Riconoscere i propri errori

Destiny_Logo_Art

Salve discepoli, prima di tutto voglio scusarmi della mia recente latitanza ma il lavoro combinato alla solita carestia di titoli del periodo estivo mi ha privato di argomenti di discussione.

Quello di cui voglio parlarvi oggi è Destiny ma non tanto in termini di recensione o pareri, di cui ne potete trovare a mazzi in giro per la rete, quanto per vedere come Bungie sta seguendo il gioco a qualche settimana dall’uscita.

Avrete sicuramente letto che i produttori, considerata la natura parzialmente MMO del titolo, contano di supportare Destiny con nuovi contenuti per 10 anni.

AHAHAHAHAHAHAH.

Ok, è una sparata ridicola, ci siamo fatti 2 risate, ma almeno per il breve futuro è vero che lo supporteranno. Già questa settimana hanno messo un “nuovo” evento in modo gratuito, ad esempio. Le virgolette derivano solo dal fatto che il suddetto evento è semplicemente una cornice per farci rigiocare a livello 24 delle missioni della storia che abbiamo già completato, senza nessuna modifica sostanziale, ma sorvoliamo.

Quello su cui mi voglio concentrare è la correzione di problemi che il gioco ha presentato all’uscita. Praticamente a qualsiasi MMO capita lo stesso problema: il gioco esce, ci si rende conto che qualcosa non è bilanciato a dovere e un po’ alla volta lo si corregge con patch e hotfix.

Nel caso di Destiny i problemi principali sono stati 2: le strike missions e il loot.

Per quel che riguarda le strike, Bungie ha ammesso che queste risultavano più difficili di quanto avrebbero dovuto: i mob avevano più vita di quanto si sarebbe supposto, più riduzione dei danni e facevano anche più danno ai giocatori del normale. Brava Bungie che ha ammesso il problema e che lo correggerà in settimana ma mi domando e dico: nessuno al controllo qualità si è reso conto che avere boss che sono delle bullet sponge pazzesche che richiedono 15 minuti di trivellamento non era del tutto normale? Voglio dire, non era un errore particolarmente nascosto, era un evidente mancanza di bilanciamento che si presenta da livello 3-4 fino all’endgame.

Il secondo punto è quello del loot, che secondo me apre un discorso più ampio. Se anche non avete mai giocato un minuto a Destiny ma seguite il mondo dei videogiochi, avrete sicuramente letto della famosa “loot cave”. Per chi non lo sapesse, questa caverna è semplicemente un punto nel gioco in cui i nemici respawnano in maniera veloce e costante all’infinito, permettendo ai giocatori di piazzarcisi di fronte e sparare perennemente nello stesso punto per continuare a uccidere mob senza fatica e senza muoversi. Considerato che il livello o il tipo di nemici non influisce minimamente sulla probabilità di drop di oggetti rari o leggendari, è evidente che questo sistema sia il più “efficiente”, anche se non certo divertente, per riuscire ad ottenere equipaggiamento migliore. Aggiungiamoci che dopo il livello 20 l’unico modo per salire di livello è trovare armature migliori e si capisce subito come mai questo farm selvaggio sia diventato così popolare nel gioco.

Ebbene, qualche giorno fa Bungie ha patchato la loot cave, rendendo il respawn dei nemici molto più lento, ma la gente ha ne ha semplicemente trovata un’altra per continuare a fare esattamente quanto vi spiegavo sopra.

Se io fossi alla Bungie mi farei una semplice domanda: perchè i miei giocatori preferiscono dedicarsi a un’attività incredibilmente noiosa per trovare nuovo gear piuttosto che giocare il gioco come era stato pensato?

La risposta non è molto difficile e rende assolutamente evidente perchè limitare la loot cave non sarà mai sufficiente: le strike, le missioni principali del gioco, le missioni eroiche giornaliere e settimanali hanno un loot che fa schifo. Una cosa che qualsiasi giocatore di MMO sa bene è che, dopo aver fatto un dungeon e ucciso il boss finale, ci si ASPETTA di ricevere del loot di qualità. Magari poi non sarà quello che serve al momento ma qualcosa deve uscirne. In Destiny i boss non droppano niente e alla fine delle suddette missioni, dove ci si fa il culo per 15-30 minuti, si ha una specie di mini slot machine che può dare 0-1-2 oggetti che normalmente sono dei rari di livello 16 che son semplicemente ridicoli da vedere. Finchè la situazione rimarrà questa, è ovvio che tutta la community cercherà un modo più efficiente per avere la possibilità di affrontare il contenuto finale del gioco.

Nella prossima patch Bungie comincerà ad affrontare anche questo problema, alzando di molto la probabilità di trovare loot migliore alla fine delle strike e facendo in modo che gli oggetti da decriptare non diventino mai di una rarità inferiore a quella iniziale.

Se non altro, Bungie non si sta nascondendo dietro un dito dicendo “everything work as intended” ma sta ammettendo i propri errori e un po’ alla volta ci sta mettendo una pezza. Chiaro che saremmo stati tutti molto più contenti se non ci fossero stati in primo luogo ma è apprezzabile che siano così celeri a provvedere ai problemi che il gioco presenta. La Blizzard, per esempio, ci ha messo 1 anno a sistemare Diablo 3 e farlo funzionare come Dio comanda.

firmadrom

 

Prova a cercare ancora!

index

Fare l’amore con noi stessi

Lo ammetto. Vi spio. A volte – molto raramente – nella chat di The GameFathers ...

27 Più commentati

  1. che nervi quando dopo un assalto al livello 22 in modalità difficile mi vedo premiato con una arma basica verde livello 16!!! devo giocare 800 ore per salire ulteriormente di livello?

  2. intanto ben tornato caro Drom

    Concordo praticamente su tutto quello che hai scritto, partendo dal fatto che alcuni di questi errori potevano essere risolti gia in fase di collaudo fino ad arrivare alla questione ridicola dei drop/loop.

    sulla questione difficolta’ degli strike pero’ sono d’accordo solo in parte, mi spiego, sono difficili e i boss sono un po’ troppo resistenti ai colpi ma tutto sommato a me questa difficolta’ piace, mi da quella giusta sfida, diciamo pero’ che il tutto sarebbe piu’ bilanciato se durante le altre missioni trovassi piu’ spesso armi/armature rendendoti piu’ forte e percio’ con piu’ potere di attacco.

    la “loot cave”… ce ne saranno un centinaio sparse per il gioco, Bungie ha eliminato solo la piu’ famosa ma basta semplicemente fermarsi in un altra, ce ne sono anche di molto piu’ divertenti in giro.
    Pero’ Drom hai centrato il punto, e’ inutile che la Bungie cerchi di convincere la gente a non usarle dicendo di “crescere” giocando il gioco come andrebbe fatto, se il gioco stesso dopo una decina di ore non mi da un cavolo di nulla (esperienza personale) e’ ovvio che vado a cercare altre strade, sicuramente piu’ noiose ma almeno redditizie…. anche perche’ se voglio fare le missioni fighe, tipo la volta di vetro, DEVO essere corazzato se no non ci posso neanche accedere e, come hai spiegato te, l’unico modo dopo il livello 20 e’ il loot e se quello manca….

    Fortunatamente l’altro giorno la Bungie ha attivato le missioni della regina che almeno rilasciano un leggendario ogni volta, anche due, peccato che pero’ sono sempre gli stessi, ci sono giocatori con 5 modelli dello stesso casco e ci sono casi, come io ieri, che per quella fottuta “slot machine” non si sono visti dare nulla quando gli altri membri del team si

  3. Non basta prendere un qualsiasi fps insipido e “misterioso” (= non ha trama) e chiamarlo MMo (specie non avendo chissà che componenti “massive”), per renderlo tale.
    Specie per quello che sarebbe dovuto essere il primo capitolo o il pezzo iniziale di un simil MMo che andrà avanti 10 anni credici.
    Bungie può anche ammettere i propri errori, ma non cambia da “work as intended” se non fa assolutamente un tubo per risolverli;e per risolverli dovrebbe: fixare i loot, aggiungere qualcosa al piattume del sistema classi ed opzionalmente aggiungere qualche elemento di trama in game. Cioè quello che ci si aspetta di base, e che manca, in un gioco di questo tipo.
    Non vedo come il discorso Diablo 3 possa centrare qualcosa, visto che stai mischiando ambiti con logiche così differenti come pc e console.
    L’iter che descrivi è stato su pc, ambito in cui la Blizzard sta giocando da un po’ sulla “rotazione dei campi” tra i suoi giochi a pagamento e gratuiti (facendoti girare da Warcraft, ad HearthStone, a Diablo3, a Starcraft, a Heroes of the Storm) per cui hai enormi afflussi di persone anche se ci metti tempo a fixare qualcosa, senza lasciare a bocca asciutta il cliente, e di fatti non potendo dare un servizio simile su console, il gioco risulta meno randomico visto che la gente lo avrebbe pisciato subito.
    Viceversa un Destiny che sarebbe floppato come un Elder Scroll Online qualsiasi il giorno 2, essendo ben sotto il livello di decenza offerto da alcuni giochi free2play, è ancora tenuto in considerazione in campo console solo ed esclusivamente in quanto MMo-wannabe (anche se non lo è) e c’è la possibilità che riesca ad arrivare alla prima major patch (non certo ai 10 anni millantati, ovviamente) unicamente per questa ragione.

  4. Bentornato drom, su destiny non so cosa dire perché non ce l’ho. Che aspettative hai su shadows of mordor?

  5. Un altro grande problema di destiny che si incontra arrivati al livello 26 è quello della rarita’ di materiale ascendente che è fondamentale per potenziare armi e armature esotiche e leggendarie. E’ veramente scandaloso quanto pochi frammenti ascendenti si trovino e questo fattore mi sta spingendo ad abbandonare il gioco perche’ una volta che ti sei equipaggiato con tutta la tua armatura strafiga esotica e leggendaria il problema di potenziarla è enorme……….

  6. “Avrete sicuramente letto che i produttori, considerata la natura parzialmente MMO del titolo, contano di supportare Destiny con nuovi contenuti per 10 anni.”

    Contano, vorrebbero, gli piacerebbe sfornare nuovi contenuti ed espansioni alla wow, peccato che vedono nel binocolo wow. Destiny in futuro esisterà solo come free to play o non esisterà affatto, appena scoccherà l’ora fatidica dell’ondata di giochi del 2015 nessuno si ricorderà nemmeno più quel nome. Poi dico io, ma è possibile che la scarsezza dei titoli new gen e il marketing di D abbiano messo una pezza sui difetti di questo gioco ? bha, ma prima di giocare ad un Titanfall o un Destiny mai nessuno ha mai giocato a Planetside 2 ? Perchè quest’ultimo è un milione di volte superiore alla pattumiera-soporifera-spillasoldi Bungie, ah dimenticavo, inoltre è gratis…..

    • Che poi se stessimo parlando di un titolo random sviluppato da una piccola sh senza fondi, ci potrebbe anche stare, ma cazzo parliamo di un blockbuster da 500Milioni di dollari di budget, mozzafiato fin che vogliamo, ma a cui mancano proprio le basi per tirarci fuori un simil rpg (tanto che hai progetti indie più profondi), simil mmo (raid da 6 persone? Ci sono mappe di Cod e Battlefiled che ospitano più personaggi, a questo uniamoci un sistema di gilde fatto al tanto al pezzo).
      Poi magari andranno avanti a botte da dlc, come alternativa al monthly fee, ma non puoi uscirtene con un titolo che nella tua mente è il primo una lunga serie in queste condizioni.

      • Il problema vero di Destiny sono i fottuti crash quelli di cui parlate voi sono cazzatine , un tot di persone vi daranno ragione un tot di persone vi daranno torto ma se entrambe queste due gruppi giocano nel crogiolo e gli crasha la partita entrambi alzeranno le mani al cielo a lanciare bestemmie.

        • I crash sono semplicemente un fastidio, che ti porta a smoccolare quanto vuoi, che sono indice di netcode fatto dimmerda, yadda yadda yadda, ciò non di meno niente più di un fastidio.
          Viceversa queste “cazzatine” di cui parliamo sono quelle che portano un ipotetico giocatore dotato di qualche straccio di standard (e che quindi non si mettesse a fare buon viso a cattivo gioco, solo allo scopo di giocare ad un titolo nextgen tanto per) direttamente a non comprarlo o a mollarlo dopo poco l’acquisto.

          • Non esiste , sono totalmente in disaccordo se tu giochi a un qualsiasi gioco e di punto in bianco ti impedisce di finire quello che stai facendo e resettasse il tutto , tu reagiresti con fastidio?!tipo Battelfield 4 al lancio ha creato del semplice fastidio? Giocavi e ti si resettava la campagna , andavi online e ti crashava in continuazione la partita —-> fastidio?no per Dio! Io la chiamo furia omicida!
            Un qualsiasi gioco che ti interrompe la tua sessione è un fottuto gigantesco problema che deve essere risolto , le seghe mentali che vi/si stanno facendo per cui un gioco deve durare 1milione di ore per farmare oggetti sbriluccicosi non rientrano tra i miei problemi!volete le armi più grosse? Volete più pve , più assalti più robe da fare?più storia? Benissimo a me non interessano o mi interessano come aspetto secondario , la mia prerogativa è il competitivo e non posso competere se i server di Bungie mi sbattono fuori alla minima latenza…

          • Definire un’analisi critica del titolo come “seghe mentali” per poi focalizzare tutta l’importanza su qualcosa come i crash, è un modo molto povero di classificare un titolo. Come dire che Diablo 3 è una merda a causa dei disservizi della prima settimana di gioco.
            Bada bene che non sto banalizzando fastidio, dicendo che sia qualcosa con cui è facile venire a patti, ti può far ragequittare che è un amore e spaccare in mille frammenti il gioco, ma nonostante questo non basta per stabilire la bontà o meno di un titolo, principalmente in base a questo, visto che se domani fixassero i crash, rimarrebbe il gioco mediocre che è, che tutto fa meno che soddisfare il budget immane con cui è stato sviluppato, avendo delle mancanze basilari in sede di progettazione. Quanto alle millemila ore di gioco, lo stai pubblicizzando come un MMo (che lo sia o meno) ergo hai aspettative da MMo, anche e specie in ambiti competitivi per cui armi da pseudo istantkill voglio vedere quanto ti consentano di “divertirti in modo competitivo”.

          • un analisi critica deve prendere in considerazione sempre come aspetto fondamentale quello che un gioco ti permette e non ti permette di fare.
            i problemi tecnici di un qualsiasi gioco bloccano la fruizione del gioco stesso e sono la prima cosa che deve essere risolta , quello di cui parla Drom sono fasi molto avanzate del titolo , contenuti endgame che prima di arrivarci ci passi almeno un 20 ore su Destiny.
            il crogiolo è un contenuto early non c’è bisogno di essere liv 30 per affrontarlo e anzi in più fasi del gioco vieni spronato ad entrarci il prima possibile per ottenere premi in esperienza e in medaglie che ti servono per comprare oggetti decisamente buoni.
            il discorso le armi oneshottano è ridicolo perchè tutti i livelli sono parificati , non stiamo parlando di iron banner , le armi oneshottano se non sai giocare! è ovvio che se hai nemici che usano armi da corto raggio come pompa e fucili a fusione ti oneshottano se gli stai a mezzo metro ma basta stargli lontano e costringerli a venire allo scoperto lanciando granate o sparandogli da lontano.
            se uno gira brainless correndo a destra e manca senza senso della posizione è giusto che venga massacrato.
            e tra parentesi un vero giocatore competitivo non si lamenta di quanto è più forte l’arma dell’avversario ma usa le abilità di cui disone a suo vantaggio , si muove con la squadra /usa le abilità super solo quando servono/ usa le granate o abilità di supporto per aiutare e difendere i compagni /aggira il nemico mentre sta affrontando un alleato dando supporto/prende le munizioni speciali in maniera che il nemico non le sfrutti a proprio vantaggio ecc

          • No, un’analisi critica è prendere un gioco ed analizzarlo in base a canoni esistenti da decadi, se poi vogliamo prendere in esame uno degli elementi che componene lla giocabilità, ovvero la stabilità, siamo liberissimi di farlo, a patto da metterla in giusta prospettiva col resto.
            E nel caso in cui venissero sistemati dall’oggi al domani, rimarrebbe qualcosa di mediocre, questo era il punto centrale del discorso.
            Il vero giocatore competitivo è in grado di stabilire quanto sia bilanciato un gioco, quanto non lo sia, ed è un dato piuttosto importante da sapere, viceversa quello che descrivi tu è il giocatore sbruffone, quello del “l’importante è come lo usi”, che con gli altri fa il virtuoso e che in genere è il primo a mollare un gioco che non sia bilanciato (o in cui si ritrovi ad essere un pippone).

          • Come puoi avere un giudizio critico se non possiedi e non testi il gioco? Perché do per scontato che il gioco non l’hai acquistato , e cosa intendi per canoni esistenti da decadi?per i canoni dei giocatori di 10 anni fa o per dei canoni prestabiliti? Occhio a come rispondi perché chiederò una consulenza a Kimi per farmi dire se la tua risposta è da nostalgico o da persona obiettiva….
            No quello che dici tu è un beta tester/whiner

          • Tralasciamo il fatto che hai un numero di dati tale da poter trarre conclusioni visto che essendo fuori hai ogni tipo di recensione possibile (consiglio quella di Angry Joe), per cui è praticamente irrilevante che mi sia giocato la beta e che abbia sperimentato gran parte dei contenuti del gioco vero e proprio (cosa che è avvenuta), per confermare quello che ho descritto qui sopra, ovvero un gioco tanto bello graficamente quanto vuoto per l’obbiettivo che si propone e che viene difeso in quanto sogno bagnato di MMo più che altro.
            Per canoni esistenti da decadi intendo i parametri con cui viene giudicato un gioco dall’alba dei tempi (giocabilità, longevità, comparazioni con titoli simili, etc), per cui i crash affliggono una parte della voce “giocabilità”, ma che non bastano per stabilire che il gioco sia mediocre ed è per questo che si stava discutendo del gioco a tutto tondo e non di unicamente una sua parte.
            Come dicevo precedentemente, considero un facilone uno che venga a dire “Diablo 3 è una merda per i disservizi della prima settimana” senza analizzare il resto del titolo, a maggior ragione se poi hanno sistemato o se ci sono altri elementi più importanti a decretarne il valore.

          • Va bè su questo discorso abbiamo intrecciato le padelle molteplici volte e continuo a darti corda , per l’ennesima volta quello che tu estrapoli dai giudizi di personaggi affidabili , come può esserlo un angry joe o un Totalbiscuit o un Farenz , sono tutti fottuti pareri loro personali , non sono i pareri del pinguino! io vorrei almeno una volta quando discuto con te riguardo a dei giochi dei tuoi pareri personali su quello che il gioco ti ha trasmesso nel bene o nel male ! non voglio sentirmi dire quello che pensa angry joe lo so già e mi interessa poco anche perché non è qui a discutere con me.
            L’aspetto tecnico in un gioco è fondamentale se i comandi non funzionano non gioco , se la telecamera mi va a puttane e non mi permette di vedere dove spostarmi non gioco , se la mia connessione salta perché i server di bungie vanno in tilt non gioco in pratica non usufruisco di ciò che ho pagato , se mi fai un discorso sui contenuti end game di Destiny ti dico : benissimo probabilmente hai ragione il loot è basso , il criptarca è un figlio di mignotta , le missioni sono ripetitivo ecc. ma puoi giocarle e puoi finirle mentre la parte di gioco che dico io non va è rotta!
            In Diablo 3 hanno sistemato prima i problemi di loot che facevano pietà o i problemi di connessione perché la gente stava rage quittando?

          • I personaggi sono affidabili proprio perchè non si limitano ad un “è bello”/”è brutto”, ma entrano nello specifico analizzando ogni singola componente.
            Quanto a capire cosa mi abbia trasmesso, basta leggere visto che l’ho già scritto: gioco grafiamente mozzafiato, mediocre come gioco, con altissimo potenziale mal sfruttato dalla storia inesistente (metterla fuori su di un wiki è ridicolo, compravo un libro avessi voluto leggere esternamente). Non è qualcosa che mi tocchi l’anima, mi faccia immedesimare nel personaggio, che mi faccia sognare o per cui ci sia da scrivere chissà che romantica conclusione.
            L’aspetto tecnico è per me qualcosa di fondamentale, prima ancora della fortuna che possa aver avuto, ma sono in grado di analizzare le singole componenti, per capire se l’enorme fastidio causato dai disservizi per crash sono l’unica cosa che mi lascia a desiderare da questo gioco, e la risposta è no. Le sto dando un peso relativo (anche se in molti incide direttamente con il valore del gioco) proprio perchè essendo qualcosa di risolvibile, mi aspetto che la sistemino, viceversa problemi di core del gioco difficilmente li sistemi dall’oggi al domani. E mi sembra più oggettivo nei confronti del gioco stesso, perchè è facile dire “crash quindi scaffale”.
            In Diablo 3 han sistemato giustamente prima il disservizio di connessione (la prima settimana, in fondo basta cacciare i soldi ed è facile specie se te ne sei fatti parecchi) e poi i problemi di loot, perchè il gioco percepito come “rotto” non lo vuole nessuno, in nessuno dei due casi e di fatti, torno a ripetere, non ti sto dicendo “chissenefrega dei crash”, ma che basare unicamente su questo una valutazione del gioco non da adito ad una buona analisi.

  7. OMFG UN ARTICOLO DI DROM! ( scusate era hype ora vado a leggere l’articolo )

  8. A me Destiny sta piacendo molto,anche perché lo gioco insieme ai miei amici,però è una triste verità il fatto delle armature che trovi.Sarà la sesta volta che dopo aver raccolto un engramma blu vado dal tizio in città e mi da un pezzo di valore verde e non è nemmeno il pezzo che dovrebbe essere(tipo trovo un engramma di un casco blu e questo magicamente si trasforma in un fucile a pompa verde)e questa cosa mi da un fastidio enorme.Come mi da fastidio che dopo gli assalti o come si chiamano mi danno o roba di molto poco valore oppure non mi da nulla.Il fatto che i Boss sono molto resistenti, non è un problema per me,anzi li preferisco così. Spero comunque che esca al più presto un aggiornamento che migliori i fattori delle armature e robe che trovi in giro.

  9. Ho letto i punti salienti del contratto tra Bungie e Activision: Destiny è un franchise che prevede l’uscita di 4 titoli nel corso di 10 anni, con tanto di dlc per ognuno…..

  10. Concordo in pieno con l’analisi.
    Il gioco purtroppo offre un drop rate nullo durante il PVE che almeno per me sta diventando solo una sfida personale più che modo per aumentare di livello.
    Attualmente sono di 22 ed ho fatto il 22 proprio ieri sera dopo che in un DeathMatch a squadra, la slot mi ha droppato un guanto raro +10luce.
    Se si è bravi nel PVP e la propria squadra vince, c’è il caso di droppare oggetti interessanti. Sempre ieri sera nelle 3 partite che ho fatto, in due occasioni è stato droppato un enigramma leggendario (che attualmente non garantisce che si tramuti in leggendario ma con la nuova patch hanno detto che la conversione sarà verso l’alto*).

    Quindi attualmente solo il Crogiolo garantisce un loot decente a prescindere dai punti guadagnati che ovviamente fanno comodo per comprare l’equip più figo.

    Tuttavia per quanto il PVP mi piaccia, vorrei che anche il PVE si degnasse di darmi un loot decente. Nella missione PVE su marte di ieri sera, il mega boss non ha cagato niente ed i suoi mob droppavano al massimo un verde. Ormai li raccolgo solo per smontarli. Neanche ci guardo alle statistiche avendo già tutto l’equip blu.

    * Con la prossima patch, il colore dell’enigramma garantirà al minimo l’oggetto di quel colore e potenzialmente uno di categoria superiore.

  11. Anche se sono in ritardo di due giorni sull’articolo volevo dire la mia, condivido in toto ciò che scrive Drom, soprattutto sul loot che è davvero pessimo. Aggiungerei però che un altro grosso problema del gioco sta nel fatto che non ci sia senso di progressione dopo il 20° livello e che i livelli successivi dipendano dall’equip, mi spiego, il giocatore trova appagamento nel vedere il proprio personaggio crescere anche se ciò avviene in maniera lenta ma costante, mentre qua dopo il 20 è terra incognita, non sai se e quando salirai (e qua ci si ricollega al loot orribile) questo a mio parere toglie molto all’esperienza di gioco. Insomma per farla breve secondo me hanno sbagliato a legare l’equip al livello.

  12. a me destiny sta piacendo e parecchio, per me la sua forza sta nel “social”, ovvero il poter condividere e giocare con gli amici (anche solo cazzeggiare) in modo semplice ed intuitivo..che poi il loot non sia all altezza ci può stare ma alla fine io non lo cambierei..anzi il fatto di non avere il 100% di droppare roba leggendaria da engrammi leggendari etc.. mi da quel senso di ignoto e sorpresa che dovrebbe caratterizzare i giochi di qsto tipo! e non vedo motivo per abbassare la difficoltà e permettere al solito branco di bambini urlanti di procurarsi equipaggiamenti forti con il minimo sforzo..avrò fatto circa 40 ore di gioco e ho tutto l equipaggiamento leggendario ed esotico (tutto sudato e meritato)..ma di qsti tempi si sa che i soldi e i guadagni vincono su tutto il resto..”facciamo un gioco decente e dopo un mese accontentiamo i bm abbassando la difficoltà per vendere qualche copia in più. .penosi

    • ..ah e aggiungo che non è impossibile trovare item buoni già così…ad esempio ho trovato un casco esotico del titano (io sono stregone) da un engramma viola…sarà una cosa piu unica che rara ma per me è li che sta il bello della sorpresa!

  13. morcartesbudellaercore

    concordo pienamente. il loot delle armi é stato modificato ok ma continua ad essere deficitario. sicuramente avró la più grande delle sfighe addosso ma la maggior parte degli oggetti leggendari che ho, li ho avuti facendo salire il criptarca che mi rilascia ad ogni livello un pacco leggendario. non si può mica andare avanti cosi. non posso aspettare la mano di dio che mi porge il leggendario ogni santa volta. anche la volta di vetro da qualcosa si interessante per arrivare al 30 a me da solo la minchia cosmica. in diablo o borderlands per esempio il loot degli oggetti é molto piú equo

Lascia un commento