La stupidità dei troll è anche nel piccolo

 

troll_dolls_a_l

Chi surfa sulle candide acque dell’internet da più di 10-15 anni come il sottoscritto saprà benissimo che col passare del tempo sono nati, vissuti, morti e sono stati via via soppiantati molti modi di mettere in comunicazione le persone.
Man mano che la rete diventava sempre più presente all’interno delle case degli italiani, nascevano come funghi programmi di messaggistica istantanea come iRC, C6, poi Messenger, ecc.

Con gli anni il modo di comunicare si è evoluto, probabilmente a causa di dispositivi sempre più “smart” sempre più potenti, sempre più alla portata di tutti, anche dal punto di vista economico, fino a giungere alla nascita dei social network, delle app, di tutta quella serie di elementi che han reso la comunicazione sempre più facile, veloce e gratuita.

Tra le centinaia di metodi di comunicazione che hanno caratterizzato la storia internettiana, probabilmente uno fra i più antichi ma tuttora vivo e vegeto è senza dubbio il mondo dei forum.

Un utente lancia un argomento, gli altri utenti rispondono.
Tanto semplice nell’idea quanto facile è usufruirne, sia a scopo informativo, sia di cazzeggio.

Ed è soprattutto nei forum di cazzeggio che ho sempre vissuto gli anni successivi alla mia adolescenza, anche perché nel 99% dei casi si parlava di forum a tema videoludico, argomento principe del fancazzismo totale.
Il forum è però un qualcosa che già dalla sua nascita mostrava uno fra i problemi più diffusi nella rete: i troll.

Credo che sia del tutto superfluo l’utilizzo di parole per descrivere chi intendiamo con questo epiteto.

Ma se ancora ancora posso capire come i troll vivano e prolifichino i forum, cibandosi delle ire che sono in grado di scatenare, già meno colgo la volontà nel vestire gli sporchi panni del troll all’interno di un videogioco.

Perché è un conto se io mi metto a trollare un mio amico durante una sessione di gioco competitivo online.
Vinco contro di lui, lo piglio per il culo. Lo trollo a tutto spiano.
Quale godimento migliore?

Ma mi è capitata una situazione ben diversa con Dark Souls.
Come sapete, è possibile lasciare indizi testuali sul terreno per aiutare altre anime che incautamente han deciso di acquistare il titolo.

“Boss avanti”
“tesoro”
“Falò vicino”

Tutte indicazioni che bene o male hanno uno scopo più sentimentale che di vera utilità.
Non farti sentire solo.

Come un videogiocatore può decidere di lasciare un messaggio col fine di rendere leggermente più semplice il percorso ad un suo simile, alla stessa maniera anche Dark Souls è zeppo di messaggi provenienti da troll. Di un particolare tipo di troll.

Il troll imbecille.

Perché se già con difficoltà riesco a concepire la condizione mentale disagiata di un troll su un forum, all’interno di un videogioco… no. Non ce la faccio.
In particolar modo se non può trollare  direttamente qualcuno in particolare. Mi spiego meglio.

In Dark Souls vedo un dirupo. Vicino al dirupo un messaggio.
“Prova a saltare”.

Non lo farò mai. Perché è ovvio che morirei.
Si tratta di un messaggio lasciato da un buontempone.
Ma quando cominci a vedere uno… due… duecento “prova a saltare” sul bordo di un precipizio, ecco che automaticamente mi parte uno dei miei classici trip mentali.
Uno di quelli che anche voi conoscete bene perché vi utilizzo come sfogo personale.

Qual è quella malsana voglia che spinge un videogiocatore troll a lasciare il messaggio “prova a saltare”?
Voi magari vi starete chiedendo (in parte giustamente) “Ma Farenz che pare mentali si sta facendo?”

Ed avete ragione.

Ma a volte la stupidità umana la trovo particolarmente affascinante. Spesso più dell’intelligenza.

Quale sentimento porta un videogiocatore a pensare “Ecco, questo è il luogo perfetto per lasciare un messaggio in modo che gli altri muoiano”?

Vi prego di porre particolare attenzione nella risposta, che personalmente non trovo così semplice.
Anche perché ho individuato 4 fattori, in questo esempio specifico riguardo Dark Souls, che mi lasciano ancora più interdetto.

1. Lasciare messaggi sul terreno in Dark Souls non è così immediato. Devi equipaggiae la pietra che ti consente tale operazione, devi selezionare cosa scrivere partendo da una lista di comandi pre-impostati. In poche parole è una rottura di cazzo anche per chi non ha come fine il trolling. Ed anche una fastidiosa perdita di tempo.

2. Non stiamo parlando di una zona di caccia.
Non si lascia una trappola, ci si nasconde e si aspetta che la preda ci caschi.
In questo caso lasci una trappola e non puoi godere dei tuoi sforzi: in pratica trolli e gongoli al solo pensiero che qualcuno ci si possa imbattere. So fuckin’ sad.

3. Se anche qualche pirla dovesse cadere in questi oscuri e complicatissimi tranelli posti dal troll imbecille di turno, non procureranno nessun tipo di beneficio alla partita del troll stesso.
Ciò non fa altro che ribadire il concetto di tristezza di tutta questa operazione e la figura del troll che se la ride senza aver riprova della perfetta riuscita del suo piano ben studiato mi fa venir voglia di tagliarmi l’uccello, nella remota ipotesi che un futuro figlio diventasse una così colossale testa di cazzo.

4. L’ultimo punto. Forse il più triste.
Di troll imbecilli ce ne sono a centinaia. Così come a centinaia sono i messaggi “Prova a saltare” dal burrone.
Quindi a tutta la tristezza provocata dai 3 punti precedenti, aggiungete pure quella di un troll imbecille che cerca di essere originale sperando di far cadere in trappola altri videogiocatori sempre nella solita maniera.

“Prova a saltare”.

Come un amico che cerca di farvi ridere sempre con la solita “Qual è il più grande corriere cinese? Fur-gon-cin”

Ah. Copiose risate.

Voi sapete individuare altri esempi di troll imbecilli e di tutte quelle prerogative che li rendono tali?

farenz2

 

Prova a cercare ancora!

xbox-game-pass-x019

Il Game Pass è il cancro dei videogiochi?

Beh? Mi sembra di aver scritto l’altro ieri l’ultimo articolo ed invece… Mi è nata ...

66 Più commentati

  1. Incredibile come questi messaggi abbiano voti assurdi, sopra le migliaia… siamo un mondo pieno di troll.

  2. Fastidio assurdo quando ho visto la tua live e quella di Lodoss per P.T. dove ci sono stati trollaggi a tutto spiano (dire il nome, vai qui vai li, salta su un piede rimanendo in equilibrio sulla punta di un ago…). Purtroppo la gente si diverte con poco

  3. Sempre su Dark Souls: “Illusione più avanti”… e come un pirla ci casco SEMPRE

  4. Considera quanto è stupido l’umano medio, realizza che metà umanità è per definizione più stupida. Statisticamente circa una persona su 10 ha un qi sotto gli 80, se i videogiocatori sono milioni si fa presto ad avere un esercito di troll…

  5. Resto in tema Dark Souls poiché è l’unico gioco (a cui ho giocato) che prevede questo tipo di interazione.
    Ho trovato molti di questi messaggi bastardi, più che trolloni, poiché rendono ancora più difficile un gioco che non è il massimo della semplicità.
    Un “Prova attacco” davanti alla guardiana di Anor Londo è solo un esempio.
    Può piacere e può non piacere. Di certo quando questo diventa incontrollato girando i cosiddetti.
    Il troppo stroppia.

  6. Per curiosità, sono l’unico che in DS è morto 2 o 3 volte prima di capire che il tipo che suggeriva di buttarti nel burrone del Giardino Radiceoscura era un troll ?

  7. Tu parli dei troll darksoulsiani come di gente che si fa grosse risate dietro uno schermo ma io non sono del tutto d’accordo.. “Some men just want to watch the world burn” tanto per citare Alfred (si, il maggiordomo di Batman, manco fosse Shakespeare).. Secondo me non vogliono divertirsi, vogliono solo cagare il cazzo a più gente possibile, in ogni modo, ad ogni costo..

  8. io da poco ho iniziato Dark Souls insieme ad un mio amico e mi trovavo per terra sempre sti messaggi”prova a saltare”sull’orlo di un burrone ,ma non sapevo che altri giocatori potessero lasciarti messaggi.Allora non capivo,perché il gioco dovrebbe darmi suggerimenti del genere?Solo ora grazie a questo articolo capisco che erano dei poveri deficienti a scrivere queste frasi…

  9. Mai giocato a Dark Souls.. ma davvero esiste gente del genere? Che tristezza.

  10. Si, oltre che in Dark Souls in Dark Souls 2. Tu dirai “Ma cazzo c’entra sono uguali” Beh non proprio prima di tutto puoi fare le frasi molto piú articolate e secondo ci sono il quadruplo dei giocatori, quindi ti lascio immaginare quanti messaggi di simpatici ragazzi con problemi mentali si incontrino lungo la strada

  11. Farenz sempre più fissato con Dark Souls.
    Un’epidemia cazzo. Un’epidemia.
    ora vado a vivere con gli Hinuit così non ne sento parlare più per un po’.

  12. non sono del tutto troll in questo caso, che sia ds o ds2. sono messaggi che rendono il gioco più difficile, e direi che anche giocando di ruolo è una scelta azzeccata. tra npc di cui non sai se fidarti ci si aggiungono messaggi che depistano, o confermano dei tuoi dubbi sbagliati (esempio, “bugiardo piu avanti”, di fronte a un npc che probabilmente non ha fatto un cazzo di male, queste sono trollate intelligenti e che non nego mi abbiano fatto immergere ancor più). certo, questo non è il caso di “prova salto avanti”, che non ha un minimo di significato.
    però volevo sottolineare, per coloro che il gioco non lo conoscono, che sono piccoli casi all.intero di un sistema di messaggistica che fa solo del bene a un titolo così,

  13. Bhè, ma scusa, Dark Souls in quanto gioco di ruolo prevede che tu possa scegliere di essere “buono”, “cattivo” o “neutrale” oppure tutti e tre gli stati ma a seconda della situazione, quindi cosa c’è di strano nel lasciare messaggi “malvagi”? A me sembra normale, anzi, secondo me è proprio lì che risiede il fulcro del gioco: capire cosa fare e farlo da soli e se ti vuoi fidare delle scritte degli altri giocatori è una tua scelta. perché, appunto, si possono incontrare persone “cattive” o “buone”.

  14. hai ragione! su dark souls talvolta trovi messaggi assurdi:)

  15. Essere troll è una vera e propria arte, non è necessario che dalle proprie azioni se ne debba trarre per forza un beneficio, ma giusto per il gusto di fare qualcosa di stupido e nonsense ma allo stesso tempo geniale, e che abbia conseguenze (per la maggior parte dei casi negative) su altri giocatori/utenti. Spesso accade che il troll agisca contro i propri compagni, magari rendendo una (possibile) vittoria assicurata del proprio team in una completa disfatta.
    La più grande soddisfazione del troll sono i messaggi di odio e le urla di rabbia nel microfono: ricompense morali che testimoniano la riuscita di una trollata.
    La cosa che però conta di più è l’ originalità. Trovare nuovi [e sempre più stupidi(ma allo stesso tempo brillanti)] metodi per infastidire il prossimo.
    Ciò che Farenz ha citato fa parte di Dark Souls, i troll non si limitano a ciò, vogliono interagire, vogliono essere nutriti (seguendo il famoso “Don’t feed the Troll”).
    Certo essere troll a tempo pieno non è proprio il massimo, ma se c’è da trollare, si trolla eccome!

    • Dimenticavo, altro punto chiave del trollare è del dover apparire un utente stupido. Questo per non essere etichettato dagli altri come troll, ciò porterebbe a ricevere soltanto indifferenza e non le ondate di odio gratificanti. Esempio: In una discussione far uso solamente di argomentazioni idiote ma efficaci (tu sai che ciò che stai scrivendo è sbagliato e senza senso, ma lo scrivi comunque), oppure fingersi appositamente bambini mettendosi un ’99 nel gamertag, o ancora, scrivere appositamente in modo sgrammaticato

  16. The end of The End

    Questo articolo casca proprio a fagiolo, oggi su battlefield 4 abbiamo perso quattro ( e dico quattro) partite di fila a causa di cinque sei stronzi nel nostro squadrone che continuavano a far esplodere i nostri veicoli, dando il tempo ai nemici di prendere tutte le bandiere e camperarsi con i carri fuori dalla nostra base. Ma dico io, che ca**o ti spinge a fare una cosa del genere? Dove è andato a farsi fottere il gioco di squadra? Che poi fossero stati due amici che provano a far saltare il carro a 2 chilometri, ma questi lo facevano a chiunque entrasse in un veicolo. Capisco trollare e ottenere un beneficio, ma questi ci hanno guadagnato solo sconfitte. boh

    • Ecco questo invece non lo concepisco, in Dark Souls mi stà anche bene in quanto gioco di ruolo, ma in un gioco cooperativo in cui se non sei di aiuto PERDI e perdi sicuramente, contro altri giocatori, non lo concepisco, ecco lì è veramente una stronzata grave, MOLTO grave.

      Per questo questa tipologia di gioco è meglio gicarla su pc, perché è molto più semplice trovarsi un team (o clan) che collabori, che comunichi con te e con il quale, quindi, riesci a coordinarti.

      • The end of The End

        Io gioco su console, ma purtroppo basta cercare un po’ su YouTube per trovare decine di video di decerebrati che investono i compagni e che giocano anche su pc, perché come hai giustamente detto su pc si trova facilmente un clan, ma questo può anche essere un gruppo di teste di m.
        L’unica è essere amici del proprietario del server

    • Che divertimento del cazzo… Passare la partita a spammare C4 sui veicoli per poi vederli esplodere e perdere… Bah. Cioè, potevano fare la stessa cosa, solo in base nemica. Avrebbero unito l’utile e il dilettevole.

      • The end of The End

        Anch’io a volte prendo una jeep e vado a fare jihad sui carri nemici, magari non ci riesco e faccio perdere un mezzo agli alleati, ma cribbio almeno se funziona ho fatto fuori un carro armato!

        • Ma anche non funzionasse almeno ci hai provato! Ma il gusto di abusare così del C4…
          Vuoi fare il dinamitardo? Vuoi vedere esplosioni spettacolari e inutili in stile Michael Bay?
          C’hai tutto un cristo di team nemico davanti, vai e sbizzarrisciti!
          Ma passare 4 partite di seguito a fare esplodere roba in base… Boh. Per me è nonsense.
          Cioè, se dovessi trollare qualcuno almeno cercherei di divertirmi mentre lo faccio, non starei fermo in un punto a farmare madonne altrui…

  17. Secondo me la cosa abominevole è che molti scusano la propria stupidità (non cosciente) auto definendosi troll. Ma non funziona così, siete e rimarrete sempre dei decerebrati mentali… E sicuramente non sarete dei troll brillanti.

    • Sopra ho scritto qualcosina su cosa dovrebbero essere gli obiettivi e intenzioni del Troll, ti invito a dare una lettura veloce per comprendere al meglio la mia risposta:)

      A mio parere esistono 2 tipologie di troll: quelli inefficaci e (ovviamente) quelli efficaci: chi riesce nel suo intento vince. punto.
      Non c’è troppo da discutere: se il troll riesce a provocare il suo bersaglio fino a farlo esplodere dalla rabbia, se dovessi scegliere chi si avvicina maggiormente alla tua definizione di “decerebrato mentale”, sceglierei senza dubbio il buon bersaglio che abbocca (in quanto cadendo nella trappola, di certo non riuscirà a dimostrare acume o capacità di far valere la propria opinione se non sbraitando e insultando).

  18. La categoria di troll che descrivi mi sembra un caso più unico che raro… Cioè, troll che non ti trollano direttamente non penso di averli mai trovati. Forse a LBP, quando facevano dei livelli volutamente impossibili, ma basta sbattersene e cambiare, così come mi pare in DS basta sbattersene e fidarsi dell’intuito. E per altro, più che troll mi sembrano persone che cercano di buttarla sullo spiritoso… è come se sul precipizio avessero scritto “Di sotto c’è la figa”. Cioè, sono ironie autoevidenti. E anche se ci caschi, vabbè, nel migliore di casi ti strappa un sorriso, nel peggiore una bestemmia.

    Quelli da temere nei giochi sono i geni del male e i ragequitters. Gli imbecilli in confronto non sono nulla.

  19. C’è davvero poco da stupirsi: ogni volta che venga introdotta una funzionalità “abusabile” da parte del giocatore, puntualmente sai che la gente se ne approfitterà e anzi sei incompetente se non lo dai per scontato. Quindi se questa funzione risulta presente nella versione finale del gioco, vuol dire che per l’azienda porta più benefici che danni (o che non l’hanno valutata correttamente).
    Nel caso specifico di Dark Soul, tu compagnia stai inserendo la possibilità di lasciare commenti senza poter in alcun modo impedire alla gente di mentire, ergo non te ne frega niente che ci siano o meno i troll purchè sia presente l’ebrezza della comunicazione su cui han messo più e più volte l’enfasi del “è grazie ai messaggi in giro che troverete una soluzione qualora siate incagliati”.

  20. Non sono d’accordo, per nulla.

    Lungi da me dare dei fessi in qualsiasi modo a voi utenti o al buon Farenz, che ritengo una persona decisamente intelligente, ma mi sembra più triste lamentarsi di questo tipo di Troll in questo modo (dimostrando una permalosità, se così possiamo chiamarla, non comune, ed un pizzico di spocchia -che tendo ad avere anch’io, non sono certo esente da questi difetti-) che tendere una trappola su un Dark Souls a caso per fini goliardici.
    Posso capire, su giochi come LBP, il fastidio nel vedere questi livelli inutili e volutamente impossibili, che oltre ad essere una grande perdita di tempo vanno a “coprire” creazioni più costruttive, ma non vedo che male ci sia nel scrivere un messaggio in DS per ingannare il prossimo. È, suppergiù, la base delle trollate tra amici, quando uno gioca un titolo già spolpato dall’altro, che gli darà indizi ora veri, ora falsi. Bisognerebbe ridere della loro stronzaggine, non giudicarli.

    In più, aggiungo che queste cose in DS hanno senso, poiché, proprio come nella vita reale, nell’universo virtuale dei Souls ci sono le persone gentili e le persone infami. E meno male, in un contesto ludico dove al massimo possono farti perdere delle anime/monete.

    Keep calm, it’s a game. Buttati giù dal dirupo col sorriso in volto, per Dio.

  21. bisogna guardare i voti che ha ricevuto il messaggio…ogni voto che ricevi ti ricarica un po di vitalitá. anche io trovo frustranti quelli che lasciano il messaggio davanti ai muri..peró é anche vero che uno ogni diecimila é un vero segreto, e in quelli che sono delle palesi trollate, noto che il contatore dei voti é salito a 30..50…quindi c é una percentuale di troll passivi che votano trollate di altri…e cosi via.

  22. condivido pienamente

    +

    OT (non centra una mazza)

    Col post del salto dal dirupo mi hai fatto venire in mente TOMBRAIDER 1 al livello che dovevi saltare dalla testa della sfinge mi pare per raggiungere la piattaforma invisibile dove erano posizionati gli UZI, una specie di salto della fede alla indiana jones.
    amarcord a bestia :D

  23. Io invece la considero una genialata. Il gioco è già di per sè difficile, e il fatto che la gente ti lasci messaggi ingannevoli simili mi sembra una metafora perfetta della vita: è dura e non puoi fidarti di tutti quelli che incontri.

    Ma soprattutto, come diceva Nietzsche: “I fallimenti degli altri ci appagano, questa è l’ardua sentenza.”

    Come si chiama il più brutto neonato giapponese?
    Ushito Nakagata

  24. Farenz ma….hai provato a saltare??????

    No seriamente…io nn ho giocato a nessun DS, ma da assiduo lettore di news videoludiche, ho letto da qualche parte che c’è veramente un ‘salto della fede’ da fare per prendere qualcosa (qualcosa che non ricordo, in quanto da non giocatore sono disinteressato)

  25. lostrozzacavalli

    Secondo me bisogna considerare il fattore gruppo: lasciare un messaggio del genere mentre si gioca da soli è un conto, farlo mentre si gioca con uno o più amici (e intendo dal vivo, nella stessa stanza) è un altro.

    Questo mi è venuto in mente pensando alle provocazioni, cioè quei gesti di scherno (l’ombrello, il dito medio, il soffio sulla pistola, ecc) che sono presenti in molti giochi online. Normalmente, se gioco da solo, non mi sognerei mai di usarli visto che non posso vedere la reazione dell’avversario, invece quando sono con mio fratello spesso ne facciamo uso e ci divertiamo.

    Allo stesso modo il fatto delle scritte di Dark Souls mi sembra piuttosto stupido e triste se fatto da soli, ma in compagnia può essere motivo di convivialità e di scambi di battute.

  26. “Vecchio professore, cosa vai cercando in quel portone…forse quella che sola ti può dare una lezione.Quella che di giorno chiami con disprezzo specie di troia…quella che di notte stabilisce il prezzo alla tua gioia.”

    (La città vecchia – versione censurata-f.de andrè)

  27. in DS giocavo senza l’online proprio per evitare la presenza dei messaggi.
    li trovavo inutili sia che fossero consigli (se voglio consigli me li cerco su google) sia che fossero trollate.

  28. In DS posso anche capire la simpatia trollante perchè alla fine tutto il gioco vuole essere una trollata contro la pigrizia dei giocatori che vogliono vincere facile.
    Che poi si riesca a trollare in modo ironico oppure in modo banale e scontato è un altro paio di maniche.
    I troll da forum che sempre e comunque devono denigrare le opinioni altrui e avere ragione a prescindere senza argomentare niente sono persone con gravi problemi della sfera affettiva o bimbiminchia sfuggiti al guinzaglio.
    Purtroppo una certa percentuale di cretini che credono sia simpatico rovinare il divertimento alle altre persone sarà sempre presente nei videogiochi, su internet e nella real life.
    Per me non esistono, li escludo dalla mia vita e li considero come rumore di fondo.

Lascia un commento