TransHALOni

Che titolo di merda che ho messo, quasi me ne vergogno da solo ma di, pazienza, ormai la cagata l’ho detta.

Notizia che potrebbe sconvolgere alcuni di noi, e non parlo solo di utenti ma anche un paio di redattori dell’angolo, parliamo di Halo e dell’ultima dichiarazione dei 343 Industries.

A quei furbacchioni dei “nuovi genitori” della gloriosa serie e’ venuta una malsana idea, diciamo che non e’ proprio una novita’ visto che altri titoli l’hanno gia adottata, pero’ in questo piu’ che in altri titoli la rabbia degli utenti sta infuocando la rete…
Perche’ non mettiamo le microtransazioni in Halo 4?
Questo e’ quello che e’ passato nella loro mente e non hanno neanche fatto tanta fatica a mantenerlo segreto, alla prima opportunita’ hanno rivelato il tutto alla stampa.

La dichiarazione si potrebbe riassumere così
“Halo dispone di tutto il potenziale necessario per far funzionare al meglio questo genere di elementi e se la nostra community dimostrera’ di apprezzarli saremo ben felici di inserirli nel nostro gioco, soprattutto visto che gli utenti di Gears of War hanno dimostrato di apprezzarli molto”

Allora, io non so voi ma non ho mai conosciuto un utilizzatore di Gears che abbia amato, ma neanche apprezzato questo genere di cosa, questa stronzata per farla ancora piu’ chiara.
Adesso, non e’ chiaro se sia solo una questione di personalizzazione a livello armature e caschi oppure parliamo di qualcosa di piu’ serio, se fosse la prima ipotesi che dire, mi sembra una cosa un po’ stupida ma vabbe’, chi se ne frega, se uno vuole spendere soldi per avere un elmetto rigato o con un culo disegnato sopra sono fatti suoi, ognuno dei propri soldi fa quel che vuole soprattutto quando non rovina l’esperienza altrui, se pero’ l’ipotesi fosse la seconda il discorso cambierebbe radicalmente…

Io gia digerisco poco le microtransazioni in giochi in cui ci stanno e sono giusti che ci siano, parlo dei free to play , questi titoli sono distribuiti in modo gratuito ed e’ ovvio che l’incasso lo facciano su vie traverse… lo digerisco poco in ogni caso visto che spesso cadono nel discorso del pay to win esagerando con questa tendenza rendendo il gioco ingodibile senza spenderci larghe somme di denaro, spesso piu’ di quello speso se il gioco fosse stato venduto nelle vie tradizionali…
Tutto questo va a decadere se il gioco e’ gia venduto a prezzo pieno, trovo veramente deprimente il dover pagare un titolo 70 euro, o piu’ in caso di limited, e dover sborsare ulteriori soldi perche’ online ci sono utenti avvantaggiati per questo fatto e la mia esperienza di gioco ne viene ovviamente compromessa.

Adesso la parola passa a voi, siete utenti di Gears amanti delle microtransazioni? Siete contenti di averle anche nella vostra bella copia di Halo?
Cosa ne pensate delle microtransazioni in generale?

Avanti sono curioso, anche perche’ la questione “gears” mi sembra una stronzata, magari pero’ mi sbaglio io, sono pur sempre un giocatore old school con mentalita’ arretrata

 

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

43 Più commentati

  1. se i giochi venissero venduti a prezzi leggermente più umani accetterei almeno le microtransizioni di skin o altra roba così che non alterano o facilitano il gameplay in alcun modo, ma ora come ora qualsiasi forma di dlc o microtransizione mi sta veramente sul cazzo, ultimamente sto giocando molto con la play 2 e mi sto godendo per bene i giochi che hanno tutto su disco :3

  2. Non ho gears ne halo,a dirla tutta non ho nemmeno una 360,però essendo un giocatore pcista posso dire di conoscere bene i free to play,e nella mia “lunga carriera” ho imparato a guardare prima lo shop dei giochi per valutare il grado di pay2win,dopodicchè considerare se scaricare o no.
    Detto questo sono contrario al 100% alle microtransazioni nei giochi non free to play,per il semplice fatto CHE IL GIOCO L’HO GIA PAGATO!perchè devo pagarti ancora per cose che potevi benissimo mettermi nel disco?(dlc inclusi).
    Non ho molto altro da dire,trovo sia vergognoso cercare di spremere cosi i giochi,anche perchè si sa già che uscirà un nuovo halo/gears e questo (insieme ai soldi che ho speso) diventerà obsoleto.

  3. Domanda da ignorante in materia.

    Microtransazioni = paghi soldi veri per avere contenuti aggiuntivi?

    Cosa cambia da un comune DLC?

    • il limite che differenzia i due è molto sottile e credo sia una cosa soggettiva.
      i dlc io li vedo come elementi scaricabili che ampliano il tempo di giocabilità di un titolo come capitoli, modalità e veri finali (trololol) un esempio decente sono i dlc di fallout.
      le micro transazioni le vedo come elementi scaricabili che alterano la giocabilità di un titolo come costumi, auto, personaggi, determinate armi o fatality alternative che a volte possono essere elementi che possono ampliare il gameplay ma un maniera irrisoria e senza intaccarne l’essenza principale e comunque non in maniera massiccia.

      • Non vedo la differenza allora o.o

        • mettiamola cosi:

          DLC = piu tempo di gioco (missioni,modalità,ecc)

          micro transazioni = suppellettili di vanità (costumi,personaggi secondari ecc…mai visti i pet di WOW?)

          e poi come diceva cattivone ci sono anche le microtransazioni per averlo piu lungo degli altri dette anche pay to win = mitra che spara missili, infinite granate, vita grossa il triplo rispetto agli altri, spada che apre in due un intero villaggio ecc…

      • Ottima spiegazione.
        Mi permetto solo di aggiungere che in alcuni free to play (mi vengono in mente diversi sparatutto) ci sono elementi come armi più potenti, nuovo slot per armi, salute migliorata e simili che danno degli effettivi vantaggi suglia altri giocatori.
        Detto questo, se le microtransazioni si limitassero ad elementi cazzatina tipo avatar personalizzati, costumini o cappelli, essendo interessato molto alla giocabilità e poco al contorno potrei soprassedere; quelle di altro tipo mi danno già fastidio nei titoli free to play, figuriamoci se le introducessero in un gioco che ho ACQUISTATO.

  4. sono dei froci! anche per dead space 3 si erano inventati questa stronzata! ma vaffanculo!

  5. da tempo immemore ormai “spreco” ore di tempo davanti ai videogiochi e da altrettanto tempo vedo questa malsana abitudine di infilare queste microtransazioni di sta cippa nei giochi , sono un utente xbox live e ho passato abbastanza tempo a giocare a “gears” ( gioco che reputo più che buono ma non il top ) e non posso fare a meno di contraddire chi è favorevole a questa stupida forma di FURTO, non sprecherei nemmeno un centesimo su ste cose . inserire le microtransazioni anche in halo 4 ( altro gioco molto bello ) sarebbe come ” pagare per respirare ” . non basta pagare il gioco ad un prezzo che farebbe bestemmiare anche un santo ,ma infilarci anche ste cazzate è davvero squallido !!

  6. Le microtransizioni non sono obbligatorie basta ignorarle

  7. Su gears sono d’accordo, trovo un sacco di gente con le armi con le skin tamarre, forse più di quelle con le skin normali, quindi evidentemente vendono. Su Halo non credo che andranno più n là della semplice personalizzazione estetica, anche perchè visto che ci sono le armature divise in vari pezzi (casco, petto, spalla dx, spalla sx, gambe, polsi) e che ognuno è personalizzabile a piacimento sia nel colore che nel modello, bisogna ammettere che effettivamente si presta molto bene a questo meccanismo. Armi aggiuntive non credo ne mettano, dato che comunque il gioco ne ha parecchie di suo e tutte abbastanza ben diversificate, mentre pagare per sbloccare le cose non avrebbe senso, visto che il gioco ha un particokare sistema di punti che si accumulano salendo di livello e che ti permette di sbloccare gli oggetti nell’ordine che vuoi, guadagnando un punto a livello, e dato che se non sbaglio gli oggetti più costosi costano 3 punti, e che si sale in fretta, chi pagherebbe per qualcosa che si può sbloccare facilmente e in poco tempo ?

  8. Il dio indiscusso delle microtransizioni è la riot con league of leggends , peccato che loro ti permettano di giocare gratuitamente al loro gioco , e le transizioni consistono semplicemente in skin , campioni , boost per avere più punti per vittoria ,rune che danno bonus , pagine per le rune ecc., tutto ciò si può ottenere anche gratuitamente semplicemente giocando, a parte le skin.
    Dimentico i mega eventi a livello mondiale che organizzano con premi in denaro , e la continua release di nuovi campioni e patch.
    Questo le software house non vogliono capirlo , o mi danno un gioco gratuito o cor cazzo che le microtransizioni a lungo andare funzionano ,fanno solo incazzare facendo sentire l’acquirente derubato con un gioco zoppo.quindi insoddisfazione del consumatore che ne parla male facendo campagna di passaparola negativa e di conseguenza perdita a livello di immagine del brand(vedi squadre enix che si sta avvitando in una parabola discendente) .pazzesco che gli americani facciano sti errori.l’arte di vendere deve essere fatta senza che il consumatore si accorga di quanto sta venendo inchiappettato , deve soddisfalo non tirargli saponette sotto la doccia in sta maniera…

    • LoL… Come non negare. Re delle microtransazioni,ma anche lo shop di un Free to Play con la migliore policy(Certo,ora che aumenteranno il prezzo delle skin…): NESSUN vantaggio in gioco. Semplicemente tagli la fatica. Altro che tutti gli FPS F2P,dove “Non shoppi,al massimo un m16 scassato. Shoppi? ECCO UNA ROULETTE CON l’1 PER MILLE DI VINCERE UNA GATLING GUN ROSSO FUOCO CON UN DRAGONE D’ORO CON +4 GOZILIARDI DI DANNO!”

      Per curiosità,quanto hai speso in tutto su League of Legends (se ci giochi?) io 80 euri in 1 anno e mezzo,il che equivale ad un gioco completo praticamente… E non intendo spendere oltre.

  9. le micro transazioni sono il DIMONIO
    vi racconto il mio caso io e altri 2 amici cominciamo a giocare a un anonimo mmorpg arriviamo ad un medio tutti e tre più o meno allo stesso livello e qui uno dei due con una micro transazione ottiene un potenziamento assordo che lo rende nettamente più forte io che non voglio spenderci un cazzo me ne frego l’altro che aveva soldi da spendere prima lo segue e poi lo supera (ovviamente sempre comprando potenziamenti)… io un po’ per noia un po’ perché fare il pesce non ci stavo mollo il gioco loro continuano e sopratutto l’ultimo dei miei amici esagera e ci spende su 1000 euro e più (non scherzo) l’altro non supera i 100 ma ci spende pure lui soldi risultato per un gioco che di fatto è gratis uno ci ha speso un patrimonio che manco un tossico l’altro la cifra con il quale si poteva fare un gioco serio per console e tutti e tre tempo perché non ci siamo realmente divertiti al meno finché non ci si sono messe di mezzo le micro transazioni

    • Scusami se mi permetto ma quel che è successo non è colpa delle microtransazioni… significa “non avere il senso della misura”.

      Il fatto che si possano acquistare potenziamenti non obbliga nessuno a farlo, e sopratutto non obbliga nessuno a spenderci cifre del genere.

      È un po’ come dire “è colpa dei McDonalds se ci sono tanti obesi”. È davvero colpa del cibo malsano, o della gente che non è capace di stopparsi e si sfonda di hamburger?

      • si se il gioco ti dice ch’è gratis e poi a te tocca comunque spendere soldi perché se no resti indietro e anche se li raggiungi sei un 2 di picche ho visto gente di fatto il gioco non è gratis e di fatto l’enorme scritta GRATIS ch’è sul sito è una truffa …

  10. Microtransazioni? La mia risposta: ma anche no. Non li ho mai boicottati, anzi, ho partecipato a una mezza dozzina di free to play provvisti di microtransazioni, e mi sono anche piaciuti (per un po’). Inutile dire che non ho mai usufruito di queste, né mi è mai venuto in mente di farlo, e la loro presenza non mi ha mai cambiato molto l’esperienza di gioco.

  11. Fottutissima EA che lancia ste’ cazzo di mode!È un cancro per il gaming e le altre sh gli vanno dietro come dei pecoroni! ritornando al discorso di Lodoss,sono fortemente contrario alle micro transazioni nei giochi che hanno già un costo(già elevato!) e questa tattica DOVREBBE essere applicata solo nei free to play e non l’incontrario. Sarà che con queste transazioni ti potrai comprare la lingerieoverpowa di Master Chief ma sinceramente vedere questi passi da parte di 343i mi stanno abbastanza nel sedere. spero che la saga che mi abbia fatto adorare la fantascienza e in particolare il gaming non cada cosí tanto in basso. “Spartan never dies,they just disappear”<3

  12. Le hanno messe in black ops 2 e non sembra facciano la differenza, SE è solo per valore estetico e non sbilanciano il gioco, non vedo nulla di male, certo se raggiungeranno il livello dei giochi mobile, dove per superare un livello o paghi o giochi per giorni e giorni, sarà il caso di rifiutarle in massa e di chiederci perché abbiam già speso 70 sacchi per un titolo.

  13. Ho letto il titolo, non avevo ben afferrato di cosa trattasse e l’ho letto. Mi è sceso un brivido dalla schiena quando ho capito il titolo xD
    Non possedendo l’xbox non posso parlare ne di Halo ne di Gears, però posso dare uno sguardo generale alla faccenda delle micro-transazioni.
    Le micro-transazioni sono un bene? Dipende…
    il gioco l’hai pagato a prezzo pieno? Sì
    le micro-transazioni riguardano la possibilità di facilitarsi la vita sia nel single che nel multiplayer? Se sì sono completamente contrario. Anche se ti facilitano solo il single player, trovo terribilmente triste una pratica simile visti tutti gli utenti che si lamentano di quanto i titoli siano facili e che bisogna giocarli in uberdifficile per goderne davvero ( sarà, ma l’unica cosa che provo giocando in uber difficile i giochi è frustrazione e conseguente aumento del tasso di rabbia, quindi non ne godo per nulla ).
    le micro-transazioni riguardano oggetti estetici e nient’altro? allora problemi non ce ne sono, sarebbe un po’ come Team Fortress 2… non influenzando il gameplay non c’è nulla di male.
    Se un gioco è free-to-play il discorso cambia solo leggermente. Gli sparatutto free-to-play solitamente cadono nel baratro del pay-to-win in quanto le micro-transazioni ti costringono a comprare le armi più buone, gli equipaggiamenti più balordi e così via, in quanto l’equipaggiamento base non permette la soppravvivenza contro persone che hanno versato soldini nel gioco.
    Nel caso degli Mmorpg le micro-transazioni danno dei benefici diversi a seconda del gioco. C’è quello che ti da il bonus temporaneo di esperienza, quello che ti peremette di cambiare colore ai vestiti, l’oggetto che ti permette di resuscitare in caso di morte senza malus ecc.
    Comunque, ritornando alla domanda “Le micro-transazioni sono un bene?”, (lo so che non è stata posta dall’articolo, ma me la sono posta da solo per iniziare il discorso ) ho risposto dipende. Perchè? Beh, se guardiamo dal punto di vista di noi consumatori la risposta potrebbe essere un no secco o quasi a seconda dei casi. Tuttavia se guardiamo dal punto di vista degli sviluppatori la risposta è un netto sì, in quanto questa pratica consente loro di guadagnare sui titoli più del solito, perchè ci sarà sempre l’utente che accetta di usufruire di tali micro-transazioni per cui loro sono ben felici di guadagnarci su.
    Mi scuso per la lunghezza del commento, potrebbe essere che mi ci son dilungato troppo senza dire niente di realmente importante =3

    • be’, diciamo che dal tuo discorso la risposta alla tua domanda e’ “sono un bene” NO”

      io non so te ma guardo i miei interessi di consumatore a dare questa risposta, se il commerciante ci fa la cresta sti gran cazzi se a lui va bene, grazie al cazzo che gli va bene… e’ come dire “conviene che la apple faccia la cresta ai suoi prodotti” dipende, se la guardi dalla parte della apple si, conviene, e grazie rispondo io… percio’ non sono un bene dal punto di vista nostro

  14. …. alla faccia della microtransazione! bei tempi di ultimaonline quando era ASSOLUTAMENTE vietato vendere con soldi veri i vari ITEM!
    Ma a cosa vogliono arrivare questi sviluppatori? sperano di creare un brand e praticamente crearsi una bella pensione? PENSIONATI!
    Possibile che per editare una texture devo pagare?
    A questo punto sarebbe piu logico pagare per l’unrealengine e poi spendere qualcosa per ogni gioco..
    Ma poi scusate?? ma con halo cosa c’e’ da microtransare? Bo…

  15. Se un commerciante cresta, se c’è gente disposta a pagare è un bene per lui. Noi per ora abbiamo ancora il libero arbitrio e due dita di testa per non esser fregati.

  16. Gears è pieno di gente che paga per i costumini e le mimetiche, Lodoss. Ognuno è libero di spendere i soldi dove vuole, ma dopo non deve venire a lamentarsi se mettono a pagamento anche la schermata iniziale. Se la gente non vuole rischiare questo, deve semplicemente smettere di finanziare le SH con queste cagate. Questo vale anche per i free-to-play: saranno anche gratuiti, ma vedere che la competitività va a puttane perchè qualcuno vuole l’oggetto uber spendendo capitali è proprio triste. Fino a quando si limita agli oggetti puramente estetici, va bene, però dai c’è un limite a tutto (spero)…

  17. A me le microTRANSazioni stanno parecchio sulle palle in generale… poi ovviamente come dice lodoss, vanno bene finchè non influiscono sul gameplay (customizzazione esterna) ma se cominciano a diventare influenti sul gameplay,allora li la storia cambia. Non mi sembra giusto “obbligare” gli utenti a dover spendere ulteriori somme di denaro per avere le armi + fighe per fare il culo agli altri (della serie io me le posso permettere e tu no gne gne).
    Già ci stanno spolpando con DLC e affini… manca solo che sta fottuta moda delle transazioni prenda piede… infilateci anche una trave in culo se volete…

  18. abbasso le microtransazioni

  19. Lodoss, guarda fino a che si tratti di microtransazioni in cui ti compri le skin per armi e armature non mi fa caldo ne freddo, ma se non dovesse essere così li mi incazzerei e non poco.

  20. E si come no e poi i giochi costeranno quanto una console.

    E non è che hanno detto cosi in futuro i giochi costeranno meno, anzi costano sempre più.

    Su un gioco free to play e capibile perchè lo facciano, ma furoi dal sopra citato contesto non esiste.

    E soprattutto trovo veramente ingiusto e scorretto il fatto di agevolare ON-LINE chi paga di più.

    Dopo sfido che platini tutto e che hai uno score da paura, tanto basta pagare e tutto è lecito.

    No non è e non sarà mai lecito, e pensate all’XBOX dove per giunta si paga per giocare ON-line, beffa doppia.

    !° linee più veloci
    2° il gioco esce prima
    3° i giochi sono più veloci
    4° hhmmm hmmm a si sai che c’è, dato che loro hanno pagato un gozziglione in più di tè dato che fanno lutor di cognome, allora loro hanno i seguenti potenziamenti:

    !° tu di vita hai uno e l’oro 40990807987768756556453453523424
    2° hanno i pad con la preveggenza
    3° appena entran hanno lo sguardo del’aquila che ti individua sulla mappa
    4° i colpi tuoi fanno si e no 1 di danno metre loro inf
    5° decuplicata la velocità
    &° GOD MODE.

  21. avvantaggiarsi sugli altri perchè uno paga con le microtransazioni mi fà realmente arrabbiare, odio anche i dlc che mettono armi nuove e i boost pack di EA.

  22. Mi ha mandato una Mail la MS, dicendomi che su CoD sono appena uscite le mimetiche a pagamento per le armi “Versione Party Rock”.

    Posso dire la mia?
    E’ stato previsto l’inserimento di mimetiche a pagamento e/o cose così (perché saranno sicuramente cose così) già dall’inizio della progettazione del gioco. Perché? Perché a me col preorder hanno dato l’artic rifle, che altro non è se non il fucile da battaglia con mimetica artica. A fare 2+2 e a creare altre mimetiche, e venderle a 180mp il pacchetto non ci vuole tanto.

  23. mi sa anche per presa per il culo la mia domanda e’ se per caso fanno un gioco stradifficile e per finirlo DEVI comprare le microtransazioni per forza?
    cioe’ gia lo paghi e poi ci sei costretto mi girano completamente le palle…
    se invece il gioco lo puoi finire anche senza, e sei tu che devi decidere di oprendere le microtransazioni per sentirti piu’ figo, be allora e’ un’altra storia

    • Se parliamo di trama principale, allora sono d’accordo: anche se reputo veramente difficile (…ma non impossibile) la manifestazione di microtransazioni forzate per portare a termine un gioco, la cosa importante è che l’esperienza di gioco non venga penalizzata.
      Se parliamo di online, e Halo sicuramente saprà dire la sua, non c’è cazzo che tenga: le microtransazioni non devono esistere per tutti quegli elementi che possono modificare gameplay e/o abilità penalizzando di fatto colui che decide di non utilizzare questo canale “vantaggioso”.
      Insomma, un parere in linea con la maggior parte dei discepoli. Ok le skin e simili, decisamente contrario ai (come mi piace chiamarli) cheat legalizzati e venduti.

Lascia un commento