Grosso guaio a Kinect Town

Una delle cose più fighe da quando ho aperto l’Angolo è l’aver potuto intrattenere discussioni con voi ragazzi/e.
A volte tramite prosopopee di commenti ad un articolo qua sul blog, altre sul tubo oppure via mail.
Facendo un po’ i conti della serva, direi che in quest’ultimo caso 90% delle situazioni si tratta di un ragazzo che mi chiede pareri su un acquisto che vorrebbe fare o che magari vorrebbe sapere una mia opinione in merito ad un determinato argomento.

Ma nel restante 10% non ci si limita ad un botta e risposta tra me e il disperato in questione, ma si dà il via ad uno scambio di mail piuttosto corposo che, se vogliamo vedere, diventa una sorta di chiacchierata sicuramente molto più intima. Sfiorando quasi la sodomia.
E’ questo il caso di me e Drummer Furio, uno dei membri angolari più attivi, che alcuni giorni fa mi mandò una mail che vi riporto “paro paro”:

Ciao Farenz,
volevo porti una riflessione che mi è scaturita leggendo una notizia su spaziogames.
Ti riporto la notizia dal sito:

Phil Spencer, capo della divisione Xbox, ha recentemente parlato della periferica Kinect ammettendo in parte, anche se non apertamente, il fallimento del dispositivo. “Le nostra squadre continuano a studiare modi per rendere Kinect un’esperienza di intrattenimento migliore. Direi che questa area non ha sfondato e non so se lo farà” ha spiegato Spencer “Ci sono generi con i quali Kinect funziona davvero bene ma se stai giocando a Halo o a Call of Duty non c’è davvero uno scenario in cui sia possibile dire ‘Ho bisogno di un Kinect’.”

Ora non ho una One e non so se la comprerò mai, ma già di per sè leggere questa dichiarazione, pur non avendo investito un centesimo mi infastidisce profondamente. Cioè in pratica sta dicendo: vi abbiamo venduto quel cetriolo cartavetrato ed ora infilatevelo del posteriore. Ma come diavolo è possibile prima sostenere che sia parte fondamentale ed inscindibile per una completa esperienza e poi a distanza di un anno e mezzo uscirsene con “Ci sono generi con i quali Kinect funziona davvero bene ma se stai giocando a Halo o a Call of Duty non c’è davvero uno scenario in cui sia possibile dire ‘Ho bisogno di un Kinect‘.”? Ma davvero? Davvero si può deliberatamente perculare i propri clienti? Ma la cosa che mi chiedo è come riesca a non perdere credibilità e la fiducia di costoro. Probabilmente sono io ad essere esagerato, ma non riuscirei proprio ad accettarlo, visto e considerato che non si tratta certo di un’ammissione di fallimento di un esperimento non riuscito, ma si è trattato di un perseverare a spese di chi ha sborsato a suo tempo 100€ in più per un qualcosa che, ammette tra le righe, ma neanche troppo velatamente, è stata una presa per i fondelli e molto probabilmente sarà presto completamente abbandonato.
Perciò Farenz ti chiedo, cosa ti spinge ad avere (semmai tu ne abbia) fiducia in una società che così poco rispetto ha per i propri clienti? Quale perverso meccanismo ci tiene morbosamente attaccati a qualcosa che in un qualche modo ci ha danneggiati? (In questo caso i 100€ buttati al vento)
Il mio ovviamente è un esempio per un discorso più ampio che assolutamente nulla ha a che vedere con fanboysmi vari, essendo multipiatta da sempre, e che può applicarsi benissimo a quasiasi prodotto/azienda.

Fine della lettera.
Anzi, fine DI QUESTA lettera.

Perché come vi dicevo poco fa, la questione è andata avanti con uno scambio di messaggi veramente interessante, che naturalmente ho voluto condividere con voi per sentire anche il parere del resto della crew angolare.

Il punto focale della discussione credo sia il riuscire ad accettare, da parte di un videogiocatore, il fallimento di un qualcosa in cui si nutrivano speranze e soprattutto si erano investiti dei soldi.
Partirei con una premessa doverosa e che riguarda la mia situazione particolare.

Avendo comprato Xbox One al dayone, non avevo scelta.
Il kinect era incluso nel “bundle” della console.
Il kinect, all’epoca, veniva ancora dipinto da MS non come una periferica, ma bensì come un elemento fondamentale, imprescindibile e inscindibile dal resto della console.
Me lo porto a casa e via… ma rimembrando il declino del primo kinect, immaginavo che il secondo sarebbe diventato una semplice webcam da 8 etti.

A circa un anno dal dayone arrivò la notizia della One venduta senza Kinect.
Le mie palle non toccarono terra perché, conoscendo il distacco progressivo fra le vendite PS4-One, la sola politica concretamente attuabile da MS fu quella di pricedroppare la console… e qual era l’unico modo per poterla (già) deprezzare? Agire sul Kinect. Togliere il Kinect. E far pagare la console 100 euro in meno.
Ripeto, la notizia non mi colpì più di tanto, ma penso a chi il giorno prima di questa notizia, andò in negozio a comprarsi la sua One a 500 bombe completa dell’imprescindibile kinect e che il giorno dopo scoprì la news riguardo l’opzionalità di quest’ultimo.
Ed è proprio a queste persone che si riferì Drummer Furio. Coloro cioè che, prendendo in prestito un suo concetto filosofico, si sono ritrovate questo cetriolo cartavetrato infilato nel posteriore.

Però io mi chiedo… quindi?

Un videogiocatore che si ritrova in questa situazione (come in altri 1.000 esempi similari) cosa può fare?
Sia chiaro che questo non è un tentativo di giustificare MS, anche perché giustificare l’azienda non avrebbe senso, ma c’era davvero bisogno del comunicato di Phil Spencer per capire che il Kinect ormai avesse preso la strada dell’oblio?
E lamentarsi a cosa serve? a far riprendere le vendite del kinect? Non credo proprio.
A stimolare gli sviluppatori a creare delle feature esclusive per la versione One dei multipiatta?? Perché dovrebbero farlo, se anche Microsoft ormai non punta più sul Kinect e di conseguenza non investe più in questa periferica?

Lamentarsi ha senso?
Facciamo un passo indietro.
Indipendentemente da tutte le belle parole che MS espresse riguardo il “Kinect 2.0” durante le presentazioni di One, la memoria dei videogiocatori è stata cancellata da Will Smith?
Avevamo già dimenticato la fine del primo Kinect?
Fu una periferica dalle vendite a dir poco entusiasmanti (lo seppero vendere benissimo anche a me), quanto ci volle per rendersi conto che si trattava di un qualcosa di assolutamente inutile, mal supportato e che ci permise di compiere azioni che nel 99% dei casi erano più comode e soprattutto rapide tramite normalissimo pad.
Sulla base di cosa, quindi, i videogiocatori si crearono aspettative in merito all’inserimento di un Kinect 2.0 nei giochi per la nuova console Microsoft?

farenz

Ma soprattutto, peste e corna contro Microsoft, ma concretamente che si fa? Si compra la prossima Xbox al dayone.

Prova a cercare ancora!

xbox-game-pass-x019

Il Game Pass è il cancro dei videogiochi?

Beh? Mi sembra di aver scritto l’altro ieri l’ultimo articolo ed invece… Mi è nata ...

64 Più commentati

  1. Microsoft fa sempre così, per non parlare dell’assurda situazione di Windows Phone. Il problema di Kinect é che Microsoft ha esclusivamente thirdparty che (già dovendo bestemmiare per le prestazioni al ribasso rispetto PS4) non stanno a sbattersi per mettere features inutili sfruttabili dal Kinectoso. Loro per primi avrebbero dovuto crearci qualcosa e “mostrare la via”, ma come ben sappiamo, Xbox é quasi al 100% una console per multipiatta. Ne ho fatto le spese io con 360 dal 2011 in poi..

    • Potrei sapere qual è questa assurda situazione di Windows Phone?

    • commento imbecille,multipiatta al 100%? wtf?
      assurda situazione di wp? wtf? argomenta,sono curioso

      • Un sistema operativo costantemente indietro? Cortana, Office, Here diventate multiplatform e fatte anche meglio rispetto la controparte WP? Un SDK (WinRT) rilasciato in fretta e furia e mai più aggiornato? A più di un anno ancora non é disponibile la Clipboard sulle Universal Apps. Come avrete intuito, il mio lavoro é sviluppatore su piattaforma Windows. Per quanto riguarda Xbox 360, nominatemi un’esclusiva che non sia Halo, uscita dopo il 2011.

        • Sarà come dici tu, ma da utilizzatore di Windows Phone ne sono molto soddisfatto, più che con android o ios.
          A questo punto approfitto per chiederti cosa ne pensi dell’aggiornamento a wp10. Cambierà qualcosa sul fronte app? Conosci Project Astoria?

          • Non ho ancora messo le mani su W10 Phone, quindi incrocio le dita e spero non facciano ulteriori cavolate. Astoria, sempre meglio dell’emulatore nativo di app Android, che sarebbe stata la morte definitiva del WP SDK.

  2. A se quando si compra (o progetta) un accessorio si punta tutto sulla figaggine senza pensare alla praticità questi sono i risultati.

  3. Vista l’assurda mole di fregature che tutta l’industria videoludica cerca di rifilarci anno dopo anno e visto lo sconvolgente numero di gente a cui piace farsi fregare e che anzi elogiano il farsi fregare, questo del Kinect sembra semplicemente l’ennesimo episodio della stessa serie.

    Comincio a pensare che il cetriolo incartavetrato piaccia e piaccia anche parecchio.

  4. Io mi chiedo come abbia fatto Microsoft a toppare così alla grande quando con la precedente console aveva fatto delle scelte ben più felici.
    Sto parlando del lettore HDDVD che non ti veniva né venduto in bundle con la console e non era stato incorporato dentro la console, era l’acquirente quindi a decidere se comprarlo o meno, in modo da tenere il prezzo di vendita più concorrenziale rispetto a Sony. So che questo discorso non ha a che vedere con il Kinect però hanno il punto in comune ad essere usciti al lancio della console e si vedeva come Microsoft aveva politiche di marketing ben più concorrenziali rispetto ad queste ultime. Il punto è che bisogna lasciare che sia il giocatore a decidere cosa acquistare o meno… se invece di averlo messo per forza in bundle con la One aumentandone il prezzo (e 100€ in più rispetto a ps4 non sono affatto pochi) il Kinect fosse stato messo in vendita come periferica opzionale adesso le vendite della console sarebbero maggiori… Per me Microsoft è stata troppo presuntuosa ed eccone i risultati…

    • Capisco benissimo il perchè lo abbiano fatto.

      Quale era il problema del vecchio Kinect? Che non era supportato in maniera decente da nessuno.
      Perchè non era supportato? Perchè nessuno lo aveva e quindi non valeva la pena perdere tempo e denaro su qualcosa che sarebbe interessato a pochi.
      Questo lo ha portato in un circolo vizioso dove nessuno ci sviluppava sopra perchè nessuno lo aveva e nessuno lo comprava perchè nessuno ci sviluppava.

      Microsoft ha deciso di risolvere il problema decidendo di vendere a tutti il Kinect con la loro nuova console. Così gli sviluppatori non avrebbero più avuto la scusa del “non lo ha nessuno”.

      Questa mossa però era un GROSSO azzardo da parte di Microsoft e si è visto infatti come, nel momento in cui hanno visto che le console non vendevano, hanno deciso di ritrattare la cosa.

      • Io spero tu stia scherzando.
        Perché il tuo commento si basa su una partenza completamente errata.
        “Perché il primo kinect non era supportato. Perché nessuno lo aveva.”
        Si parla di più di 20 milioni di unità vendute. Nei primi 2 anni di vita di Kinect. Ti sembra nessuno?
        Significa che circa 1 persona su 4 in possesso di una 360 aveva in casa anche un kinect.
        Ma se anche fosse 1 persona su 10, il risultato secondo me sarebbe stato più che interessante.

        • Concordo con i tuoi numeri e proprio per questo li trovo insufficienti per giustificare lo spendere risorse per supportarlo.

          Vedila da questo punto di vista:
          Stai sviluppando un gioco multipiattaforma.
          Questo significa che, facciamola semplice, uscirà su Ps3 e Xbox360.
          Di conseguenza nel 50% di utenza ha la 360, un quarto di questi ha il Kinect.
          Un quarto di 50% è il 12.5%. Quasi un decimo, non mi sembra quindi un’utenza tale da giustificare nessun tipo di investimento. Consideriamo poi non ho messo nell’operazione il fatto che il gioco probabilmente usciva anche su PC o Wii che erano comunque presenti nella scorsa generazione, cosa che avrebbe abbassato ulteriormente la percentuale.

          • Ah beh, ma questo allora è tutto un altro discorso, che tra l’altro condivido.
            Il fatto è che a prescindere da ciò, almeno inizialmente, cioè già dalla release del primo Kinect, microsoft avrebbe dovuto investire maggiormente ( traduzione = pagare di più gli sviluppatori) per sviluppare feature esclusive per Kinect, mentre si è trattato di casi isolati e tra l’altro poco riusciti.
            Col Kinect 2.0 invece sembra proprio che non solo non abbiano incentivato maggiormente i team di sviluppo a far ciò, ma sembra invece che non abbiano investito proprio una clava.

        • Sicuramente Microsoft ha fatto i suoi sbagli,ma non credo sia solo lei il problema

          Vedo tanti lagnarsi sul Kinect che non viene utilizzato e blabla

          Quando escono titoli con valutazioni positive che lo sfruttano(D4) nessuno li compra o il volgo esclama “Kinect vade retro”

          La domanda che ti pongo io invece è”Siamo proprio sicuri che ai giocatori interessi il Kinect?
          Per me la risposta è NO e che il Kinect,sia solamente usato come scusa per lamentarsi a prescindere

      • Io penso che più semplicemente la Microsoft continui a toppare nel gestire i rapporti con i third party.
        Quando si hanno due console che offrono le stesse potenzialità, difficilmente le software house si astengono dal realizzare i videogiochi perché siano multipiattaforma (a meno che non firmino un contratto di esclusiva con un’ azienda specifica) e di conseguenza non gli conviene programmare delle funzionalità esclusive per una console specifica, tanto meno per valorizzarne una periferica.
        Sarebbe una decisione rischiosa e controproducente, sia che suddetta console abbia vendite maggiori delle concorrenti che nel caso opposto: nel primo scenario attirerebbe maggiormente gli utenti della console con i contenuti aggiuntivi, che è letteralmente la ragione opposta per cui sviluppare un multipiattaforma (aumentare le vendite allargando l’ utenza); nel secondo caso sarebbe uno spreco di risorse che i guadagni non coprirebbero.

        La MS ha sempre trascurato queste manovre commerciali; difatti, uno dei pochi fattori che ha garantito la sopravvivenza della 360 (altri sono il prezzo più contenuto e un buon servizio online), è sempre stato il fatto che i giochi venissero programmati prima su di essa, per via di un hardware più semplice di quello della PlayStation 3 e, appunto, di uno completamente diverso per la Wii, e quindi i giochi multipiatta avessero prestazioni migliori; ma a parte questo non presentava quasi nessuna esclusiva, eccetto i soliti Gears of War e Halo. Almeno, non nello stesso numero della PS3, e sicuramente non della Wii, che è nella situazione opposta.

        Ma questa non è stata tanto un’ astuta strategia, quanto la fortunata conseguenza degli errori commessi dalle altre aziende rivali: la Microsoft deve la propria sopravvivenza al mercato principalmente agli auto-sgambetti delle concorrenti, nonostante i quali non è nemmeno riuscire a uscirne completamente vincitrice!
        Una situazione simile per i più dovrebbe essere evidente sintomo dell’ incompetenza dei responsabili al marketing, eppure continuano la grande M non sembra voler cambiare linea di pensiero.

        Quando la fortuna però si esaurisce, non si può insistere nel fare sempre le stesse cose; gli errori si ripercuotuono pesantemente sui loro artefici, e così infatti è stato.
        Tralasciando le tanto discusse decisoni sui DRM e le restrizioni, poi fortunatamente ritrattate, la Microsoft per la nuova generazione ha presentato una console dallo stesso potenziale della concorrente Sony, ma con un bundle obbligatorio che andava a inficiare sul prezzo del prodotto stesso. L’ obbiettivo voleva essere spingere le SH a sfruttare il potenziale del Kinect, il risultato invece è stato condurre un’ enorme fetta di acquirenti verso la più economica PS4.
        Non a caso, la prima mossa per cercare di riconquistarli è stata prima eliminare il Kinect, poi abbassare il prezzo e adesso, non so se è una promozione locale, ho potuto trovare al Mediaworld della mia città (Pieve Fissiraga, in provincia di Lodi) la Xbox One a 400E CON Kinect e 300 senza.

        • *La Sony, al contrario, ha solo recentemente abbassato il prezzo della propria di appena un ventello. Evidentemente perché se lo può permettere.

          Per quanto riguarda le potenzialità del Kinect, invece, non sono assolutamente d’ accordo!
          Personalmente reputo che potrebbe essere integrato in molti giochi, principalmente i comandi vocali, anche in quelli citati precedentemente. La vera ragione per cui ciò non accade è perché nessun team di sviluppo vuole prendersi la briga di soffermarsi a esplorare le possibilità delle nuove tecnologie, e non la tanto famigerata incompatibilità.

          È una delle cose che più mi rammarica delle tecnologie videoludiche moderne: ne abbiamo una grande varietà, dalle enormi potenzialità, ma si preferisce rimanere sempre sui più classici e sicuri sistemi di interazione tramite pad per mancanza di intraprendenza.
          Vogliamo parlare della VALVE, che ha ritrattato il design originale del controller dello Steam Box per uno più tradizionale?

          Anche la Wii, nonostante presentasse le periferiche più originali e nonostante inizialmente sembrasse proporre l’ arrivo di una nuova epoca, quella dei sensori di movimento (cosa che è effettivamente avvenuta, ma non come ci aspettavamo), non si è mai discostata troppo dalle funzionalità canoniche. Basti pensare che in “New Super Mario Bros. Wii” giriamo il controller e lo usiamo come il pad di un vecchio NES mentre le funzionalità dei controller di movimento sono reindirizzate a funzionalità secondarie, e così è stato anche per molti altri giochi; all’ epoca reputai la cosa, oltre che una presa in giro, quasi un vero tradimento della Nintendo, verso l’ utenza, ma soprattutto verso sè stessa e tutto ciò che avrebbe potuto realizzare.
          E non parliamo del sixaxis…

          Oggi queste tecnologie, a cui accosterei pure quelle dei dispositivi mobile, vengono sfruttate unicamente per lo sviluppo di giochi casual perché garantiscono un rientro sicuro, attraverso le tasche dei videogiocatori occasionali e meno impegnati, che costituiscono oggi un’ enorme percentuale degli utenti.

          Quindi, ricollegandomi al mio commento precedente, reputo che la Microsoft dovrebbe darsi una mossa e agire in prima linea, mostrare un po’ di intraprendenza concentrandosi sullo studiare e sviluppare ciò che i loro prodotti possono offrire, invece che puntare continuamente sulla fortuna, sugli errori altrui e sui guadagni facili. Anche perché ad agire così, il fallimento non è poi tanto lontano.

  5. travis89touchdown

    Io credo che lamentarsi ha poco senso ora, ma forse gli utenti MS non l’hanno fatto abbastanza ai tempi della 360. Perchè se con il primo Kinect il malcontento fosse DAVVERO alto, forse l’azienda avrebbe agito diversamente, o dando reale priorità al secondo Kinect o valutando l’idea di non investirci più.
    Se ci pensiamo, Microsoft si è trovata con le spalle al muro in più di un caso con la One, e il malcontento dell’utenza (e quindi la prospettiva di non vendere abbastanza) gli ha fatto cambiare rotta: penso all’internet obbligatorio, poi tolto, al blocco degli scambi di giochi, poi tolto, e poi il Kinect…
    PERSONALMENTE, nella scelta della console next gen (quindi in quasi totale assenza di nuovi giochi), avrei valutato parecchio prima di comprare una One, specie se scottato dalla questione kinect della console precedente. Questo era l’unico segnale da dare a Microsoft: PRIMA dimostrami che quei 100 euro in più rispetto alla concorrenza sono un buon investimento, POI procedo all’acquisto.
    Questa sarebbe stata una cosa saggia da fare, più che lamentarsi dopo aver acquistato la console più costosa sul mercato.

  6. Le dichiarazioni di Spencer sono una poracciata..c’è poco da dire. Per quello che mi riguarda non sono rimasto deluso dal Kinect (o in generale dalla politica di Microsoft di appiopparcelo) per il semplice fatto che sapevo fin dall’inizio che avrebbe floppato pure questo.

    Di solito si dice “non c’è due senza tre”,beh..speriamo che almeno nella prossima gen ce lo risparmino.
    Errare è umano,perseverare è diabolico.

  7. si potrebbe dire la stessa cosa per Vita imho,no basta non comprarle le cose

  8. cari tutti,
    un modo per utilizzare le webcam esiste, è qualcosa di semplice, utile e soprattutto pieno di significato:

    organizziamo un flash mob e mostriamo tutti le nostre chiappe pelose su twitch con un bel cartello “QUESTO E’ QUELLO CHE PENSIAMO DI QUESTE PERIFERICHE”

  9. Fiducia? Credi che la maggior parte di noi abbia fiducia???

    ti ricapitolo alcuni avvenimenti degli ultimi anni:
    -vengono sdoganati DLC a pagamento, online a pagamento (da MS), season pass sulla fiducia, giochi che non hanno avuto betatesting perchè tanto si “scaricano le toppe”

    -MS lancia il primo kinect promettendo cose meravigliose senza avere nulla in mano (e molti ci cascano)
    -MS tenta di inchiappettare tutti con DRM sulla loro nuova console (la gente si incazza ed è costretta a cambiare idea altrimenti vendite=0)
    -MS fa uscire una console con Kinekt 2 obbligatorio e spacciato come fondamentale

    meanwhile….

    -Sony decide che anche lei farà pagare l’online
    -Sony decide di lanciare una nuova console portatile superfiga su cui però cui siano solo giochi indie, illudendo chi l’aveva comprata nei primi mesi di vita

    tralascio Nintendo anche se qualche sassolino nella scarpa ce l’avrei

    Detto questo, zero fiducia. Ci si guarda alle spalle e si cammina rasente muro.

    • Descrizione fedele di quanto stia avvenendo.
      Io invece sarei curioso di sapere veramente cos’ hai da dire sulla Nintendo.
      Io, pur non idolatrando i loro titoli più forti (Legend of Zelda e Super Mario vari), trovo che la loro console se la stiano gestendo bene. I titoli, anche Third Party, sono numerosi, le esclusive anche…
      L’ unica cosa che avrei da lamentare è l’ aver fatto uscire così tante versioni di 3DS (5 in 4 anni, di cui solo le ultime due con l’ analogico tanto agognato) e l’ inutilizzo effettivo del 3D.
      Forse l’ aver fatto uscire quest’ ultimo a 250 con pochi titoli, per poi abbassare il prezzo dopo poco per le basse vendite?

      • Si in parte ci hai azzeccato, comunque
        Nintendo:
        – con Wii Nintendo decide di mollare il pubblico di fedeli appassionati in favore dei casualoni e propone una console tecnologicamente retrograda. Morale della favola: nel breve periodo gli va di lusso ma con Wii u non riesce a sfondare e a ripetersi perché i casualoni sono, appunto, casualoni. E intanto la vecchia fanbase é passata alla concorrenza.
        – con 3ds vengono proposte versioni su versioni, fino ad arrivare alla burla dell’ultima con revisione hardware, che ha addirittura delle esclusive…

  10. E’ per evitare questo genere di spese avventate che frequento l’angolo, se la “saga del move” di Farenz fosse uscita prima mi sarei evitato di comprare il dildo colorato della Sony, altro esempio secondo me di una periferica “fallimentare”.

    Come dice Farenz se le vendite “ci sono” e naturale iniziare questo circolo vizioso per cui quest’ultima viene “evoluta” nell’arco del tempo sul nuovo hardware, non c’è una reale colpa è semplicemente la legge del mercato, se si vede una “domanda” è ovvio rispondere con un “offerta”.

    In questo caso però il tutto è stato troppo forzato (l’includere il kinect nel bundle), probabilmente dettato forze maggiori all’interno di MS che si sono accorti della direzione già fallimentare del progetto e volevano correggere la rotta (non riuscendoci).

    Da semplice fruitore di queste periferiche falimentari l’unica soluzione è fare “tesoro” di queste lezioni, se mai uscisse un move 2.0 lo vado personalmente a infilare nel deretano a sony XD

  11. Con un’ammissione di colpa a parer mio avrebbero dovuto annunciare con largo anticipo l’uscita di una versione sprovvista di Kinect. Cosìcchè chiunque fosse stato interessato all’acquisto della Console avrebbe potuto fare una scelta più consapevole: La compro ora e sborso cento carte in più, con annesso soprammobile, oppure attendo 2-3 mesi, risparmiando il “centone” e facendo a meno dell’inutile Kinect?

  12. cosa ti spinge ad avere (semmai tu ne abbia) fiducia in una società che così poco rispetto ha per i propri clienti?

    Si chiama dogma.
    E’ la stessa materia con cui vengono nutriti tutti i fanboy.
    Fanboy apple che davanti a benchmark che dimostrano l’inferiorità delle proprie macchine, dicono che sono ‘farlocchi’
    Fanboy di One o PS che guardano il pelo del culo del personaggio per poter dire ‘eh..la grafica su X o Y è migliore’ (ma che poi quando salta fuori il discorso pc ‘eh..ma la grafica non conta’)
    Fanboy pc che ‘la graffffica è tutto’
    Fanboy nvidia che ‘ i driver x amd escono una volta al lustro’
    Ecc ecc ecc.
    Sostanzialmente tutte scuse x accettare meglio il fatto di averlo preso in culo, o per un motivo o per un altro.

  13. Io sono (ero?) il primo a dire che lamentarsi ha efficacia nulla sulle scelte di una compagnia. Che si doveva continuare a fare, perchè prendere un inculata e poi mostrare all’azienda che te l’ha servita un sorriso a trentadue denti gli fa solo intendere che ti deve inculare ancora, mentre se li mandi affanculo (forse) non ti inculeranno di nuovo. Probabilmente lo faranno ancora, ma cè una piccola speranza.

    Detto ciò ultimamente mi sono ricreduto, ci sono stati casi, il finale di mass effect 3 (non tanto una cosa sostanziale come cambiamento ma si parla di Ea), steam che fa marcia indietro sulle mod a pagamento per la rabbia popolare…
    Anzi perfino nel caso xbox one nello specifico cè un esempio del genere; hanno annunciato il sempre online, no usato, drm ovunque etc etc poi la gente gli ha ricoperti di un tale mare di merda che sono stati costretti a toglierli.
    Col kinect invece, per me, la gente si è indignata ma non “abbastanza”. L’altro kinect non aveva venduto una miseria, lo odiavano quasi tutti ma i suoi numeri gli aveva, e il fenomeno popolare dell’ “l’xbox one ha il kinect e per questo fa schifo” non è mai nato a tal punto da sollevare una lamentazione generale. Mentre tutti si lamentavano delle altre politiche sopracitate con sony che faceva pubblicità ad hoc, il kinect non stava simpatico ai più ma la cosa finiva li.
    Io credo che se nel momento in cui ms ritrattava tutto, la gente avesse tirato su la stessa rabbia verso il kinect come quella che ha tirato fuori per le altre politiche la scelta one senza, one con per me l’avremmo avuta al lancio e non mesi dopo, quando comunque è successa tacitamente la stessa cosa, solo senza passare per il “vaffanculo microsoft a 100 euro in più ti puoi tenere la console per quel coso” ma direttamente al “mi dia una ps4 per favore”.

    Io sono arrivato a pensare che il lamentarsi può portare dei frutti ma a due condizioni abbastanza pesanti:
    Uno la quantità di gente e la quantità di rabbia nel protestare. Se sono quattro gatti possono anche prendere i forconi a nessuno importa. Così come se un milione di persone “tiene il broncio” (come col kinect della one) a nessuno importa ugualmente.
    Due la casa a cui si fa la lamentela. Alcune aziende vanno avanti come schiacciasassi quindi con loro lamentarsi è più che inutile, altre campano sull’immagine che hanno quindi ci tengono a tenerla bene.

  14. Ho letto la maggior parte dei vostri commenti, dico la mia.
    Premetto che ho preso l’xbox one al day one, credendo davvero che il kinect potesse dare una nuova impronta ai giochi, pensavo ad un halo, ad un forza, ad un gears dove davvero questa periferica avrebbe potuto fare la differenza…su internet i sonari incalliti, prendevano in giro i boxari, era una guerra, la mia ragazza ha le tette più grandi, si ma la mia, ha il culetto più sodo….insomma un botta e risposta da fan boy, nel quale venivano fuori discussioni al limite del tragicomico.

    Ma veniamo al punto della questione, il kinect, e dò ragione ad altri utenti che sono intervenuti, non è che l’ultima ruota del carro, lamentarsi cari utenti, serve fino a un certo punto, le software house, quelle che fanno i giochi come si deve e DLC, onesti, sono solo una parte del grande mondo dei videogiochi.

    Sta a noi decidere e comprare, e infine, capire come meglio spendere i nostri soldi.
    MS sarà pure un’azienda che ha poco rispetto per l’utenza, ricordo anch’io che dal 2011 al 2014, per xbox 360 a livello di esclusive è uscito poco o nulla, tuttavia io, da possessore di play 4 da oltre 1 anno, ho deciso di ricomprare l’xbox one, credo entro luglio agosto, perchè comunque usciranno a fine anno: halo 5, forza 6 e rise of tomb raider, per non parlare di quantum break e fable legend in uscita qualche mese dopo…

    Il succo del mio discorso è, okey fare le petizioni, okey lamentarsi, ma capire anche bene cosa fare e capire che le software house serie ci sono: project cars e the witcher 3 (e al 99% batman), sono delle gemme che sono uscite così, solo perchè gli sviluppatori hanno deciso di posticipare di alcuni mesi l’uscita e quindi dare all’utenza un prodotto (quasi) perfetto, al quale giocare.

  15. Aspettare almeno un anno…..

  16. Certo è che se ci fosse stato il simbolo della ps sopra invece di quello xbox ora in Italia lo avremmo tutti osannato.
    Invece del solito articolo contro microsoft che fa avere click dalla fascia pre adolescenziale ora ne avremmo uno in cui si elogia quanto sia figa come periferica anche solo per infilarsela nel culo.

    Un po come quando ai tempi di ps3 si cercava in ogni modo di esaltare i dildoni fosforescenti per bambini con problemi motori.

    Ora aspetto al varco il finto visore vr con i giochini in wireframe che tenterete di elogiare in ogni modo in fraudolente review-scontro con l’oculus ed il vive al fine di giustificare l’acuisto del tablet più potente del mondo.

  17. La questione è molto semplice, Spencer si è ancora una volta trovato a dover pulire la merda lasciata da Mattrick, che il Kinect sia una periferica mal sfruttata lo sapevamo dalla scorsa generazione, e se vi siete presi la console al day one non siete stati in grado di resistere all’hype o avete accettato il rischio che comporta essere un acquirente iniziale, non ha senso dire ” cosa ti spinge ad avere (semmai tu ne abbia) fiducia in una società che così poco rispetto ha per i propri clienti? ” visto che la società è cambiata completamente dalla presentazione della One, il Kinect era ormai li, non ci si poteva far niente, ma Spencer l’aveva fatto capire subito che non gliene fregava nulla, infatti dopo sei mesi è stato tolto, piuttosto vorrei far notare che le stesse analoghe considerazioni possono essere fatte per PSVita, solo che buona parte degli acquirenti continuano a difenderla senza un motivo, ma probabilmente se ci fosse scritto Microsoft sopra sarebbe considerato uno schifo

    • Perdonami ma non è così. Tutti abbiamo condannato Sony più e più volte per la politica scellerata che ha adottato con vita, eppure in fondo, se vuoi accenderla Sony ti dà ogni mese un paio di motivi per farlo. Che poi siano indie da quattro soldi o porting da home console e non i AAA che tutti vorremmo è un altro discorso. La questione è che per quanto giustamente Spencer tenti di rimediare ai danni causati da Mattrick, una volta venduti diversi milioni di Kinect, mi aspetterei che la Ms supportasse in un qualche modo la periferica per tutto il ciclo di vita della One per rispetto a chi l’ha comprato, trattandosi di un numero di unità assolutamente non basso. Ricondurre la questione al solito attacco contro Ms è sbagliato nonché semplicistico, e dimostra che i pregiudizi non sono da parte di chi tratta la questione ma di chi la mette su questo piano.

      • Mai detto che sia un attacco contro Microsoft, che il voler vendere il Kinect sia stato un errore non ci sono dubbi e infatti io non ho comprato quello per 360 e non ho intenzione di prendere quello per One, il mio commento riguardava il fatto che molti sembra non si siano accorti dei cambi ai piani alti di MS e delle conseguenze che questo comporta, tra cui la revisione totale di diverse politiche, continuando a additare la compagnia come incoerente che non sa seguire le sue decisioni, che la PSVita sia stata attaccata dai giocatori più accaniti non ci sono dubbi, ma ti garantisco che su siti con un utenza più ampia o su pagine facebook legate ai videogiochi vedo sempre gente che non fa altro che difendere il proprio acquisto, conosco un ragazzo che mi ha detto di essere soddisfattissimo della sua console, gli ho chiesto a cosa avesse giocato, mi ha dato un elenco di indie e io gli ho fatto notare che quei giochi li avevo tutti su altre piattaforme (Steam, Live Arcade e Hotline Miami su PS3) e che tra i vari sconti li avevo sempre pagati meno di quanto lui avesse pagato di abbonamento al PSN, è sbiancato visibilmente, pensava che tutti quei giochi li potesse giocare solo li e si era praticamente comprato una console per farlo. Comunque sia io non penso ci sia un attacco contro Microsoft, è stata giustamente criticata più volte a causa di alcune scelte scellerate da cui si è fatta una cattiva nomea, che ovviamente ha incrementato le critiche in seguito, la cosa è che se chiunque fa cagate (Microsoft, Nintendo con WiiU, EA con i DLC e pass online, Ubisoft con WD e AC Unity e via dicendo) viene massacrata di critiche, se Sony invece fa qualcosa (e ne ha fatte, online a pagamento su PS4 quasi annunciato sottovoce, molti si sono comprati la console senza saperlo, Vita mal supportata, giochi multipiattaforma spacciati per esclusive con gente che crede che PT, MGSV, WatchDogs, Destiny, FFXV e KH3 siano disponibili solo su conosole Sony, continui problemi al PSN, SFV esclusiva, notizia accolta giusto un pelo diversamente dall’esclusività di TR, e via dicendo) va tutto bene perchè è mamma Sony è “for the players”, sinceramente da giocatore multipiatta (PC, una console Microsoft, quattro console Sony e quattro console Nintendo nella mia vita) a volte ho la nausea per il favoritismo spudorato nei confronti di Sony che c’è in rete

        • Guarda il punto non è non essersi accorti del cambio di politica di Ms quanto il fatto che se lanci un qualcosa sul mercato e ne piazzi qualche milione sarebbe corretto supportarlo per tutto il suo ciclo vitale. Non è che vita non abbia giochi, è che non ha esclusive ma solo indie e porting. Kinect invece non ha nulla e non avrà nulla. Per il resto sono d’accordo con te.

  18. Mi ricordo ancora quando sono andato al gamestop a comprare il primo kinect e sborsare i miei bei 150 € più altri 40 per un gioco e con il quale in totale avrò giocato nemmeno 10 ore. Il bello è stato circa un anno fa quando sono tornato al gamestop per ridargli il kinect e la loro offerta è stata di ben 8 € facendomi vedere dietro di se che ne avevano tantissimi che non vendevano. Ora uguale lo hanno venduto come fondamentale ma questo non è stato. Per supportare una periferica come kinect si dovrebbero proprio creare titoli esclusivamente per lei perchè qualsiasi cazzatina che mettono all’interno di multipiatta non giustificherà mai il suo acquisto. Io il mio kinect l ho riportato a casa e riposto forse tra qualche centinaio di anni avrà grandissimo valore!!!

  19. La stessa cosa sta accadendo a Sony con PS Vita, proprio ieri il CEO ha dichiarato la console più morta che viva, un videogiocatore dovrebbe semplicemente accettare le cose perché un discorso simile si può fare con kickstarter che ormai diventato una modo e tanti videogiocatori sognatori investono su un progetto che poi potrebbe non essere raggiunto o supportato. Questo non giustifica nessuno, semplicemente dobbiamo accettare le cose se vogliamo provare a sostenere una cosa dobbiamo essere consapevoli che questa cosa potrebbe anche non funzionare

  20. Mi sembrava Magalli quello nella foto o.O

  21. come vendere una periferica che non serve ad un cazzo, e rifilarla a tutti i gamers nel mondo?

    ma certooooooooo la vendiamo obbligatoriamente insieme alla console dichiarandolo essenziale per far funzionare la console stessa…..

    ed io che faccio come uno stronzo? MA LA COMPRO NATURALMENTE

    dopo aver speso tanti soldi per la progettazione del kinect la microsoft a pensato bene di vendercelo per forza, ma non ha fatto i conti con la sony che mise sul mercato la console a 100 euro in meno.
    e sappiamo tutti come ando’ a finire ancora oggi la ps4 e’ la piu’ venduta di tutte le console, perfino in germania sta spopolando.

    percio’ la microsoft oltre a non riuscire a vendere il FOTTUTISSIMO kinect ci stava perdendo anche nelle console,
    non riuscendo a vendere neanche quelle.

    percio’ cosa fecero sti stronzi CORSERO ai ripari e levando il kinect nella scatola cercando di vendere ALMENO la console

    forse microsoft pensa che siamo deficienti ma tutto questo noi tutti l’avevamo capito CARA FOTTUTA MICROSOFT DI merda.

    il problema che se prendi per il culo la gente sulle vendite prima o poi le paghi.

    ricordando comunque a tutti che comunque la xbox one e’ una bella console infondo e fatta bene.

    • Vorrei fare notare che la Sony ha presentato PS4 DOPO la presentazione di XB1. TUTTE le locandine commerciali di PS4 del periodo riportavano la PS4 con joypad e WEBCAM INCLUSA. Secondo molti analisti PS4 sarebbe dovuta essere venduta in bundle con la webcam, ma dopo la tiepida accoglienza di Kinect decisero di optare per il piano B, cioè 100 euro di meno e confezione scarna (ricordate le cuffiette cinesissime?) SENZA webcam.
      Sono stati indubbiamente più furbi, perché il Kinect è tecnicamente più avanzato della webcam Sony e sarebbe stato un grosso punto a sfavore, e hanno saputo reagire in fretta.
      Questi tipi di sensore entreranno nelle nostre case COMUNQUE, solo non subito. Sony lo ha capito, MS ha provato il colpo di fortuna.

      • vuoi che sia sincero? avrei preferito che avesse fatto come la nintendo col 3ds quando lo vendetero a prezzo troppo alto
        la microsoft doveva abbassare il prezzo COL KINECT ed a chi lo aveva preso gli regalava un paio di giochi
        non come hanno fatto loro facendo figura di merda su figura di merda.
        cazzo ma passerebbe anche a me la voglia di comprarlo…

  22. Farenz ricordo un tuo video sul tubo…vado a vedere…Faccia di Nerd 12 dove tu ed Avo avete dato dentro il primo kinect per 45 euro, per poi lollarvi romanticamente al tramonto in riva ad un fiume.
    Quindi già all’epoca 360 aveva deluso le aspettative e Microsoft ne era ben cosciente. E cosa fa? Decide di sviluppare un nuovo kinect potenziato che non avrebbe deluso le aspettative.
    Fin qua ci può stare ma la cosa che mi ha lasciato basito è stata la mancanza di supporto al kinotto, cioè………
    lo avete reso obbligatorio e poi non vi pigliate il disturbo di creare qualcosa di figo a supporto???
    Io mi sarei immaginato magari un gioco di Star Wars dove affettare i nemici con la spada laser, qualcosa di figherrimo per rendere appetibile quella ostrega di telecamera.
    Invece sono stati solo capaci di terrorizzare i clienti con i vari online obbligatorio, morte ai giochi usati,
    kinect che ti spia mentre trombi in soggiorno (con l’amante) ecc. ecc.
    Ottimo lavoro!

  23. In un futuro abbastanza prossimo il riconoscimento posturale sarà abbastanza diffuso su tutta una serie di apparecchi (già lo è su alcune TV per cambiare canale con un gesto della mano ad esempio, o su alcune automobili per capire se azionare o no l’airbag). Questo tipo di sensori diventerà economico da produrre e abbastanza piccolo da essere messo ovunque, come un ricevitore GPS o una videocamera. Quindi è indubbiamente il futuro.
    Chi picchia per primo picchia due volte, per cui MS ha tentato la fortuna cercando di spacciare la periferica come indispensabile, per entrare prima nel mercato e dettare lo standard e avere un vantaggio competitivo. Purtroppo per lei sia la tecnologia sia il pubblico non sono ancora abbastanza maturi per questo, quindi il kinect ha economicamente fallito.

    Il giocatore cosa può fare? Beh quello che ha fatto: io credo che la maggior parte credesse che il kinect non sarebbe andato lontano e una buona fetta di questi ha rimandato l’acquisto (o dirottato su PS4) proprio per evitare di spendere di più per un accessorio che riteneva inutile. Altri hanno comunque preferito comprare al day one e bon. Il divario di vendite penso sia anche dovuto a questo tipo di ragionamento, almeno nella fase iniziale di vita delle console.

  24. Non capisco la lamentela. Microsoft, suo malgrado, ci credeva DAVVERO nel Kinect. Non hanno cercato di perculare nessuno, semplicemente sono stati ingenui. Come è stata ingenua Sony con PSP e PS Vita. Come è stata ingenua Nintendo con il Wii U e con il Nintendo 2ds o come cazzo si chiamava.

    L’hanno ammesso, si sono cosparsi il capo di cenere e ora chiedono scusa. Ma ovviamente i soldi indietro non li possono restituire. E’ così che va il mondo. Non sono mica tutti come CD Projekt.

  25. Più che altro la mancanza totale di casual games (anche in forma di porting dalla old gen) che sfruttino la periferica, e pure sony fà la stessa cosa, eppure su ps3 ci sono bei giochi per bambini con il move come “start the party” e il wonderbook con 3 giochi all’attivo, su next gen il nulla, mi chiedo se arriveranno mai o realmente si dovrà buttare il kinect nel cesso!

  26. 1- Penso che chiunque abbia provato kinect su 360, si sia reso conto che il problema principale fosse la latenza.
    La periferica funzionava correttamente, ma tra lag e titoli ottimizzati male, ci saranno un paio di giochi che (giocati quei 30min eh) riescono nello scopo di divertire.
    2- Il Kinect 2 non mi ha deluso. Funziona esattamente come mi aspettavo. Non è perfetto, ma fa il suo lavoro. Peccato che ormai lo utilizzo solo per accendi/spegni la console.
    3- Phil Spencer è stato sincero.
    Da quanto tempo non esce un gioco che abbia qualche funzione particolare per kinect?
    E penso che in futuro cambierà ben poco.
    Inoltre non può rispondere delle colpe di Don Mattrick, era lui a capo della divisione all’epoca.

    Kinect è stato abbandonato per avere qualche pixel in più e non è un mistero.
    Ad oggi vende più il 1080p che le esclusive.

  27. Beh, anche Sony e Nintendo hanno fatto le loro belle cazzate.
    Io non ho mai desiderato un kinect, come un move (o l’eye toy, se vi ricordate) o una Wii.. Semplicemente perchè gioco soprattutto da solo e mi sentirei un coglione a fare le mossette davanti alla tv. Comunque penso che a sto punto sia MOLTO più interessante il discorso Oculus Rift e simili. Che sia quello il futuro?

  28. Oculus Rift io lo provai 2 anni fà circa a Roma, diciamo che, per chi soffre di giramenti di testa o nausea, è un prodotto fortemente sconsigliato, anche se, secondo me le potenzialità ci sono.
    Io provai una specie di platform in 3D, praticamente l’assistente ti mette questo marchingegno in testa, tipo casco spaziale, e sicuramente hai una sensazione diversissima che giocare col pad, poco ma sicuro, bisogna chiaramente vedere gli sviluppatori quanto credono in questo progetto, MS e Sony hanno mostrato qualcosa di simile se non vado errato.

  29. Sulla base di cosa, quindi, i videogiocatori si crearono aspettative in merito all’inserimento di un Kinect 2.0 nei giochi per la nuova console Microsoft?
    Sulla base del semplice principio americano nuovo = bello che fa comprare tantissime cazzate, ovvero il fidarsi del marketing e/o vedere tutto con le lenti della tifoseria.
    Mentre lamentarsi postumamente non sarà molto utile (oddio, fino ad un certo punto, visto che se è informativo, è certamente utile a qualcuno), prendere atto dell’inculata ricevuta, del come e perchè la sia ricevuta è viceversa qualcosa di doveroso e necessario per la sopravvivenza in un mercato che non prova a soddisfare delle esigenze o a portare innovazione (si contano sulla mano di un monco i titoli innovativi degli ultimi 4-5 anni).
    La realizzazione “col Kinect ho preso un’inculata” è anzitutto indice di maturità, è il bambino a credere che sia una sconfitta, ma paradossalmente quello che spesso vediamo sono patetiche arrampicate sui muri per provare a giustificare l’ingiustificabile, facendo disinformazione nel processo.
    Voglio dire…siamo nel 2015 e ancora è largamente diffusa l’idealizzazione del mercato, con le aziende personificate e l’ottica del buono/cattivo come unica lente attraverso cui vedere.

    Attenzione, non sto affatto andando a parare su di un “quindi se hai preso una One sei un coglione”, visto che è un discorso valido a prescindere dal contesto, ma che rendersi conto di cosa sia un’inculata e contestualmente avere un minimo di memoria, è sicuramente l’atteggiamento migliore possibile.

    • Signore Del Vuoto

      Se i consumatori sviluppassero maggior senso critico le case produttrici sarebbero COSTRETTE a creare prodotti migliori ed a venderli ad un prezzo giusto.

      • E il senso criitico lo sviluppi con approfondimenti ed interessamento (non con multiplayer o spaziogames, di fattti basta vedere che anche qua non è che giri tutta sta attenzione, anzi…), tenendo un minimo di traccia di abbia fatto cosa, la realtà è che già oggi, molti hanno dimenticato o minimizzano il fail del psn store e sono sempre lesivi atteggiamenti da nutella fanboy del genere.

  30. Bah il discorso è molto complicato ed esteso quanto la distanza che separa noi comuni mortali da queste elite.
    Ci facciamo inculare continuamente e pedissequamente da media, politici e banchieri quindi la Microsoft ed il Kinect mi sembra l’ultimo dei nostri problemi…

    Per quanto riguarda la fiducia sul Kinect 2.0…boh, perché, qualcuno ne aveva?

Lascia un commento