Ma quanto sei brutto?

In questi giorni mi è capitato di compiere un’operazione che raramente eseguo.
E con raramente intendo proprio mai.

Nella pausa pranzo, in ufficio mi metto a sfogliare le news dei siti che frequento più spesso.
Altre news su Destiny.
Altre news sui Pokemon e sulla collection di Resident Evil rimasterizzata.

Solita roba.

Un’altra notizia, di sicuro di poco conto, mi stuzzica l’appetito.
“Trailer della versione iOS del primo Bioshock”

Strano. Non avevo nemmeno mai sentito nominare un progetto simile.
Già me la rido sotto i baffi pensando a coloro che non hanno giocato al primo episodio del brand e che ora sono costretti a giocarselo su iPad coi controlli demmerda perchè magari han dato dentro la 360 per comprare una One scontata.

Ma va beh. Pensiamo positivo.
Pensiamo che anche questi scellerati potranno avere un’occasione per giocare ad una versione castrata di uno fra i titoli più memorabili della morente generazione PS3/360/Wii.

Faccio partire il trailer, quello che vi ho linkato.
….

………………

……………………………

……………………………………….

Minchia se è brutto.
Terrificante.

Specialmente nelle fasi ingame che si possono notare in questo trailer, sembra una versione decisamente “scremata” rispetto a quella gloriosa che giocai nel 2007. Ma ci sta, dai… non facciamo i fiscali.
Stiamo pur sempre parlando di un rimaneggiamento evidente per poter far girare Bioshock anche su tablet e smartphone… non su tutti tra l’altro. Io sono tagliato fuori, in quanto girerà solo su iPad Air e iPhone 5 e 5s. Good.

Ma me ne faccio una ragione. Se anche girasse sui miei dispositivi, non avrei nessun motivo di torturarmi i testicoli giocando ad un gioco in soggettiva con un touchscreen.

Ma mi è venuto un dubbio.
Torno a casa.
Prendo la mia copia (limited) di Bioshock.
La inserisco nella 360.

Faccio partire il salvataggio che mantengo con cura nel mio hard disk, un po’ come se fosse una preziosa bottiglia di cognac da lasciar invecchiare lentamente.

……………..

…………………………

………………………………………….

Minchia se è brutto.
Per carità. Si tratta di un titolo spaventosamente fantastico se si pensa a quanti anni ha già sulle spalle, tuttavia il ricordo di Bioshock che avevo impresso nella mente è senza dubbio poco fedele a ciò che il gioco in effetti ora è.
O comunque diverso da come appare oggi.

E’ un titolo che rigiocherei ancora tranquillamente oggi con un livello grafico così povero rispetto a ciò a cui siamo abituati oggi, ma ciò che mi ha colpito è stata proprio la grande discrepanza tra i miei ricordi e l’effettiva realtà.

A voi è mai capitato di essere vittime di un gap così evidente tra ricordo e realtà?

farenz

Prova a cercare ancora!

14

Spensieratezza andata

In un momento di semi-follia ho comprato Dragon’s Dogma per Switch. L’avevo già giocato nel ...

73 Più commentati

  1. A me succede con gli anime
    L’altro giorno per caso mi ritrovo alcune immagini di HxH l’edizione originale vecchia (1998 penso) e mi dico “minchia se è brutto, come facevo a guardarlo?”

  2. Più che con i giochi mi capita con gli schermi delle portatili. Dopo aver giocato 2 anni con la vita ogni tanto prendo la psp…orripilante! Credo che sia normale abituarsi presto e facilmente alle cose belle e difficile tornare a quelle meno belle.

  3. Capita costantemente con tutti i giochi di qualche anno, a maggior ragione se si è a cavallo tra due generazioni che ti abituano a standard superiori.

  4. mi é proprio capitato l’altro giorno con driver parallel lines, giocato ai tempi su ps2 su un disco demo, e ripreso per curiosità adesso, il gioco non é male per carità, però lo ricordavo molto più bello

  5. sempre, soprattutto per i giochi ps2, mi é capitato recentemente con king kong, anche se devo ammettere che dai 6 agli 11 anni ho giocato solo su pc.

  6. A me, per ora,non è mai capitato nulla del genere.Se mi ricordo di una cosa che mi piaceva e la riprendo dopo qualche anno,mi piace lo stesso anche se è tutto squadrato o la grafica non è quella di adesso.Stessa cosa per le cose brutte,se mi ricordo di un gioco che mi faceva cagare e lo riprendo dopo qualche anno,mi fa cagare,forse ancora più di prima.

  7. Farenz, non ho capito bene se con “bello” o “brutto” tu intenda la qualità generale del gioco o solo la grafica…

  8. Farenz ma c’è stato un evidente downgrade grafico. Ci credo che sembri brutto. Certo oggi non colpirebbe come 7 anni fa, ma rimane cmq un buon titolo tecnicamente parlando. Quello per ios è una versione discretamente più leggera, o almeno così MI SEMBRA.

    • Downgrade grafico? Ma hai letto TUTTO l’articolo?

      • auhauhauha evidentemente no, nella fretta mi ero perso qualche passaggio. In ogni caso mi è capitato di recente di rivedere il primo bioshock (a casa di un amico che lo stava giocando essendoselo perso a suo tempo), e non ho avuto la tua reazione. Il gioco ha i suoi anni, e si vede, ma ho visto giochi invecchiare molto peggio. Il primo Assassin’s Creed ( lasciato a metà all’epoca e ripreso così per curiosità un paio di giorni fa), avendo come metro di paragone il 4 finito di recente, ad esempio secondo me sente più il peso degli anni rispetto a bioshock che per me rimane piacevole da vedere.

  9. Driver lo ricordo con una grafica maestosa, avevo tipo 8 anni quando giocavo. Una volta l’ho rivisto e mi sono spaventato

  10. A me succede il contrario… Giochi che avevo giocato tempo indietro e mi avevano fatto divertire…. Li riprendo in mano dopo anni e mi dico: cazzo se erano belli i giochi una volta !! Magari meno graficamente,ma a livello di divertimento non c’e’ paragone… Vero anche che ora inventare qualcosa di nuovo e’ difficile.. Prima era tutto da scoprire….

  11. Eh il guaio è che piano piano ci stiamo abituando sempre di più al “graficone” anche se del graficone non ci interessa più di tanto. Anche io quando riprendo in mano titoli come il primo Splinter Cell o Devil May Cry più passa il tempo e più il mio occhio “soffre”, ovviamente appena inizio i suddetti titoli il divertimento e il coinvolgimento prende il sopravvento…e per fortuna che continua a rimanere così

  12. no, a me non è mai capitato. E sai perchè? Perchè gioco ancora su un televisore a tubo catodico, per cui della grafica e dell’accaddì me ne sbatto altamente :P

  13. A me capita di riprendere vecchi titoli, ma forse per l’affetto che provo non mi sembrano peggiorati

  14. a me è capitato proprio con bioshock. Dopo aver giocato infinite, ho deciso di recuperare il primo, e tralasciando la grafica, ciò che mi ha fatto rimanere male è stata l’organizzazione dei menù, la gestione e selezione delle armi e dei plasmidi e l’avanzamento della trama, tutto molto più macchinoso e grezzo ripspetto ad infinite e molto molto meno gradevole

  15. Con due giochi in particolare : il primo Gothic e con Doom 3 ( nonostante l’abbia rigiocato nella Bfg edition )

  16. Parti dal presupposto che si tratta di un unreal engine 3 poco ottimizzato e ancora all’esordio.
    Su PC la resa è decisamente migliore, tant’è che ho deciso di acquistare, oltre alla versione retail per ps3, anche la controparte per steam.
    E sotto questo punto di vista, con Antialias, filtro anisotropico e full hd, il gioco è perfettamente godibile.
    Il problema è relativo alle meccaniche legnose, ma il gioco come ambientazione e storyline rimane inarrivabile.

  17. Mi è capitato sia con resistance, sia il primo che il secondo, che con heavenly sword, appena comprato, in concomitanza con l’uscita di ps3 mi aveva fatto luccicare gli occhi, spettacolare. Rigiocare oggi mi sembra un aborto con animazioni al limite della ps2. Bioshock l’ho ri giocato tutto su PC circa una settimana fa preso sull’ humble bundle, facendo un confronto in contemporanea con la versione ps3 la differenza si nota eccome. Rimane un capolavoro sotto tutti i punto di vista.

    • io invece ho recuperato heavenly sword pochi giorni fa e mi ha stupito molto (dato che mi aspettavo una merda da inizio generazione) soprattutto per le animazioni facciali (si vede subito che è stato usato il motion capture).
      Poi a livello di gameplay è legnoso come non so cosa, ma questo è un altro discorso…

  18. Cazzo si.
    L’estate del 2013 al mare ho beccato così tanto sole che ho rispolverato la ps2 e alcuni dei giochi che possedevo, Tomb Raider Legend, Jak 3, Ssx Tricky, GTA 3…ecc. Quello che mi lasciò più traumatizzata é Tomb Raider, perché io vi giuro che mi ricordavo Lara come una bella figa! Invece ancora il Legend di “realistico ha ben poco”.
    L’unico che mi ricordavo esattamente allo stesso modo era FF X-2… Ma presumo sia così perché sono jappi. Lol.
    Per rimanere sulla 3 il primo gioco che giocai fu il primo Assassin’s Creed. Babba bia. Mi sembrava una grafica assurda… Che strane cose i ricordi.

  19. tempo fa stavo spolverando la cantina e mi trovo il nintendo 64 con dentro la cartuccia di Ocarina Of Time , si è aperto il rubinetto dei ricordi ed è partita la musica del tempo delle mele , non ho resistito! l’ho attaccato al televisore ed è stato…un fottuto trauma T.T , pixelloni grossi come travi che uscivano dallo schermo e mi finivanoa sfondare le palle come un ariete che sfonda una porta , ho avuto una repulsione inspiegabile , eppure ho adorato quel gioco.
    purtroppo è una cosa normale se l’occhio si abitua a uno certo standard è difficile tornare indietro , c’è da dire che se resisti all’orrore iniziale dopo un po’ di tempo non ci fai più caso

  20. images and words

    purtroppo questo accade soprattutto ai titoli 3D che reggono male il passare degli anni e la maggiore potenza che di volta in volta caratterizza le macchine dove girano meno accade ai titoli 2D…del resto A Link to past o Super Mario World sono ancora oggi giocabilissimi da chiunque senza problemi i titoli 3D sul N64 (noto generatore di nebbia per i limiti tecnici) mi sa molto molto meno soprattutto per chi ormai fa della grafica il primo aspetto per valutare un gioco. PS più che la grafica mi fanno ribrezzo i controlli di Bioshock su IOS…

  21. A me capita con le console. L’altro giorno ho scaricato un DLC su PS4, e poi ho acceso la PS3 per prendermi un gioco gratuito sul plus. Solo adesso noto l’immane differenza della velocità di download e sento come il background aiuti molto più di quanto non avessi notato in precedenza.

  22. Mi è capitato con MGS per ps1: diciamo che avevo dimenticato quanto fosse demmerda il doppiaggio ita

  23. Figa se è vero. Prendete Mafia, nel 2002 mi sembrava un film interattivo, ma anche di più, l’ho reinstallato da poco e una volta fatto partire mi sono detto: ma che cazzo è successo? Poi ho capito, era semplicemente passato un sacco di tempo e nel frattempo ero invecchiato, diventando più pretenzioso, più critico, più rompicoglioni. E allora giù a scaricare mod per migliorare la grafica, aumentare la distanza visiva, i modelli delle auto..il risultato? peggio di prima. ma non per colpa di Mafia, che resta un capolavoro, per colpa delle mie emozioni che sono rimaste cristallizzate e irripetibili in quei momenti magici di tanti anni fa. e che non riesco a replicare adesso che come tanti mi masturbo con il fotorealismo dei videogiochi moderni seguendo le nextgen e mirando alla perfezione come una bagascia che continua a rifarsi il seno, dimenticando quanto mi divertivo a 8 anni solo con il puro semplice gameplay di Super Mario Bros sul Nes.

  24. Io l’ho rigiocato di recente su PC e devo dire che non ha perso un briciolo del carattere che aveva. Non prendetemi per il solito stronzo che grida “PC Uber Alles”, perchè non sono assolutamente così, però giocato coi dettagli massimi, la dice ancora lunga secondo me.

  25. ehehe ricordo una situazione analoga, ma probabilmente più’ estrema, con syphon filter.
    Mi ricordo nel 99 o forse nel 2000 quando lo provai, in cerca di qualcosa similmente paragonabile anche solo di striscio a quello che tuttora considero IL gioco, MGS.
    Con syphon filter godetti per benino dell’atmosfera e dell’avventura in se. Qualche annetto dopo lo riscaricai per ps3, ma proprio non riuscii a giocarci per più’ di qualche minuto dalla bassissima qualità’ grafica.
    Ci pensai per giorni e giorni.. probabilmente il bel ricordo m’aveva un po’ alterato la percezione.

    Pero’ grazie a questo fatto riconsiderai i 10 dati ogni tanto dalle riviste.
    Perche’ capii che ogni anno, ogni console, può’ avere un titolo da 10, se ci si ricorda pero’ il contesto nel quale esce!
    Un po’ come poteva valere 10 (e per me vale tuttora) un cerchio disegnato da Giotto, mentre adesso con un qualsiasi compasso sono tutti in grado di replicarlo.

  26. Capitato col dualshock. Dopo una settimana di Dualshock 4 ho ripreso in mano il 3 e al primo approccio non riuscivo neanche a tenerlo in mano correttamente :( situazione imbarazzante durata solo qualche minuto per fortuna!
    Per quanto riguarda i giochi mi trovo spesso a vedere come siano invecchiati male alcuni titoli della mia infanzia: Driver, Gran Turismo 1, Dragonball Final Bout…
    Come titoli invecchiati bene sia a livello di grafica che di meccaniche citerei Mario 64, con una rimaneggiata sarebbe giocabilissimo su WiiU.

  27. Minchia quanto è brutto SKyrim!
    Lo ricordavo come L’Elder Scrolls perfetto(lo è tuttora) però il comparto grafico è messo proprio male.
    Forse il paragone con Oblivion rendeva quella grafica bella ai miei occhi ma giocandolo di recente mi è parsa davvero brutta.

  28. Porca vacca mi è capitato si. Praticamente quasi tutta la generazione 32 bit , da tekken a final fantasy , le rare volte in cui l’ho ripresa in mano, l’ho trovata visivamente oscena. Il miglioramento grafico nei videogiochi dal 2007 ad oggi e’ stato molto graduale (non v’è stato lo stacco avuto tra i 16 e i 32, tra i 32 e i 128 e tra i 128 e ps360) ma comunque inesorabile , per cui non ci siamo accorti del balzo in avanti; ma lo possiamo vedere appunto in casi come questo, riprendendo Bioshock tipo.

  29. A me è capitato esattamente il contrario. Mi ricordavo di avere un giochi che non mi piaque molto alla sua uscita. Dopo anni però in tv passarono il seguito della trilogia originale e così mi è venuta voglia di reimmergermi in quel mondo. E, forse perchè avevo giocato da poco a deadrising3 mi è sembrato un titolo fantastico, sia come grafica che come gameplay. Che titolo era? Beh ovviamente quello di Jason Bourne

Lascia un commento