Tu chiamale se vuoi..

Videogiochi. Video giochi.
E’ questo il nostro hobby, la nostra passione, nostra croce e delizia. Spendiamo i nostri soldi, investiamo palate del nostro tempo libero e rinunciamo a preziose ore di sonno, litighiamo e gioiamo per un insieme di pixel sul nostro televisore. Eppure non sapremmo cosa fare senza. Seguiamo per mesi i titoli che sogniamo di giocare e poi, 70 euro e alcune ore dopo siamo già con la testa al prossimo acquisto.

Certo, alcuni potrebbero considerarlo un hobby come un altro, a noi i videogiochi e ad altri l’aeromodellismo, i francobolli, le auto da tamarrare.. però c’è qualcosa in più. Perché la consapevolezza di condividere i momenti che viviamo davanti alla console con altri milioni di persone, ci eleva dai semplici “hobbysti”. Il videogioco ha oggi una propria cultura, è uscito dalle vesti di passatempo di nicchia per diventare un fenomeno di massa quanto il cinema o la musica.

Ma che cosa lo rende tale? Qual è l’ingrediente che rende il videogaming più saporito di altre passioni, che cos’è che sta conquistando sempre più appassionati di tutte le età, a prescindere da retaggio ed estrazioni culturali? Che si tratti della nascita di un vero e proprio Uomo – Macchina, o piuttosto della naturale evoluzione del divertimento da salotto?

Via alle telefonate!

matyas

Prova a cercare ancora!

viper5

Zelda Breath Of The West – Zelda sviluppato in Occidente

Se Viperfritz non va a Zelda, allora Zelda andrà a Viperfritz. Questo è un pò ...

Lascia un commento