi?

Ma baciatemi il culo.

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

101 Più commentati

  1. certo che è ridicolo come tante persone giudichino i videogiochi come responsabili di tutti i mali del mondo quando magari le stesse persone che li giudicano tali lasciano che il proprio figlio di 10-12 anni abbia un profilo facebook o libero accesso a internet… è un po come disse farenz in un suo vodeo… su quel ragazzino i cui genitori gli impedivano di giocare a gta 4 ma gli permettevano di usare un pc…

  2. ma vaffanculo ste teste di cazzo xk nn si fanno una beata tonnellata di cazzi loro?? io veramente mi vergogno a sentire ste cose. poi scommetto che loro sono i primi stupratori al mondo.. cazzo poi su internet c’è di tutto porno, droga venduta per posta ma ci sono anche film pieni di queste scene!! e sti nabbi della minkia pensano ai nostri videogioki. ma baciatemi il culo (citazione epica di matyas)

  3. Solite puttanate, tanto poi puntualmente su kotaku (o un qualsiasi altro sito simile) pubblicano uno studio che dimostra il contrario.

  4. Sono un nuovissimo dell’angolo e sono un po’ in ritardo x questo articolo(loso)ma appena lo visto mi sono letteralmente cascate le palle a terra.la motivazione?easy!i giornalisti kiamano addiritura presunti espertoni x dire ke bullet provoca violenze sessuali…cm dice il mio nick WTF??giusto sn i gioki a provocare le violenze sessuali, non gli stessi telegiornali ke parlando continuamente di un argomenti delicati provoca una reazione distruttiva… x farsi capire meglio capita spesso ke parlare molto di suicidi porta gente ke ne aveva l’intenzione a farlo, spinta dall’unione di tante persone.ma prendiamo ke bullet crea realmente violenze… non è colpa dei genitori, ke lasciano al figlio/a fare ciò ke vuole… se avessi un figlio di 5 anni gli faresti vedere un porno o un horror(anke leggere x carità)???Ma andate a cagare va!! xk da ricordare ke tra smerdare pesantemente qlcs non facendolo però pesare tanto e smerdarlo pesantemente e basta… beh non cè molta differenza

Lascia un commento